La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MACCHINA DEL CINEMA Scuola primaria FRANCA MAZZARELLO di Torino PROGETTO ETWINNING Percorso Didattico in collaborazione con la scuola Siegerland di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MACCHINA DEL CINEMA Scuola primaria FRANCA MAZZARELLO di Torino PROGETTO ETWINNING Percorso Didattico in collaborazione con la scuola Siegerland di."— Transcript della presentazione:

1 LA MACCHINA DEL CINEMA Scuola primaria FRANCA MAZZARELLO di Torino PROGETTO ETWINNING Percorso Didattico in collaborazione con la scuola Siegerland di Berlino Anno scolastico 2005/2006

2 CHI SIAMO Il Circolo Didattico FRANCA MAZZARELLO è uno dei cinque Circoli Didattici statali della Circoscrizione II della città di Torino, collocato nel quartiere "Mirafiori Nord", appartiene al distretto scolastico n.2. SEDI: PLESSO CENTRALE: Franca Mazzarello VIA COLLINO 12 Tel Fax PLESSO VIDARI VIA SANREMO 46 SCUOLE DELLINFANZIA: VIA MONTENOVEGNO VIA DARBOREA

3 PREMESSA Le immagini che noi vediamo sullo schermo cinematografico nascondono gli ingranaggi di una macchina produttiva che diventa macchina spettacolo

4 DIETRO LO SCHERMO Le fasi di realizzazione di un film: Idea Produzione materiali Montaggio per il prodotto finale

5 METODOLOGIA Scrivere un copione da una storia Immaginare una scenografia Creare animazioni dai disegni dei bambini Trattare sequenze video Montare immagini video Scambiare esperienze con i corrispondenti di Berlino Documentare il percorso didattico in un prodotto finale

6 CONTENUTI Siamo creativi: danze e canti argomento del progetto Comenius Cometogether and enjoy it per il corrente anno scolastico svolto in collaborazione con la stessa scuola di Berlino e una scuola di Burgos ( Spagna )

7 ATTIVITÀ DI APPROFONDIMENTO Museo del cinema di Torino Museo del cinema di Berlino Filmpark di Potsdam Visite virtuali tramite i siti dei musei Cenni di storia del cinema

8 FASI DEL LAVORO Programmazione con incontri tra docenti di Torino e Berlino, aggiornamenti e scambi tramite posta elettronica Attività da svolgersi nella prima parte dellanno scolastico in corso Documentazione del percorso didattico in un prodotto finale

9 IL CINEMA PRIMA DELLA CINEPRESA Costruzione di macchine per le animazioni: Il movimento dellimmagine, sfruttando il fenomeno della persistenza retinica. I primi dispositivi ottici, gli apparecchi cronofotografici

10 DAL DISEGNO ALLANIMAZIONE Si producono alcuni disegni dello stesso personaggio, di grandezza simile, ma con posizioni variate. Con lo scanner si acquisiscono le immagini e con un programma apposito i disegni vengono trasformati in animazioni

11 LA STORIA DI ANNIKA Annika una bambina molto dolce, decise di prendere lezioni di ballo in una accademia molto grande Ma quando fece il primo passo inciampò in una buccia di banana e si storse la caviglia, così provò a fare qualcosa con le braccia ma le sbattè contro una sbarra. Ma proprio al saggio capì che non era portata per la danza. Il saggio andò benino tranne quando uno spettatore le tirò un pomodoro e lei cercò di scansarlo ma niente, se lo prese in pieno e così dopo quel balletto un po' malandato decise di non entrare mai più in una scuola da ballo. Elena

12 LA STORIA DI MELODIA Melodia,una piccola nota musicale, malgrado il suo nome, quando cantava o almeno tentava di cantare, emetteva dei suoni e degli stridii da far venire la pelle doca. Un giorno, stanco di essere preso in giro (perché cantava male e aveva un nome che non gli si addiceva) vedendo un volantino con su scritto : Scuola di canto prese il numero di telefono della scuola per le iscrizioni e cantando a squarciagola dalla contentezza tornò al paese delle note, a casa sua. Camminando per un viale incontrò dei suoi amici e quando raccontò loro cosa gli era accaduto, loro non gli cedettero e gli cantarono in cerchio una canzoncina prendendolo in giro. Lui arrabbiato e triste decise allora di andare in quella scuola di cui aveva letto sul volantino. La prima lezione fu un disastro: melodia con la sua vocetta acuta e forte spaccò tutti i vetri dellaula, ma dopo qualche settimana aveva imparato a controllare il ritmo e laltezza della voce. …… (continua)

13 STORIA DI MELODIA Un giorno il maestro di coro annunciò ai ragazzi coristi che fra dopo giorno ci sarebbe stata la gara di voci della città. Melodia era eccitatissimo ma allo stesso tempo preoccupato, allora decise di farsi dare dal maestro di coro qualche ripetizione. Venne il giorno della gara delle voci e venne il turno di melodia. Allora lui sicuro di sé e concentrato, si mise a cantare una musica dolcissima che ipnotizzò il pubblico che alla fine del canto battè fortissimo le mani. Melodia contentissimo vinse il primo premio e da quel giorno ogni tanto si mette a cantare quella canzone melodica. Camilla

14 ANIMAZIONI DISEGNO 1DISEGNO 2DISEGNO 3ANIMAZIONE

15 ANIMAZIONI DISEGNO 1DISEGNO 2DISEGNO 3ANIMAZIONE

16 ANIMAZIONI DISEGNO 1DISEGNO 2DISEGNO 3ANIMAZIONE

17 SVILUPPO DELLATTIVITÀ I disegni degli alunni della scuola "Mazzarello" di Torino sono stati utilizzati per integrare il percorso della scuola "Siegerland" di Berlino. La collaborazione didattica è avvenuta con apporti grafico pittorici e testuali per produrre una storia comune dal titolo "Concorso di musica" Il lavoro è visibile all'indirizzo:


Scaricare ppt "LA MACCHINA DEL CINEMA Scuola primaria FRANCA MAZZARELLO di Torino PROGETTO ETWINNING Percorso Didattico in collaborazione con la scuola Siegerland di."

Presentazioni simili


Annunci Google