La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Coordinatrice- Ailda Dogjani Segretario – Caka Xhovana Custode dei tempi-Danilo Diotti Custode della partecipazione- Mirko Colautti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Coordinatrice- Ailda Dogjani Segretario – Caka Xhovana Custode dei tempi-Danilo Diotti Custode della partecipazione- Mirko Colautti."— Transcript della presentazione:

1 Coordinatrice- Ailda Dogjani Segretario – Caka Xhovana Custode dei tempi-Danilo Diotti Custode della partecipazione- Mirko Colautti.

2 La sicurezza sul lavoro è la condizione di svolgere un'attività lavorativa senza l'esposizione al rischio di incidenti o al rischio di contrarre una malattia professionali. Si verifica quando il luogo di lavoro è dotato degli accorgimenti, degli strumenti e dell'attività di prevenzione, che forniscono un ragionevole grado di protezione contro la possibilità del verificarsi di un evento pericoloso per la salute di chi lo svolge.

3 COSTITUZIONE: Nella prima parte sono elencati i DIRITTI e le LIBERTA’ riconosciuti dalla Costituzione. CODICE CIVILE: Nel codice civile la norma di riferimento in temi di sicurezza è l’ art L’ imprenditore è tenuto ad adottare la particolarità del lavoro, l’ esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’ integrità fisica e la personalità morale de prestatori di lavoro. CODICE PENALE: I principali reati che possono venire in gioco in caso di morte, malattia o infortunio del lavoratore sono le LESIONI COLPOSE e l’ omicidio colposo.

4 LEGGI SPECIALI: riguardano la sicurezza sul lavoro, le norme più importanti sono contenute nel Testo Unico TESTO UNICODEL 2008: ha riordinato tutte le norme sparse esistenti nell’ordinamento, sostituendole con un unico atto normativo di 306 articoli che si suddivisi in 13 titoli. TITOLO I : disposizioni generali TITOLO II : luoghi di lavoro TITOLO III : uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivo di protezione individuale TITOLO IV : cantieri temporanei o mobili TITOLO V : segnaletica di salute e sicurezza TITOLO VI : movimentazione manuale dei carichi TITOLO VII : attrezzature munite di videoterminali TITOLO VIII : agenti fisici TITOLO IX : sostanze pericolose TITOLO X : esposizione ad agenti biologici TITOLO XI : protezione da atmosfere esplosive TITOLO XII : disposizioni in materia penale e di procedura penale TITOLO XIII : disposizione finali.

5 Datore di lavoro è la figura più importante dell’ azienda perché ha il dovere di prendere tutte le decisioni strutturali. Competenze più importanti: 1. Organizzare l’attività esercitando poteri decisionali e di spesa. 2. Effettuare la valutazione dei rischi 3. Nominare l’ RSPP. 4. Nominare il medico competente. 5. Far rispettare le norme ai lavoratori e al medico competente.

6 Dirigente è la persona che attua le direttive del datore di lavoro, organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa. Preposto è la persona che sovrintende all’ attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute. È la figura più vicina ai lavoratori nella loro attività quotidiana. Lavoratore è la persona che svolge un’attività lavorativa nell’ ambito dell’ organizzazione di un datore di lavoro.

7 RSPP è la persona designata dal datore di lavoro, a cui risponde per coordinare il servizio di prevenzione e protezione. RLS è la persona eletta dai lavoratori allo scopo di rappresentarli nelle questioni attinenti sicurezza e salute sul lavoro. Medico competente è il medico che collabora con il datore di lavoro nella valutazione dei rischi e che viene nominato per effettuare la sorveglianza sanitaria dell’ azienda.

8

9 La Prevenzione viene definita come il complesso delle disposizioni necessarie ad evitare o diminuire i rischi professionali, nel rispetto della popolazione e dell’ integrità dell’ ambiente esterno. La prevenzione viene ottenuta per mezzo del SPP ( Servizio di Prevenzione e Protezione) che ha le seguenti competenze: Studio e valutazione dei fattori di rischio esistenti negli ambienti di lavoro; Elaborazione di misure preventive e protettive; Elaborazione delle procedure di sicurezza Elaborazione di programmi di informazione e formazione dei lavoratori dell’ azienda; Informazione dei lavoratori su ogni aspetto rilevante per la sicurezza sul lavoro.

10 Inalazione polveri di toner Stress psicofisico (dovuto alla routine) Affaticamento visivo Disturbi muscolo- scheletrici per posture scorrette Scivolamento o cadute Elettrocuzione Radiazioni non ionizzanti

11 L’INAIL ( Istituto Nazionale Assicurazioni Contro gli Infortuni sul Lavoro ) è un ente pubblico non territoriale che gestisce le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori contro i rischi di infortuni sul lavoro e le malattie professionali. L’ente, in caso di infortunio o di malattia contratta nello svolgimento del proprio lavoro, oltre a coprire le spese relative alle cure garantisce anche il pagamento di un’indennità giornaliera.

12 Al Servizio per la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro sono attribuite le funzioni di controllo, vigilanza e di promozione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro con lo scopo di contribuire alla prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro e al miglioramento del benessere del lavoratore. Il giorno 15/01/2015 la nostra classe IIIA Mazzini Da Vinci si è recata presso l’ Azienda Sanitaria Locale nel dipartimento PSAL. Siamo stati ricevuti dal direttore del dipartimento e da alcuni ispettori.

13

14


Scaricare ppt "Coordinatrice- Ailda Dogjani Segretario – Caka Xhovana Custode dei tempi-Danilo Diotti Custode della partecipazione- Mirko Colautti."

Presentazioni simili


Annunci Google