La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esercitazione_15 A.A. 2003-2004Istituzioni di Economia - Corso Serale1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/terna/istec il nome del file.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esercitazione_15 A.A. 2003-2004Istituzioni di Economia - Corso Serale1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/terna/istec il nome del file."— Transcript della presentazione:

1 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/terna/istec il nome del file è esercitazione_n15

2 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale2 Esercitazione n° 15 del 21/05/2004 Capitoli trattati: 31 – Domanda aggregata e offerta aggregata 32 – Linfluenza della politica monetaria e della politica fiscale sulla domanda aggregata

3 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale3 31 – Domanda aggregata e offerta aggregata Dicotomia classica, tra variabili reali e variabili nominali, e neutralità della moneta valgono nel lungo periodo. Analisi di breve periodo Nel breve periodo le grandezze nominali e la moneta influenzano le grandezze reali. Nel breve periodo consideriamo collegate grandezze nominali e reali; in particolare consideriamo: PIL come misura della produzione di merci e servizi Lindice dei prezzi al consumo o il deflatore del PIL

4 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale4 Modello di domanda aggregata e offerta aggregata Curva di domanda aggregata: Indica la quantità di merci e servizi che famiglie, imprese e pubblica amministrazione desiderano acquistare per ogni dato livello generale di prezzo. Aggregazione della domanda e dellofferta relative a tutti i settori delleconomia, quindi riferite a tutti i tipi di beni contemporaneamente (utilizzato per spiegare le fluttuazioni di breve periodo dellattività economica attorno alle tendenze di lungo periodo) Curva di offerta aggregata: Indica la quantità di merci e servizi che le imprese desiderano produrre e vendere a ogni livello generale di prezzo.

5 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale5 Offerta aggregata lungo periodo Offerta aggregata Domanda aggregata Livello dei prezzi Prodotto (PIL reale) E PePe YeYe

6 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale6 Curva di domanda aggregata Risulta inclinata verso il basso: al diminuire del livello generale dei prezzi aumenta la quantità domandata complessivamente di beni e servizi. Y = C + I + G + NX Quantità di beni complessivamente domandata Componenti della domanda aggregata Spesa pubblica: variabile esogena; I, C e NX variano al variale del livello generale dei prezzi

7 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale7 Spostamenti lungo la curva di domanda aggregata (relazione inversa quantità domandata e livello generale dei prezzi) Effetto ricchezza Una diminuzione del livello generale dei prezzi fa sentire il consumatore più ricco (con la medesima somma di denaro può acquistare una maggiore quantità di beni). Un aumento dei consumi determina un aumento della domanda aggregata. C Y Effetto tasso dinteresse I Y Una diminuzione del livello dei prezzi fa sì che sia necessaria meno moneta per acquisti di beni di consumo; questo rende disponibile un maggior quantitativo di moneta. Aumenta lofferta di fondi provocando la diminuzione dei tassi dinteresse, il che rende più convenienti gli investimenti quindi aumenta la domanda di investimenti e di conseguenza la domanda aggregata.

8 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale8 Effetto tasso di cambio NX Y Al punto precedente si è visto come una diminuzione del livello generale dei prezzi provoca una diminuzione del tasso dinteresse. Questo determina un maggior incentivo a investire in attività finanziarie estere con tassi più elevati. Aumenta lofferta di moneta nazionale e si deprezza il cambio, i beni nazionali diventano relativamente meno cari dei beni esteri con un incentivo alle esportazioni e un decremento delle importazioni. Complessivamente si ha un aumento delle esportazioni nette e conseguente aumento della domanda aggregata.

9 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale9 Spostamenti della curva di domanda Gli spostamenti della curva di domanda possono derivare da modificazioni nel comportamento delle famiglie o delle imprese o da cambiamenti nelle politiche pubbliche. Comportamento dei privati famiglie, con riferimento alle decisioni di spesa: aumento della propensione al risparmio, contrazione dei consumi, spostamento a sinistra della curva di domanda aggregata. Politiche pubbliche, con modificazioni delle politiche monetarie o fiscali: la riduzione della spesa pubblica sposta la curva di domanda aggregata a sinistra, riduzione della domanda aggregata; laumento di offerta di moneta, a parità di prezzi, determina uno spostamento della curva di domanda aggregata verso destra. Comportamento dei privati imprese, con riferimento alle decisioni di investimento: linnovazione tecnologica induce un aumento degli investimenti per macchinari, la curva di domanda aggregata si sposta a destra con aumento della domanda aggregata.

