La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’impianto di riscaldamento di un edificio: elementi costruttivi e loro funzionalità anche alla luce del risparmio energetico. 1lab-2_marielliclaudiogiuseppe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’impianto di riscaldamento di un edificio: elementi costruttivi e loro funzionalità anche alla luce del risparmio energetico. 1lab-2_marielliclaudiogiuseppe."— Transcript della presentazione:

1 L’impianto di riscaldamento di un edificio: elementi costruttivi e loro funzionalità anche alla luce del risparmio energetico. 1lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Il presente Learning Object è caricato sul blog https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com

2 Obiettivi di apprendimento 2 L’uso del presente Learning Object ti aiuterà a trasformare in competenze personali le seguenti conoscenze e abilità: CONOSCENZE: storia del riscaldamento degli ambienti; struttura degli impianti di riscaldamento; elementi costitutivi di un impianto di riscaldamento: generatore del calore, reti di trasporto del calore, emettitori di calore, regolatori di emissione del calore; tipologie di impianti di riscaldamento; fonti energetiche per il riscaldamento: rinnovabili e non rinnovabili; conseguenze sull’ambiente del riscaldamento degli edifici; dispersione del calore e sua riduzione; apporti gratuiti di calore; nuove tecnologie; linguaggio specifico. ABILITA’: individuare gli edifici più energivori; progettare semplici impianti di riscaldamento; progettare e realizzare il modello di un pannello solare termico. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com

3 Competenze acquisite a fine unità 3 Il presente Learning Object ti consentirà di acquisire le seguenti competenze: identificare, descrivere ed analizzare gli elementi fondamentali costituenti un impianto di riscaldamento, distinguendo funzioni e strutture, stabilendo confronti, individuando relazioni qualitative e quantitative, riconoscendo i contenuti fondamentali delle tematiche in oggetto, quali quelli di risorse energetiche rinnovabili e non, consumo e risparmio energetico, impatto ambientale. comunicare dati, processi e concetti in modo consapevole ed attraverso un uso corretto del linguaggio specifico. riconoscere e definire le principali tipologie di impianti per la produzione del calore, cogliendo le possibilità introdotte dalle nuove tecnologie del settore. mostrare una soddisfacente conoscenza e una corretta rielaborazione degli argomenti proposti dalla presente unità didattica individuando e attuando comportamenti personalizzati improntati a scelte d’uso appropriate. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com

4 Mappa Logica 4 Storia Elementi costitutivi Riduzione dell’inquinamento Progettazione Impianto di riscaldamento lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com

5 Storia 5 Un po’ di storia: Perché esistono gli impianti di riscaldamento? Ripararsi dal Freddo Come ci si riscaldava in passato? lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa Ancora sulla stroria Cucina-stufa Scaldaletto Camino Terme Romane Braciere Impianto moderno

6 Storia 6 Ma riscaldare tutta una casa, risultava ancora molto difficile. Questo problema, che è stato uno dei più grossi dell'umanità, lo risolse definitivamente, nel 1855, un ingegnere di origine italiana, Franz Sangalli, che utilizzò per la prima volta un impianto di termosifoni nel palazzo dello zar di Russia. Come è fatto un impianto di riscaldamento di un edificio moderno? lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa

7 Elementi costitutivi 7 Quali sono gli elementi costruttivi e le loro funzionalità? Clicca sugli elementi per avere la descrizione. acqua combustibile lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa

8 Elementi costitutivi – generatore di calore 8 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità IL GENERATORE DI CALORE Bruciatore: brucia il combustibile e produce il calore/energia (come il fornello della cucina) e fumo. Caldaia: permette al calore prodotto dal bruciatore di trasferirsi all’acqua (come la pentola sul fornello). lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

9 Elementi costitutivi – canna fumaria 9 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità CANNA FUMARIA Canna fumaria: porta il fumo generatosi nel bruciatore a seguito della combustione del combustibile verso l’esterno in maniera sicura. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

10 Elementi costitutivi – accumulatore di calore 10 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità L’ACCUMULO DI CALORE BOILER: raccoglie l’acqua calda generata dalla caldaia evitando che si raffreddi in attesa che venga trasferita ai caloriferi quando questi ultimi ne hanno bisogno. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

11 Elementi costitutivi – sistema di distribuzione 11 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità IL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE DEL CALORE Tubazioni: sono dei tubi in cui scorre l’acqua calda prodotta dalla caldaia che arrivano fino ai caloriferi e altri tubi che portano l’acqua che si è raffreddata nei caloriferi di nuovo alla caldaia che provvederà a scaldarla nuovamente. Colonne: Negli impianti centralizzati l’acqua calda arriva dalla caldaia ai vari piani mediante dei tubi verticali (colonne) che ad ogni piano si diramano verso tutti i caloriferi. Altre colonne raccolgono l’acqua fredda ai piani e la riportano in caldaia. Collettore: negli impianti singoli raccoglie l’acqua calda prodotta dalla caldaia e la distribuisce ai caloriferi; raccoglie l’acqua raffreddata nei radiatori e la fa confluire nella caldaia dove verrà nuovamente riscaldata. E’ come le colonne negli impianti centralizzati. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

12 Elementi costitutivi - circolatore 12 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità POMPA DI CIRCOLAZIONE pompa: spinge l’acqua che dalla caldaia va verso i caloriferi e dai caloriferi torna alla caldaia. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

