La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano, 3 luglio 2006 Ecolabel: qualit à e tutela dell ambiente Gli strumenti, la promozione, la percezione dei consumatori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano, 3 luglio 2006 Ecolabel: qualit à e tutela dell ambiente Gli strumenti, la promozione, la percezione dei consumatori."— Transcript della presentazione:

1 Milano, 3 luglio 2006 Ecolabel: qualit à e tutela dell ambiente Gli strumenti, la promozione, la percezione dei consumatori

2 Il marchio di qualità ecologica Ecolabel

3 3 Cosè lEcolabel E il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi nato nel 1992 con listituzione del Regolamento CE N.880/92 aggiornato con il nuovo Regolamento N.1980/2000 del 17 luglio 2000 (GUCE L 237/1 del 21/09/2000).

4 4 Obiettivi dellEcolabel Promuovere prodotti e servizi che durante lintero ciclo di vita presentino un minore impatto sullambiente. Orientare i consumatori verso scelte di consumo ambientalmente sostenibili.

5 5 Le caratteristiche è l'unico ad essere realmente europeo, valido in tutti gli Stati membri dell'UE; è un marchio pubblico sviluppato sotto l'autorità delle istituzioni europee; è volontario, in quanto ladesione al sistema è facoltativa.

6 6 Le caratteristiche I criteri sono sviluppati in base ad unampia consultazione fra tutte le parti interessate: Le autorità pubbliche La grande industria Le piccole e medie imprese I distributori I rappresentanti dei consumatori Le organizzazioni ambientaliste non governative…e altri.

7 7 Le caratteristiche prende in considerazione tutte le fasi del ciclo di vita dei prodotti/servizi il marchio non è quindi legato ad uno specifico aspetto o limitato alle caratteristiche di un singolo prodotto/servizio, ma utilizza lo stesso logo per unampia gamma di gruppi di prodotti/servizi ed è pertanto facilmente riconoscibile dai consumatori.

8 8 Le caratteristiche Non si tratta di unautodichiarazione del fabbricante, in quanto lottemperanza ai criteri è verificata, certificata e controllata da una terza parte indipendente. E un marchio selettivo, in quanto destinato ai prodotti migliori, allinterno di un gruppo di prodotto, in termini di eco-compatibilità.

9 9 Le caratteristiche I gruppi di prodotti sono scelti in base: al livello di diffusione sul mercato europeo, che deve essere tale da indurre, attraverso le scelte del consumatore, miglioramenti ambientali significativi alla fattibilità tecnica ed economica degli adattamenti necessari alle imprese per poter aderire al sistema in tempi ragionevoli.

10 10 I vantaggi dellEcolabel Per le aziende Migliora il ciclo di produzione/erogazione servizio e quindi ottimizza la produttività delle risorse Rafforza limmagine dellazienda migliorandone laccettabilità sociale Favorisce la fiducia del consumatore verso il prodotto…e lo fidelizza Migliora la competitività dellazienda sul mercato.

11 11 I vantaggi dellEcolabel Per il consumatore Possibilità di trovare sul mercato prodotti/servizi di alta qualità ecologica e prestazionale, garantiti dalla Comunità Europea. Possibilità di contribuire, attraverso le proprie scelte alla riduzione degli impatti ambientali dei prodotti/servizi.

12 12 I soggetti coinvolti Il richiedente: i produttori, gli importatori, i prestatori di servizi e i venditori allingrosso e al dettaglio. I venditori possono presentare domanda solo per i prodotti che immettono in commercio contrassegnandoli con il proprio marchio.

13 13 I soggetti coinvolti il Comitato per lEcolabel e per lEcoaudit - sezione Ecolabel: lOrganismo Competente per la concessione e la gestione del marchio Comunitario in Italia, costituito da un presidente e da sei membri, di comprovata moralità e livello tecnico, nominati dal Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio (2), dal Ministero delle Attività Produttive (2), dal Ministero della Salute (1) e dal Ministero dellEconomia (1). Il Comitato per lEcolabel e lEcoaudit è stato istituito con il Decreto Ministeriale n. 413/95 del 2 agosto 1995

14 14 I soggetti coinvolti lAPAT (Agenzia per la Protezione dellAmbiente e Servizi Tecnici): supporto tecnico al Comitato per la concessione del marchio. I suoi compiti: listruttoria e la valutazione delle domande per lassegnazione dellEcolabel, la promozione del marchio, la partecipazione ai gruppi di lavoro della Commissione Europea per lo sviluppo e la revisione di nuovi criteri.

15 15 I soggetti coinvolti i Laboratori Accreditati (presso lIspettorato Tecnico del Ministero per lo Sviluppo Economico (*) ): strutture presso le quali il richiedente può effettuare le prove richieste per dimostrare la conformità del prodotto ai criteri definiti per ciascun gruppo di prodotti. (*) Circolare dellex Ministero dellIndustria (ora Ministero dello Sviluppo Economico) n del GU n.213 dell8.8.97

16 16 Procedura per lassegnazione del marchio RICHIEDENTE ORGANISMO COMPETENTE APAT Il richiedente invia la domanda e la documentazione allOrganismo Competente Se listruttoria ha avuto esito positivo il Comitato rilascia il marchio (30gg) COMMISSIONE EUROPEA LO.C. notifica lassegnazione alla CE LAPAT esegue listruttoria (60gg) ed esprime il proprio parere tecnico al Comitato

