La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COUNTRY PRESENTATION SENEGAL SIERRA LEONE Ely Szajkowicz Responsabile Area Informazione e Comunicazione AFRICA un Continente di sviluppo Ministero degli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COUNTRY PRESENTATION SENEGAL SIERRA LEONE Ely Szajkowicz Responsabile Area Informazione e Comunicazione AFRICA un Continente di sviluppo Ministero degli."— Transcript della presentazione:

1 COUNTRY PRESENTATION SENEGAL SIERRA LEONE Ely Szajkowicz Responsabile Area Informazione e Comunicazione AFRICA un Continente di sviluppo Ministero degli Affari Esteri Roma,21 luglio 2009

2 Roma, Campidoglio, 25 giugno 2009 LAfrica non vuole fondi ma chiede accordi di partenariato che puntino allo sviluppo dei Paesi. Servono aiuti per il sostegno alle nostre imprese, un sostegno che punti al vero sviluppo dell'Africa. Abdoulaye Wade

3 lunica Associazione del Sistema Confindustria --focalizzata per area geografica --multisettoriale PICCOLE E MEDIE IMPRESE LE BANCHE GRANDI GRUPPI INDUSTRIALI

4 SEGMENTAZIONE MERCATI: per Confindustria… Grandi Mercati Aree geografiche strategiche Mercati ponte India, Cina, Brasile, Russia Balcani, Mediterraneo, Africa EAU, Messico, Sud Africa, Vietnam, Kazakhistan 1.Primo passo grandi missioni di sistema con governo, grandi imprese, PMI, banche, università. 2.Follow up mirati su specifici settori. 3.Attrazione delegazioni in Italia. 1.Organizzare iniziative rivolte a tutta larea. 2.Rafforzare le relazioni istituzionali. 3.In termini di settori priorità settori strategici: infrastrutture, banche, energia. 1.Iniziative mirate su singoli settori in base alle specificità dei mercati. 2.Identificazione di un mercato come hub verso unarea.

5 Ministero dello Sviluppo Economico …E PER IL GOVERNO ITALIANO Piano Africa con il supporto della Farnesina 3,5 mln euro per il 2009 logica di sviluppo condiviso= creare o innovare le infrastrutture necessarie a interscambiare le risorse naturali, culturali, imprenditoriali, tecnologiche ed energetiche dei Paesi target Paesi selezionati ( non più di dieci) (sul loro fabbisogno di infrastrutture e tecnologia e della disponibilità di risorse naturali coinvolgimento diretto delle Regioni italiane: partnership specifica Paese Target - Regione italiana direttamente incaricata di garantire continuità dazione anche nel medio-lungo periodo. TAVOLO PERMANENTE: ICE, ABI, BANCA INTESA, SACE, SIMEST,CONFINDUSTRIA, CONFAPI, CONFAGRICOLTURA, ASSAFRICA & MEDITERRANEO, ASSOCAMERESTERO, INVITALIA, ENI, ANCE, OICE, UNIONCAMERE, COMUNITÀ DI S. EGIDIO, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA.

6 SPAZIO EUROMEDITERRANEO ZONA DI LIBERO SCAMBIO POLITICA DI VICINATO +UNIONE DEL MEDITERRANEO ACCORDO DI COTONOU ZONA DI LIBERO SCAMBIO 2020 = SARÀ LA PIÙ GRANDE DEL MONDO AGREEMENT ON TRADE, DEVELOPMENT AND COOPERATION CON SUDAFRICA Lo scenario per le imprese

7 Presidente UA : Muammar Gheddafi Unione Africana = = Unione Europea stesso schema organizzativo COMMISSARI Affari Politici Gambia Affari Sociali Namibia Scienze e Tecnologia Benin Commercio e Industria Cameroun Affari Economici Malawi Pace e sicurezza Algeria Infrastrutture e Energia Egitto Presidente Commissione UA: Jean Ping

8 Le relazioni tra Africa e Unione Europea: le tappe del cambiamento I. Africa-UE Summit, Cairo Lancio NEPAD Creazione Unione Africana EU Allargamento Adozione EU Strategy for Africa II. Africa-UE Summit, Lisbona: Africa-EU Strategic Partnership III. Africa-EU Summit, Libia Implementazione Architettura Africa-EU Partnership Mid-term review

9 9 EU-Africa Partnership on Infrastructure TRASPORTI TERRESTRI TECNOLOGIE DELLINFORMAZIONE ENERGIA ACQUA EU Strategy for Africa RETI DI COMUNICAZIONE 5.6 miliardi di euro a valere sul X FES

10 UE – UA: LA PARTNERSHIP PER LE INFRASTRUTTURE

11 UE – UA: LA PARTNERHIP PER LE INFRASTRUTTURE

12 UE – UA: LA PARTNERSHIP PER LE INFRASTRUTTURE

13

14 Bayo Akindeinde Gran Bretagna Giovannangelo Montecchi Palazzi - Italia Vice Presidente Assafrica & Mediterraneo Vera Venclikova Repubblica Ceca Membri europei del Board - Giugno 2009

15 02/02/2014 CDE - the institution 15 CDE – Centre for the Development of Enterprise Una Istituzione paritaria UE/ACP Cotonou Agreement Finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Supporta lo sviluppo del settore privato nei Paesi ACP = favorisce il partenariato con imprese europee interessate a progetti di investimento ed espansione della propria attività imprenditoriale nellarea

16 IL NETWORKING SYSTEM Il CDE: l'Agenzia di Sviluppo dell'Unione Europea per l'assistenza tecnica e il supporto finanziario alle PMI nei Paesi ACP (Africa, Caraibi, Pacifico). LA RETE EUROPEA 180 Attori tra, Agenzie di cooperazione allo sviluppo, Istituti di commercio estero, Camere di commercio, Istituzioni finanziarie e Associazioni professionali, Ministeri. LA RETE ITALIANA ASSAFRICA&MEDITERRANEO ICE Ministero dello Sviluppo economico Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero Affari Esteri – Cooperazione allo Sviluppo Presidenza del Consiglio dei Ministri SIMEST Unioncamere LA RETE ACP 6 Uffici Regionali 20 tra Unità Tecniche e Antenne

17 IL NETWORKING SYSTEM per lutilizzo degli strumenti operativi e finanziari messi a disposizione dal CDE stesso per lo sviluppo delle piccole imprese nei mercati dellAfrica subsahariana Protocollo dAccordo

18 ASSAFRICA & MEDITERRANEO: il Networking System per lavorare in 70 paesi COUNTRY DESK ITALIA ANTENNA NAZIONALIE ITALIA: -ASSAFRICA & MEDITERRANEO Le ANTENNE – Paese ASSAFRICA & MEDITERRANEO

19 Viale dell Astronomia, ROMA


Scaricare ppt "COUNTRY PRESENTATION SENEGAL SIERRA LEONE Ely Szajkowicz Responsabile Area Informazione e Comunicazione AFRICA un Continente di sviluppo Ministero degli."

Presentazioni simili


Annunci Google