13 Elementi costitutivi - caloriferi 13 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità I CALORIFERI calorifero: irradia il calore contenuto nell’acqua calda arrivata dalla caldaia nell’ambiente in cui è installato, riscaldandolo. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

14 Elementi costitutivi – sistema di regolazione 14 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità IL SISTEMA DI REGOLAZIONE termostato: permette di impostare la temperatura desiderata dall’utente e di misurare la temperatura dell’ambiente in cui è installato spegnendo la caldaia (o comandandone la modulazione) quando la temperatura ambiente ha raggiunto quella desiderata dall’utente. Può consentire anche di programmare l’orario di accensione e spegnimento del sistema di riscaldamento; in tal caso si chiama cronotermostato. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

15 Elementi costitutivi – vettore di energia 15 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità IL VETTORE DI ENERIA acqua: serve a trasportare il calore (energia) prodotto nella caldaia fino al punto in cui dovrà essere emesso nell’ambiente, ossia le stanze dove sono montati i caloriferi. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

16 Elementi costitutivi – vaso di espansione 16 Vediamo in dettaglio ogni elemento costruttivo e le sue funzionalità IL VASO DI ESPANSIONE vaso: serve a permettere all’acqua calda di espandersi (aumenta il volume con la temperatura) senza danneggiare le tubature e senza rischio di esplosioni. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna allo schema

17 Riduzione dell’inquinamento 17 In sintesi cosa fa l’impianto di riscaldamento? 1.Brucia un combustibile per produrre calore (energia) e fumo. 2.Usa il calore prodotto dalla combustione per riscaldare gli ambienti. Quindi quale impatto genera?Inquinamento atmosferico Come si potrebbe ridurre la quantità di impatto generata dall’impianto di riscaldamento?Risparmio energetico lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa Ancora sulla riduzione di inquinamento

18 Riduzione dell’inquinamento 18 La scelta degli elementi meno spreconi è l’unico modo per risparmiare l’energia consumata dall’impianto di riscaldamento? Riduzione del fabbisogno energetico: Modifiche all’edificio che contiene l’impianto perché sprechi meno energia e quindi richieda meno energia all’impianto di riscaldamento. Modifiche ai comportamenti personali perché siano più attenti alle conseguenze che generano sull’ambiente: Chiudere le finestre se i termosifoni sono accesi. Non esagerare con la temperatura. Ridurre la temperatura nelle stanze dove c’è meno bisogno di calore. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa

19 Progettazione 19 Ma cosa serve per progettare un impianto di riscaldamento di un edificio? Conoscere le esigenze del cliente: cosa deve fare nell’edificio? Conoscere le prestazioni dell’edificio: è un edificio sprecone? Conoscere i gradi di libertà: posso progettare un impianto molto efficiente anche se molto costoso? Posso intervenire nel processo di progettazione e/o realizzazione dell’edificio per renderlo meno sprecone prima di progettare l’impianto di riscaldamento? Conoscere le leggi che regolamentano la progettazione degli impianti: devono essere progettati perché siano sicuri e non comportino un percolo per gli utenti. Conoscere le tecnologie e saper scegliere le più adatte: cosa deve fare nell’edificio? Dove è collocato l’edificio (polo nord, equatore)? Conoscere le leggi che regolamentano il consumo di energia: devo fare in modo che l’impianto sprechi meno dell’energia massima consentita dalla legge. L’uomo ha sfruttato delle risorse per soddisfare un proprio bisogno, quindi si è accorto dell’impatto che generava sull’ambiente ed è nato per lui un nuovo bisogno: RISPARMIARE ENERGIA lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa Vai alla verifica

20 Verifica 20 Rispondi alle seguenti domande cliccando sulla risposta che ritieni corretta 1)A quale esigenza primaria risponde l’impianto di riscaldamento? a)Ripararsi dal freddo.Ripararsi dal freddo. b)Ripararsi dalle intemperie.Ripararsi dalle intemperie. 2)Chi risolse definitivamente il problema del riscaldamento? a)L’italiano Sangalli.L’italiano Sangalli. b)Albert Einstein.Albert Einstein. 3)Quale impatto genera sull’ambiente? a)Solo riscaldamento degli ambienti.Solo riscaldamento degli ambienti. b)Riscaldamento degli ambienti e inquinamento atmosferico.Riscaldamento degli ambienti e inquinamento atmosferico. 4)Cosa è necessari conoscere per progettare un impianto? a)I principi fisici di trasmissione del calore.I principi fisici di trasmissione del calore. b)I principi fisici di trasmissione calore e le leggi.I principi fisici di trasmissione calore e le leggi. lab-2_marielliclaudiogiuseppe su https://wordpress.com/stats/profmarielli.wordpress.com Torna alla mappa

21 19/07/2013Candidato - Claudio Giuseppe MARIELLI21 ESATTO Torna alla Verifica

22 19/07/2013Candidato - Claudio Giuseppe MARIELLI22 ATTENTO ! Torna alla Verifica


Scaricare ppt "L’impianto di riscaldamento di un edificio: elementi costruttivi e loro funzionalità anche alla luce del risparmio energetico. 1lab-2_marielliclaudiogiuseppe."

Presentazioni simili


Annunci Google