La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G. Pugliese Biofisica, a.a. 09-10 Raggi cosmici Sono particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G. Pugliese Biofisica, a.a. 09-10 Raggi cosmici Sono particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono."— Transcript della presentazione:

1 G. Pugliese Biofisica, a.a Raggi cosmici Sono particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono la terra da ogni direzione. Come dice il nome stesso, provengono dal Cosmo, cioè dallo spazio che ci circonda. La loro origine è sia galattica che extragalattica. Lesistenza dei RC fu scoperta dal fisico tedesco Victor Hess agli inizi del ventesimo secolo. Allepoca gli scienziati si trovavano di fronte a un problema che non riuscivano a spiegare: sembrava che nellambiente ci fosse molta più radiazione di quella che poteva essere prodotta dalla radioattività naturale. Dal 1920 al 1950, fino allaffermazione delle macchine acceleratici di particelle, i RC furono di estrema importanza per la fisica delle alte energie in quanto costituivano una sorgente naturale di particelle, spesso sconosciute Hanno energie che variano in un intervallo molto ampio: da circa 10 8 eV fino a eV. I RC di energia più bassa sono i più numerosi, ed il loro numero diminuisce allaumentare dellenergia. Per es, il numero di raggi che arrivano sulla Terra con energia intorno a 1 GeV è di circa 1 per m 2 per secondo ma diventa 1 per m 2 per anno a 10 6 GeV e addirittura solo 1 per km 2 per secolo alle energie più alte mai osservate (10 20 eV).

2 G. Pugliese Biofisica, a.a Raggi cosmici Al di là dell'atmosfera i raggi cosmici sono costituiti principalmente da protoni; tuttavia anche elettroni, particelle α ed altri nuclei leggeri, fotoni, neutrini ed in minima parte antimateria (positroni ed antiprotoni) fanno parte dei raggi cosmici primari. Giunte nell'atmosfera terrestre, tali particelle interagiscono con i nuclei delle molecole dell'atmosfera formando così, in un processo a cascata, nuove particelle proiettate in avanti, che prendono il nome di raggi cosmici secondari.

3 G. Pugliese Biofisica, a.a Gli accelleratori L'Acceleratore LHC, in costruzione al CERN alla frontiera franco-svizzera vicino a Ginevra sarà il più grande acceleratore di particelle dei prossimi anni. Sarà costruito nello stesso tunnel del LEP (grande collisore elettrone-positrone) del CERN. Tra pochi mesi, i due fasci di protoni di LHC saranno accelerati in direzione opposta su 27 km di circonferenza prima di entrare in collisione. I fasci collideranno ad una energia nel centro di massa, ancora mai raggiunta, di 14 TeV. Questa energia è la stessa sviluppata ad un tempo di un milionesimo di milionesimo di secondi dopo il Big Bang! In ogni secondo, 800 milioni di collisioni protone-protone saranno prodotte ad LHC. Ad ogni collisione migliaia di particelle saranno viste nei rivelatori.

4 G. Pugliese Biofisica, a.a Materiale divulgativo sul WEB Per i più interessati su LHC, alcuni video divulgativi LHC Sito web di LHCLHC Per i più interessati su LHC, alcuni video divulgativi LHC Sito web di LHCLHC

5 G. Pugliese Biofisica, a.a

6 G. Pugliese Biofisica, a.a Particelle elementari Lo spin (trottola in inglese) è il momento angolare intrinseco di un corpo, è associato alla rotazione del corpo attorno al proprio centro di massa. Ogni particella ha un valore s fissato che dipende solo dal tipo di particella. In base allo spin*, le particelle si distinguono tra: Bosoni le particelle con spin intero; Fermioni quelle con spin semi-intero. Obbedisco al principio di al principio di esclusione di Pauli: due fermioni identici non possono occupare simultaneamente lo stesso stato quantico. Le particelle elementare vengono inoltre aggregate in 4 gruppi: 1.Leptoni: sono suddivisi in tre famiglie: gli elettroni, i muoni ed i tauoni ; ad ognuna di queste è associato un particolare neutrino. Hanno spin ½. 2.Bosoni vettoriali fondamentali: (quanto del campo elettromagnetico), W ±, Z (quanti del campo debole). Hanno spin 1 3.Mesoni: ±.Hanno spin 0 (è composto da un quark e da un antiquark) 4.Barioni: p, n, + 0, hanno spin ½. Numero barionico +1 (che si conserva) (composti da tre quark ) Le particelle elementare vengono inoltre aggregate in 4 gruppi: 1.Leptoni: sono suddivisi in tre famiglie: gli elettroni, i muoni ed i tauoni ; ad ognuna di queste è associato un particolare neutrino. Hanno spin ½. 2.Bosoni vettoriali fondamentali: (quanto del campo elettromagnetico), W ±, Z (quanti del campo debole). Hanno spin 1 3.Mesoni: ±.Hanno spin 0 (è composto da un quark e da un antiquark) 4.Barioni: p, n, + 0, hanno spin ½. Numero barionico +1 (che si conserva) (composti da tre quark ) Adroni: sono soggetti allinterazione forte e sono composti da quark

7 G. Pugliese Biofisica, a.a forze fondamentali


Scaricare ppt "G. Pugliese Biofisica, a.a. 09-10 Raggi cosmici Sono particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono."

Presentazioni simili


Annunci Google