La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OBESITA ESSENZIALE DEL BAMBINO E DELLADOLESCENTE: CONSENSUS SU PREVENZIONE, DIAGNOSI E TERAPIA Societa Italiana di Pediatria Società Italiana di Endocrinologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OBESITA ESSENZIALE DEL BAMBINO E DELLADOLESCENTE: CONSENSUS SU PREVENZIONE, DIAGNOSI E TERAPIA Societa Italiana di Pediatria Società Italiana di Endocrinologia."— Transcript della presentazione:

1 OBESITA ESSENZIALE DEL BAMBINO E DELLADOLESCENTE: CONSENSUS SU PREVENZIONE, DIAGNOSI E TERAPIA Societa Italiana di Pediatria Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica Società Italiana di Nutrizione Pediatrica Società Italiana di Medicina dellAdolescenza Società Italiana di Medicina Preventiva e Sociale e collaborazione di: Associazione Culturale Pediatri Federazione Italiana Medici Pediatri

2 Il Pediatra di libera scelta è il medico di riferimento solo in caso di : dubbio di obesità secondaria dubbio di obesità secondaria scarsa compliance scarsa compliance Secondo livello OBESITA ESSENZIALE DEL BAMBINO E DELLADOLESCENTE: CONSENSUS SU PREVENZIONE, DIAGNOSI E TERAPIA

3 Obiettivo Mantenimento del peso Mantenimento del peso costante per un periodo adeguato di tempo Sopra 6 anni se complicanze Sopra 6 anni se complicanze calo del peso

4 Obesità infantile il trattamento Quantificare Quantificare Valutare Valutare Restituire Restituire Educare Educare Rinforzare Rinforzare

5 Quantificare Anamnesi Familiare Anamnesi Familiare (fattori di rischio) Peso-altezza-BMI Peso-altezza-BMI Circonferenza addome/altezza Circonferenza addome/altezza Plicometria Plicometria Esame Obbietivo Esame Obbietivo (cercare eventuali complicanze)

6 Circonferenza addome/altezza (The Journal of pediatrics Aprile 2005) <0.490 nella norma a rischio metabolico rischio elevato

7 Sindrome metabolica pediatrica definizione Circonferenza vita >75°P. per sesso età Pressione sistolica o diastolica >90°P. Trigliceridi>100 mg/dl Colesterolo HDL<45mg/dl (età15/19 AA) e <50 le altre età Glicemia a digiuno >110 mg/100 ml 3 o più dei criteri

8 Quantificare nelle complicanze Glicemia digiuno - carico Insulinemia Profilo lipidico Transaminasi Cardiologia Urine-microalbuminuria Creatinina Potassiemia Gamma-GT Ecografia Epatica ORL Pneumologo Psicologo

9 Valutare Organizzazione e risorse della famiglia Abitudini alimentari Diario della attività fisica Determinanti cognitive emotive

10 Valutare Organizzazione e risorse della famiglia Abitudini alimentari Diario della attività fisica Determinanti cognitive emotive

11 - Cosa mangi e bevi abitualmente a: Colazione Spuntino Merenda Cosa hai mangiato e bevuto ieri a: Pranzo Cena Con quale frequenza settimanale mangi: PASTA RISO CARNI ROSSE CARNI BIANCHE PESCE LEGUMI come piatto unico LEGUMI come contorno GRANA/PARMIGIANO FORMAGGIO fresco FORMAGGIO stagionato UOVA PROSCIUTTO ALTRI SALUMI VERDURA FRUTTA PATATE PANE CRACKERS DOLCI CIOCCOLATA SUCCHI DI FRUTTA TÉ CONFEZIONATO BEVANDA GASSATA VINO BIRRA Abitudini alimentari

12 Valutare Organizzazione e risorse della famiglia Abitudini alimentari Diario della attività fisica Determinanti cognitive emotive

13 -Come vai e torni da scuola abitualmente ? -Fai le scale di casa a piedi? Quanti piani ? -Aiuti in casa per i lavori domestici?...Quali? Abitualmente quanto tempo dedichi ai tuoi compiti scolastici? -Abitualmente quanto tempo dedichi ai videogiochi? -Abitualmente quanto tempo guardi la TV? Ti capita di mangiare mentre guardi la TV? -Fai una attività sportiva programmata? Quale? Quanto tempo dedichi? Ti piace? -Giochi con i tuoi amici nei giardini sotto casa? Che gioco vi piace di più? -I tuoi genitori/fratelli fanno attività sportiva? Abitudini motorie

