La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CENTRO MULTIPROFESSIONALE PROVINCIALE CONTRO LABUSO E IL MALTRATTAMENTO ALLINFANZIA IL FARO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CENTRO MULTIPROFESSIONALE PROVINCIALE CONTRO LABUSO E IL MALTRATTAMENTO ALLINFANZIA IL FARO."— Transcript della presentazione:

1 CENTRO MULTIPROFESSIONALE PROVINCIALE CONTRO LABUSO E IL MALTRATTAMENTO ALLINFANZIA IL FARO

2 Obiettivo generale Promuovere a livello provinciale una rete di Servizi e di azioni caratterizzata da specifica competenza in grado di assicurare la corretta gestione del caso nella sua articolata complessità

3 Centro IL FARO Servizi Sociali Servizi sanitari Regione -Provincia Università Scuola Mass Media Autorità Giudiziaria-Organi di Polizia

4 Obiettivi specifici Costruire un punto di riferimento tra i Servizi Socio Sanitari, gli Ospedali, lAutorità Giudiziaria, la Scuola, per contrastare lisolamento degli operatori. Operare attraverso una rete integrata delle esperienze e delle risorse presenti sul territorio, valorizzandole e promuovendone il confronto. Proporsi come spazio per pensare. Svolgere attività clinica, sociale e legale a supporto dei professionisti che affrontano il problema dellabuso e del maltrattamento. Il Centro va quindi pensato come la sede in cui sono garantite le necessarie competenze multidisciplinari aggiornate

5 AREE DI INTERVENTO OPERATIVA PsicologicaFase del dubbio MedicaSegnalazione SocialeRilevazione GiuridicaPresa in carico FORMATIVA E DI SENSIBILIZZAZIONE

6 AREA OPERATIVA FUNZIONI Effettuare, insieme con gli operatori di territorio, una prima valutazione dei fenomeni. Decidere collegialmente la segnalazione allautorità giudiziaria Concordare le strategie da seguire e le azioni da compiere. Pianificare insieme allequipe proponente i percorsi clinici e diagnostici di natura medico psicologica e psico-sociale, distribuendo i compiti tra équipe di base e specialistica: chi fa che cosa Assumere decisioni in ordine ai provvedimenti di protezione Elaborare il progetto di intervento riparativo-terapeutico Collaborare con le Équipe ospedaliere per le emergenze sanitarie secondo modalità definite da protocolli operativi

7 AREA FORMATIVA E DI SENSIBILIZZAZIONE FUNZIONI Interventi formativi rivolti agli operatori di natura multidisciplinare e/o professionale specifico. Iniziative di confronto permanente con Autorità Giudiziaria, Operatori di Ospedale, Servizi Socio sanitari, Scuola. Iniziative di sensibilizzazione e di informazione rivolto a Associazioni, Gruppi del tempo Libero ecc..

8 AZIONI PROGRAMMATE - ANNO 2003 Stipulare protocolli/accordi di lavoro con i soggetti che intervengono nel percorso di tutela, al fine di evitare la sovrapposizione, la discrepanza, leventuale duplicazione degli interventi (Ospedali, Autorità Giudiziaria, Scuole). Promuovere, organizzare e, in alcuni casi, svolgere direttamente attività di formazione a cascata: da un livello multiprofessionale (cogestione e analisi del caso) a uno monoprofessionale per affinare le competenze diagnostiche, di accertamento medico, di osservazione. Attivare iniziative di confronto/riflessione permanente mono e multiprofessionale, tramite incontri volti al confronto e allapprofondimento comune Attivare spazi/incontri di verifica e di confronto a livello interistituzionale rispetto al lavoro di costruzione della rete degli interventi protettivi. Creare un sistema informativo sulla casistica e sui risultati (report annuale). Effettuare un censimento, una mappatura delle esperienze territoriali ospedaliere che affrontano il tema della cura del bambino e della sua famiglia sul territorio provinciale, per costruire la mappa delle risorse da mettere in rete e valorizzare Promuovere azioni di sensibilizzazione pubblica. Favorire il confrornto del Centro con altri centri italiani e/o stranieri Avviare un Centro di documentazione (studio, ricerca, aggiornamento bibliografico)

9 Dr. Paolo Capurso 10 ore settimanali Neuropsichiatra Infantile/Psicoterapeuta Dr.ssa Maria Agnese Cheli 5 ore settimanali Psicologa/Psicoterapeuta Dr.ssa Paola Beddini 5 ore settimanali Psicologa/Psicoterapeuta Dr.ssa Isa Ruffilli5 ore settimanali Pediatra Dr.ssa Luciana Nicoli5 ore settimanali Pediatra Dr.ssa Mirella Valdiserra3 ore settimanali Consulente Legale Dr.ssa Chiara Boresi 36 ore settimanali Assistente Sociale Dr.ssa Anna Siviero5 ore settimanali Assistente Sociale OPERATORI DEL CENTRO

10 O R A R I Il Centro funziona dal lunedì al venerdì nella sede di S. Pietro in Casale. (A.s. Dr.ssa Chiara Boresi – Dr.ssa M.Agnese Cheli) Tel. 051/ Incontro EQUIPE il venerdì dalle ore 9.00 alle a S. Pietro in Casale Orario di ricevimento telefonate dalle alle (A.S. Dr.ssa Chiara Boresi) dal lunedì al giovedì


Scaricare ppt "CENTRO MULTIPROFESSIONALE PROVINCIALE CONTRO LABUSO E IL MALTRATTAMENTO ALLINFANZIA IL FARO."

Presentazioni simili


Annunci Google