La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Franco Gallo - 7 settembre 2001 - Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Franco Gallo - 7 settembre 2001 - Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma."— Transcript della presentazione:

1 Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

2 Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia L'aspetto filosofico della nozione di tempo... mette in gioco... l'insieme della storia della filosofia. Che si tratti del tempo dell'evento (aion) in Eraclito, della costituzione di una temporalità scientifica in Aristotele, del tempo come forma del senso interno in Kant, delle filosofie della storia hegeliane e posthegeliane, dell'eterno ritorno di Nietzsche, del vissuto presente di Husserl, del tempo bergsoniano o dell'equivalenza tra ontologia e temporalità in Heidegger, il tema del tempo è qualcosa di più di un tema. È un elemento. Jean Petitot

3 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

4 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia GIÀ NEL 1921 ERNST CASSIRER SCRIVEVA CHE LESSENZIALE DELLA TEMATIZZAZIONE FILOSOFICA DEL TEMPO SAREBBE CONSISTITO, DALLA TEORIA DELLA RELATIVITÀ IN POI, nelriuscire ad abbracciare la «configurazione di significato» delle varie accezioni del concetto di tempo nel riuscire ad abbracciare la «configurazione di significato» delle varie accezioni del concetto di tempo in uso nelle varie scienze e a determinarne la «legge formale»,alla ricerca di quella struttura logica che «le governa totalmente e alla quale sottostanno e obbediscono». determinarne la «legge formale», alla ricerca di quella struttura logica che «le governa totalmente e alla quale sottostanno e obbediscono».

5 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia La filosofia si è sempre interrogata sul tempo secondo una tradizione tipicamente introspettiva e riflessiva, che ha portato a significative analisi concettuali in campo psicologico ed a studi essenziali sul problema della coerenza logica dellesperienza. trasmutazione alla filosofia La nuova speculazione fisica e la ricerca sociale del XX sec. impongono una trasmutazione alla filosofia perché questa prospettiva resti difendibile.

6 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia QUALI SONO I CARATTERI ESSENZIALI DELLA TEMATIZZAZIONE FILOSOFICA DEL TEMPO NELLEPOCA DELLA SVOLTA RELATIVISTICA? QUALI NESSI HANNO CON LA RICERCA FISICA DAVANGUARDIA DAVANGUARDIA?

7 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Una proposta di sintesi IL TEMPO VISSUTO IL TEMPO VISSUTO I DISLIVELLI TEMPORALI I DISLIVELLI TEMPORALI IL TEMPO COME SELETTORE ONTOLOGICO IL TEMPO COME SELETTORE ONTOLOGICO IL TEMPO E LA STORIA COME MORFOGENESI IL TEMPO E LA STORIA COME MORFOGENESI

8 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Il tempo vissuto: BERGSON, HUSSERL E FREUD I dislivelli temporali: ERNST BLOCH Il tempo come selettore ontologico: MARTIN HEIDEGGER Laspetto morfogenetico del tempo: WHITEHEAD, BERGSON, SIMMEL PROTAGONISTI DELLA RIFLESSIONE SUL TEMPO

9 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Le rivoluzioni concettuali della fisica del tempo

10 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Nella fisica e più in generale nella scienza della natura contemporanea, il problema del tempo è al centro di quattro grandi successive rivoluzioniNella fisica e più in generale nella scienza della natura contemporanea, il problema del tempo è al centro di quattro grandi successive rivoluzioni

11 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

12 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia A proposito del tempo lineare e irreversibile e del suo uniforme scorrere… NEWTON, PRINCIPIA MATHEMATICA: «Il tempo matematico, vero e assoluto, di per sé, e a causa della propria natura, scorre uniformemente senza alcun riferimento a qualsiasi fatto esterno»

13 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Il significato ontologico di questa affermazione Il significato ontologico di questa affermazione : la possibilità di una scienza assoluta delluniverso Il significato fisico Il significato fisico : «si può pensare che […] le misure del tempo siano le stesse per osservatori in posizioni diversi e in stati diversi di moto» ( DAVID DEUTSCH)

14 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Continua Deutsch: senza dire che il tempo scorre […]» « Si tratta di unaffermazione fondamentale (che, dopo Einstein, sappiamo essere imprecisa), ma la si sarebbe potuta esprimere facilmente, come ho appena fatto io, senza dire che il tempo scorre […]»

15 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia La negazione dello come momento della tra la riflessione fisica e quella filosofica sulla temporalità La negazione dello scorrere del tempo come momento della massima distanza tra la riflessione fisica e quella filosofica sulla temporalità

16 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Emergono però motivi di concordia, tra filosofia e ricerca fisica novecentesca: u nella critica allidea dellessere come sostanza e permanenza ualla nozione di tempo come contenitore indifferente universale ed alla rigida separazione del tempo dallo spazio. ed alla rigida separazione del tempo dallo spazio.

