La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sintassi

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sintassi

1 Sintassi

2

3 1) Quale tra i seguenti è un esempio di coppia minima? Cane e rane, perché le due parole si differenziano per un fonema. Collo e bollo, perché le due parole si differenziano per una lettera. Dio e pio, perché entrambe sono costituite da una sola sillaba. Pazzo e pezzo, perché le due parole contengono una sola vocale diversa. 2) In quale delle seguenti parole è presente una consonante affricata dentale? Fazzoletto. Cina. Giorno. Nessuna delle risposte è corretta. 3)Prefissazione e suffissazione sono: Procedimenti di formazione delle parole, relativi allambito della flessione. Procedimenti di formazione delle parole, relativi allambito della derivazione. Procedimenti di formazione delle parole che realizzano i valori delle categorie grammaticali, come il genere e il numero. Nessuna delle risposte è corretta. 5) Nella proposizione Il dottore ha prescritto un antibiotico a tutti i pazienti, come sarebbero descritti negli indicatori sintagmatici i sintagmi a. a tutti i pazienti, b. un antibiotico? a) a= sintagma preposizionale dipendente dal sintagma verbale, b= sintagma nominale. b) a= sintagma preposizionale dipendente dal sintagma nominale, b= sintagma aggettivale. c) a= sintagma nominale, b= sintagma nominale in funzione di oggetto. d) nessuna risposta è corretta.

4

5 ANIMALI E SINTASSI Esperimenti con i tamarini a chioma di cotone con gr. a stati finiti (AB)n e gr. sintagmatiche (AnBn) (Fitch-Hauser 2004): le scimmiette che avevano appreso un ling. a stati finiti notavano errori; quelli che usavano una gr. sintagmatica no.

6 Sintagma Un enunciato non è una sequenza di parole tenute insieme da regole di probabilità di transizione. Le sequenze costruite attraverso tali tavole di probabilità forniscono enunciati lontani dallessere ben formati. Nomi, verbi, aggettivi, ecc. non vengono collegati in una lunga catena, ma inseriti in schemi precostituiti che assegnano ad ogni parola un posto preciso. LO CONFERMANO ess come: Attraverso spesso il passo VS Passo spesso attraverso Non sono catene : O la ragazza mangia gelati, o mangia caramelle Se la ragazza mangia gelati allora il ragazzo mangia caramelle Si tratta di Configurazioni complesse e l Ordine degli elementi è determinante

7 SIMONE Cap 6: fondamenti di sintassi Proprietà umana Linearità e struttura definizioni e proprietà Struttura gerarchica e costituenti immediati Sintagmi e dipendenza Tipi di sintagmi tipi e forme Ordine degli elementi Sostituentifenomeni Espansioni Tipi linguistici in base allordine SVO

8 Livelli di analisi: la sintassi Sintassi=Regole di combinazione Combinabilità e Ordine degli elementi in FRASE Proprietà: -è umana e (in forma poco elaborata) anche animale - è tipica di altri codici umani (Matematica o LIS) - ha le funzioni di rendere più efficienti i messaggi, ridurre lambiguità e determinare i significati contestuali. Aspetti strutturali -linearità sequenziale e circuiti Enzo dice bugie, Carlo no [non dice bugie] Enzo dice la verità, ma Carlo non lo sa Cfr. Simone pp.76 e segg. I 5 assiomi della linguistica:livelli di analisi; gerarchia dei livelli; segmentazione; unità minime; economia e ricorrenza

9 Proprietà della sintassi umana: codice articolato e posizionale Gradualità diversa rispetto a quella degli animali (con significato univoco) : -Iguana: Movimenti capo> riconoscimento del maschio -Pettirosso: Ordine note > riconoscimento maschio -Scimmie Rheseus: Messaggi strutturati Movimenti e suoni non possono essere disposti in ordine diverso Forte grado articolazione: notazioni aritmetiche (3+2) x 3=15 3+ (2x3)=9 LIS : Luigi Maria Vede SOV Papà sua radio La radio di papà

10 Proprietà della sintassi Funzione: velocizzazione e riduzione ambiguità e vaghezza [(ho parlato) alla zia del parroco] [ho parlato alla zia (del parroco)] Strutture non visibili: linearità vs gerarchia Larga combinabilità:domani vedrò mio padre/vedrò mio padre domani(*vedrò padre mio domani vs considerazione/*azione consider) (infatti i movimenti allinterno della frase sono oggetto di studio della sintassi) Lingua maneggevole e memorizzabile > vaghezza e ambiguità > riduzione per effetto articolazione > articolazione rende possibile la sintassi cioè Combinabilità e Ordine in sequenze ((Il figlio) e lo zio di Carlo) sono arrivati ieri

