La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Corso di Laurea in Fisica Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Corso di Laurea in Fisica Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria."— Transcript della presentazione:

1

2 Il Corso di Laurea in Fisica Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria

3 La Fisica Oggi e il Corso di Laurea in Fisica a Lecce

4 Cosa studia la Fisica m = dimensione delluniverso osservabile m dimensioni più piccole esplorate in Fisica delle Particelle Fisica Nucleare Materia Ordinaria la scala umana Fisica Atomica e Molecolare Astrofisica Particelle Elementari complesso meccanica statistica Fisica dei sistemi complessi semplice medicina trasferimento tecnologico materiali elettronica comunicazioni laser econophysics atmosfera clima

5 Una scienza consolidata ma in continua evoluzione

6 Il telescopio Hubble 6 Agosto 2001 in orbita per più di 15 anni Hubble deep field Le immagini più distanti nello spazio-tempo dellUniverso LUniverso a meno di un miliardo di anni dopo il Big Bang

7 Lultimo tassello aggiunto nel 1994 a Tevatron – FERMILAB la scoperta del quark top CDF D0

8 La storia della Fisica dellinfinitamente piccolo agli acceleratori di particelle 1974 SLAC scoperta del quarc c J/ J/ e+e SLAC scoperta del leptone 1977 FERMILAB scoperta del quark b 1979 DESY Prima evidenza del gluone 1984 CERN scoperta del bosone Z

9 la scoperta della supersimmetria ? la scoperta del bosone di Higgs ? Il futuro della Fisica dellinfinitamente piccolo agli acceleratori di particelle La produzione di buchi neri ?

10 I buchi neri La chiave di volta della fisica di domani Jets from Radio Galaxy 3C296

11 La sfida: conciliare Meccanica Quantistica e Relatività Generale Gli strumenti: le stringhe, le extradimensioni, una matematica ancora da inventare Le conseguenze: una nuova rivoluzione culturale ??? la TOE

12 Il metodo di lavoro del fisico Un percorso ciclico tra esperimento e speculazione teorica I nuovi risultati sono il frutto di collaborazioni che raccolgono vari contributi e competenze

13 Scoperta delle particelle W e Z mediatrici delle Interazioni Deboli Radioattività Artificiale indotta da Neutroni Scoperta dellantiprotone Italiani nella Fisica Enrico Fermi Nobel 1938 Emilio Segrè Nobel 1959 Carlo Rubbia Nobel 1984 Riccardo Giacconi Nobel 2002 Contributo alla scoperta delle sorgenti cosmiche a raggi X G. Marconi Nobel 1909 sviluppo della telegrafia senza fili

14 La ricerca in Fisica a Lecce La facoltà di Scienze nasce nel 1967 La Fisica all Università di Lecce Fisica teorica – Fisica Matematica – Meccanica Statistica Fisica sperimentale delle particelle elementari Fisica Nucleare e SubNucleare teorica Fisica della Materia Astrofisica e Fisica Astroparticellare Nanotecnologie Fisica delle Radiazioni Geofisica, Fisica dellambiente e dellatmosfera

15

16 Laurea Triennale 2 Orientamenti Generale Tecnologico fisica computazionale tecnologie fisiche per lambiente tecnologie fisiche per la sanità tecnologie fisiche per lindustria Il Corso di Laurea in Fisica Fisica Teorica Astrofisica Struttura della materia Fisica Nucleare e Subnucleare Fisica applicata Fisica della terra solida, dellatmosfera e degli oceani Laurea Specialistica 6 indirizzi

17 Perché studiare Fisica a Lecce ? Città ed Università a misura duomo Tradizione culturale pluriennale Vasta opportunità di scelte La Fisica è un capitolo aperto dellavventura della conoscenza La Fisica è un capitolo aperto dellavventura della conoscenza molte risposte già ottenute moltissimi interrogativi ancora da affrontare tanto spazio e grandi opportunità per giovani curiosi e intraprendenti ambiente stimolante: collaborazioni internazionali, top computing, top technologies, … competenze ampiamente vendibili nel mondo del lavoro

18 Molti argomenti sono comuni ad altri corsi di studio (matematica, chimica, ingegneria,…) Acquisire i concetti in fisica richiede intuizione ma i concetti ben assimilati semplificano lo studio successivo Il fisico ha una formazione versatile, orientata allanalisi quantitativa di situazioni complesse La formazione del Fisico Bagaglio distintivo della forma mentis del fisico è la metodologia della misura

19 Il piano di studi 2 semestri/anno I e II anno: analisi e geometria, fisica generale, laboratorio + chimica, informatica, introduzione alla fisica moderna, … III anno: istituzioni di Meccanica Quantistica, Fisica della Materia, Laboratorio, Fisica Nucleare e Sub-Nucleare + corsi a scelta I e II anno della Laurea Specialistica: percorso dipendente dal curriculum: un laboratorio + corsi avanzati nel settore di interesse

20 LAUREA TRIENNALE dallanno accademico CORSO DI LAUREA IN OTTICA ED OPTOMETRIA

21 OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI Obiettivo è quello di garantire che i laureati posseggano: a)unadeguata formazione generale nei diversi settori della fisica classica e moderna b)conoscenze in materie tecniche specifiche nei settori dellottica e delloptometria c)competenze operative di laboratorio sia di base che specialistiche

22 INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO Il laureato ottico-optometrista può inserirsi in imprese, Enti pubblici nel campo dellottica e della visione e/o esercitare le libera professione Le mansioni che potrà esercitare sono: 1) Nel settore industriale: ricercatore junior e responsabile di controllo (strumentazioni, lenti oftalmiche, soluzioni per manutenzione di lenti) 2) Nel settore professionale: imprenditore, libero professionista, professionista in aziende ottiche e sanitarie 3) Nel settore commerciale: assistenza nello sviluppo di prodotti presso il cliente, assistenza post-vendita, sviluppo del mercato

23 Lammissione al Corso di Laurea avviene mediante prova di ammissione (quesiti a risposta multipla di cultura generale, logica, matematica, fisica) Il piano di studi prevede corsi di formazione di base (matematica ed informatica, fisica,…) e caratterizzanti (optometria, contattologia,…), e numerosi laboratori organizzati in collaborazione con la Federottica (Associazione Federativa Nazionale degli Ottici ed Optometristi) Lo studente è inoltre tenuto a svolgere attività di tirocinio (aziende, laboratori e strutture esterne allUniversità,….) NOTIZIE DI CARATTERE TECNICO

24 I laureati in Fisica non occupati 7.4% impegnati in att. di formazione 39% I laureati in Matematica/ScienzeBiologiche non occupati ~20% impegnati in att. di formazione ~15%


Scaricare ppt "Il Corso di Laurea in Fisica Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria."

Presentazioni simili


Annunci Google