La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BOLOGNA, 17 settembre 2013 Orientare i consumi: Pink Marketing e PNL come fattori vincenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BOLOGNA, 17 settembre 2013 Orientare i consumi: Pink Marketing e PNL come fattori vincenti."— Transcript della presentazione:

1 BOLOGNA, 17 settembre 2013 Orientare i consumi: Pink Marketing e PNL come fattori vincenti

2 alto basso medio

3 alto basso medio

4

5

6 Il 64% dei consumi è influenzato dalle donne Fonte : Pink Marketing

7 sono fedeli e più propense a comprare la stessa marca se soddisfatte; diffondono informazioni sui prodotti che amano; detengono, sempre di più, la maggior parte del reddito famigliare. Fonte : Marti Barletta _ Marketing to Women

8

9 Fonte : GFK_Eurisko

10 Il business è uomo… i consumi … donna Bridget Brennan Fonte : Why she buys

11 Rubare spazio agli altri

12 1.vendita situazionale 2.rafforzare lo scontrino 3.fidelizzare

13 si no

14 si no

15 Evitare domande che hanno come possibile risposta SI/NO NO SI

16 COSA ? COSA ? COME COME QUANDO? QUANDO? PERCHE? PERCHE?

17 Le 6 fasi della negoziazione

18 1. riconoscere

19 ESTROVERSI I 4 TIPI ESTROVERSI Re/Tiranno Aspira al controllo Predilige i fatti Usa la logica Fornisce dettagli Diplomatico/Lacchè Chiede approvazione Ama l armonia Usa l umorismo Offre amiciziaPromotore/Debole Chiede innovazione Ama primeggiare Usa l intuito Va fino in fondo Realista/Sfruttatore Aspira al successo Predilige l eccitazione Usa i 5 sensi Fornisce qualità Pensa Prova sentimenti Sensitività Intuizione

20 1. riconoscere INTROVERSI I 4 TIPI INTROVERSI Filosofo/Sognatore Chiede saggezza Ama la teoria Usa il pensiero creativo Fornisce concetti Stoico/Eremita Ricerca il controllo interiore Ama la semplicità Usa la costrizione Offre autosviluppoSanto/Fanatico Ricerca il bene dell umanità Predilige i contenuti Usa gli ideali Offre valori universali Distaccato/Soggettivista Chiede tranquillità Ama le astrazioni Usa la dissociazione Avanza domande Pensa Prova sentimenti Sensitività Intuizione

21 1. riconoscere Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te NO Fallo agli altri come vorrebbero che fosse fatto

22 2. iniziare la comunicazione; cosa; cosa; come; come; quando; quando; perché; perché;

23 3. definire : bisogno; bisogno; necessità; necessità; desiderio; desiderio;

24 4. superare le obbiezioni : comprensione; comprensione; tecnica Judo; tecnica Judo; SLIP IN : SLIP IN : rischio/perdita; rischio/perdita; opportunità; opportunità;

25 5. trovare un compromesso

26 6. confermare l accordo

27 La PNL per condizionare il processo decisorio

28

29 esercizio : la prossima volta che parlate con un vostro amico(a) fategli questa domanda: Dove sei stato ieri pomeriggio? e poi osservate il movimento dei suoi occhi: 1)se vanno verso l'alto il suo orientamento é visivo 2)se si muovono lateralmente é uditivo 3)se vanno verso il basso é cenestesico.

30 VISIVI, USANO FRASI TIPO: VOGLIO VEDERE COME FINISCE VOGLIO VEDERE COME FINISCE NON MI E CHIARO NON MI E CHIARO FARSI UN QUADRO DELLA SITUAZIONE FARSI UN QUADRO DELLA SITUAZIONE METTERE LE COSE IN PROSPETTIVA METTERE LE COSE IN PROSPETTIVA ALLARGARE GLI ORIZZONTI ALLARGARE GLI ORIZZONTI

31 AUDITIVI, DICONO : QUESTA COSA SUONA GIUSTA QUESTA COSA SUONA GIUSTA C E QUALCOSA CHE MI DICE CHE… C E QUALCOSA CHE MI DICE CHE… E FUORI TONO E FUORI TONO TI ASCOLTO TI ASCOLTO PARLAMENE ANCORA… PARLAMENE ANCORA…

32 CINESTESICI, SENTONO EMOZIONI E DICONO: SENTO CHE ANDRA BENE SENTO CHE ANDRA BENE MI PUZZA DI BRUCIATO MI PUZZA DI BRUCIATO E UNA PERSONA ACIDA E UNA PERSONA ACIDA HO UN PRESENTIMENTO HO UN PRESENTIMENTO E UN COLORE CALDO E UN COLORE CALDO

33

34 La PNL nella comunicazione scritta

35 La parola desiderata: cosa rende efficace un messaggio scritto? Detto in altri termini, con quali mezzi possiamo ragionevolmente sperare di ottenere i comportamenti desiderati? La comunicazione è efficace quando riesce a fare associare piacevolmente il destinatario alla rappresentazione di unesperienza che presuppone o include il comportamento da noi desiderato.

36 Costruire un messaggio scritto efficace implica la capacità, da parte dello scrivente, di suscitare nella mente del destinatario una rappresentazione di stato desiderato che preveda il comportamento funzionale al nostro obiettivo.

37 I contenuti di questa rappresentazione sono tali per cui: 1.Differisce dallo stato presente ; 2.E sensorialmente basata e connessa a unesperienza desiderabile ; 3.Risulta in accordo con le convinzioni del destinatario; 4.Viene percepita come soggettivamente raggiungibile in un numero ragionevole di passi che include il comportamento da noi desiderato ; 5.Persiste nella memoria del destinatario per il tempo necessario allattuazione del comportamento desiderato.

38 La rappresentazione deve essere ricca e vivida non in ciò che scriviamo, ma nella mente del destinatario. Un messaggio non esplicativo ma evocativo, non precisato ma induttivo

39 Laltro elemento critico è quello della memorizzazione. Qui i fattori cruciali sono tre: 1.la capacità di emergere dal rumore contestuale 2.la corrispondenza col complesso identità/bisogni/motivazioni del destinatario 3.la ridondanza del messaggio.

40 RicordateVi sempre : 1)Esistono 8 tipologie di consumatori; 2)Esistono 3 tipologie di individui; 3)Non fare mai domande che possano prevedere come risposta SI/NO NON ESISTE UN MESSAGGIO CHE VADA BENE A TUTTI


Scaricare ppt "BOLOGNA, 17 settembre 2013 Orientare i consumi: Pink Marketing e PNL come fattori vincenti."

Presentazioni simili


Annunci Google