17 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

18 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia PERCEZIONE SOGGETTIVA DEL TEMPO SCHEMI DELLA PERCEZIONE SOGGETTIVA DEL TEMPO NELLA FILOSOFIA DI HUSSERL E IN QUELLA DI BERGSON

19 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Edmund Husserl AE: serie dei punti-ora AA: sprofondamento EA: continuum di fase E : serie degli ora eventualmente riempiti con altri oggetti

20 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Henri Bergson Il punto P indica la mia percezione attuale del mondo con il suo orizzonte, il punto S quello in cui limmagine-corpo di inserisce nella percezione del mondo e il cono è linsieme dei ricordi che gravitano sul presente

21 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia SIA IN BERGSON CHE IN HUSSERL IL TEMPO È CARATTERIZZATO COME VISSUTO, CIOÈ COME DOTATO DI SENSO IN RELAZIONE AD UN SOGGETTO CHE LO COSTITUISCE : NON VIENE NEGATA LA SUA NATURA DI PARAMETRO FISICO UNIVERSALE, MA SI NEGA CHE QUESTA SIA LA SUA VALENZA NEL CONTESTO DELLESPERIENZA INDIVIDUALE

22 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Sigmund Freud Lorigine del tempo dilazione tra stimolo e soddisfazione nella dilazione tra stimolo e soddisfazione differenziazione percettiva del sistema psichico nella differenziazione percettiva del sistema psichico carattere distintivo dellIo la temporalità come carattere distintivo dellIo

23 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

24 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza dellattualità non è la stessa per tutti. Alcuni vivono il presente solo esteriormente, per il semplice fatto che li si può vedere oggi. Ma ciò non vuol dire che essi vivano nello stesso tempo degli altri. Ernst Bloch

25 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia portano invece con sé qualcosa di anteriore che viene a mescolarsi con il presente Essi portano invece con sé qualcosa di anteriore che viene a mescolarsi con il presente. Il modo in cui un uomo vive il tempo dipende dal luogo in cui esso si trova in carne ed ossa e soprattutto dalla classe alla quale appartiene. Ernst Bloch

26 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Epoche più antiche di quella attuale continuano a vivere nei ceti più antichi. Si ritorna facilmente, si sogna di tornare, ai vecchi tempi... Diversi anni in generale scorrono nellanno preso come riferimento, lanno che domina. Ernst Bloch

27 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Ungleichzeitigkeit La posizione di Bloch tematizza la questione della Ungleichzeitigkeit, di basilare importanza in una teoria democratica dellemancipazione TEMPO COME DIMENSIONE DELLA DIALETTICA E DELLA POLITICA

28 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

29 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia LA CRITICA DELLONTOLOGIA TRADIZIONALE IN ESSERE E TEMPO LA CRITICA DELLONTOLOGIA TRADIZIONALE IN ESSERE E TEMPO IL SELETTORE ONTOLOGICO DEL PRESENTE E IL VORHANDENSEIN IL SELETTORE ONTOLOGICO DEL PRESENTE E IL VORHANDENSEIN Martin Heidegger

30 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia LA CRITICA DELLONTOLOGIA TRADIZIONALE IN ESSERE E TEMPO Martin Heidegger

31 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia - LANTERIORITÀ DELLAZIONE SULLA CONTEMPLAZIONE - LA SUPREMAZIA DEL PASSATO E DEL FUTURO SUL PRESENTE - LA DEGENERAZIONE DELLA COMPRENSIONE DELLESSERE A ENTE Martin Heidegger

32 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Semplice presenza (VORHANDENHEIT) e simultaneità : due nozioni strettamente collegate Martin Heidegger