10 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale10 Curva di offerta aggregata Nel lungo periodo è verticale, in quanto indipendente dai prezzi. Lofferta aggregata di lungo periodo dipende: dalla dotazione di fattori produttivi delleconomia (lavoro e capitale) dal livello della tecnologia. La quantità offerta corrisponde al prodotto potenziale o livello naturale di produzione a cui la produzione tende nel lungo periodo. Spostamenti della curva di offerta aggregata nel lungo periodo Cambiamenti relativi ai fattori produttivi cambiano la posizione della curva di offerta aggregata di lungo periodo. Aumento dello stock di capitale: aumenta la produttività e il prodotto potenziale, la curva di offerta si sposta a destra. Fissazione di un minimo salariale, o concessione di un sussidio alla disoccupazione, tali da aumentare il tasso di disoccupazione, fanno diminuire il prodotto potenziale e la curva si sposta a sinistra.

11 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale11 Nel breve periodo la curva di offerta aggregata dipende dal livello generale dei prezzi: Un incremento nel livello generale dei prezzi nelleconomia tende a incrementare la quantità dellofferta aggregata. Una diminuzione del livello generale dei prezzi tende a ridurre la quantità dellofferta aggregata.

12 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale12 1) Imperfezione dellinformazione Una riduzione del livello generale dei prezzi può ingannare i produttori che la interpretano come una diminuzione del prezzo dei loro prodotti e non una diminuzione generalizzata, quindi come segnale relativo alla domanda sul loro mercato, percepita in riduzione, e riducono lofferta (un effetto opposto è provocato da un aumento del livello generale dei prezzi) Spostamenti lungo la curva di offerta aggregata (relazione diretta quantità offerta e livello generale dei prezzi) Tale relazione diretta (allaumentare del livello generale dei prezzi aumenta la quantità offerta) è spiegata da imperfezioni di mercato, in particolare:

13 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale13 2) Teoria (keynesiana) della vischiosità dei salari Quando il livello generale dei prezzi diminuisce (o non aumenta quanto previsto) dovrebbe diminuire anche il salario nominale, ma questo avviene con un certo ritardo (contratti, sindacati, norme sul lavoro...). Questo determina un salario reale più elevato e una minore redditività della manodopera, che induce le imprese a ridurre la quantità di lavoro impiegata e quindi il livello di produzione. 3) Teoria (neo-keynesiana) della vischiosità dei prezzi A fronte di una diminuzione del livello dei prezzi non tutte le imprese adeguano prontamente i prezzi dei loro prodotti. Tali prodotti avranno un prezzo troppo elevato, rispetto alla disponibilità a pagare dei consumatori, e di conseguenza diminuiscono le vendite provocando una contrazione dellofferta.

14 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale14 Spostamenti della curva di offerta aggregata di breve periodo Cause strutturali: Un aumento dello stock di capitale fa aumentare il prodotto a ogni livello di prezzo, sposta verso destra la curva di offerta di breve periodo (e quella di lungo periodo) Un aumento del salario minimo provoca un aumento del tasso di disoccupazione, e questo determina una diminuzione della quantità prodotta per ogni livello di prezzo, sposta verso sinistra la curva di offerta di breve periodo (e quella di lungo periodo) Aspettative: Aspettative di aumento dei prezzi determinano salari più elevati, maggiori costi e quindi spostamento a sinistra – a parità di prezzo – della curva di offerta di breve periodo Aspettative di diminuzione dei prezzi determinano salari meno elevati e quindi spostamento a destra della curva di offerta di breve periodo.

15 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale15 Equilibrio di lungo periodo: due possibili cause di recessione Spostamenti della curva di offerta aggregata Diminuzione dellofferta aggregata, diminuzione del livello di produzione, diminuzione delloccupazione ed aumento del livello generale dei prezzi. (non è variata la curva di domanda aggregata). Successivamente un aggiustamento verso il basso dei prezzi e dei salari fa sì che aumenti la produzione e si torni al livello di equilibrio di lungo periodo del PIL, allo stesso livello di prezzi di partenza. (N.B. se si interviene con politiche economiche il livello dei prezzi finale risulta più elevato) Spostamenti della curva di domanda aggregata Diminuzione della domanda aggregata (spostamento a sinistra): La minor domanda fa diminuire il livello di produzione al di sotto di quello naturale, quindi cresce la disoccupazione, il livello generale dei prezzi scende (non è variata la curva di offerta aggregata). Successivamente, la riduzione delle aspettative sui prezzi corregge errori percettivi, vischiosità dei salari e dei prezzi facendo sì che aumenti lofferta aggregata riportando il PIL al valore dequilibrio di lungo periodo, ma ad un livello generale dei prezzi minore.

