La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ACCOPPIAMENTO ECCITAZIONE- CONTRAZIONE Si intende la sequenza di eventi (meccanismi) per cui il potenziale dazione provoca lattivazione della contrazione,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ACCOPPIAMENTO ECCITAZIONE- CONTRAZIONE Si intende la sequenza di eventi (meccanismi) per cui il potenziale dazione provoca lattivazione della contrazione,"— Transcript della presentazione:

1 ACCOPPIAMENTO ECCITAZIONE- CONTRAZIONE Si intende la sequenza di eventi (meccanismi) per cui il potenziale dazione provoca lattivazione della contrazione, e la sua cessazione (rilasciamento) quando finisce

2

3 Il calcio entra con il potenziale dazione attraverso canali Ca 2+ voltaggio-dipendenti (canali lenti) Date le proprietà della membrana, il numero di ioni positivi che la attraversano durante il pda è ridotto (benché nelle cellule miocardiche la lunga durata del plateau permetta lingresso di un numero non insignificante di ioni Ca 2+ )

4 Il numero di ioni Ca 2+ necessari per attivare il legame actomiosinico è molto elevato Gli ioni Ca 2+ che entrano attraverso i canali di membrana non sono sufficienti per attivare direttamente la contrazione Gli ioni Ca 2+ che entrano attraverso i canali di membrana si legano a recettori alla rianodina che si trovano sulle cisterne terminali del reticolo sarcoplasmatico

5 Lattivazione dei recettori alla rianodina provoca la liberazione del Ca 2+ accumulato nelle cisterne terminali e racchiuso in vescicole Lingresso del Ca 2+ nel sarcoplasma ne aumenta la concentrazione di circa 1000 volte in maniera molto rapida perché si tratta di una liberazione quantica

6 La concentrazione del Ca 2+ nel sarcoplasma non è normalmente sufficiente ad attivare tutti i ponti actomiosinici (in vitro, può essere aumentata ancora di 10 volte per ottenere un effetto massimale) Virtualmente, ogni ione Ca 2+ in più attiva un ponte in più, aumentando la forza della contrazione

7 Gli ioni Ca 2+ che entrano attraverso i canali di membrana non sono sufficienti per attivare direttamente la contrazione, ma si aggiungono a quelli che provengono dal reticolo sarcoplasmatico, regolando la forza di contrazione (contrattilità) a battito a battito La stimolazione del simpatico aumenta la contrattilità (effetto inotropo positivo) perché aumenta la corrente di Ca 2+ durante il pda, favorendo lapertura dei canali lenti

8 Gli ioni Ca 2+ sono pompati attivamente nei tubuli longitudinali del reticolo sarcoplasmatico Per tutta la durata del plateau, gli ioni Ca 2+ circolano fra il sarcoplasma e il reticolo Quando i canali lenti si chiudono, si disattivano i recettori alla rianodina e le cisterne terminali trattengono il Ca 2+

9 Il Ca 2+ è pompato nel reticolo da un trasportatore, la cui funzione è regolata da una frazione che si chiama fosfolambano Questa frazione inibisce la pompa quando è defosforilata e la libera quando è fosforilata La fosforilazione del fosfolambano è aumentata dalla stimolazione del simpatico, che accelera il rilasciamento del cuore (effetto lusitropo positivo)

10 Ogni cellula cardiaca accumula Ca 2+ durante il pda Se il Ca 2+ accumulato non venisse riportato fuori dalla cellula, si verificherebbe un continuo aumento della contrattilità: bisogna identificare un meccanismo che mantiene lomeostasi del calcio

11 Questo è rappresentato (principalmente) da uno scambiatore Na/Ca: non è un trasporto attivo, ma un cotrasporto, che dipende dal gradiente di concentrazione del sodio In definitiva, il funzionamento dello scambiatore Na/Ca dipende dalla pompa Na/K ATPasi, che mantiene il gradiente di concentrazione del sodio

12 La uabaina, principio attivo della digitale, classico farmaco usato per aumentare la contrattilità nellinsufficienza cardiaca, accumula calcio nelle cellule miocardiche, riducendo il funzionamento dello scambiatore Na/Ca, perché intossica la pompa Na/K ATPasi

13 Laccumulo di Ca 2+ nel citoplasma, che caratterizza condizioni di ischemia, è tossico per la cellula perché il Ca 2+ entra nei mitocondri e ne altera le funzioni

14

15 Potenziale dazione Plateau Tubulo T L. extracell. Tubulo T L. extracell. ripolarizzazione Plateau circolazione di Ca 2+ fra sarcoplasma e reticolo sp durante lattivazione

16 Pressione aortica: pressione istantanea alla radice dell'aorta, distalmente al piano valvolare ALCUNE DEFINIZIONI Frequenza cardiaca: numero di contrazioni cardiache al minuto Gittata sistolica: volume di sangue espulso da ciascun ventricolo ad ogni contrazione (sistole) Gittata cardiaca: volume di sangue pompato al minuto = gittata sistolica * frequenza cardiaca

17 Gradienti pressori: differenze di pressione fra un compartimento e un altro Volume telediastolico: volume di sangue contenuto in ciascun ventricolo subito prima l'inizio della sistole ventricolare Volume telesistolico: volume di sangue che residua in ciascun ventricolo alla fine della sistole (la differenza fra i due è la gittata sistolica)

18 Fasi isovolumetriche: non vi è variazione di volume ventricolare, ma non è corretto usare il termine "isometrico" perché la forma dei ventricoli si modifica. Frazione di eiezione: percentuale del sangue espulso da una sistole rispetto al volume telediastolico (n.b. il cuore non si svuota mai completamente)


Scaricare ppt "ACCOPPIAMENTO ECCITAZIONE- CONTRAZIONE Si intende la sequenza di eventi (meccanismi) per cui il potenziale dazione provoca lattivazione della contrazione,"

Presentazioni simili


Annunci Google