33 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia In altri termini: il tempo non è mai qualcosa di semplicemente presente, non è empiricamente intuibile. Ma questo significa che il tempo in se stesso non è determinabile... ogni determinazione [del tempo]... è in maniera essenziale relativa a qualcosa di semplicemente presente... Su questo terreno della determinazione del tempo si è mosso Einstein, per limitarci qui ad un cenno, partendo da una ben determinata problematica concreta della fisica. Martin Heidegger

34 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Il principio della secondo il quale ogni tempo è tempo locale è un principio che si fonda nellessenza del tempo in se stesso, nella misura in cui quel che è semplicemente presente... è determinabile solo localmente, ossia partendo da un luogo e solo relativamente a un luogo. Non esiste una percezione assoluta del tempo; e in certa misura non posso semplicemente attribuire a una cosa presente il suo adesso come se le fosse dato assolutamente, perché adesso significa sempre adesso-che. Il principio della teoria della relatività secondo il quale ogni tempo è tempo locale è un principio che si fonda nellessenza del tempo in se stesso, nella misura in cui quel che è semplicemente presente... è determinabile solo localmente, ossia partendo da un luogo e solo relativamente a un luogo. Non esiste una percezione assoluta del tempo; e in certa misura non posso semplicemente attribuire a una cosa presente il suo adesso come se le fosse dato assolutamente, perché adesso significa sempre adesso-che. Martin Heidegger

35 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Martin Heidegger concetto di simultaneità Dopo aver criticato la nozione tradizionale del tempo gravitante sul presente, mediante il rifiuto del concetto di simultaneità, Heidegger elabora in Essere e Tempo una teoria del tempo come proiezione storica ed esistenziale verso il futuro

36 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Martin Heidegger riprende la problematica relativistica Nellopera tarda Tempo ed essere, riprende la problematica relativistica in tre punti essenziali: è il ruolo ontologico determinante della luce è il concetto di Zeit-Raum (spaziotempo) èil tema dellevento (Ereignis)

37 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia

38 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lessere come processo complesso di vita e autoorganizzazione

39 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Levoluzione creatrice e la freccia del tempo Il costituirsi di livelli di autoorganizzazione della materia, la cui complessità richiede princìpi di spiegazione teleologici è Il costituirsi di livelli di autoorganizzazione della materia, la cui complessità richiede princìpi di spiegazione teleologici La capacità di autoregolazione ed apprendimento dei sistemi complessi Bergson e Whitehead

40 Lesperienza del tempo tra vita e forma Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia, queste teorie sono tenute presenti, e rielaborate secondo princìpi più moderni (olismo, principio antropico etc.) in cui ha un valore essenziale Nella riflessione epistemologica e nelle proposte di ricerca degli autori contemporanei che tentano sintesi cosmologiche, queste teorie sono tenute presenti, e rielaborate secondo princìpi più moderni (olismo, principio antropico etc.) in cui lasimmetria temporale ha un valore essenziale Bergson e Whitehead JOHN WHEELER: «Il tempo è il mezzo di cui la natura dispone per evitare che le cose accadano tutte in una volta»

41 Conclusione La filosofia contemporanea allepoca dellelaborazione della teoria della relatività era già autonomamente impegnata sulla tematica della temporalità Era favorita dalla sua vicinanza con le scienze esatte, originatasi nel positivismo, a riconoscere limportanza di questa teoria Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

42 Conclusione La tematica del tempo soggettivo distingue la ricerca filosofica, ma questa soggettività non è più interpretata solo nel senso interioristico e spirituale, e coincide piuttosto con la nozione relativistica dellosservatore locale Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

43 Conclusione Lidea dellessere come processo e pluralità complessa raccoglie suggestioni del pensiero fisico, ma non è più in grado di competere con la ricerca cosmologica Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

44 Conclusione I due temi CENTRALI: VITAla VITA (tempo asimmetrico dellessere soggettivo) FORMAla FORMA (tempo come struttura, organizzazione, coordinata essenziale del reale) Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

45 Conclusione GEORG SIMMEL: più-vita la vita come più-vita (continua creazione di forme nel tempo) più-che-vita la vita come più-che-vita (linstabilità delle forme, limprobabilità della loro durata) Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma

46 Conclusione LO SFONDO DI QUESTA INCESSANTE PROLIFERAZIONE DEL BENE E DEL MALE: IL TEMPO... Franco Gallo - 7 settembre Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma


Scaricare ppt "Franco Gallo - 7 settembre 2001 - Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Brescia Lesperienza del tempo tra vita e forma."

Presentazioni simili


Annunci Google