16 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale16 Per quale ragione una curva di domanda aggregata potrebbe spostarsi verso sinistra? Usate il modello di domanda e offerta aggregata per individuare gli effetti di tale spostamento. La curva di domanda aggregata può spostarsi verso sinistra (riduzione della domanda aggregata) quando qualcosa di diverso da un aumento del livello generale dei prezzi causa: Una riduzione nella spesa per consumi, come ad esempio una maggiore propensione al risparmio dei consumatori; Una riduzione della spesa pubblica, come ad esempio un taglio nelle spese per la difesa; Una riduzione delle esportazioni nette, ad esempio per una recessione in uneconomia straniera che era importatrice dei prodotti e ora riduce le proprie importazioni dal paese in questione, che vede una riduzione delle esportazioni nette; Una riduzione dellofferta di moneta, ad esempio unoperazione di mercato aperto della banca centrale con vendita di titoli, che fa aumentare il tasso di interesse deprimendo gli investimenti Domanda di ripasso n° 6, pag. 595

17 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale17 y AD 1 AS 1 Livello dei prezzi Prodotto (PIL reale) Prodotto potenziale di lungo periodo Offerta aggregata lungo periodo E1E1 AS 2 E2E2 AD 2 A

18 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale18 Allinizio leconomia si trova nel punto E 1 di equilibrio di lungo periodo, intersezione tra AD 1 e AS 1. Quando interviene uno degli eventi visti la curva di domanda aggregata si sposta a sinistra passando a AD 2 ; il nuovo equilibrio di breve periodo si genera nel punto A allintersezione tra AD 2 e AS 1, con una riduzione del livello dei prezzi e della quantità prodotta. Di seguito i costi di produzione diminuiscono, spostando la curva di offerta aggregata a destra, con un aumento dellofferta, da AS 1 a AS 2. Il nuovo equilibrio si avrà in E 2 e sarà un equilibrio di lungo periodo che si stabilisce per un livello di produzione pari al prodotto potenziale, e per un livello generale dei prezzi inferiore rispetto a quello di partenza.

19 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale19 Domanda di ripasso n° 7, pag. 595 Per quale ragione una curva di offerta aggregata potrebbe spostarsi verso sinistra? Usate il modello di domanda e offerta aggregata per individuare gli effetti di tale spostamento. Cause strutturali, che spostano anche la curva di offerta aggregata di lungo periodo quali: Una diminuzione dello stock di capitale: riduzione delle possibilità produttive e minore produzione; Una riduzione della produttività dei fattori di produzione: diminuzione della produzione; Una riduzione della popolazione: diminuzione della forza lavoro disponibile e riduzione della produzione. La curva di offerta aggregata di breve periodo si può spostare a sinistra, con una diminuzione dellofferta, per: Aspettative di un rialzo del livello generale dei prezzi, che invece non influenza la curva di offerta aggregata di lungo periodo: aumentano le richieste salariali, aumentano i costi di produzione e diminuisce la produzione.

20 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale20 AS 1 AD 1 Offerta aggregata lungo periodo Y P A AS 2 B Leconomia parte dal punto A di equilibrio di lungo periodo, quindi la curva di offerta aggregata si sposta da AS 1 a AS 2. Il nuovo equilibrio si avrà nel punto B, allintersezione con la curva di domanda aggregata AD 1, che non è variata. Con landare del tempo leconomia ritornerà al punto A di equilibrio di lungo periodo, con un movimento contrario della curva di offerta aggregata che tornerà in AS 1.

21 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale21 Problema n° 9 pag. 595 Supponete che improvvisamente i lavoratori e le imprese si convincano che linflazione cresca nei prossimi anni. Supponete anche che leconomia si trovi in un equilibrio di lungo periodo e che la curva della domanda aggregata non si sposti. a) Che cosa accade ai salari nominali? E a quelli reali? Aspettative di un aumento del livello generale dei prezzi inducono i lavoratori a domandare salari nominali più elevati. Se il livello dei prezzi effettivamente non sale quanto atteso in base alle aspettative, il salario reale risulterà aumentato, le imprese diminuiranno il numero di lavoratori impiegati, e di conseguenza la produzione.

