La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I siti web come strumento di marketing Giornata di studio Il sito web dei Comuni Prof. Luca Caputo Lecce, 5 novembre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I siti web come strumento di marketing Giornata di studio Il sito web dei Comuni Prof. Luca Caputo Lecce, 5 novembre 2010."— Transcript della presentazione:

1 I siti web come strumento di marketing Giornata di studio Il sito web dei Comuni Prof. Luca Caputo Lecce, 5 novembre 2010

2 Nuova centralità della dimensione territoriale e locale Territorio elemento centrale Sistema territoriale fattore competitivo Lo sviluppo locale chiave di volta per un successo di portata globale.

3 Competizione tra territori Attrazione di: Insediamenti produttivi Imprese di servizi Turisti Capitale umano

4 New Public Management Applicazione dei principi e delle tecniche Manageriali alle Pubbliche Amministrazioni, dallorganizzazione interna alla gestione del Territorio.

5 New Public Management Il passaggio da un modello classico (burocratico) ad uno economico – aziendale in una logica di servizio pubblico.

6 Cambiamento PA Dalla cultura delladempimento ( rispetto delle regole e delle procedure) alla cultura del risultato (efficacia, efficienza)

7 Cultura amministrativa 142/1990, 241/90 Riservatezza, imparzialità e correttezza Trasparenza e accessibilità: la comunicazione diventa strumento Responsabilità, valutazione, indampienze

8 Dialogo PA - cittadini Introduzione URP: contatto, partecipazione, accesso Direttiva 1994, erogazione servizi pubblici: carte di servizio, standard qualitativi, reclami cittadini Direttiva 1994, principi istituzione e funzionamento URP: analisi bisogni e rilevazione soddisfazione

9 PA: customer oriented Utente – cliente Sistemi di ascolto Monitoraggio Qualità

10 Cittadino - utente Più consapevole dei propri diritti Pretende servizi adeguati ai suoi bisogni, di qualità, rapidi ed efficienti, economici

11 Passaggi Programma e-Europe: PA on-line Italia: Piano nazionale eGovernment (2000, 2003) Codice amministrazione digitale 82/2005

12 Codice PA Diritto di interagire attraverso internet e posta elettronica Obbliga la PA a dotarsi di unorganizzazione che garantisca questi diritti

13 Strumenti Posta elettronica Firma digitale PEC Documento e fascicolo informatico Pagamenti informatici Siti internet

14 Cittadino al centro Capacità di proposta e partecipazione Progettare i servizi partendo dai bisogni Ricerca e identificazione dei bisogni Promuovere collaborazione Misurare soddisfazione

15 Bisogno di comunicare Operare in modo: Trasparente (certezza diritto e imparzialità) Efficace (conoscere PA e le sue regole, PA conoscere il cittadino) Partecipazione – eDemocracy

16 Comunicare Identificare Conoscere Ascoltare Parlare Comunicare

17 Legge 150/2000 Attività di informazione e comunicazione diventa funzione amministrativa Attività pari dignità Obbligo e risorsa Strumento di funionamento e innovazione

18 Legge 150/2000 b) la comunicazione esterna rivolta ai cittadini, alle collettività e ad altri enti attraverso ogni modalità tecnica ed organizzativa; c) la comunicazione interna realizzata nellambito di ciascun ente.

19 Legge 150/ Le attività di informazione e di comunicazione sono, in particolare, finalizzate a: a) illustrare e favorire la conoscenza delle disposizioni normative, al fine di facilitarne l'applicazione; b) illustrare le attività delle istituzioni e il loro funzionamento; c) favorire l'accesso ai servizi pubblici, promuovendone la conoscenza; d) promuovere conoscenze allargate e approfondite su temi di rilevante interesse pubblico e sociale; e) favorire processi interni di semplificazione delle procedure e di modernizzazione degli apparati nonché la conoscenza dell'avvio e del percorso dei procedimenti amministrativi;

20 Linguaggio Qualora dal controllo dovesse emergere la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera, fermo restando quanto previsto dall'art 26 della legge 4 gennaio 1968, n 15, in materia di sanzioni penali Chi rilascia una dichiarazione falsa, anche in parte, perde i benefici descritti e subisce sanzioni penali 1. Art. 26, legge n. 15 del 4 gennaio 1968.

21 Linguaggio L'ufficio trattamento economico in indirizzo, cesserà la corresponsione degli emolumenti a decorrere dal 1° maggio 2001 Dal 1° maggio 2001 il nostro ufficio sospenderà i pagamenti.