11 Proprietà: linearità e struttura>>>schema ad albero DELINEARIZZARE (5x2) + [(6-5) x 4] Aspetti strutturali -linearità sequenziale e circuiti Enzo dice bugie, Carlo no [non dice bugie] Enzo dice la verità, ma Carlo non lo sa 3 2 1

12 Rappresentazione : strutture gerarchiche e costituenti immediati (scatola) (5x2) + 2> 12 vs 5x(2+2)>20 Costituente: unità linguistica che fa parte di costruzione più ampia o è formata da elementi più piccoli. Tra i costituenti si creano rapporti di precedenza, dominanza ( da un nodo strutturale)

13 Livello sintattico: capovolgiamo Analisi in costituenti immediati e rappresentazione ad albero

14 Limiti dellanalisi in costituenti immediati ( perché immediatamente superiori ) Dice che nellenunciato si ha una struttura gerarchica, che alcuni elementi sono sottordinati Non dice nulla sulla natura dei collegamenti (che sua è collegato a camera) e dei costituenti(sua è un attributo di camera)

15 Livello sintattico: la scatola di Hockett

16

17 Livello sintattico: la vecchia porta la sbarra Tesnière Martinet

18 Frasi distinte a livello sintattico profondo Una vecchia lègge la regola Una vecchia légge la regola SN SV SN ArtN V N SASN PV

19 Sintagma: è unità a cannocchiale che può essere contenuta in una unità superiore, è un costituente formato da parole dominate da uno stesso nodo Dipendenti/indipendenti: reggenza (prova cancellazione) Continui/Discontinui: Misenum vident indigna morte peremptum a b c a Miseno vedono da indegna morte ucciso Das Kind spielt mit dem ball Il bambino gioca con la palla > Il bambino ha con la palla giocato > Karl kauft das Buch > Ich glaube dass ein buch gekauft hat Karl acquista il libro > Io credo che un libro ha acquistato Endocentrici: funziona (testa, dominante) bene(modificatore) Marco lavora bene Esocentrici: esco col cappotto ( non si comporta né come col, né come cappotto) Nominali, preposizionali, avverbiali, verbali; GG: NP Noun Phrase, VP Verb Phrase; AP; IP; ecc. Das Kindhatmit dem Ballgespielt

20 Sintagma, syntagme, phrase=combinazione di unità grammaticali messe insieme in una costruzione La struttura in cui si dispongono i significati all'interno dell'enunciato è chiamato catena sintattica. Il sintagma è l'unità minima di questa catena sintattica e costituisce una stringa di suoni dotati della stessa funzione logica all'interno dellenucniato. Per esempio, nelle frasi «Pierino ha mangiato la mela» e «L'ha mangiata Pierino», le parole L'(ha) e mela hanno la stessa funzione logica di complemento oggetto. Endocentrici ( the barking dog, la tour dargent) [Il computer]SN [funziona bene]SV Funziona –*bene Esocentrici [Esco] SV col cappotto[SP] c ol cappotto (Sintagma esocentrico) *col *cappotto

21

22 Livello sintattico Henri Frei e le 5 relazioni sintagmatiche Livello sintattico Henri Frei e le 5 relazioni sintagmatiche

23 Tipi di collegamento Concatenazioni con elemento zero (reggenza): Maria porta qui il libro Accordo: Diis Manibus sacrum esto Dei +caso Dativo (ai) Mani+caso Dativo Sacro Sia Agli Dei Mani sia sacro Mary arrived Yesterday. She was tired Pron Femm Collegamenti incrociati: puer puellam laudat ragazzo+caso Nominativo(Sogg) ragazza+casoAccusativo(Ogg.) loda Collegamenti a distanza: Quo perniciosus… ecc. principes,vitiosi, ipsi,ecc. Connettori

24 Connettori sintagmatici: preposizioni e postposizioni in quanto elementi con funzione sintattica ( anche s del genitivo sassone: Marys house) CONNETTORI TurcoArabo GRUPPO IZAFET collegamentoIDAFA (stato costrutto) Uzman-in rapor-ubabyt+ u t-tagiri Esperto di rapporto suocasa il- mercante -di Il rapporto dellesperto La casa del mercante Coba-in kiz-i Pastore di figlia sua La figlia del pastore N1-genitivo+N2-possessivo N determinato+ art.+Ndeterminante* *Le lettere lunari dell'alfabeto, ovvero quelle labiali e gutturali, prendono l'articolo così com'è, mentre tutte le altre lettere, chiamate anche solari, prendono l'articolo con una variante: perdono la Lam dell'articolo (al) e la prima lettera della parola si raddoppia.