22 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale22 AS 1 AD 1 Offerta aggregata lungo periodo Y P A b) Usando un grafico di domanda e offerta aggregata, mostrare leffetto di questo cambiamento nelle aspettative sul livello dei prezzi e della produzione sia nel lungo che nel breve periodo. AS 2 B Spostamento nel breve periodo Spostamento nel lungo periodo

23 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale23 Le aspettative di un maggior livello di prezzi fanno aumentare i salari nominali, aumentano i costi di produzione e si riduce la produzione, la curva di offerta si sposta a sinistra in AS 2. Il nuovo equilibrio si ha nel punto B, equilibrio di breve periodo, con una produzione diminuita e un livello dei prezzi aumentato. Successivamente, la disponibilità di fattori inutilizzati fa sì che prezzi e salari si aggiustino verso il basso e si ritorni allequilibrio. Quindi, nel lungo periodo, leconomia tornerà al punto A.

24 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale24 c) Le aspettative di inflazione in crescita erano corrette? Nel breve periodo sono risultate più o meno corrette: infatti, nel punto B il livello dei prezzi è più alto che nel punto A, anche se non al livello atteso. Tuttavia, sono errate nel lungo periodo: il livello dei prezzi non varia.

25 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale25 Problema n° 10 pag 595 Spiegate leffetto dei seguenti eventi sulle curve di domanda aggregata e di offerta aggregata di breve periodo, ricorrendo anche allillustrazione grafica. a) Le famiglie decidono di risparmiare una quota superiore del proprio reddito b) Le coltivazioni di arance in Sicilia vengono danneggiate da una prolungata ondata di gelo. c) Il tasso di natalità aumenta a nove mesi di distanza da una forte nevicata.

26 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale26 a) Le famiglie decidono di risparmiare una quota superiore del proprio reddito Se le famiglie decidono di risparmiare una maggiore quota dei loro redditi, spenderanno meno in beni di consumo: pertanto, la curva di domanda aggregata si sposta verso sinistra a causa della diminuzione della componente consumi, il che fa ridurre la domanda complessiva. Lequilibrio passerà dalla situazione di lungo periodo A alla situazione B di breve periodo, con una riduzione sia del livello generale dei prezzi che del prodotto.

27 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale27 AD 2 B AS 1 y Prodotto (PIL reale) Livello dei prezzi Offerta aggregata lungo periodo AD 1 A

28 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale28 b) Le coltivazioni di arance in Sicilia vengono danneggiate da una prolungata ondata di gelo. Il gelo riduce il raccolto di arance, quindi riduce lofferta di breve periodo, la cui curva si sposta verso sinistra da AS 1 a AS 2. Lequilibrio si sposta dal punto A, equilibrio di lungo periodo, al punto B nuovo equilibrio di breve, intersezione tra AS 2, nuova curva di offerta aggregata, e AD 1, curva di domanda aggregata che non ha subìto variazioni. Il livello generale dei prezzi risulta aumentato mentre il prodotto è diminuito.

29 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale29 AS 1 y Prodotto (PIL reale) Livello dei prezzi Offerta aggregata lungo periodo AD 1 A AS 2 B

30 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale30 c) Il tasso di natalità aumenta a nove mesi di distanza da una forte nevicata. Laumento delle nascite può avere più di un effetto. La popolazione accresciuta di numero aumenta la domanda aggregata, spostando la curva di domanda aggregata a destra. Il maggior numero di lavoratrici che lasciano il lavoro per dedicarsi alla maternità e ai figli riduce la forza lavoro e, di conseguenza, lofferta: la curva di offerta aggregata si sposta a sinistra. In un momento successivo, il maggior numero di individui determina una maggiore forza lavoro e di conseguenza un aumento dellofferta aggregata la cui curva si sposta a destra.

