La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SOCIETA DI SAN VINCENZO DE PAOLI AMNISTIA – INDULTO – ORDINAMENTO PENITENZIARIO – LEGGI – LEGALITA E DIRITTI NEGATI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SOCIETA DI SAN VINCENZO DE PAOLI AMNISTIA – INDULTO – ORDINAMENTO PENITENZIARIO – LEGGI – LEGALITA E DIRITTI NEGATI."— Transcript della presentazione:

1 SOCIETA DI SAN VINCENZO DE PAOLI AMNISTIA – INDULTO – ORDINAMENTO PENITENZIARIO – LEGGI – LEGALITA E DIRITTI NEGATI

2 Che cosè lamnistia? È un atto eccezionale di clemenza con cui il Parlamento concede la cancellazione e quindi lestinzione del reato a favore di coloro che già stanno scontando una pena definitiva, salvo particolari limitazioni.

3 Che cosè lindulto? È un atto eccezionale di clemenza con cui il Parlamento concede una riduzione della pena a favore di coloro che già sono in carcere per una condanna definitiva, salvo particolari limitazioni.

4 Amnistia = estinzione del reato Indulto = riduzione della pena

5 In tema di reclusione e trattamento dei detenuti, a partire dallart. 27 della Costituzione, esistono varie leggi più o meno recenti, che garantiscono, sulla carta, condizioni di vivibilità in carcere, il rispetto della persona e dei diritti umani fondamentali, azioni volte alla rieducazione ed al reinserimento sociale, nonché la possibilità di ottenere una liberazione anticipata per buona condotta, permessi premio e misure alternative alla carcerazione, quali la semilibertà, gli arresti domiciliari, laffidamento in prova ai servizi sociali.

6 Nella realtà, tutte le associazioni di volontariato penitenziario denunciano gravi inadempienze nellapplicazione di tali leggi, che pongono il nostro paese a livelli di civiltà più vicini ai paesi sottosviluppati, piuttosto che agli standard europei di giustizia.

7 In particolare si rileva che: Il nuovo Regolamento penitenziario, entrato in vigore il 6 settembre 2000 è sostanzialmente inattuato La legge che consente la scarcerazione delle detenute madri e dei bambini in carcere, in vigore dal marzo 2001 è sostanzialmente inattuata

8 In particolare si rileva che: La legge Simeone-Saraceni, che consente la sospensione della pena, approvata nel 1998 è sostanzialmente non applicata a coloro che si trovano in carcere La legge Smuraglia per favorire il lavoro per i detenuti, approvata nel giugno 2000 non è stata rifinanziata dalla Finanziaria 2003

9 In particolare si rileva che: I fondi per la sanità in carcere, già tagliati del 40% negli anni precedenti, sono stati ancora decurtati del 20% nellultima Finanziaria La legge che consente la scarcerazione degli ammalati di AIDS e di altre gravi patologie, approvata nel 1999 è sostanzialmente inapplicata, come dimostrano i numerosi casi di morte dietro le sbarre

10 In particolare si rileva che: La legge Gozzini, che consente tra laltro laccesso alle misure alternative, approvata nel 1986, è progressivamente svuotata e resa inerte. La legge di riforma del 1998 che prevede il passaggio della sanità in carcere alla competenza del servizio sanitario nazionale è rinviata e accantonata sine die.

11 Agli stessi operatori penitenziari è impedito di svolgere con dignità e diritto il proprio lavoro. Perché anche loro sono vittime dellinadempienza, delle risorse non stanziate, degli organici non coperti. Basti al riguardo la cifra più scandalosa: vi sono in servizio 588 educatori su previsti. Lo stesso vale per gli assistenti sociali, gli psicologi, il personale amministrativo, quello infermieristico, gli agenti.

12 Ma non bastano i benefici promessi dai vari indulti e indultini. Cè bisogno di misure concrete per sostenere il reinserimento sociale e lavorativo di quanti escono dal carcere, se non si vuol vederli di nuovo dentro in breve tempo.

13 Occorrono migliori condizioni di vita per quanti restano in carcere e migliori condizioni di lavoro per tutti gli operatori. Occorre investire sul lavoro allinterno per i detenuti, sullistruzione, la formazione, la tutela della salute.

14 Occorre dare più spazio alle affettività per non disgregare le famiglie. Occorre una maggiore applicazione delle misure alternative.

15 Tutto questo è la miglior garanzia di sicurezza per la collettività e di prevenzione della recidiva.


Scaricare ppt "SOCIETA DI SAN VINCENZO DE PAOLI AMNISTIA – INDULTO – ORDINAMENTO PENITENZIARIO – LEGGI – LEGALITA E DIRITTI NEGATI."

Presentazioni simili


Annunci Google