La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Microeconomia Corso D John Hey. Un riassunto...delle prime due parti del libro/corso......dei punti piu importante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Microeconomia Corso D John Hey. Un riassunto...delle prime due parti del libro/corso......dei punti piu importante."— Transcript della presentazione:

1 Microeconomia Corso D John Hey

2 Un riassunto...delle prime due parti del libro/corso......dei punti piu importante.

3 Economia – perche? People Are Different

4 Parte 1: Economie senza Produzione 2: Guadagni dallo scambio 3: Beni Discreti: Prezzi di Riserva, Domanda, Offerta e Surplus 4: Beni perfettamente divisibili: domanda, offerta e surplus 5: Preferenze 6: Domanda e offerta con il reddito in forma di dotazione dei beni 7: Domanda con il reddito in forma di moneta 8: Lo scambio 9: (Leconomia del benessere)

5 Capitolo 2 I Guadagni dello Scambio Concetti importanti: Il prezzo di riserva per un compratore. Il prezzo di riserva per un venditore. Il surplus del compratore. Il surplus del venditore.

6 Capitolo 2 Nellequilibrio concorrenziale il surplus totale e massimizzato.

7

8

9

10 Capitolo 3 Beni Discreti Una curva di Indifferenze......è il luogo dei punti rispetto ai quali l'individuo si ritiene indifferente. Preferenze Quasi-Lineare... curve di indifferenza parallele per quale abbiamo una misura di quanto sta meglio l'individuo che non e ambigua.

11 Capitolo 3 Beni Discreti La curva di domanda e una scala con un gradino ad ogni prezzo di riserva. La curva di offerta e una scala con un gradino ad ogni prezzo di riserva.

12 Capitolo 3 Beni Discreti Il surplus del compratore e larea fra la curva di domanda ed il prezzo pagato. Il surplus del venditore e larea fra la curva di offerta ed il prezzo ricevuto.

13

14

15

16 Capitolo 4 Beni Perfettamente Divisibili Preferenze quasi-lineari. Gli stessi concetti e gli stessi risultati come il capitolo 3.

17 Capitolo 5 Preferenze Quasi-lineare. Sostitutti Perfetti 1 ad a. Complementi Perfetti 1 con a. Cobb-Douglas con parametro a. (Stone-Geary con livelli di sussistenza s 1 s 2 e parametro a.)

18

19

20

21

22 Capitolo 7 Domande con un reddito monetario Le domande dipendono dalle preferenze. Sei sappiamo le preferenze possiamo dedurre la domanda ed offerta. Sei sappiamo la domanda ed offerta possiamo inferire le preferenze.

23 Capitolo 7 - Domande con un reddito monetario Sostituti perfetti 1:a se p 1 /p 2 < a allora q 1 = m/p 1 q 2 = 0 se p 1 /p 2 = a allora.... se p 1 /p 2 >a allora q 1 = 0 q 2 = m/p 2 Complementi perfetti 1 con a q 1 =m/(p 1 + ap 2 ) e q 2 =am/(p 1 + ap 2 ) Cobb-Douglas con parametro a q 1 = am/p 1 e q 2 = (1-a)m/p 2 Stone-Geary con parametri s 1, s 2 e a q 1 = s 1 + a(m-p 1 s 1 -p 2 s 2 )/p 1 e q 2 = s 2 + (1-a)(m-p 1 s 1 -p 2 s 2 )/ /p 2

24 Capitolo 6 Domanda ed Offerta con il reddito in forma di dotazione Lo stesso tipo di risultato come Capitolo 7.

25 Capitolo 6 – risultati Cobb-Douglas con parametro a q 1 = a(p 1 e 1 +p 2 e 2 )/p 1 e q 2 = (1-a)(p 1 e 1 +p 2 e 2 )/ /p 2 Sostituti perfetti 1:a se p 1 /p 2 < a allora q 1 = (p 1 e 1 +p 2 e 2 )/p 1 q 2 = 0 se p 1 /p 2 = a allora.... se p 1 /p 2 >a allora q 1 = 0 q 2 = (p 1 e 1 +p 2 e 2 )/p 2 Complementi perfetti 1 con a q 1 = (p 1 e 1 +p 2 e 2 )/(p 1 + ap 2 ) e q 2 =a(p 1 e 1 +p 2 e 2 )/(p 1 + ap 2 )

26 Capitolo 8 Lo Scambio Il capitolo più bello del libro la cosa più importante nel corso......La Scatola di Edgeworth. Per studiare lo scambio fra due individui. Cerchiamo uno scambio efficiente e chiediamo se cè uno scambio giusto.