31 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale31 AS 1 y Prodotto (PIL reale) Livello dei prezzi Offerta aggregata lungo periodo AD 1 A AD 2 B Primo degli effetti descritti con aumento della domanda aggregata. Nel nuovo equilibrio B aumenta sia il livello dei prezzi che il prodotto

32 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale32 Problema n° 12 pag 596 Supponete che le imprese diventino molto ottimistiche sulla futura congiuntura e investano consistentemente in nuovi beni capitali. a) Ricorrete a un grafico di domanda aggregata e offerta aggregata per mostrare leffetto di breve periodo di queste aspettative ottimistiche sulleconomia. Individuate il nuovo livello dei prezzi e il prodotto reale. Spiegate perché la quantità aggregata di prodotto offerta varia. b) Utilizzare il grafico tracciato al punto precedente per rappresentare il nuovo equilibrio di lungo periodo (supponendo per il momento che non si siano verificati spostamenti della curva di offerta aggregata di lungo periodo). Spiegare perché la quantità aggregata di prodotto domandata cambia tra il breve e il lungo periodo. c) In che modo lesplosione degli investimenti influenza la curva di offerta aggregata di lungo periodo? Perché?

33 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale33 AS 1 Y1Y1 Prodotto (PIL reale) Livello dei prezzi Offerta aggregata lungo periodo AD 1 A P1P1 AD 2 B Y2Y2 P2P2 AS 2 P3P3 C a) Ricorrete a un grafico di domanda e offerta aggregata per mostrare leffetto di breve periodo di queste aspettative ottimistiche sulleconomia. Individuate il nuovo livello dei prezzi e il prodotto reale. Spiegate perché la quantità aggregata di prodotto offerta varia.

34 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale34 Se le imprese sono ottimiste sulla futura congiuntura e aumentano gli investimenti, si ha un aumento della domanda aggregata. Leconomia inizia dalla condizione di equilibrio di lungo periodo (punto A, allintersezione di AD 1 e AS 1 ), poi la AD 1 si sposta in AD 2, in un nuovo equilibrio di breve periodo con aumento del livello dei prezzi, da P 1 a P 2, e del prodotto, da Y 1 a Y 2. La quantità di prodotto offerta è aumentata a causa dellaumento del livello dei prezzi (movimento lungo la curva AS 1 da A a B): cè stata una errata interpretazione dellaumento dei livelli dei prezzi da parte degli individui, sia da parte dei venditori che da parte dei lavoratori i quali avvertono lincremento gli uni di prezzo, gli altri di salario, prima di avvertire quelli della controparte.

35 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale35 b) Usate il grafico che avete tracciato per la risposta precedente per mostrare il nuovo equilibrio di lungo periodo (supponendo, per il momento, che non si verifichino spostamenti della curva di offerta aggregata di lungo periodo). Spiegate perché la quantità aggregata di prodotto domandata cambia tra il breve e il lungo periodo. In un secondo tempo, quando la scorretta interpretazione dellaumento del livello generale dei prezzi viene scoperta i salari e i prezzi si aggiustano, e la curva di offerta aggregata si sposta in alto a sinistra (riduzione dellofferta aggregata) passando da AS 1 a AS 2. Il nuovo equilibrio si avrà al punto C, con un livello dei prezzi ulteriormente aumentato fino a P 3, mentre il livello del prodotto si riduce e torna a quello potenziale di lungo periodo Y 1 (si è ipotizzato nessun cambiamento nellofferta di lungo periodo). Lo spostamento si ha lungo la curva di domanda aggregata AS 2 : per un aumento del livello dei prezzi si ha una riduzione della domanda aggregata dal punto B al punto C, per i tre effetti di ricchezza, tasso di interesse e tasso di cambio.

36 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale36 c) In che modo lesplosione degli investimenti influenza la curva di offerta aggregata di lungo periodo? Perché? Laumento degli investimenti potrebbe influenzare la curva di offerta aggregata di lungo periodo aumentando lo stock di capitale e quindi la capacità produttiva delle imprese, inducendo un aumento del prodotto potenziale. Se questo effetto si realizza la curva di offerta di lungo periodo trasla verso destra e i nuovi equilibri di lungo periodo si avranno per un livello di prodotto superiore a Y 1

37 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale37 Politica Monetaria effetti sulla domanda aggregata (mercato monetario) Politica Fiscale effetti sulla domanda aggregata (moltiplicatore e spiazzamento) 32 – Linfluenza della politica monetaria e fiscale sulla domanda aggregata.

