La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vorremo ringraziare Deloitte … … in particolare Marco Vulpiani. Il Rettore, Massimo Egidi. Il Direttore Generale, Pier Luigi Celli. Il Direttore della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vorremo ringraziare Deloitte … … in particolare Marco Vulpiani. Il Rettore, Massimo Egidi. Il Direttore Generale, Pier Luigi Celli. Il Direttore della."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Vorremo ringraziare Deloitte … … in particolare Marco Vulpiani. Il Rettore, Massimo Egidi. Il Direttore Generale, Pier Luigi Celli. Il Direttore della Direzione Amministrativa e Personale, Giovanni Lo Storto. I tecnici, in particolare Danilo Insenga e il Direttore Carlo Di Palma. La segreteria del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali, in particolare Vittoria Machin. Lufficio relazioni esterne, in particolare Tiziana Tettoni e Roberta Picconi della logistica.

4 Il Programma Economia Sperimentale. Storia. Italia. Alcuni esempi nel laboratorio: Daniela Di Cagno (co-Direttore, CESARE) Anna Conte (University of Westminster) Jeff Butler (Einaudi Institute for Economics and Finance ) Giovanni Ponti (Ferrara e Alicante) John Hey (co-Direttore, CESARE)

5 Economia Sperimentale L'Economia sperimentale è un'applicazione dei metodi sperimentali utilizzati nella fisica e nella biologia alle scelte ed alle situazioni in contesti economici. Gli esperimenti vengono utilizzati per verificare la validità empirica delle teorie economiche, per confrontare la validità di teorie tra loro alternative e come banco di prova di nuovi meccanismi di mercato. Gli esperimenti in economia utilizzano come soggetti sperimentali degli individui e replicano in laboratorio (ossia in condizioni controllate) situazioni che si verificano nella realtà, simulando, grazie agli incentivi sperimentali, i sistemi di incentivazione che operano nelle situazioni reali. Ciò permette di comprendere meglio il funzionamento dei mercati e delle altre istituzioni economiche. Le analisi sperimentali possono essere condotte sia in laboratorio sia sul campo. (Wikipedia)

6 Parole Chiave Teoria economica. Testare. Controllo. Incentivi. Laboratorio. Field (analisi sul campo).

7 Esempi Le proprietà e la convergenza dei mercati con meccanismi istituzionali diversi. Gli effetti della regolamentazione. Lequilibrio in situazioni interattive. Il comportamento in condizioni di rischio. Il comportamento in situazioni dinamiche. Il coordinamento. Lapprendimento.

8 Storia I primi sperimenti furono condotti negli anni 40. …prima negli Stati Uniti, poi in Germania,...Gran Bretagna, … e, dopo qualche anno in Italia. I primi economisti sperimentali: Chamberlain, Smith, Plott, ecc. Ormai siamo giunti alla piena maturità dellanalisi sperimentale. The Handbook of Experimental Economics, Kagel and Roth, Princeton UP, Il Premio Nobel 2002: Vernon Smith e Daniel Kahneman.

9 Laboratori ICES, Interdisciplinary Center for Economic Science at George Mason University Madrid Laboratory for Experimental Economics (MadLEE), at Universidad Autónoma de MadridMadrid Laboratory for Experimental Economics (MadLEE) xs/fs, Experimental Social Science at Florida State University Magdeburg Laboratory for Experimental Economics Erfurt Laboratory for Experimental Economics Bonn Experimental Economics Laboratory UC Berkeley Experimental Economics - Xlab Universiteit Amsterdam; Center for Experimental Economics and Political Decision Making Laboratory for Experimental Economics and Political Science (EEPS) at California Institute of TechnologyLaboratory for Experimental Economics and Political Science (EEPS) Social Science Experimental Laboratory (SSEL) at CaltechSocial Science Experimental Laboratory (SSEL) California Social Science Experimental Laboratory (CASSEL) at UCLACalifornia Social Science Experimental Laboratory (CASSEL) Pittsburgh Experimental Economics Lab (PEEL) at University of PittsburghPittsburgh Experimental Economics Lab (PEEL) University of Arizona Economic Science Laboratory Learning and Experimental Economics Projects (LEEPS) at UCSCLearning and Experimental Economics Projects (LEEPS) Interdisciplinary Center for Economic Science (ICES) Centre for Decision Research and Experimental Economics (CeDEx) Laboratoire Montpelliérain d'Economie Expérimentale (LEEM) LEEM's Laboratory (France) Finance and Economics Experimental Laboratory at Exeter (FEELE), Exeter University, UK Laboratory of Social and Economic Experiments, Poland French LABoratory of EXperimental Economics (LABEX) Bell University Laboratory in Electronic Commerce and Experimental Economics at CIRANO Laboratory of Theoretical and Experimental Economics (LaTEx) EXEC, University of York, UK. CESARE, LUISS, Roma Italy

