La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dal recupero alla gestione dei crediti e della clientela: lo scoring di collection Valeria Gubellini Cristina Mannino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dal recupero alla gestione dei crediti e della clientela: lo scoring di collection Valeria Gubellini Cristina Mannino."— Transcript della presentazione:

1 Dal recupero alla gestione dei crediti e della clientela: lo scoring di collection Valeria Gubellini Cristina Mannino

2 Il recupero crediti in Italia Il settore del recupero crediti ha visto negli ultimi anni buoni tassi di crescita, in conseguenza dellincremento del credito al consumo e dalla maggiore tendenza seguita dalle Istituzioni finanziarie ad affidarsi in outsourcing a soggetti specializzati. La crescita del settore ha determinato una forte pressione competitiva che ha portato ad una continua diminuzione delle tariffe applicate A fronte di contenimento di costi viene comunque richiesto un incremento dei risultati operativi (obiettivi più sfidanti) ed una significativa e crescente attenzione alla customer care. Anche il contesto normativo obbliga i players del settore a significativi investimenti per garantire sempre maggiore affidabilità e professionalità…

3 Il recupero crediti in Italia addetti occupati nel settore 450 Imprese registrate (munite di licenza 115) 139 Imprese associate ( *) (*)U.N.I.RE.C., Unione Nazionale Imprese Recupero crediti E informazioni Commerciali, aderisce a FITA - Confindustria ed è membro di Fenca. Raggruppa numerose imprese su tutto il territorio nazionale, da Palermo a Trieste, unite tutte dal fine comune di offrire ai propri clienti professionalità, trasparenza e correttezza.FITAConfindustriaFenca

4 Qualità del servizio 140 sono gli operatori di phone credit collection; 120 sono i recuperatori domiciliari distribuiti su tutto il territorio nazionale. 18 sono gli operatori di backoffice fra coordinatori ed addetti alla gestione del cliente e dei flussi amministrativi Le tipologie di crediti con cui confrontarsi sono numerose e con caratteristiche e problematiche spesso completamente diverse le une dalle altre. Affrontare in maniera indiscriminatamente uniforme crediti e debitori con caratteristiche opposte porta invariabilmente a risultati non omogenei se non contradditori. Un bravo recuperatore di crediti finanziari potrebbe trovarsi completamente spiazzato di fronte alle contestazioni che normalmente accompagnano il recupero commerciale. Ecco che la diversa tipologia di crediti, indipendentemente dalla bravura e specializzazione del Recuperatore, incide in maniera nettissima sulle performance di recupero.

5 Cosa chiede il cliente in fase di esecuzione? COSA SI CHIEDE ALLA STRUTTURA DI RECUPERO? La struttura di recupero deve essere focalizzata sulla gestione della care del cliente fino a permettere di consolidare il rapporto. La struttura di recupero deve essere focalizzata sul prodotto e sulla rischiosità della clientela La struttura di recupero deve ragionare in termini di performance di recupero e in termini di movimentazione dei crediti a recupero. La struttura di recupero deve essere sufficientemente dimensionata per gestire con economie di scala il portafoglio crediti e ridurre i costi. La struttura di recupero deve essere un partner (trasferire informazioni, osservare le tempistiche, produrre reportistica)

6 Gli obiettivi macro del recupero crediti I 2 macro obiettivi del Recupero Crediti + AUMENTO DEL RECUPERATO - - RIDUZIONE DEI COSTI + Possono essere declinati a seconda dei differenti stadi del Recupero: Aumentare la care dei buoni clienti Recuperare di più in minor tempo Recuperare gli stessi importi con meno risorse Garantire la movimentazione dellintero portafoglio

7 Unorganizzazione evoluta e flessibile Selezione e formazione del personale. Attenzione continua alle novità e allinnovazione Qualità del servizio Come si migliora la qualità del servizio?

8 Tante domande… Quando far entrare i conti a recupero? Chi sono i clienti self cure da non stressare? Quando e su quali clienti fare la DBT? Che azione fare: Lettera o telefonata? Agenzia esterna o risorse interne? Come definire i lotti di pratiche da lavorare? Come assegnare le code di lavoro? Affidarsi in outsourcing ad un partner specializzato? Qual è la sequenza ideale di azioni che induce il cliente a pagare? Aumentare le risorse o trovare modi di operare in maniera più efficiente con le risorse correnti?