38 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale38 Politica monetaria ed effetti sulla domanda aggregata Effetto ricchezza: effetto dovuto alla variazione della liquidità detenuta dalle famiglie P valore reale liquidità Consumi Y Livello generale dei prezzi P Y Quantità di prodotto (PIL reale) AD Domanda aggregata Y = C + I + G + NX Effetto tasso dinteresse: effetto dovuto alla variazione del tasso dinteresse P liquidità detenuta offerta fondi mutuabili tasso interesse Investimenti Y Effetto tasso di cambio: effetto dovuto alla variazione del tasso di cambio P … tasso interesse acquisti di titoli esteri offerta di moneta nazionale cambio, deprezzamento valuta nazionale Esportazioni nette Y

39 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale39 Teoria della preferenza per la liquidità di Keynes: il tasso di interesse si adegua in modo da equilibrare la domanda e lofferta di moneta. La teoria della preferenza per la liquidità spiega le scelte di famiglie e imprese di detenere ricchezza in forma liquida, con il tasso di interesse che assicura lequilibrio tra offerta e domanda di moneta. Mercato della moneta Offerta di moneta: Determinata dalla Banca Centrale (non dipende dal tasso di interesse) operazioni di mercato aperto Acquisto titoli offerta di moneta Vendita titoli offerta di moneta modificazioni dei requisiti della riserva obbligatoria per le banche tasso di riserva obbligatorio offerta di moneta modificazioni del tasso di sconto tasso di sconto offerta di moneta

40 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale40 Domanda di moneta determinata dalla preferenza per la liquidità (relazione inversa con il tasso di interesse) Liquidità: facilità di conversione di una attività patrimoniale in mezzo di scambio per leconomia (moneta). Tasso di interesse (r): rappresenta il costo opportunità per la detenzione di moneta. tasso di interesse domanda di moneta Equilibrio sul mercato della moneta Il tasso di interesse di aggiusta in modo da eguagliare domanda e offerta di moneta fino a raggiungere il tasso di interesse di equilibrio (i*); se il tasso di interesse è diverso dal tasso dequilibrio gli individui cambieranno la composizione dei propri portafogli. r>i* Offerta fondi mutuabili e domanda di moneta r r

41 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale41 Equilibrio sul mercato della moneta Offerta moneta Domanda moneta i* Tasso dequilibrio Tasso di interesse Quantità moneta M Fissata dalla banca centrale Md1Md1 r>i* Md2Md2 r

42 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale42 Effetto tasso dinteresse di Keynes: effetto dovuto alla variazione del tasso dinteresse P liquidità detenuta offerta fondi mutuabili tasso interesse Investimenti Y Domanda aggregata e inclinazione negativa 1) Diminuisce il livello dei prezzi 2) Diminuisce la liquidità e aumenta offerta fondi (diminuisce domanda di moneta) 3) Diminuisce il tasso dinteresse 4) Aumentano gli investimenti e i consumi; aumenta la quantità di domanda aggregata P1P1 P2P2 Y2Y2 Y1Y1 Domanda aggregata PIL Mercato della moneta Qtà moneta i i1i1 i2i2 M

43 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale43 Y2Y2 3) Aumenta la domanda aggregata per aumento degli investimenti e dei beni prodotti e consumati Variazione dellofferta di moneta e domanda aggregata (breve periodo) P P Y1Y1 Domanda aggregata PIL i2i2 2) A parità di domanda scende il tasso di interesse Mercato della moneta Qtà moneta i i1i1 M 1 1) Aumenta lofferta di moneta M2M2 A parità di prezzi Si sposta la curva di domanda aggregata

44 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale44 Effetti della politica fiscale sulla domanda aggregata La politica fiscale (G) riflette le scelte del governo con riferimento al livello generale della spesa pubblica e della imposizione fiscale Nel breve periodo la politica fiscale ha principalmente effetto sulla domanda aggregata, con effetti: diretti, perché la spesa pubblica (G) è un addendo della domanda aggregata (effetto moltiplicatore ed effetto spiazzamento) indiretti, perché le scelte sul livello di imposizione fiscale determina le scelte di spesa dei consumatori (e di investimento delle imprese)

45 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale45 Effetto moltiplicatore: la produzione aumenta più dellaumento della spesa pubblica (G). Laumento di G determina un aumento diretto di Y, domanda aggregata, ma questo rappresenta anche un aumento dei redditi che stimola nuova spesa in consumi che si trasforma in redditi…. AD 1 P Qtà prodotto (PIL) AD 2 Spostamento pari allaumento di G AD 3 Ulteriore spostamento dovuto allaumento di reddito dato dal primo