10 Italia Stiamo organizzando lAssociazione Italiana dell Economia Sperimentale e Comportamentale. Laboratori: CEEL, Università di Trento. Labsi, Università di Siena. Università di Bari. Bocconi – in preparazione. CESARE, LUISS.

11 Esempi nel Laboratorio Daniela Di Cagno (co-Direttore, CESARE) Anna Conte (University of Westminster) Jeff Butler (Einaudi Institute for Economics and Finance) Giovanni Ponti (Ferrara e Alicante) John Hey (co-Direttore, CESARE)

12

13 Bancarotta ottimale Obiettivo dellesperimento: verificare se diversi meccanismi di bancarotta inducono scelte diverse degli imprenditori in termini di firm-specific effort La prima fase di questo esperimento ha come obiettivo lelicitazione della propensione al rischio dei soggetti sperimentali Setup sperimentale: 3 rounds, 6 lotterie ognuno Lotterie: ciascuna lotteria consiste in tre diversi outcome, con probabilità diverse a seconda del round selezionato. Daniela Di Cagno-Marco Spallone

14 Figure 1: PHASE 0 - Lotteries Daniela Di Cagno-Marco Spallone

15 Anna Conte - Daniela Di Cagno Gioco di formazione di un network. Set up sperimentale: 6 partecipanti. 4+ round in ogni sessione. In ogni round, ogni individuo propone (anonimamente ed indipendentemente) un vettore di proposte di legame. Il computer verifica quali legami sono mutualmente desiderati e li evidenzia sullo schermo; infine, calcola i payoff dei partecipanti. Alla fine di ogni round, i partecipanti vedono sullo schermo il grafico mostrante i link effettuati e I loro payoff correnti e passati. Sono anche disponibili informazioni circa le proposte non reciprocate. La storia passata del gioco puo essere rivista sul monitor.

16 Conte - Di Cagno

17

18 Jeff Butler: Intuitive Decisions Motivation: Intuitive reasoning is pervasive. When might it be optimal? Performance of intuitive vs. deliberative decision-makers in uncertain situations. Relationship between: i) response time (intuitive vs. deliberative); ii) risk attitudes. Performance measure: earnings

19 Giovanni Ponti (I) Network Games con informazione incompleta:

20 The Chinos Game (Feri et al, 2007) Ciascun giocatore nasconde un certo numero di monete (da 0 a 3) I giocatori, in sequenza, annunciano la loro previsione rispetto alla somma di monete detenute da tutti Informazione di un giocatore Le proprie monete Precedenti previsioni Setup sperimentale: 3 giocatori - # delle monete: 0 o 1 (scelte dal computer con p[s 1 =1]=.75) A turno, un giocatore non riceve il premio anche in caso di previsione corretta con una probabilità di conoscenza comune del gruppo Cascate informative con segnali disturbati Giovanni Ponti (II)

21 Hey and Carbone: Scelta Dinamica Motivo: testare la teoria economica, particolarmente linduzione a ritroso. Un problema dinamico sequenziale dove le decisioni dei soggetti interagiscono con i risultati di lotterie. I soggetti non possono usare carta e penna, ma devono usare Notebooks nel software. Possiamo inferire dai Notebooks come risolvono il problema.

22

23


Scaricare ppt "Vorremo ringraziare Deloitte … … in particolare Marco Vulpiani. Il Rettore, Massimo Egidi. Il Direttore Generale, Pier Luigi Celli. Il Direttore della."

Presentazioni simili


Annunci Google