La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G.e.a.p. 08/09 3 1 Geometria euclidea, affine e proiettiva Anno accademico 2008/09 3. Il birapporto. Le coordinate cartesiane omogenee.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G.e.a.p. 08/09 3 1 Geometria euclidea, affine e proiettiva Anno accademico 2008/09 3. Il birapporto. Le coordinate cartesiane omogenee."— Transcript della presentazione:

1 g.e.a.p. 08/ Geometria euclidea, affine e proiettiva Anno accademico 2008/09 3. Il birapporto. Le coordinate cartesiane omogenee.

2 g.e.a.p. 08/ Che cosa si conserva per proiezioni e sezioni? Non leguaglianza tra segmenti Dato un segmento diviso in parti uguali, in che relazione stanno le parti del segmento che è la sua proiezione? Da M. Menghini, Scuola/Zoom/prospettiva/ scuola_zoom.htm

3 g.e.a.p. 08/ Da Stillwell, The four pillars of geometry, cap. 5, esercizio Supponiamo che il pavimento abbia delle righe di piastrelle che incontrano lasse delle x nei punti di ascissa x = 0,1,2,3,…. e che lartista copi la vista del pavimento su uno schermo trasparente che passa per lasse (verticale) delle y, tenendo un occhio fermo nella posizione di coordinate ( 1,1). Allora la vista in prospettiva dei punti di ascissa 0,1,2,3,… sullasse delle x sarà la successione di punti sullasse delle y mostrata della figura che segue

4 g.e.a.p. 08/ Esercizio Mostrare che la retta da ( 1,1) a (n,0) taglia lasse delle y nel punto di ordinata n/(n+1). Quindi, le immagini prospettiche dei punti x = 0,1,2,3…. sono i punti y = 0, ½, 2/3, ¾,…… la retta di O = ( 1,1) e (n,0) ha equazione x + (1+n)y n =0 ponendo in questa equazione x = 0 si ottiene y = n/(1+n ).

5 g.e.a.p. 08/ Non si conserva il rapporto di due segmenti, bensì il rapporto dei rapporti di quattro segmenti. il loro birapporto Möbius ( ) ritrovò un risultato già noto a Pappo: dati quattro punti allineati A, B, C, D, proiezioni e sezioni conservano il loro birapporto

6 Dimostrazione elementare Quindi: (A,B,C,D) = (A,B,C,D), c.v.d.

7 g.e.a.p. 08/ Esempi di proprietà proiettive Sono proprietà invarianti per proiezioni e sezioni: per tre punti, lappartenenza ad una retta (essere allineati) per quattro punti non allineati, lappartenenza ad uno stesso piano (individuato da tre di essi) per una quaterna ordinata di punti allineati, il loro birapporto.

8 g.e.a.p. 08/ La proiezione in coordinate Scegliamo: centro di proiezione O = (0,0,0) Proiettiamo da O il piano z = 1 Per ogni P = (x*,y*,1), costruiamo la retta OP (x*,y*,1) (tx*,ty*,t),t Abbiamo una funzione iniettiva dal piano alla stella delle rette per O Si può renderla una bigezione?

9 g.e.a.p. 08/ Controimmagine di una retta Una retta r per O è determinata dai parametri direttori (l,m,n) (0,0,0): r = {(tl,tm,tn), t. Se n 0, r interseca il piano z = 1 in (l/n,m/n,1), di cui è immagine nella proiezione da O: (l/n,m/n,1) {(tl,tm,tn), t Se n = 0, r è parallela al piano, lo interseca in un punto improprio (l,m,0) {(tl,tm,0), t (l,m,0) rappresenta un punto improprio!

10 g.e.a.p. 08/ Coordinate omogenee nel piano ampliato ( x, y ) coordinate cartesiane di un punto P proprio nel piano ( x 1,x 2,x 3 ) tali che x 1 /x 3 = x, x 2 /x 3 = y si chiamano coordinate omogenee di P. Sono definite a meno di un fattore moltiplicativo non nullo Se P appartiene alla retta di equazione ax + by + c = 0 le sue coordinate omogenee verificano lequazione omogenea

11 g.e.a.p. 08/ Coordinate omogenee nel piano ampliato Lequazione omogenea è verificata dalla terna ( b,a,0), che non dipende dal valore di c. ( b,a,0) è il punto improprio della retta Una terna ordinata di numeri reali (z 1,z 2,z 3 ) (0,0,0), –se z 3 0, individua il punto proprio (z 1 /z 3,z 2 /z 3 ) –se z 3 =0, individua il punto improprio del fascio con direzione (- z 2,z 1 )

12 g.e.a.p. 08/ Chiusura proiettiva Lequazione omogenea rappresenta la retta come insieme di tutti i suoi punti propri più il punto improprio La retta così ampliata viene detta chiusura proiettiva della retta definita dallequazione non omogenea La retta impropria ha lequazione x 3 = 0

13 g.e.a.p. 08/ Punti impropri di una curva algebrica Sia F(x,y) un polinomio (a coefficienti reali). Si chiamacurva algebrica di equazione (1) F(x,y) = 0 linsieme C dei punti del piano le cui coordinate soddisfano (1). La chiusura proiettiva della curva C è linsieme dei punti del piano ampliato le cui coordinate omogenee soddisfano lequazione algebrica omogenea ottenuta da (1) ponendo x 1 /x 3 = x, x 2 /x 3 = y e moltiplicando per il minimo comune multiplo dei denominatori. Lintersezione della retta impropria con la chiusura proiettiva di C costituisce il luogo allinfinito di C.

14 g.e.a.p. 08/ Esempio Sia C la parabola di equazione y + x 2 + x = 0. Ponendo x 1 /x 3 = x, x 2 /x 3 = y, si ottiene La chiusura proiettiva di C ha lequazione Il luogo improprio è formato da un solo punto, di coordinate omogenee (0,1,0).

15 g.e.a.p. 08/ Punti impropri delle coniche Una conica, di equazione (a coefficienti reali), ha come chiusura proiettiva la curva dequazione omogenea Il luogo improprio è definito dal sistema

16 g.e.a.p. 08/ Punti impropri delle coniche I punti impropri sono due reali, distinti o coincidenti, a seconda che sia La conica non ha punti impropri reali se è I 2 > 0.


Scaricare ppt "G.e.a.p. 08/09 3 1 Geometria euclidea, affine e proiettiva Anno accademico 2008/09 3. Il birapporto. Le coordinate cartesiane omogenee."

Presentazioni simili


Annunci Google