La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Perché gli europei hanno colonizzato il mondo? Perché non furono gli Inca a sbarcare in Europa? Perché non furono i Maori a invadere lInghilterra? Perché

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Perché gli europei hanno colonizzato il mondo? Perché non furono gli Inca a sbarcare in Europa? Perché non furono i Maori a invadere lInghilterra? Perché"— Transcript della presentazione:

1

2 Perché gli europei hanno colonizzato il mondo? Perché non furono gli Inca a sbarcare in Europa? Perché non furono i Maori a invadere lInghilterra? Perché non furono gli africani a ridurre in schiavitù i Portoghesi? …anche per colpa delle piante!

3 Testo: Armi, acciaio e malattie, di Jared Diamond, Einaudi (Cap. 4-10) Perché gli europei hanno colonizzato il mondo? ca 2000 dC - La situazione attuale: differenze occidente/resto del mondo ca 1500 dC - Lo sbarco in America, uno scontro tra civiltà Le differenze erano già stabilite

4 Linvasione delle indie occidentali Conquistadores Navi transoceaniche Armi da fuoco Acciaio Cavalli Scrittura Malattie epidemiche Nativi Canoe Armi da lancio Pietra, rame Scrittura elitaria Nessuna immunità

5 Come si arriva a questo developmental gap? 7 milioni di anni fa - compare il genere Homo in Africa centro orientale

6

7 Come si arriva a questo developmental gap? 7 milioni di anni fa - compare il genere Homo in Africa centro orientale a.C. - Luomo raggiunge tutti i continenti Il grado di sviluppo della società umana in questa fase è sostanzialmente lo stesso in tutto il pianeta: Cacciatori-raccoglitori organizzati in bande/clan 1500 d.C. - Atahualpa, imperatore inca - società agricola arcaica - Pizarro - società tecnologicamente e culturalmente al massimo grado di sviluppo dellepoca ? ?

8 La civiltà si sviluppa in un clima temperato e in area mediterranea Una spiegazione: linfluenza del clima

9 Altre spiegazioni La civiltà si sviluppa in valli fluviali soggette a piene stagionali Il mediterraneo e le sue molte isole favoriscono lo sviluppo progressivo della navigazione Eccetera eccetera… E tutto vero, ma… … ci sono cause più profonde

10 Da cacciatori ad allevatori Nomadi - conoscenza del territorio e della flora locale -> raccolta occasionale di piante commestibili Da raccoglitori a coltivatori Nomadi - raccolta preferenziale di specie migliori (nutrimento, gusto…) Nomadi - diffusione antropica dei vegetali - selezione Nomadi - primi tentativi di coltivazione -> insediamenti stagionali Stanziali - Insediamenti permanenti -> coltivazione + caccia nel territorio Stanziali - Insediamenti permanenti -> coltivazione + allevamento Maggiore fitness -> aumento della popolazione Espansione dei coltivatori/allevatori a scapito dei cacciatori/raccoglitori

11 Da cacciatori ad allevatori Da raccoglitori a coltivatori Maggiore fitness -> aumento della popolazione Espansione dei coltivatori/allevatori a scapito dei cacciatori/raccoglitori Sviluppo di una società stratificata (capi, guerrieri, agricoltori, sciamani…) Sviluppo della tecnologia (artigiani mantenuti in cambio del loro lavoro) Città - regni - espansione - imperi - colonialismo… Pizarro e Atahualpa Cultura (tradizioni, scrittura, invenzioni) Agglomerati urbani + allevamento = epidemie -> immunità + malattie infantili

12 Pizarro e Atahualpa 16 novembre 1532 Pizarro era un analfabeta a capo di 170 soldati ma aveva alle spalle una cultura millenaria che gli aveva trasmesso le conoscenze belliche e strategiche ottenute durante millenni di guerre e conquiste, aveva una tecnologia superiore, unorganizzazione più efficiente, i cavalli, le armi … e le malattie. Atahualpa era un imperatore a capo di un esercito di guerrieri e di una società organizzata ma priva di una cultura scritta diffusa o di una tecnologia paragonabile a quella degli spagnoli e mai esposta a epidemie. Quando gli spagnoli arrivarono nella pianura del Mississippi vi trovarono le rovine di una civiltà sterminata decine di anni prima dal morbillo, che si era espanso rapidamente anticipando ampiamente lavanzata dei colonizzatori. Ma perché lo sviluppo non è avanzato di pari passo nei due continenti?

13

14 After b.C.

15 Centri di origine delle piante alimentari Alexander von Humboldt (1807): "The origin... of the plants most useful to man and which have accompanied him from remotest epochs, is a secret as impenetrable as the dwellings of our domestic animals. " Alphonse de Candolle (1882) Botanical knowledge: distribution of wild relative Vavilov (1927) : Centers of diversity --> center of domestication 6-8 centers [China, India, Central Asia, Near East, Mediterranean, Ethiopia, Mesoamerica, South America (Andes of Peru, Ecuador, Bolivia; Chile; lowlands: Brazil, Paraguay)] All between degrees latitude; mountainous regions, temperate climate Centers of origin according to Zhukovsky (1968) Megagene centers: China, Indochina – Indochina, Australia - New Zealand, India, Central Asia, West Asia, Mediterranean, Africa, Europe – Siberia, Mexico & Central America, N. America

