La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DINAMICHE MIGRATORIE INTERNE ED EVOLUZIONE DELLE AREE METROPOLITANE: IL RUOLO DEGLI STRANIERI Oliviero Casacchia, Piero Giorgi, Silvia Parlanti, Cecilia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DINAMICHE MIGRATORIE INTERNE ED EVOLUZIONE DELLE AREE METROPOLITANE: IL RUOLO DEGLI STRANIERI Oliviero Casacchia, Piero Giorgi, Silvia Parlanti, Cecilia."— Transcript della presentazione:

1 DINAMICHE MIGRATORIE INTERNE ED EVOLUZIONE DELLE AREE METROPOLITANE: IL RUOLO DEGLI STRANIERI Oliviero Casacchia, Piero Giorgi, Silvia Parlanti, Cecilia Reynaud, Salvatore Strozza, Enrico Tucci

2 OBIETTIVO Studiare la mobilità tra e nelle aree metropolitane negli anni 1996, 2001, 2006 Individuare il contributo della popolazione straniera FONTI Iscrizioni e cancellazioni anagrafiche Popolazione residente

3 Ipotesi Il ruolo delle aree metropolitane nella manifestazione della dinamica migratoria in Italia sia sempre più rilevante; la dinamica delle due popolazioni, quella italiana e quella straniera, allinterno delle aa.mm. appaia differente; il contributo della dinamica della popolazione straniera alla mobilità complessiva risulti più importante nelle aree metropolitane

4 TORINO BOLOGNA MILANO ROMA SLL 4 poli resto area 1193 comuni 23% della pop. italiana al 2001

5 Il ruolo delle a.m. considerate % iscrizioni dirette nei 1193 comuni delle 4 aree sul totale delle iscrizioni in Italia % cancellazioni provenienti dai 1193 comuni delle 4 aree sul totale delle cancellazioni in Italia

6 La mobilità nelle a.m. considerate: i saldi migratori Forte ruolo dellarea di Milano; Milano comincia a perdere popolazione Roma torna a perdere popolazione

7 La mobilità nelle a.m. considerate: iscritti e cancellati Evoluzione differente di Milano Roma ruolo contenuto Evoluzione differente di Torino

8 La mobilità nelle a.m. considerate: Quanto conta? I grandi poli (solo quelli più grandi) perdono popolazione; Larea metropolitana comincia a contare di meno a Bologna e Roma, dove è ancora molto rilevante; Bologna è larea più dinamica

9 Percentuale degli iscritti e dei cancellati stranieri; anni 1996, 2001, 2006 Aree (%) Iscritti stranieri(%) Cancellati stranieri Torino28,825,140,53,18,813,2 A.M. Torino5,89,515,22,04,69,7 Resto area To7,812,919,33,36,813,0 Milano22,944,448,97,213,324,1 A.M. Milano11,818,129,14,39,318,1 Resto area Mi10,816, 226,34,39,018,3 Bologna24,023,832,45,213,718,4 A.M. Bologna12,516,919,86,29,916,1 Resto area Bo14,022,030,06,812,922,4 Roma29,833,738,86,612,812,5 A.M. Roma12,913,620,85,010,014,1 Resto area RM16,914,523,15,69,713,9 Totale15,521,629,04,89,916,5 Il contributo degli stranieri

10 Saldi migratori per cittadinanza. Anni 1996, 2001, 2006 La mobilità degli italiani e degli stranieri

11 Aree TotaleItalianiStranieriTotaleItalianiStranieriTotaleItaliani Stranier i Torino A.M. Torino Resto area Torino Milano A.M. Milano Resto area Milano Bologna A.M. Bologna Resto area Bologna Roma A.M. Roma Resto area Roma Totale Saldi migratori La mobilità degli italiani e degli stranieri

12 Aree InternoEsteroInternoEsteroInternoEstero Ita.Stra.Ita.Stra.Ita.Stra.Ita.Stra.Ita.Stra.Ita.Stra. To A.M. To R.A. To Mi A.M. Mi R.A. Mi Bo A.M. Bo R.A. Bo Rm A.M. Rm R.A. Rm Tot Saldi migratori da e per linterno e lestero Il comportamento migratorio degli italiani e degli stranieri (2)

13 Tassi di migra- torietà per età, 2006 Il comportamento migratorio degli italiani e degli stranieri (3)

14 Distribuzione delle cancellazioni (in %), per destinazione, cittadinanza italiana Distribuzione delle iscrizioni (in %), per origine, cittadinanza italiana Aree di origine Aree di destinazione

15 Distribuzione delle iscrizioni (in %), per origine, cittadinanza straniera Distribuzione delle cancellazioni (in %), per destinazione, cittadinanza straniera Aree di origine Aree di destinazione

16 AFM Matrice dei coefficienti Lg 123AFM 1 1, ,0721, ,0511,0791,101 AFM 1,0821,0891,0851,093 INTERSTRUTTURA

17 Rappresentazione punti medi con AFM

18 Traiettorie delle aree nei tre anni (1996, 2001, 2006)

19 Conclusioni (1) La mobilità delle aree metropolitane aumenta anche se dal 2001 al 2006 cè una leggera diminuzione; Il ruolo degli stranieri diventa più importante (in particolar modo tra il 1996 e il 2001); Il comportamento degli stranieri è differente da quello degli italiani in particolare nelle aree metropolitane Nei poli metropolitani oppongono un saldo positivo a quello negativo degli italiani; nel resto aree metropolitane a Milano e Torino contribuiscono più degli italiani al saldo positivo, a Bologna e Roma meno;

20 Conclusioni (2) Le aree metropolitane sono le zone che presentano una mobilità più elevata, seguite dai territori non metropolitani di riferimento (i resto area); larea metropolitana di Bologna risulta la più aperta a scambiare popolazione, mentre il comportamento di Roma è dissimile dalle altre a.m. prese in considerazione la natura degli interscambi tra le aree studiate nei 3 anni (1996, 2001, 2006) non ha subìto modificazioni di rilievo.


Scaricare ppt "DINAMICHE MIGRATORIE INTERNE ED EVOLUZIONE DELLE AREE METROPOLITANE: IL RUOLO DEGLI STRANIERI Oliviero Casacchia, Piero Giorgi, Silvia Parlanti, Cecilia."

Presentazioni simili


Annunci Google