La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Linguistica e Comunicazione prof.ssa Maria Catricalà La tesina: modelli e strumenti metodologici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Linguistica e Comunicazione prof.ssa Maria Catricalà La tesina: modelli e strumenti metodologici."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Linguistica e Comunicazione prof.ssa Maria Catricalà La tesina: modelli e strumenti metodologici

2 GRUPPO METRO: obiettivo Obiettivo del lavoro è creare la mappa linguistica di un vagone della metropolitana di Roma, corredata di dati di vario tipo Gruppi di circa 5 studenti costruiscono insieme la mappa, che è quindi condivisa da tutti; ogni membro del gruppo sviluppa la presentazione e la discussione di aspetti specifici dei dati raccolti

3 GRUPPO METRO: le prime cose da fare Procurarsi un registratore audio Predisporre la struttura del questionario da somministrare ai viaggiatori presenti sul vagone Scegliere la fascia oraria in cui fare lindagine allinterno del vagone (es. ore – 13.00)

4 GRUPPO METRO: la struttura della tesina (indice) I.Introduzione II.Presentazione del questionario (domande) III.Presentazione della mappa linguistica IV.Presentazione dei risultati (risposte alle domande del questionario) e discussione V.Conclusioni

5 GRUPPO METRO: la struttura del questionario Distinguiamo fra quattro tipologie di dati: a)Dati sociologici b)Dati sociolinguistici c)Dati sui consumi culturali d)Dati linguistici

6 GRUPPO METRO: la struttura del questionario DATI SOCIOLOGICI -Dati demografici: età; sesso; luogo di nascita; paese di provenienza; titolo di studio; occupazione -Dati sul progetto migratorio: tempo di permanenza nel paese (es. da quanto sei in Italia? Per quanto tempo pensi di restare?); scopi, come lo studio o il lavoro (es. per quali ragioni ti trovi in Italia?)

7 GRUPPO METRO: la struttura del questionario DATI SOCIOLINGUISTICI -Competenza linguistica/1: qual è la tua lingua madre? Quali altre lingue conosci? Quali altre lingue sai utilizzare per leggere/per scrivere/per parlare? Conosci qualche dialetto dellitaliano? Comprendi le persone che parlano in dialetto? Usi il dialetto per comunicare? Se sì, in quali situazioni? -Competenza linguistica/2: registrazione audio del parlato (risposte alle domande e/o lettura ad alta voce di un breve testo, es. un articolo di quotidiano free press)

8 GRUPPO METRO: la struttura del questionario DATI SUI CONSUMI CULTURALI: UN ESEMPIO (PARTECIPANTI NON ITALOFONI) Quante volte leggi testi in italiano? (una sola crocetta) Una volta a settimana Tre volte a settimana Più di tre volte a settimana Quasi mai Mai Se leggi testi in italiano: cosa leggi di solito? (una o più crocette) Quotidiani che compro Quotidiani gratuiti Riviste Giornali su internet Altro su internet (cosa? _______________________________________________) Libri Altro (cosa? ________________________________________________________) Se leggi testi in italiano: dove leggi di solito? (una o più crocette) A casa Al corso di italiano Nelle pause al lavoro Sui mezzi di trasporto pubblici Altro (dove? ________________________________________________________)

9 GRUPPO METRO: la struttura del questionario DATI LINGUISTICI: un esempio 1)Patti chiari amicizia lunga [idiom basato sulla metafora concettuale: le relazioni sono accordi] 2)Chi trova un amico trova un tesoro [idiom basato sullo script (TROVARE) TESORO] 3)Fare lamico del giaguaro [idiom basato sul simbolo culturale GIAGUARO (NEMICO, PERICOLO)] (Piirainen 2010) - Quali tra questi modi di dire conosci/hai già sentito o letto? - Qual è il significato dei tre modi di dire? (risposte multiple) - Secondo te, qual è il più difficile da comprendere?