9 % di contratti insolventi Giorni di ritardo >> >> Tasso di Peggioramento Costi per pratica Le fasi della collection

10 Obiettivi di Collection: EARLY STAGE % di contratti insolventi Giorni di ritardo >> >> OBIETTIVI Mantenere la relazione Aumentare i tassi di rientro in bonis Ridurre i costi di recupero OBIETTIVI Individuare i buoni clienti Ridurre il charge-off Massimizzare lutilizzo di risorse sempre più limitate OBIETTIVI Massimizzare il recupero Proteggere il capitale

11 Il progetto di collection in TELESERVICE

12 Cosa è stato fatto: la collaborazione con CDS Sistema avanzato di modelli statistici in grado di identificare le pratiche con più alta probabilità di recupero Gestione strategica delle pratiche allinterno del team di collection per una lavorazione più smart del portafoglio assegnato Modello economico di valutazione previsiva di impatto delle strategie di assegnazione sul profitto netto e una identificazione della soluzione ottimale Monitoraggio qualità del portafoglio Rapido adattamento delle strategie ai cambiamenti del portafoglio e dei vincoli di costo/ricavo

13 Il sistema integrato di Credit Collection Razionalizzazione sistemi informativi Integrazione tools decisionali avanzati e modelli previsionali Differenziazione strategie gestionali Specializzazione e valorizzazione risorse Monitoraggio

14 Elementi del sistema Score di recupero Segmentazione Strategia di assegnazione Modello di conto economico per stratificare il portafoglio secondo limporto da recuperare per ordinare le pratiche secondo la probabilità di recupero per assegnare le pratiche massimizzando lesperienza del team di collection per prevedere e confrontare limpatto delle diverse strategie sulla redditività e sulle risorse

15 Lo score di recupero Il campione di sviluppo Pool di dati sul credito al consumo: oltre pratiche provenienti da numeri lotti diversi 12 mesi di profondità storica: variabili esplicative dinamiche Multiple scorecard technology: modelli specifici per grado di delinquency La definizione di performance Il sistema di score è sviluppato per predire la probabilità con cui la pratica viene recuperata entro la fine del mandato

16 Lo score di recupero Risultati Ordinare le pratiche da gestire secondo la probabilità di recupero Targettizzare le pratiche con più alto potenziale di ripagamento Processare in modo efficace pratiche con diverso stato di early delinquency Anticipare e monitorare la qualità dei portafogli

17 Le dimensioni per stratificare il portafoglio: Probabilità di recupero (score) Importo da recuperare Lo score introduce una nuova dimensione nei metodi tradizionali di recupero, condizionati in prevalenza dal solo importo da recuperare Parametrizzazione del cut-off La definizione dei cut-off è parametrizzata sul portafoglio per una coerente segmentazione degli importi affidati La segmentazione del portafoglio: un esempio di early collection

18 La segmentazione del portafoglio: un esempio di early collection Score di recupero Importo da recuperare Basso Elevato Portafoglio stratificato in gruppi omogenei per tasso di recupero Alta probabilità Bassa probabilità

19 Le strategie di assegnazione La definizione della strategia Probabilità di recupero (score) e importo da recuperare Esperienza del team di collection In funziona delle risorse disponibili Importi piccoli e alta probabilità di recupero: affidamento alla parte meno esperta del team. Importi elevati e bassa probabilità di recupero: affidamento alla parte più esperta del team.

20 Le strategie di assegnazione Risultati Identificare dove concentrare gli sforzi di recupero Determinare in modo oggettivo come distribuire il portafoglio allinterno del team di recupero Promuovere il training continuo delle risorse Incentivare il rendimento del team di collection Massimizzare i risultati delle attività di recupero

21 Modello di conto economico I parametri del modello Tasso di successo = Tasso di recupero = Struttura di costi (fissi / variabili) Struttura di ricavi (fissi / variabili) Indicatori di rendimento delle risorse

22 Modello di conto economico Risultati Identificare lo scenario strategico ottimale Massimizzare gli obiettivi di business in presenza di vincoli Incrementare il valore finale Simulare preventivamente gli impatti futuri sulla performance del servizio

23 Implementazione dello Score Algoritmi di score Implementazione delle Strategie Definzione dei Cut-off di score Strategie di recupero Monitoraggio Stability analysis Champion-challenger Dalla teoria alla pratica….

24 I primi risultati Lefficacia dello score nellordinare le pratiche per probabilità di recupero + 22% della redditività fra pratiche con score basso e pratiche con score medio

25 I primi risultati Lefficienza della strategia di assegnazione nellincrementare il recupero a parità di risorse impiegate +11% della redditività fra pratiche affidate con strategia challenger rispetto a strategia champion ChampionChallenger

26 I RISULTATI RAGGIUNTI Tasso di successo = Tasso di recupero =

27 La soluzione proposta da Teleservice e Crif Decision Solution Flessibilità alle caratteristiche di portafoglio Capacità di controllare la presenza di vincoli Affidabilità nellindividuare le strategie ottimali Reattività allevoluzione dinamica dellambiente Approccio di business che genera valore per il cliente e per il servicer

28 Quand il est question dargent ….. … on est tous de la même religion (Molière)

29 Industrial management Acquisition Portfolio Management Debt Collection Planning & Development


Scaricare ppt "Dal recupero alla gestione dei crediti e della clientela: lo scoring di collection Valeria Gubellini Cristina Mannino."

Presentazioni simili


Annunci Google