La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I Centri Anti Veleno ed esempi di situazioni particolari Dr. Pietro Pistolese Ministero della salute 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I Centri Anti Veleno ed esempi di situazioni particolari Dr. Pietro Pistolese Ministero della salute 1."— Transcript della presentazione:

1 I Centri Anti Veleno ed esempi di situazioni particolari Dr. Pietro Pistolese Ministero della salute 1

2 Articolo 45 Regolamento CLP Designazione degli organismi cui devono essere comunicate le informazioni relative alla risposta di emergenza sanitaria la composizione chimica delle miscele immesse sul mercato e classificate come pericolose la composizione chimica delle miscele immesse sul mercato e classificate come pericolose l'identità chimica delle sostanze presenti in miscele per le quali lECHA, conformemente all'articolo 24, ha accolto la richiesta di usare una denominazione chimica alternativa. l'identità chimica delle sostanze presenti in miscele per le quali lECHA, conformemente all'articolo 24, ha accolto la richiesta di usare una denominazione chimica alternativa. Quali Informazioni??

3 Tali informazioni possono essere utilizzate soltanto: a) per rispondere alla necessità medica di adottare misure di prevenzione e cura, in particolare in caso di emergenza; e, b) su richiesta dello Stato membro, per avviare un'analisi statistica che esamini l'eventuale necessità di migliorare le misure di gestione dei rischi. Articolo 45 Regolamento CLP Designazione degli organismi cui devono essere comunicate le informazioni relative alla risposta di emergenza sanitaria

4 Immissione sul mercato nazionale miscele pericolose Comunicazione della Composizione di miscele pericolose immesse sul mercato Inserimento del n.telefonico di emergenza sulla SDS (reg. REACH) Articolo 45 Regolamento CLP Designazione degli organismi cui devono essere comunicate le informazioni relative alla risposta di emergenza sanitaria La ditta I centri antiveleno

5 Milano:Ospedale Niguarda Bergamo : Ospedali riuniti Milano:Ospedale Niguarda Bergamo : Ospedali riuniti Firenze:Ospedale Careggi Firenze:Ospedale Careggi Roma: Ospedale Gemelli Roma: Ospedale Gemelli Pordenone: Ospedale Pordenone: Ospedale Roma: Policlinico Umberto I Roma: Policlinico Umberto I Napoli: Ospedale Cardarelli Napoli: Ospedale Cardarelli Pavia:Salvatore Maugeri Pavia:Salvatore Maugeri

6 Il caso poppers Contains Isobutyl Nytrite La vendita di miscele on line non è controllata La vendita di miscele on line non è controllata Concetto di misuse: uso non prevedibile Concetto di misuse: uso non prevedibile Intossicazioni da inalazione Intossicazioni da inalazione

7 Ordinanza poppers Divieto di fabbricazione, importazione, immissione sul mercato e uso di alchil-nitriti alifatici, ciclici o eterociclici e loro isomeri, in quanto tali o in quanto componenti di miscele o di articoli.

8 QUALI INDICAZIONI SONO UTILI AL CONSUMATORE ART-123 DEL REACH Le autorità competenti degli S.M. informano il pubblico dei rischi che le sostanze comportano, quando ciò è ritenuto necessario ai fini della protezione della salute umana o della tutela dellambiente. LAgenzia in consultazione con le autorità competenti e le parti interessate e, se del caso, facendo ricorso alle migliori prassi pertinenti, fornisce orientamenti sulla comunicazione di informazioni sui rischi e sulluso sicuro delle sostanze, in quanto tali o in quanto componenti di preparati o articoli, nellottica di un coordinamento delle pertinenti attività degli Stati membri.

9 ESEMPI ESPLICATIVI 1 FORMALDEIDI NEI MANUFATTI IN LEGNO COSMETI E FOGLI ILLUSTRATIVI FITOSANITARI ED SDS FILTRI ACQUA POTABILE GIOCATTOLI: INFORMAZIONI SULLE SOSTANZE SVHC - FTALATI DETERSIVI: CONTENITORI CHE IMITANO GIOCATTOLI E BIBITE EDILIZIA: CEMENTO E CROMO SEI METANOLO

10 ESEMPI ESPLICATIVI 2 TATUAGGI E PIERCING DEODORANTI PER AMBIENTI CANDELE: EMISSIONI CONVENZIONE DI ROTTERDAM: ATRAZINA REACH E ALLEGATO XVII MERCURIO

11 QUAL E IL NOSTRO DESIDERIO Divulgare le informazioni sui pericoli e i rischi utilizzando strumenti quali riviste specializzate nei vari settori merceologici. Instaurare un dialogo, prevalentemente su basi informatiche, tra le Autorità di implementazione delle normative e le Associazioni dei consumatori con eventuali incontri annuali. Auspicare che i casi più allarmanti siano divulgati ai cittadini tramite mass media. Ricevere dai cittadini, tramite le Associazioni dei consumatori, input utili a realizzare norme specifiche che annullino o riducano i pericoli e quindi i rischi.

12 Grazie per lattenzione! Dr. Pietro Pistolese


Scaricare ppt "I Centri Anti Veleno ed esempi di situazioni particolari Dr. Pietro Pistolese Ministero della salute 1."

Presentazioni simili


Annunci Google