27

28

29

30

31

32 Lezione 8 Lo Scambio La curva dei contratti è il luogo dei punti efficienti nel senso di Pareto. Un punto fuori della curva dei contratti e inefficiente. Un punto sulla curva è efficiente.

33

34 Capitolo 9 Benessere … … …

35 Parte 2 Economie con Produzione 10: LImpresa e la tecnologia 11: Minimizzazione dei costi e domanda dei fattori produttivi 12: Curve di costo 13: Lofferta dellimpresa e il surplus del produttore 14: La frontiera delle possibilita di produzione 15: La produzione e lo scambio (16: Analisi empirica di domanda, offerta e surplus)

36 Capitolo 10 Limpresa e La tecnologia Isoquanti Nello spazio degli input (q 1,q 2 ) il luogo dei punti per cui loutput e costante. (una curva di indifferenza – il luogo dei punti per cui lindividuo e indifferente.)

37 Lezione 5 Lezione 10 Individui Comprano beni e producano utilita… …dipende dalle preferenze… …che si puo rappresentare con curve di indifferenza.. …nello spazio (q 1,q 2 ) Imprese Comprano input e producano output… …dipende dalle tecnologia… …che si puo rappresentare con isoquanti.. …nello spazio (q 1,q 2 )

38 Due dimensioni La forma degli isoquanti: dipende della sostituzione fra i due input. Il modo in cui loutput cambia da un isoquanto ed unaltro – dipende dai rendimenti di scala.

39 Sostituti Perfetti 1:a un isoquanto: q 1 + q 2 /a = costante y = A(q 1 + q 2 /a) rendimenti di scala costanti y = A(q 1 + q 2 /a) b rendimenti di scala decrescente (b 1)

40 Complementi Perfetti 1 con a un isoquanto: min(q 1,q 2 /a) = costante y = A min(q 1,q 2 /a) rendimenti di scala costante y = A[min(q 1,q 2 /a)] b rendimenti di scala decrescente (b 1)

41 Cobb-Douglas con parametri a e b un isoquanto: q 1 a q 2 b = costante y = A q 1 a q 2 b a+b<1 rendimenti di scala decrescenti a+b=1 rendimenti di scala costanti a+b>1 rendimenti di scala crescenti

42 Capitolo 11 Minimizzazione dei costi e domanda dei fattori produttivi La Domanda dipende dalla tecnologia. Sei sappiamo la tecnologia possiamo dedurre la domanda. Sei sappiamo la domanda possiamo inferire la tecnologia.

43

44

45

46

47

48 Capitolo 12 Curve di Costo La Curva di Costo Totale la forma dipende dai Rendimenti di Scala: Convessa con RdS Decrescenti Lineare con RdS Costanti Concava con RdS Crescenti.

49 Capitolo 12 Curve di Costo Il LUNGO periodo in cui limpresa può variare la quantità di tutte e due input. Il BREVE periodo in cui la quantità di uno dei due input e fissa.

50

51

52

53 Capitolo 12 La curva di costo marginale è linclinazione della curva di costo totale. La curva di costo medio......è linclinazione di una retta dallorigine alla curva di costo totale.

54

55

56

57

58

59 Capitolo 13 Lofferta dellimpresa La condizione per loutput ottimo: p = costo marginale dove il costo marginale è crescente. La curva di offerta quindi è la curva di costo marginale. Il profitto dellimpresa è larea fra il prezzo e la curva di offerta.

60

61

62 Capitolo 14 La Frontiera delle possibilità produttiva Di solito è concava: Caso 1: una società lineare con due individui Caso 2: una società non-lineare con rendimenti di scala decrescente.

63

64 Capitolo 15 Produzione e Lo Scambio Un capitolo difficile. Il saggio di trasformazione (l'inclinazione della ppf della società) è uguale al saggio marginale di sostituzione dei due individui (l'inclinazione delle curve di indifferenza). Si ricordi che il saggio marginale di sostituzione dei due individui deve essere uguale in corrispondenza della curva dei contratti.

65

66 Capitolo 16 Evidenza Empirica Bello ma difficile.

67

68

69

70 Riassunto In uneconomia senza produzione le domande e le offerta dipendono dalle preferenze e le dotazioni. Lo scambio concorrenziale e efficiente e dipende dalle preferenze e le dotazioni. In uneconomia con produzione le domande e le offerta dipendono dalle preferenze e le tecnologie. Lo scambio concorrenziale e efficiente e dipende dalle preferenze e le tecnologie.

71 Le Prime due Parti del Libro Arriverderci.

72


Scaricare ppt "Microeconomia Corso D John Hey. Un riassunto...delle prime due parti del libro/corso......dei punti piu importante."

Presentazioni simili


Annunci Google