25 Connettori sintagmatici: posizione e ORDINE DEGLI ELEMENTI INGLESE: New York State University Librarytesta Biblioteca dellUniversità dello Stato di NY

26 Sintagmi regressivi TURCO: coerente nellOdE ad ogni livello di grandezza dei sintagmi; Sintagm end.a testa finale ; agg, part. modificatori precedono il verbo ; avv. precede agg. : es. qui egli venne; qui da lontano; LATINO: SOV >Gen+Testa hominum vultus degli uomini il volto> termine Comparazione homine audacius di questuomo più audace ecc. TEDESCO: ein fünf Tage dauernde Reise INGLESE : a generally misunderstood theory Sintagmi progressivi: Italiano: Una partita molto bella, emozionante e combattuta Connettori sintagmatici: posizione e ORDINE DEGLI ELEMENTI

27 SOSTITUENTI o pro-forme Pronomi e punti di attacco>> evitano ripetizioni cataforici Io lo compro volentieri, il libro anaforici Il libro, lo compro olentieri Pronomi relativi >>> anaforici Altri sostituenti: You read a book, I dont Incapsulatori: fatto, evento, fenomeneo, ecc. Sostituenza zero (ellissi): Lui è partito in treno, io in macchina Incassamenti: che, il quale, ecc.

28 Meccanismi di sostituzione e di espansione Sostituzione > proforme anaforiche cataforiche Lho preso io, il libro Il libro, lho preso io Espansione> catene ricorsive incassamenti Ho visto luomo (MODIFICATORE>) che avete invitato alla cena che ha organizzato il fratello di Piero che ha un cane che …..

29 Meccanismi di sostituzione e di espansione Sostituzione > proforme anaforiche vs cataforiche punto attacco sintagmat./extrasintagm. pronomi; to do in inglese incapsulatori: Piove molto, ma lo immaginavo Sostituenti liberi e legati : turco en-im casa mia Sostituenti zero > ellissi: Caesar turbam conduxit ego exercitum [conduxi]

30 Espansioni catene ricorsive incassamenti Ho visto luomo (MODIFICATORE)che avete inviato a cena Che abbiate apprezzato (SN) la cena mi fa piacere

31 La sintassi si basa su alcune regole RICORSIVITA = essendo la lingua un sistema aperto dove si possono creare sempre parole nuove e frasi nuove, si possono costruire frasi sempre nuove di lunghezza indefinita, inserendo in una data frase unaltra frase e così via. (da frasi semplici a frasi complesse) OCCORRENZA = partendo dal fatto che si devono delimitare le parti del discorso e non le singole parole, si stabilisce quali sono le parole che possono ricorrere o no assieme ad altre e quali sono le posizioni di tali occorrenze CRITERIO DISTRIBUZIONALE = le parole si distribuiscono allinterno della frase secondo la classe a cui appartengono

32 VALENZA Ci sono elementi della frase che richiedono assieme ad essi la presenza di altri elementi. La presenza di tali altri elementi può essere obbligatoria (ARGOMENTI) oppure facoltativa (ELEMENTI CIRCOSTANZIALI) Potremmo dire che gli ARGOMENTI partecipano al processo mentre i CIRCOSTANZIALI forniscono il contesto. Bisogna ricordare che, sia nel caso della valenza verbale che della valenza dei nomi, possiamo avere elementi che ammettono più costruzioni.

33 Valenza verbale A seconda del numero di argomenti che li accompagnano possiamo avere 4 classi di verbi: 1) avalenti (zerovalenti)= non sono accompagnati da alcun argomento (es.: piove, nevica,) 2) monovalenti = accompagnati solo da un argomento (nome o sintagma nominale o frase): (es.: Antonio parla, bisogna che Antonio parta). 3) bivalenti = accompagnati da due argomenti, (il primo sempre nome o SN mentre il secondo può essere nome o sn oppure una frase): (es.: Giovanni teme il giudizio) 4) trivalenti = accompagnati da tre argomenti (due gruppi nominali e un gruppo preposizionale): (es.: Giovanni dice qualcosa a Pietro)

