La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anatomia Comparata Lezione N.3 Gnatostomi (Placodermi – Condroitti)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anatomia Comparata Lezione N.3 Gnatostomi (Placodermi – Condroitti)"— Transcript della presentazione:

1 Anatomia Comparata Lezione N.3 Gnatostomi (Placodermi – Condroitti)

2 Lezione 3 - Gnatostomi2 Vertebrati - Gnatostomi 400 Milioni di anni fa (Siluriano) comparvero animali PLACODERMI con: Una bocca con scheletro a cerniera differenziata in mascella e mandibola Omeosmotici Ipertonici rispetto allcqua dolce Ipotonici rispetto allacqua di mare Bocca mobile: evoluzione da microfagi a predatori

3 Lezione 3 - Gnatostomi3

4 4

5 5 Vertebrati – Gnatostomi - Placodermi Le funzioni delle mascelle: Per afferrare e trattenere Per ridurre il cibo (denti aguzzi) Per triturazione del cibo (piastre masticatrici) Per nuove fonti di cibo Per scavare buche Per trasporto di ciottoli e vegetazione Per costruire nidi Per afferrare la femmina durante gli accoppiamenti Per afferrare i giovani (cure parentali) …

6 Lezione 3 - Gnatostomi6 Vertebrati - Gnatostomi PLACODERMI Pelle con copertura dermoscheletrica (testa e parte anteriore del corpo) Scheletro interno ossificato Articolazione della bocca tra arcata mascellare e neurocranio Opercolo osseo che copre la camera branchiale Nei Placodermi dallarcata mandibolare Negli Osteitti dallarcata ioidea Pinne: presenti sia quelle impari che pari Origine: da acque dolci a salmastre, si estinsero nel Carbonifero dopo aver conquistato lambiente marino

7 Lezione 3 - Gnatostomi7

8 8

9 9

10 10

11 Lezione 3 - Gnatostomi11

12 Lezione 3 - Gnatostomi12 Vertebrati - Gnatostomi CONDROITTI Pesci cartilaginei: scheletro interno che puo essere calcificato ma non ossificato Scheletro cartilagineo: non significa carattere di maggior primitivita come si riteneva in base a 2 criteri di: Autostosi: prima fase cartilaginea poi ossea Allostosi: ossificazione direttamente da connettivo La formazione cartilaginea delle autostosi veniva interpretata in passato come un ricordo della storia evolutiva Dai Condroitti non si sono originate altre classi di vertebrati: non evolvettero verso la vita terrestre per la mancata sostituzione delle cartilagini embrionali con strutture di sostegno piu robuste di natura ossea (restando in una sorta di condizione NEOTENICA)

13 Lezione 3 - Gnatostomi13 Vertebrati - Gnatostomi CONDROITTI – Caratteri generali (1/2) 1.Pelle robusta rivestita di scaglie Placoidi e con molte cellule ghiandolari mucose 2.Scheletro cartilagineo 3.Presenza di pinne pari e pinne impari 4.Maschi con organi copulatori Pinne pelviche trasformate (pterigopodi) 5.Coda eterocerca (asimmetrica) 6.Bocca infera 7.Intestino provvisto di valvola spirale per maggiore assorbimento 8.Cuore a)1 atrio b)1 ventricolo (solo sangue venoso) c)Globuli rossi Nucleati Branchie respiratorie senza opercolo

14 Lezione 3 - Gnatostomi14 Vertebrati - Gnatostomi CONDROITTI – Caratteri generali (2/2) 10.Vescica natatoria assente 11.Rene di tipo mesonefrico con escrezione ureotelica ( urea [N 2 H 4 CO]) – Presenza di Ghiandola Rettale 12.Temperatura corporea: eteroterma 13.Sessi separati con gonadi pari 14.Fecondazione interna 15.Sviluppo diretto 16.Accoppiameto ciclico (alcune specie procreano ad anni alterni) 17.Deposizione delle uova (nei Selaci) o dei piccoli in speciali aree di allevamento (nursey) – Nelle femmine Ghiandola Nidamentale 18.Linea laterale lungo i fianchi e sul capo canali sensoriali

15 Lezione 3 - Gnatostomi15 Vertebrati - Gnatostomi CONDROITTI – suddivisi in: SELACI o ELASMOBRANCHI Marini, grosse dimensioni, pelle con scaglie placoidi Fessure branchiali senza opercolo Sospensione del cranio iostilica Si suddividono in SQUALOIDEI BATOIDEI

16 Lezione 3 - Gnatostomi16 Vertebrati - Gnatostomi SQUALOIDEI Occhi con membrana nittitante 5 paia di fessure branchiali Valvola nasale Valvola spirale intestinale Piu file di denti (stichii) Pinna caudale eterocerca Pterigopodio

17 Lezione 3 - Gnatostomi17

18 Lezione 3 - Gnatostomi18

19 Lezione 3 - Gnatostomi19

20 Lezione 3 - Gnatostomi20 Vertebrati - Gnatostomi BATOIDEI Corpo depresso (raiforme) Pinne pettorali molto sviluppate (pelviche ridotte) Pinna caudale regredita (ghiandola velenifera) Pterigopodio Bocca ventrale: spiracolo respiratorio Denti sostituiti (spesso) da 2 piastre trituratrici

21 Lezione 3 - Gnatostomi21

22 Lezione 3 - Gnatostomi22

23 Lezione 3 - Gnatostomi23 Vertebrati - Gnatostomi CONDROITTI – suddivisi in: OLOCEFALI Marini, piccole dimensioni, pelle con scaglie placoidi Fessure branchiali senza opercolo Sospensione del cranio iostilica, rappresentati dalle Chimere

24 Lezione 3 - Gnatostomi24

25 Lezione 3 - Gnatostomi25


Scaricare ppt "Anatomia Comparata Lezione N.3 Gnatostomi (Placodermi – Condroitti)"

Presentazioni simili


Annunci Google