La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lingue media e pubblicità Prof.ssa Maria Catricalà anno accademico 2009-10.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lingue media e pubblicità Prof.ssa Maria Catricalà anno accademico 2009-10."— Transcript della presentazione:

1 Lingue media e pubblicità Prof.ssa Maria Catricalà anno accademico

2 Libri di testo Dogana Fernando, Le parole dellincanto. Esplorazioni delliconismo linguistico, Milano, Franco Angeli 2003, parte 1ª e 3ª; Catricalà Maria, Marchi "di moda" italiani: un'indagine mirata tra il 1900 e il 1950, in Mascio Antonella, Visioni di moda, Milano, Franco Angeli pp ; in alternativa: Capozzi Maria Rosa, La comunicazione pubblicitaria. Aspetti linguistici, sociali e culturali, Milano, Franco Angeli, 2008 Taronna Annarita, Interrogating the Language of Advertising. Dis/similarities between English and Italian Ads, Bari, Papageo 2006.

3 Calendario e tabella di marcia Novembre 11Cosa si impara e non si impara in questo corso 12 In quanti modi si studia la pubblicità: Approccio Storico-sociolinguistico 13 Approccio semiotico 18 Approccio pragmalinguistico 19 Approccio retorico. Come si legge la pubblicità: testo > non testo cosa è la pubblicità storia, testi, funzione 20 Dogana>sistemi di segni e sistemi iconici; combinazioni verbo-iconiche 25 Dogana> iconismo e livelli di analisi dei sistemi linguistici 26 Dogana>storia teorie e campi di applicazione: etimologie, linguaggi primitivi e infantili 27 Dogana> applicazioni: linguaggi : linguaggio poetico e musica Dicembre 2 Dogana> applicazioni: linguaggio pubblicitario 3 Catricalà> I marchi 4 Retorica>unità figurative linguistiche e visive 10 Progetti tesine 11 Taronna/Capozzi : traduzione/traducibilità sì/no 16 Taronna/Capozzi : case study 17 Analisi dei corpora di pubblicità: il microgesto 18 Analisi dei corpora : la luccicanza

4 I 10 principi della creatività La buona pubblicità vende il prodotto oggi e costruisce la marca per domani La b.p. ottiene subito lattenzione del destinatario La b.p. contiene una forte idea di vendita Nella b.p. lidea è semplice e chiara La b.p. si distingue dalla concorrenza La b.p. è memorabile/memorizzabile La b.p. è rilevante per i possibili consumatori Nella b.p. la marca è integrata nellidea centrale La b.p. non è un annuncio isolato Il messaggio della b.p. si adegua al mezzo

5 10 grandi strade creative Problema soluzione Dimostrazione Confronto Analogia Simbolo visivo Presentatore Testimonianza Pezzi di vita Pezzi di cinema Musica

6 Alcuni ess.modelli psicologia AIDA (Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione: Arren anni 20) DAGMAR (Defining Adversiting Goals for Measured Ads Results: Colley 1961, sei fasi m) Think-Feel-Do (Lavidge-Steiner 1961) Prisma di Kapferer identità (2000): elementi fisici, persona- lità, cultura, relazione, immagine riflessa, auto immagine RDE (Rule Developing Experimentation) : Moskowitz e Gofman Selling blu Elephants 2007)

7 Finalità del corso: cfr. teorie su un quesito comune Che cosa caratterizza la lingua della pubblicità rispetto alluso comune delle parole e agli altri impieghi delle lingue verbali? Approccio storico-socioling.: Chi dove quando e perché si crea il LP? Come è cambiato il linguaggio pubblicitario in diacronia? Come è cambiata la lingua comune con la nascita della pubblicità? Approccio semiotico: Che cosa significa e come fa a strutturare e veicolare significati tramite parole e messaggi iconici? Approccio pragmatico: Che cosa ottiene e come fa a compiere atti comunicativi tramite parole non dette e immagini non attualizzate, ma implicate? Cosa vuol dire implicatura? Approccio retorico: Che cosa utilizza per persuadere e come fa a strutturare argomentazioni logiche (lógos) ed emotive (éthos/páthos)

8 Indici: motivati naturalmente /non intenzionali (starnuto; impronta) Segnali: motivati naturalmente /usati intenzionalmente (fuoco) Icone: motivati analogicamente / intenzionali (fotografie,mappe,onomat) Simboli: motivati culturalmente /intenzionali (bandiere;colori) Segni: non motivati / intenzionali (parole) Lingue = codici semiotici complessi Codice> Problema cognitivo

9 Esempi di scritture Parole per impe\dire (in+pedis porre i ceppi ai piedi) Esempi di scritture Parole per impe\dire (in+pedis porre i ceppi ai piedi) IL FUMO UCCIDE ANCHE TE DALLE UN BACIO Ai sensi della legge… Dagli un taglio


Scaricare ppt "Lingue media e pubblicità Prof.ssa Maria Catricalà anno accademico 2009-10."

Presentazioni simili


Annunci Google