34 Livello sintattico: ess. modello analisi argomenti (principio valenza del verbo)

35 Valenza dei nomi I nomi come i verbi hanno una loro valenza: ci sono nomi argomentali e nomi non-argomentali (DIPENDE DAI CONTESTI, LO STESSO NOME PUO ESSERE SIA ARGOMENTALE CHE NON): NOMI ARGOMENTALI = debbono essere seguiti da un complemento di specificazione. Anche i nomi argomentali possono apparire da soli ma il loro argomento è recuperabile in base al contesto: es. la partenza di Gianni = indica lindividuo che parte. NOMI ASTRATTI, AZIONI (la costruzione della basilica) NOMI NON-ARGOMENTALI = possono ma non debbono essere seguiti da un complemento di specificazione. Normalmente largomento che segue indica relazione di possesso. NOMI CONCRETI

36 Principi e caratteristiche generali del linguaggio umano Discretezza: (vs linguaggio continuo) formato a vari livelli da unità distinte, in cui si possono inserire altre unità Ricorsività: possibilità di inserire frasi entro altre frasi (non a livello esecuzione) Dipendenza dalla struttura: lorganizzazione delle lingue non è determinata dalla semplice successione delle parole e sempre dallo stesso ordine Località: il movimento allinterno delle frasi non è incondizionato

37 Principio della dipendenza dalla struttura He is at the school. Is he at the school? The doctor is at the school. *Doctor the is at the school?

38 Riscritture F SN 1 SV SN 2 SN + SV (Art) + N V + SN 2 Prep + (Art) + N N Luca torta crema Prep di Art la/__ [-Masch] V mangia/[+Animale] ___ Grammatica generativa: regole di riscrittura ( teoria standar d> programma minimalista FF<>FL)

39 Lessico Luca = N proprio +animato +umano +masch …. torta = N -animato +concreto +commest …. mangiare = V +trans S [+anim] O [+comm] ….

40 Tipologie o Tipi Linguistici>ordine degli elementi TIPO: insieme di tratti strutturali in correlazione con gli altri e, quindi, raggruppa- mento di lingue con molti caratteri in comune Tipologia Morfologica: L. isolanti (indice sintesi cioè rapporto morfema/parola è di 1:1) L. agglutinanti (i.s. 3:1) L. flessive (i.s. 2:1-3:1) L. polisintetiche (i.s. n:1) Tipologia Sintattica: Ordine dei costituenti Tipo casi: SOV (40% circa) L.ergative SVO (30% circa) L.accusative VSO (10% circa) VOS (10% circa) OVS (5%) Klingon: il libro compra il padre; Na'vi di Avatar (Frommer-Cameron OSV (1%)(raro in varie lingue:latino: Marium pater amat) )

41 Tipologia Sintattica Universali linguistici di Greenberg Principio di precedenza: il sogg. precede logg. (SVO SOV) (VSO) (-VOS-OVS) (OSV) cfr. percentuali) Principio di adiacenza : loggetto sta vicino al Verbo (-VSO) (-OSV) Tipologia Sintattica: Ordine dei costituenti SOV (40% circa) SVO (30% circa) VSO (10% circa) VOS (10% circa) OVS (5%) OSV (1%) UNIVERSALI IMPLICAZIONALI: VO costruiscono a destra vedo la casa di Maria OV costruiscono a sinistra Mariae domum video

42 Paolo loda Maria SOGG. OGG. Maria è lodata da Paolo SOGG. AGENTE

43 LINGUE ERGATIVE : lingue che hanno un caso per marcare lagente (E) e uno per il paziente (A) con i verbi transitivi. Con i verbi intransitivi si usa lassolutivo Paulus puellam laudat Paolo ragazza loda LATINO Puella a Paulo laudatur Fanciulla da Paolo è lodata Vas- ass jas jecula Ragazzo-ERGragazza-ASSOLUTIVO loda AVARO (assol.=senza des.) Il ragazzo agisce in modo che la ragazza sia lodata Vas vekerula Ragazzo-ASS. corre

44 LINGUA ERGATIVA La nave # ASS affonda I pirati § affondano la nave# ERGATIVO ASSOLUTIVO La nave #è affondata dai pirati§ ASSOLUTIVO ERGATIVO LATINO INVECE Militesdeprimunt navem NOMINATIVOACCUSATIVO Navis deprimentur ab militis NOMINATIVOAB + ABLATIVO