16 I Centri di Origine Mesoamericano: Cereali: Mais Pseudocereali: Amaranto, chenopodium, chia (Salvia) Legumi da granella: fagioli Radici e Tuberi: batata, cassava Piante oleaginose: Cotone Piante da fibra: Cotone, agave ("sisal") Frutti: Papaya, avocado, guava, pera Ortaggi e Spezie: peperoni, zucchini, pomodoro, vaniglia Stimolanti: Cacao Nordamericano Radici e Tuberi : Jerusalem artichoke Piante oleaginose : Sunflower Frutti : strawberry, grape, cranberry, pecan Stimolanti : tobacco

17 I Centri di Origine Sudamericano: Pseudocereali: Amaranto, chenopodium Legumi da granella: arachidi, fagioli, lupini, Inga spp Radici e Tuberi: cassava, patata Piante oleaginose: arachide Piante da fibra: Cotone Frutti: Papaya, avocado, ananas Ortaggi e Spezie: peperoni, zucchini Stimolanti: Cacao, maté

18 I Centri di Origine Africano: Cereali: riso, miglio, sorgo Legumi: fagioli Radici e Tuberi: Igname Piante oleaginose: olio di palma, ricino Frutti: Baobab, melone, anguria Ortaggi e Spezie: okra, sesamo, solanacee Stimolanti: caffé

19 I Centri di Origine Cinese: Cereali: riso, miglio Legumi da granella: soia, fagioli Radici e Tuberi: igname Piante oleaginose: colza Frutti: noce, litchi, albicocca, pesca Ortaggi e Spezie: cavolo, zenzero

20 I Centri di Origine Sud-Est Asiatico: Cereali: riso Legumi da granella: fagioli Radici e Tuberi: igname, taro Piante oleaginose: noce da cocco Frutti: arancio, limone, mandarino, pompelmo, mango, banana Ortaggi e Spezie: cetriolo, noce, melanzana Piante da fibra: juta

21 I Centri di Origine Mediorientale: Cereali: grano, orzo, segale, avena Legumi da granella: piselli, fagioli, lupini, lenticchie Radici e Tuberi: carota, ravanello Piante oleaginose: colza, girasole, lino, ulivo Frutti: fico, noce, dattero, mandorla, uva, mela, pera, prugna Ortaggi e Spezie: cipolla, aglio, lattuga, prezzemolo Stimolanti: papavero, digitalis, belladonna, liquirizia

22

23

24

25

26

27 Una pianta addomesticabile deve avere una serie di caratteristiche. riprodursi per seme (immagazzinati, trasportati) semi grandi (ricchi di nutrimento e rapidi da raccogliere) qualità organolettiche (buone o migliorabili) crescere in fretta (annuale, erbacea) facile da selezionare Perché le piante selvatiche della mezzaluna fertile avevano queste caratteristiche?

28 Clima temperato: Ampie variazioni stagionali - piante annuali -> semi resistenti (es. zone tropicali - moltiplicazione vegetativa) La mezzaluna fertile era la zona più ampia nel mondo a clima mediterraneo Comprende aree molto diverse (intensità delle pioggie, altitudine) BIODIVERSITA Molte specie diverse in una stessa area vivaio ideale in cui selezionare le specie più adatte ad essere coltivate Infine qui cera meno competizione da parte di cacciatori/raccoglitori

29 Dunque se la civiltà eurasiatica si è evoluta più in fretta delle altre e ha colonizzato il resto del mondo, buona parte della responsabilità cade sulle caratteristiche riproduttive di un gruppo di piante. La coltivazione delle piante è infatti il primo stimolo verso uno stile di vita stanziale Nomadismo e raccolta occasionale Accampamenti temporanei Ritorni stagionali - ritrovamento delle piante nate da semi abbandonati Semina consapevole e ritorno periodico Difesa del raccolto - stanziamento prolungato Villaggi permanenti Allevamento Surplus produttivo … aumento di complessità sociale Competizione stanziali/nomadi

30 Alcuni esempi WheatCornApplesOak First domestication 8500 BC (west asia) 3500 BC (central america) 400 BC (west asia) --- Wild type characteristics Annual weed Several large seeds Annual weed Several small seeds Perennial tree Several large fruits Requires grafting Perennial tree Several large seeds Selection problems faciledifficilemolto difficileimpossibileAddomesticamento Triticum aestivum Triticum urartu T. dicoccoides Teosinte - Mais

31 In seguito allinstaurarsi della coltivazione in unarea geografica Entrano in gioco altri fattori che ne determinano la diffusione allesterno dellarea stessa Uno dei principali è la forma dei continenti

32

33 3500 aC 8000 aC 3000 aC900 dC

34

35 Dunque, se oggi facciamo lezione in italiano su un testo inglese invece di parlare una lingua precolombiana e lavorare i campi per padroni sudamericani… …lo dobbiamo un po anche alle piante e alle modalità della loro riproduzione


Scaricare ppt "Perché gli europei hanno colonizzato il mondo? Perché non furono gli Inca a sbarcare in Europa? Perché non furono i Maori a invadere lInghilterra? Perché"

Presentazioni simili


Annunci Google