10 Si può anche far vedere una immagine ( per esempio di un albero o di una barca a vela) e chiedere agli informanti come chiamano le singole parti

11 Esempio Carta Atlante Italo Svizzero grembiule nell'Italia settentrionale e nella Svizzera italiana

12 GRUPPO METRO: dopo lindagine PRESENTAZIONE DELLA MAPPA LINGUISTICA condivisa Data e ora della rilevazione… Fermata della metropolitana… Numero di passeggeri intervistati… Dati percentuali, es. su 100 passeggeri, 9 sono di madre lingua italiana (9%); 2 di madre lingua russa (2%); 5 di madre lingua cinese (5%) ecc. Russo Cinese Ingles e Arabo Italiano

13 GRUPPO METRO: dopo lindagine PRESENTAZIONE DEI RISULTATI (lavori individuali) -Caratteristiche di una o più lingue rappresentate allinterno del vagone (es.: il 40% dei viaggiatori è di madre lingua cinese descrizione della lingua: aree di diffusione; numero di parlanti nel mondo; tipologia morfologica; tipologia sintattica; sistema fonologico; sistema di scrittura) -Case study (es. analisi delle risposte fornite da un singolo intervistato: dati sociologici, sociolinguistici, di consumo e linguistici) -Casi di interlingua (analisi dei dati raccolti con il registratore audio, es. /r/ > /l/ per un parlante cinese) -Dati linguistici dal questionario (es. relazioni tra i dati linguistici e quelli di consumo; relazioni tra i dati linguistici e i dati sociolinguistici: il 70% degli intervistati non conosce il significato dellidiom n. 3…; di questo 70%, il 30% è formato da parlanti di madrelingua cinese…)

14 Resa grafica dei dati quantitativi Es. Che varietà di italiano avete resgistrato?

15 GRUPPO OSSERVATORIO: obiettivo Obiettivo del lavoro è produrre unanalisi linguistica di un corpus di testi scritti, appartenenti allarea del linguaggio giornalistico 50 copie per ciascuna testata quotidiana (Il Giorno, Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore) sono rese disponibili dalla prof.ssa Catricalà Il lavoro individuale può essere impostato in diversi modi

16 GRUPPO OSSERVATORIO: le prime cose da fare Selezionare la testata giornalistica e i domini tematici oppure: selezionare le testate e un solo dominio tematico Raccogliere gli articoli relativi a testata/e e dominio/i Selezionare la prospettiva di analisi

17 GRUPPO OSSERVATORIO: i domini tematici Moda Cronaca (nera, rosa, giudiziaria…) Gossip Sport Politica Salute e benessere Spettacolo (Tv, cinema…) Economia Tecnologia Es. confronto tra gli articoli di moda sul Corriere e Il Giorno Es. confronto tra gli articoli di economia del Sole e del Corriere Es. confronto tra gli articoli di cronaca e quelli di politica su ununica testata Es. confronto tra gli articoli di moda e di gossip su ununica testata …

18 GRUPPO OSSERVATORIO: le prospettive di analisi Il lessico: analisi qualitativa e quantitativa delle caratteristiche delle parole e delle espressioni multiparola presenti nei testi (forestierismi, neologismi, tecnicismi…; formule, idiom, modi di dire, metafore lessicalizzate…) Es. tecnicismi negli articoli di economia su due testate La morfosintassi: analisi qualitativa e quantitativa di specifiche tipologie di strutture (es. interrogative; nominali; aggettivali; verbi sintagmatici es. dare una mano) Es. uso delle interrogative in un dominio tematico I titoli: analisi qualitativa e quantitativa dei titoli e loro classificazione strutturale, funzionale Es. tutti i titoli dapertura nelle prime pagine del Corriere

19 GRUPPO OSSERVATORIO: la struttura della tesina (indice) I.Introduzione II.Presentazione dellipotesi di ricerca (es. si ipotizza che laggettivazione sia più consistente negli articoli del Corriere rispetto a quella presente nel Sole 24ore) III.Definizione dei fenomeni analizzati (es. struttura nominale) IV.Presentazione del corpus (testi raccolti: testata/e, date, dominio/i tematico/i) V.Analisi dei risultati (fenomeni linguistici ed esemplificazioni, es. neologismi: taggare) e discussione VI.Conclusioni


Scaricare ppt "Corso di Linguistica e Comunicazione prof.ssa Maria Catricalà La tesina: modelli e strumenti metodologici."

Presentazioni simili


Annunci Google