14 Eventuale utilizzo di un contapassi 8000 passi = attività moderata di 60 minuti passi = attività vigorosa di 60 minuti

15 Valutare Organizzazione e risorse della famiglia Abitudini alimentari Diario della attività fisica Determinanti cognitive emotive

16 Invischiamento Rigidità Iperprotettività Evitamento dei conflitti Eventi traumatici Disfunzioni psicologiche del sistema-Famiglia Eventuale consulenza psicologica

17 Restituire Illustrare i risultati Programmare insieme il cambiamento

18 Educare Fornire informazioni Fornire documentazione Modifica graduale delle abitudini alimentari e motorie

19 Indice glicemico e densità nutritiva degli alimenti contenenti carboidrati Basso < 55 Tutti i giorni Medio volte a settimana Alto >70 limitare FRUTTA CILIEGIE,POMPELMO,PERE,MELE, FRAGOLE,ARANCE,KIWI,PRUGNE, MACEDONIA MIRTILLI, PESCHE,BANANE, ALBICOCCHE, ANANAS, PAPAIA MELONE, DATTERI SECCHI LATTICINIYOGURT, LATTELATTE CONDENSATO LEGUMI PISELLI, FAGIOLINI, FAGIOLI, LENTICCIHE, CECI, SEMI DI SOIA CEREALI ZUPPE D'ORZO, PASTA AL DENTE, RISO PARBOILED, GNOCCHI DI PATATE, SEMOLINO SPAGHETTI MOLTO COTTI, COUSCOUS, RISOTTO TAPIOCA, RISO BIANCO BOLLITO CEREALI PANE DI SEGALE, MAIS DOLCE, FIOCCHI DI FIBRE, CRACHERS INTEGRALI PANE AL LATTE, PIZZA, FOCACCIA, MERENDINE FARCITE, ALLA MARMELLATA O, CREMA, PANETTONE, CROSTATA PANE IN CASSETTA, DI RISO, DI GRANO DURO, BAGUETTE, GRISSINI, CEREALI PRONTI CON MIELE E RISO SOFFIATO, WAFER, BISCOTTI SECCHI DOLCIMARMELLATAPASTICCINI, GELATOCARAMELLE VERDURACAROTEPATATE AL FORNO O AL VAPORE ZUCCA, PATATE BOLLITE E FRITTE, PURÈ ISTANTANEO BEVANDEARANCITA, BIBITE GASSATE BEVANDE REIDRATANTI PER SPORTIVI VARIEBASTONCINI DI PESCE

20

21 Ripartizione calorica in 5 pasti Colazione 15% Spuntino 5% Pranzo 40% Merenda 10% Cena 30%

22 Esempio di settimana di sana alimentazione ColazioneSpuntinoPranzoMerendaCena Lunedì Latte, fiocchi davena, mela Yogurt scremato Pasta con cime di rapa, scaloppine al limone, insalata mista, frutta Macedonia di frutta Risotto con gamberetti, asparagi, spinaci, frutta Martedì Latte, pane e marmellata, arancia FruttaRiso parboiled con piselli, melanzane e peperoni al forno, insalata mista, frutta YogurtPasta al ragù, insalata, frutta Mercoledì Latte crostata con marmellata Pezzo di focaccia Pasta con melanzana, pesce al forno, insalata mista, frutta Pane e pomodoro Minestra di fagioli verdure e orzo,insalata, frutta Giovedì Latte, pane e marmellata, arancia PizzettaPasta con carciofi, pollo al limone, insalata mista, frutta BananaPasta con pomodorini, frittata, insalata, frutta Venerdì Latte, cereali, frutto AranciaRiso parboiled con asparagi, sogliola, insalata mista, frutta YogurtMinestra di verdura legumi pasta, frutta Sabato Latte, fiocchi davena, mela MelaPasta e lenticchie, verdure in umido, macedonia Tè con biscotti e marmellata Pasta con zucchine, arrosto ai funghi, spinaci, frutta Domenica Latte, fiocchi davena, mela YogurtPasta al pesto, merluzzo, insalata, fruttaMacedonia di frutta Pizza margherita, insalata, sorbetto di frutta

23 Atlante Fotografico delle porzioni degli Alimenti

24 Errori alimentari più frequenti Non consumare la prima colazione Non consumare la prima colazione Scarso consumo di frutta verdura e legumi Scarso consumo di frutta verdura e legumi Frequente consumo di snack Frequente consumo di snack Frequente consumo di bevande zuccherate Frequente consumo di bevande zuccherate Porzioni troppo abbondanti Porzioni troppo abbondanti