46 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale46 Effetto spiazzamento: spostamento della curva di domanda aggregata verso sinistra (riduzione) conseguente ad una politica fiscale espansiva dovuto alla diminuzione della spesa per investimenti. Gli investimenti diminuiscono perché è aumentato il tasso dinteresse, che a sua volta è aumentato perché aumentata la domanda di moneta per le maggiori transazioni. 1) Aumento indotto dallaumento di G con effetto moltiplicatore 2) Aumento di domanda moneta per maggiori transazioni 3) Aumento del tasso di interesse Qtà prodotto (PIL) P AD 1 AD 2 4) riduzione per diminuzione investimenti M i Qtà moneta Mercato moneta

47 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale47 Problema n° 1 pag 618 Spiegate come ciascuno dei seguenti provvedimenti influenzano lofferta di moneta, la domanda di moneta e il tasso di interesse. Illustrate le vostre risposte ricorrendo a grafici. a) Gli operatori della banca centrale acquistano titoli di Stato in operazioni di mercato aperto Lacquisto di titoli con operazioni di mercato aperto fa aumentare lofferta di moneta da M 1 a M 2. Per riportare in equilibrio il mercato (cè eccesso di offerta) il tasso di interesse scende da i* a i 1. M1M1 i Qtà moneta i* MD 1 i1i1 M2M2

48 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale48 b) La diffusione delle carte di credito fa diminuire la quantità di moneta detenuta in forma liquida. MQtà moneta i i MD 1 MD 2 i* La riduzione della quantità di moneta detenuta in forma liquida fa diminuire la domanda di moneta da MD 1 a MD 2. Sul mercato della moneta lequilibrio si ristabilisce per un tasso dinteresse più basso i < i*.

49 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale49 c) La banca centrale riduce gli obblighi di riserva. Se viene ridotto il tasso di riserva obbligatoria, lofferta di moneta aumenta, la curva di offerta di moneta si sposta a destra, e, a parità di domanda di moneta, diminuisce il tasso di interesse. M i Qtà moneta i* MD 1 MS 1 MS 2 i < i* M1M1

50 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale50 d) Le famiglie decidono di detenere più moneta da utilizzare per gli acquisti durante le festività natalizie. M i Qtà moneta i* MD 1 MS 1 MD 2 i 1 >i* Quando le famiglie decidono di detenere una maggiore quantità di moneta la curva di domanda di moneta si sposta a destra in alto, a parità di offerta si determina un nuovo tasso dinteresse dequilibrio più alto di quello di partenza.

51 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale51 e) Unondata di ottimismo fa crescere gli investimenti delle imprese ed espande la domanda aggregata. M i Qtà moneta i* MD 1 i1i1 MD 2 Un aumento degli investimenti fa aumentare la domanda aggregata e quindi la domanda di moneta. Lincremento della domanda di moneta, a parità di offerta fa aumentare il tasso di interesse.

52 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale52 f) Un aumento del prezzo del petrolio fa spostare a sinistra la curva di offerta aggregata di breve periodo. P1P1 AD 1 AS 1 P Y Y1Y1 AS 2 P2P2 Y2Y2 M i Qtà moneta i* MD 1 MS 1 MD 2 i 1 >i* Laumento del prezzo del petrolio fa contrarre lofferta aggregata e la curva si sposta a sinistra, determinando un aumento del livello dei prezzi. Un aumento del livello dei prezzi determina un aumento della domanda di moneta che si sposta a destra in alto. Si stabilisce, a parità di offerta, un nuovo equilibrio con un tasso di interesse più elevato che, riducendo gli investimenti, contribuisce alla contrazione della domanda aggregata.

53 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale53 Problema n° 6 pag. 618 In questo capitolo abbiamo appreso che una politica monetaria espansiva riduce il tasso dinteresse e stimola la domanda attraverso la spesa per investimento e consumo. Spiegate che effetto ha tale provvedimento sulla domanda di esportazioni nette. La domanda di esportazioni nette è stimolata da una politica monetaria espansiva, attraverso leffetto tasso di cambio (o di Mundell-Fleming). La diminuzione del tasso dinteresse aumenta gli investimenti esteri netti, così come le esportazioni nette.

54 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale54 Problema n° 11 pag. 618 Ipotizzate che leconomia sia in una fase recessiva. Spiegate come ciascuna delle seguenti politiche influenza consumo e investimento. In ciascuno dei casi prospettati indicate tutti gli effetti diretti, tutti quelli che derivano dal cambiamento della produzione totale, tutti quelli che derivano dal tasso dinteresse e leffetto generale. Se ci sono effetti di segno opposto che rendono il risultato incerto segnalatelo.