17 17 I prodotti certificabili 1. Aspirapolvere 2. Ammendanti 3. Calzature 4. Carta per copie 5. Computer portatili 6. Coperture dure per pavimenti 7. Detersivi multiuso e per servizi sanitari 8. Detersivi per il bucato

18 18 I prodotti certificabili 9. Detersivi per lavastoviglie 10. Detersivi per piatti lavaggio a mano 11. Frigoriferi 12. Lampadine 13. Lavatrici 14. Lavastoviglie 15. Lubrificanti 16. Materassi 17. Personal Computer

19 19 I prodotti certificabili 18. Pitture e vernici 19. Prodotti tessili 20. Televisori 21. Tessuto carta Inoltre, sono in corso di definizione i criteri Ecolabel per: Mobili Pompe di calore Printed paper Soaps & Shampoos

20 20 I servizi certificabili 1. Camp site 2. Servizi di ricettività turistica

21 La Certificazione Ecolabel in Italia e in Europa Stato di attuazione e prospettive

22 22 Il programma di sviluppo I risultati: nel corso del sono stati siglati protocolli d intesa per la promozione delle certificazioni EMAS – Ecolabel tra MATT, MAP, Comitato per l Ecolabel e l Ecoaudit e … Regione Liguria Regione Toscana Regione Lombardia Regione Sicilia

23 23 … il protocollo d intesa Gli alberghi della Toscana si certificano Ecolabel tra Comitato per l Ecolabel e l Ecoaudit, FEDERALBERGHI Toscana, APAT, ARPAT e Regione Toscana. Il programma di sviluppo

24 24 I risultati: nel corso del 2005 è stato inaugurato il sito Internet ufficiale Ecolabel- EMAS (www.emas-ecolabel.it), una fonte esaustiva d informazione ed una possibilit à di contatto diretto con i potenziali richiedenti delle certificazioni ambientali e con i consumatori …www.emas-ecolabel.it Il programma di sviluppo

25 25 I risultati: il 18 luglio 2005, a Portofino, è stata realizzata la prima giornata nazionale di promozione del turismo sostenibile, e quindi certificato Ecolabel, la Giornata del Turismo con il Fiore … organizzata dal Comitato con il patrocinio del MATT e del MBAC Il programma di sviluppo

26 26 I risultati: nell ambito del Progetto per la promozione del marchio europeo di qualit à ecologica tra le strutture ricettive dell area dei XX Giochi Olimpici approvato dall U.E. e in collaborazione con il TOROC (Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006) è stato certificato Ecolabel il Villaggio Olimpico Media Universit à di Torino … Il programma di sviluppo

27 27 I risultati: nel novembre 2005, con il mensile di approfondimento Best Travel di Autocapital, è stato distribuito su tutto il territorio nazionale, il DVD informativo promozionale Ecolabel: il Turismo con il Fiore, con una presentazione di tutte le strutture ricettive certificate Il programma di sviluppo

28 28 I risultati: pubblicità su giornali e riviste a tiratura nazionale (Panorama, Sole24Ore,…) pubblicità presso i grandi centri di distribuzione (aree Ecolabel presso supermercati, centri commerciali…). pubblicità nellambito di convegni, fiere espositive e Forum (BIT, Forum PA, Ecomondo…) Il programma di sviluppo

29 29 Il Comitato ha definito, primo in Europa, lo schema di un master post- universitario integrato EMAS – Ecolabel, per la formazione di figure qualificate ed in grado di affiancare le aziende e le organizzazioni nell iter di conseguimento delle certificazioni … 19 sono le Scuole EMAS-Ecolabel attualmente accreditate in Italia Il programma di sviluppo

30 30 I dati: lEcolabel in Italia Dati aggiornati giugno 2006 N° di licenze concesse: 92

31 31 I dati: lEcolabel in Italia Dati aggiornati giugno 2006

32 32 I dati: lEcolabel in Italia Dati aggiornati giugno 2006 N° di prodotti Ecolabel: 1305

33 33 I dati: lEcolabel in Italia Incremento dal 2003 del 143% Dati aggiornati giugno 2006

34 34 I dati: lEcolabel in Europa N° di licenze concesse in Europa: 309 Dati aggiornati dalla CE giugno 2006

35 35 Gli obiettivi raggiunti Diffusione della conoscenza del marchio europeo di qualità ambientale e dei principi dello sviluppo sostenibile tra le aziende, le associazioni imprenditoriali e di categoria e gli utenti finali. Incremento delle richieste di certificazione Ecolabel. Sviluppo di un mercato italiano eco-compatibile e relativo miglioramento dellimmagine dellItalia nelle sedi istituzionali europee. Maggiore visibilità e competitività sui mercati nazionali ed internazionali delle aziende italiane.

36 36 Le prospettive Nella prossima revisione del Regolamento Ecolabel, semplificazione delliter amministrativo per lottenimento del marchio; incentivi allo sviluppo della politica del Green Public Procurement (acquisto da parte della Pubblica Amministrazione di prodotti eco – compatibili e certificati Ecolabel); aiuti alle Organizzazioni certificate Ecolabel nelle prossime Leggi Finanziarie…

37 37 Ulteriori informazioni Comitato per lEcolabel e per lEcoaudit Telefono: 06/ Fax: 06/ Sito web: Fonte dei dati: Segreteria Tecnica Ecolabel - Comitato per lEcolabel e lEcoaudit


Scaricare ppt "Milano, 3 luglio 2006 Ecolabel: qualit à e tutela dell ambiente Gli strumenti, la promozione, la percezione dei consumatori."

Presentazioni simili


Annunci Google