25 LA PRIMA COLAZIONE i 4 vantaggi 1. Si associa con stili di vita favorevoli 2. Si associa con riduzione dell'indice di massa corporea 3. Migliora il comportamento alimentare: migliore senso di sazietà con conseguente riduzione della assunzione di cibo al pasto successivo (pranzo) 4. Associazione con migliore prestazione neurofunzionale

26 Digiuno prolungato e frequente 1. utilizzo dei muscoli come fonte di energia 2. riduzione massa magra 3. riduzione della spesa energetica 4. bilancio energetico positivo, maggiore deposizione di tessuto adiposo

27 Ripartizione apporto calorico Proteine10-12%1:1 animale:vegetale Lipidi25-30% Saturi <10%/ cal.tot Colest max 100 mg/1000 cal Glucidi60-65%Alto indice glic. < 10% Fibre0,5 gr/Kg Oppure età+5 (in grammi) Calcio Latte scremato, grana nella pasta, acqua mediominerale Ferro Carne 4 volte sett., noci nocciole, ac.ascorbico Eventuale supplementazione farmacologica (ragazze)

28 Attività fisica Programmata: Sport aerobico prolungato >1 ora 3 volte settimana Non programmata: Passeggiate, bici, attività allaria aperta, non usare lascensore, muoversi a piedi

29 Come motivare attività fisica Comportamenti positivi Spiegare l'importanza della A.F. Obiettivi raggiungibili Promuovere comunque un miglioramento Gradualità Rinforzi verbali positivi Comportamenti negativi Atteggiamento da giudice Enfasi su competizione e vittoria Paragoni con bambini più attivi o normopeso Proporre subito attività intensa Essere esigenti

30 Terapia comportamentale 1.Automonitoraggio 2.Addestramento alla contingenza 3.Controllo dello stimolo 4.Rinforzo positivo 5.Ristrutturazione cognitiva

31 Rinforzare Controlli inizialmente frequenti per ottenere modifiche graduali In seguito per rinforzare il messaggio

32 Farmaci Anoressizzanti Che aumentano il dispendio energetico Che inibiscono l'assorbimento Off-label

33 Metformina Biguanide orale Riduce gluconeogenesi epatica Assorbimento intestinale glucosio Aumenta la captazione e utilizzo del glucosio muscolare migliora la sensibilità insulinica Modesto calo ponderale Meno 30% diabete e policistosi ovarica Dolori addominali 3/ acidosi lattica (riduzione funzionalità renale)

34 Fibre Insolubili(cellulosa di lignina ed emicellulosa) Solubili (pectina,beta- glucani,fruttani,gomme,mucillagini,polisaccaridi delle alghe) Aumentano la sazietà,riducono la velocità di svuotamento gastrico,ridotta digestione enzimatica dell'amido Dose=età(in anni)+5 max 20 grammi die

35 Orlistat Xenical Roche Inibisce la lipasi intestinale Elimina il 30% dei grassi indigeriti Diarrea Flatulenza malassorbimento vit ADEK Un anno di trattamento con orlistat costa circa 1272,42 euro.

36 Sibutramina Non più in commercio da gennaio 2010 Anoressizzante centrale Inibisce il reuptake serotonina e norepinafrina Massima attività i primi 6 mesi Stipsi,secchezza delle fauci aumento della pressione Costo è compreso tra i e euro

37 Rimonabant (Acomplia Sanofi- Aventis) Inibitore dei recettori dei cannabinoidi-1 (CB1) Potrebbe diminuire l'appetito, ridurre la lipogenesi nel tessuto adiposo e aumentare la captazione del glucosio da parte del muscolo Depressione e ansia (3 casi di suicidio), nausea vertigini Costo circa euro

38 CONCLUSIONI Il solo approccio sanitario è insufficiente a livello di popolazione. Solo col contributo della scuola, comunità, mass-media, amministrazioni politiche e associazioni sportive lintervento potrà essere efficace.


Scaricare ppt "OBESITA ESSENZIALE DEL BAMBINO E DELLADOLESCENTE: CONSENSUS SU PREVENZIONE, DIAGNOSI E TERAPIA Societa Italiana di Pediatria Società Italiana di Endocrinologia."

Presentazioni simili


Annunci Google