22 Linguaggio Le SS.LL. sono pregate di indicare al responsabile dell'U.R.P.A. i membri della commissione preposta al rilascio del patentino Vi chiediamo di indicare al responsabile dell'ufficio regionale per le politiche agricole (Urpa) i membri della commissione per il rilascio del patentino.

23 Comunicare ai cittadini Attività non è conclusa se non adeguatamente comunicata

24 Il sito diventa front-office Portali e siti web Intranet Mail Newsletter Reclami eDemocracy

25 50. Disponibilità dei dati delle pubbliche amministrazioni. I dati delle pubbliche amministrazioni sono formati, raccolti, conservati, resi disponibili e accessibili con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione che ne consentano la fruizione e riutilizzazione, alle condizioni fissate dall'ordinamento, da parte delle altre pubbliche amministrazioni e dai privati

26 53. Caratteristiche dei siti Le pubbliche amministrazioni centrali realizzano siti istituzionali su reti telematiche che rispettano i princìpi di accessibilità, nonché di elevata usabilità e reperibilità, anche da parte delle persone disabili, completezza di informazione, chiarezza di linguaggio, affidabilità, semplicità dì consultazione, qualità, omogeneità ed interoperabilità.

27 54. Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni l'organigramma, l'articolazione degli uffici, le attribuzioni e l'organizzazione di ciascun ufficio anche di livello dirigenziale non generale, i nomi dei dirigenti responsabili dei singoli uffici, nonché il settore dell'ordinamento giuridico riferibile all'attività da essi svolta, corredati dai documenti anche normativi di riferimento;

28 54. Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni l'elenco delle tipologie di procedimento svolte da ciascun ufficio di livello dirigenziale non generale, il termine per la conclusione di ciascun procedimento ed ogni altro termine procedimentale, il nome del responsabile e l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria e di ogni altro adempimento procedimentale, nonché dell'adozione del provvedimento finale

29 54. Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni le scadenze e le modalità di adempimento dei procedimenti l'elenco completo delle caselle di posta elettronica istituzionali attive le pubblicazioni l'elenco di tutti i bandi di gara e di concorso;

30 54. Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni l'elenco dei servizi forniti in rete già disponibili e dei servizi di futura attivazione, indicando i tempi previsti per l'attivazione medesima

31 Criticità Siti vetrina Gestione contenuto Pubblicazione informazioni

32 Necessità PA Back-office riorganizzato Sistema informativo integrato Delocalizzazione Competenze nuove

33 PA e nuovi servizi Effettuare pagamenti Segnalare anomalìe Estratto conto contribuente Rendicontazione sociale Partecipazione Promuovere territorio – Brand enti locali

34 Pa e utenza Soddisfazione Attrattività Valore

35 PA e marketing territoriale Per Marketing territoriale sintende lanalisi dei bisogni territoriali e la costruzione di relazioni di scambio con i pubblici di riferimento con lo scopo di aumentare il valore e lattrattività di un territorio.

36 Siti della PA e utenza Cittadini Imprese Turisti

37 Cittadini Informazione Ascolto Segnalazioni Procedimenti

38 Imprese Ridurre oneri amministrativi Aggregare dati per informazioni territorio

39 Turisti Accoglienza Informazioni Servizi innovativi (infomobilità)

40 D. Lgs. 131/2010 Riforma codice proprietà industriale

41 Art. 12 (modifica art.19 codice) Stato, Regioni, Province e Comuni possono registrare un marchio identificativo del loro territorio, che non sia quello ufficiale ma "avente ad oggetto elementi distintivi tipici del patrimonio culturale, storico, architettonico o ambientale" e di possono "sfruttare tali segni a fini commerciali".

42 Art. 12 (modifica art.19 codice) I proventi della commercializzazione dei marchi potranno essere impiegati solo per il "finanziamento delle attività istituzionali" o per la "copertura degli eventuali disavanzi pregressi dell'ente

43 Prospettive I marchi potranno così essere impiegati nel merchandising e nella comunicazione del patrimonio culturale degli enti locali Nuove entrate Nuova risorsa attrazione e identificazione

44 Siti web e promozione Implica capacità manageriali forti Specializzazione competenze Cultura condivisione informazioni Identità e immagine

45 Conclusioni Strategie di marketing: conoscere prima di comunicare Sito non è un manifesto. Come tutte le ICT, consente una comunicazione multicanale, da uno a molti, da molti a molti, da uno a uno. Ripensare struttura organizzativa e strutturale Sito web strumento di promozione


Scaricare ppt "I siti web come strumento di marketing Giornata di studio Il sito web dei Comuni Prof. Luca Caputo Lecce, 5 novembre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google