45 3) Poniamo di dover tradurre le seguenti frasi in una lingua ergativa: x. La finestra è aperta da Maria; y. Maria apre la finestra. Quali casi dovremmo scegliere? a. L ergativo per tutti gli elementi; b. In x lassolutivo per la finestra e lergativo per Maria ; in y lassolutivo per la finestra e lergativo per Maria. c. In x lassolutivo per Maria e lergativo per la finestra; in y lassolutivo per Maria e lergativo la finestra in y. d. Lassolutivo per tutti gli elementi. 4.) In una lingua OV la frase Ho letto rapidamente il libro di Piero si tradurrebbe secondo solo uno dei seguenti ordini degli elementi. Quale?: a. Rapidamente il libro ho letto di Piero. b. Il di Piero libro rapidamente ho letto. c. Il libro di Piero ho letto rapidamente. d. Il di Piero libro ho letto rapidamente. 5.) Nellidafa arabo, larticolo: a.Sta fra determinante e determinato b.Sta fra determinato e determinante c.Sta prima del determinante e del determinato d.Sta alla fine, sia dopo il determinato e il determinante

46 3) Poniamo di dover tradurre le seguenti frasi in una lingua ergativa: x. La finestra è aperta da Maria; y. Maria apre la finestra. Quali casi dovremmo scegliere? a. L ergativo per tutti gli elementi; b. In x lassolutivo per la finestra e lergativo per Maria ; in y lassolutivo per la finestra e lergativo per Maria. OK c. In x lassolutivo per Maria e lergativo per la finestra; in y lassolutivo per Maria e lergativo la finestra in y. d. Lassolutivo per tutti gli elementi. 4.) In una lingua OV la frase Ho letto rapidamente il libro di Piero si tradurrebbe secondo solo uno dei seguenti ordini degli elementi. Quale?: a. Rapidamente il libro ho letto di Piero. b. Il di Piero libro rapidamente ho letto. OK c. Il libro di Piero ho letto rapidamente. d. Il di Piero libro ho letto rapidamente. 5.) Nellidafa arabo, larticolo: a.Sta fra determinante e determinato b.Sta fra determinato e determinante OK c.Sta prima del determinante e del determinato d.Sta alla fine, sia dopo il determinato e il determinante

47 LINGUE TOPIC/SUBJECT- PROMINENT CINESE Nèike shu yèzi dà Quello albero foglia grande TopicComment Quanto a quellalbero, ha le foglie grandi GIAPPONESE (sia topic sia subject prominent) Gakkoo wa boku ga isogasi katta Scuola Topic io Sogg. impegnare Tempo Passato Att. Quanto alla scuola, io ero molto impegnato LINGUE TOPIC/SUBJECT- PROMINENT LINGUE TOPIC/SUBJECT-PROMINENT: altro parametro tipologico con marcatura sintattica e semantica insieme

48 LINGUE TOPIC/SUBJECT- PROMINENT Organizzazione pragmatico-informativa TEMA / REMA Organizzazione pragmatico-informativa TEMA / REMA Terminolgia europea: linguistica testuale e pragmatica: Tema ciò di cui si parla /Rema ciò che si dice (>livello informatività) Terminologia americana (Hockett) e semantica: Topic, il sogggetto del discorso, lelemento noto o presupposto/Comment, informazioni nuove Dato /Nuovo (il punto di vista del ricevente). Il nuovo coincide con elementi spesso anche non legati ad altro Focus: particolare curva intonativa ed elemento che può essere contrastivo: Lo ha preso Piero, il libro, e non Maria Dislocazioni: a sinistra: Il topo, lo insegue il gatto Cè presentativo: Cè di nuovo che devo uscire subito

49 LINGUE TOPIC/SUBJECT-PROMINENT Prospettive dellanalisi sintattica -Della configurazione sintattica e struttura in costituenti (SPr; SN; SV,ecc) -Della funzione sintattica (coordinata/subordinata; assertiva, interrogativa; ecc.) -Dei ruoli semantici (Agente, Paziente, Esperiente; Beneficiario ; Strumento; Destinazione: Gianni ha aperto la porta; La porta si è aperta; Il vento ha aperto la porta; ) -Dellarticolazione pragmatico-informativa

50 Frase segmentata E caratterizzata da uno spostamento, una dislocazione di un elemento e da una ripresa anaforica Il libro di Piero, lho già letto A Piero, non dirgli nulla

51 Frase scissa Indica una costruzione caratterizzata dalla suddivisione dellinformazione in due nuclei frasali distinti: A. uno introdotto dal verbo essere e contenente lelemento nuovo che si vuole evidenziare B. laltro introdotto da un che con funzioni intermedie tra quelle del pronome relativo e quelle della congiunzione subordinante e contenente la parte restante della frase E Dario che ha vinto la partita la scissione consente didentificare più facilmente linformazione nuova, isolandola dal resto dellenunciato e mettendola in risalto Pseudo scissa Chi ha vinto la partita è Dario


Scaricare ppt "Sintassi

Presentazioni simili


Annunci Google