55 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale55 a) Un aumento della spesa pubblica. Effetto diretto dellaumento della spesa pubblica è uno spostamento a destra, un aumento, della domanda aggregata, e un aumento del prodotto aggregato. Laumento del prodotto farebbe aumentare anche la spesa per consumi, in quanto gli individui disporrebbero di redditi più elevati (effetto moltiplicatore), e si avrebbe anche un incremento degli investimenti come reazione allaumento della domanda (effetto acceleratore). Aumentando la spesa per consumi aumenta anche la domanda di moneta, e questo farebbe crescere il tasso dinteresse. Questo tende a ridurre i consumi (la gente risparmia di più) e gli investimenti (il loro costo aumenta). Quindi leffetto complessivo è incerto.

56 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale56 b) Una riduzione del carico fiscale. Una riduzione della tassazione determina un aumento dei consumi in quanto fa aumentare il reddito disponibile dopo la tassazione. Così la domanda aggregata aumenta, per laumento dei consumi, e anche il prodotto aggregato aumenta. Laumento del prodotto aggregato fa aumentare la spesa per consumi, perché gli individui dispongono di redditi maggiori (effetto moltiplicatore), e un aumento degli investimenti indotto dalla domanda (effetto acceleratore). Ma la domanda di moneta aumenta, e questo determina un aumento del tasso di interesse. Laumento del tasso dinteresse tende a far diminuire i consumi e gli investimenti, perché il loro costo è aumentato. Complessivamente i consumi aumentano (altrimenti la domanda aggregata non aumenta) mentre resta incerto leffetto sugli investimenti.

57 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale57 c) Unespansione dellofferta di moneta. Un aumento dellofferta di moneta riduce il tasso dinteresse, facendo aumentare la domanda aggregata e il prodotto aggregato. Laumento del prodotto aumenta la spesa per consumi perché gli individui dispongono di maggiori redditi (effetto moltiplicatore), e questo dovrebbe determinare anche un aumento degli investimenti (effetto acceleratore). Il tasso dinteresse più basso dovrebbe far aumentare i consumi, perché è meno conveniente risparmiare, e incrementare gli investimenti visto che lindebitamento risulta meno caro. Leffetto complessivo è un aumento sia dei consumi che degli investimenti.

58 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale58 Problema n°12 pag. 619 a) Spiegate perché le entrate tributarie variano se leconomia entra in una recessione. b) Spiegate perché la spesa pubblica cambia quando leconomia entra in recessione. c) Se il governo dovesse operare sotto uno stretto vincolo di pareggio di bilancio, che cosa dovrebbe fare in una fase di recessione? Questo aggraverebbe la recessione o la ammorbidirebbe? Per diverse ragioni, la politica fiscale cambia automaticamente alloscillare di produzione e occupazione.

59 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale59 a) Spiegate perché le entrate tributarie variano se leconomia entra in una recessione. Le entrate tributarie diminuiscono quando leconomia entra in recessione perché le tasse sono strettamente correlate allattività economica. In una recessione i redditi e i salari diminuiscono, così come i profitti delle industrie, facendo diminuire le tasse su di essi.

60 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale60 b) Spiegate perché la spesa pubblica cambia quando leconomia entra in recessione. La spesa pubblica aumenta quando leconomia entra in recessione perché un maggior numero di persone usufruisce dei benefici delle assicurazioni per disoccupazione, dei programmi di assistenza, e altre forme di sostegno dei redditi (tutte voci che gravano sulla spesa pubblica, aumentandola).

61 Esercitazione_15 A.A Istituzioni di Economia - Corso Serale61 c) Se il governo dovesse operare sotto uno stretto vincolo di pareggio di bilancio, che cosa dovrebbe fare in una fase di recessione? Questo aggraverebbe la recessione o la ammorbidirebbe? Se il governo, durante una recessione, operasse sotto uno stretto vincolo di bilancio, dovrebbe aumentare il livello di tassazione o ricorrere ai tagli di spesa pubblica. Entrambe i provvedimenti ridurrebbero la domanda aggregata (meno reddito da spendere se il governo aumenta le tasse, minore spesa se diminuisce la componente pubblica), aggravando la recessione.


Scaricare ppt "Esercitazione_15 A.A. 2003-2004Istituzioni di Economia - Corso Serale1 Questo file può essere scaricato da web.econ.unito.it/terna/istec il nome del file."

Presentazioni simili


Annunci Google