La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO CON O SENZA LAPPLICAZIONE DI ALGORITMI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO CON O SENZA LAPPLICAZIONE DI ALGORITMI."— Transcript della presentazione:

1 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO CON O SENZA LAPPLICAZIONE DI ALGORITMI

2 OBIETTIVI CONFRONTARE DUE PROCESSI DI VALUTAZIONE EVIDENZIARNE PUNTI DI FORZA E CRITICITA SVILUPPO ESAME DI TRE CASI REALI VALUTAZIONE MEDIANTE LAPPLICAZIONE DELLALGORITMO MOVARISCH VALUTAZIONE MEDIANTE LESAME DEI RISULTATI DEI RILIEVI AMBIENTALI VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

3 CONCLUSIONI VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO ALGORITMORILIEVI AMBIENTALI FACILE APPLICAZIONE FORNISCE, IN GENERALE, RISULTATI CONSERVATIVI NON SEMPRE E POSSIBILE RAPPRESENTARE ADEGUATAMENTE LE DIVERSE REALTA AZIENDALI NON CONSIDERA LA CONTEMPORANEA PRESENZA DI PIU AGENTI CHIMICI PIU IMPEGNATIVI FORNISCONO INFORMAZIONI PIU STRETTAMENTE CORRELATE ALLE EFFETTIVE REALTA AZIENDALI PERMETTONO DI VERIFICARE LESPOSIZIONE DEGLI ADDETTI OCCUPATI IN MANSIONI DIVERSE DEVE ESSERE VERIFICATA LA VALIDITA DEL RISULTATO ANALITICO NON SEMPRE LE DUE VALUTAZIONI COINCIDONO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

4 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Misurazione Agente ChimicoAlgoritmi (MOVARISCH) VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

5 1° CASO AZIENDA CHIMICA Impiego di elevate quantità di agenti chimici (principalmente Nocivi ed Infiammabili) Buoni sistemi di prevenzione e protezione VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

6 2° CASO AZIENDA LAVORAZIONE PANNELLI MDF Impiego di FORMALDEIDE Lavorazioni diversificate VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

7 3° CASO AZIENDA DETERGENTI Impiego di modeste quantità di agenti chimici Diverse tipologie di sostanze VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

8 AZIENDA CHIMICA AREA: REPARTO VERNICI A SOLVENTE POSTAZIONE: DOSAGGIO SOLVENTE (Toluene) DESCRIZIONE OPERAZIONE: attraverso una cisterna a tenuta ed un tubo di collegamento, il solvente viene dosato allinterno di un serbatoio mobile. Loperatore predispone il serbatoio sotto la cisterna, apre la valvola e controlla il livello. ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di solvente dal serbatoio VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

9 APPLICAZIONE ALGORITMO AGENTE CHIMICO: TOLUENE Proprietà chimico-fisiche: LIQUIDO A MEDIA VOLATILITA Quantità in uso: kg Tipologia duso: uso controllato e non dispersivo Tipologia di controllo: ventilazione – aspirazione locale Tempo di esposizione: 360 minuti Distanza degli esposti: 1 metro FRASI R: P (indice di pericolo): 4 PARAMETRI VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

10 NOTE Uso controllato e non dispersivo: questa categoria include le lavorazioni in cui sono coinvolti solo limitati gruppi selezionati di lavoratori, adeguatamente esperti dello specifico processo, e in cui sono disponibili sistemi di controllo adeguati a controllare e contenere lesposizione. Uso con dispersione significativa: questa categoria include lavorazioni ed attività che possono comportare unesposizione sostanzialmente incontrollata non solo degli addetti, ma anche di altri lavoratori ed eventualmente della popolazione generale. Possono essere classificati in questa categoria processi come lirrorazione di pesticidi, luso di vernici ed altre analoghe attività. AZIENDA CHIMICA Tipologia di impiego VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

11 Uso in sistema chiuso: la sostanza è usata e/o conservata in reattori o contenitori a tenuta stagna e trasferita da un contenitore allaltro attraverso tubazioni stagne. Questa categoria non può essere applicata a situazioni in cui, in una qualsiasi sezione del processo produttivo, possano aversi rilasci nellambiente. In altre parole il sistema chiuso deve essere tale in tutte le sue parti. Uso in inclusione in matrice: la sostanza viene incorporata in materiali o prodotti da cui è impedita o limitata la dispersione nellambiente. Questa categoria include luso di materiali in pellet, la dispersione di solidi in acqua con limitazione del rilascio di polveri e in genere linglobamento della sostanza in esame in matrici che tendano a trattenerla. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

12 Tipologia di controllo Contenimento completo: corrisponde ad una situazione a ciclo chiuso. Dovrebbe, almeno teoricamente, rendere trascurabile lesposizione, ove si escluda il caso di anomalie, incidenti, errori. Ventilazione - aspirazione locale degli scarichi e delle emissioni (LEV): questo sistema rimuove il contaminante alla sua sorgente di rilascio, impedendone la dispersione nelle aree con presenza umana, dove potrebbe essere inalato. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

13 Segregazione - separazione: il lavoratore è separato dalla sorgente di rilascio del contaminante da un appropriato spazio di sicurezza, o vi sono adeguati intervalli di tempo fra la presenza del contaminante nellambiente e la presenza del personale nella stessa area. Questa procedura si riferisce soprattutto alladozione di metodi e comportamenti appropriati, controllati in modo adeguato, piuttosto che ad una separazione fisica effettiva (come nel caso del contenimento completo). Il fattore dominante diviene quindi il comportamento finalizzato alla prevenzione dellesposizione. Ladeguato controllo di questo comportamento è di primaria importanza. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

14 Diluizione - ventilazione: questa può essere naturale o meccanica. Questo metodo è applicabile nei casi in cui esso consenta di minimizzare lesposizione e renderla trascurabile in rapporto alla pericolosità intrinseca del fattore di rischio. Richiede generalmente un adeguato monitoraggio continuativo. Manipolazione diretta (con sistemi di protezione individuale): in questo caso il lavoratore opera a diretto contatto con il materiale pericoloso, adottando unicamente maschera, guanti o altre analoghe attrezzature. Si può assumere che in queste condizioni le esposizioni possano essere anche relativamente elevate. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

15 NOTE TEMPO DI ESPOSIZIONE 360 min. è il tempo TOTALE. In realtà il tempo di esposizione MASSIMO DISTANZA DEGLI ESPOSTI 1 metro è la distanza MINIMA VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) AZIENDA CHIMICA

16 RISULTATI ALGORITMO RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO Applicare gli articoli 72-sexies, septies, decies e undecies VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) AZIENDA CHIMICA

17 kg 0,1 kg VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) AZIENDA CHIMICA

18 AREA: REPARTO VERNICI A SOLVENTE POSTAZIONE: DOSAGGIO SOLVENTE (Toluene) DESCRIZIONE OPERAZIONE: attraverso una cisterna a tenuta ed un tubo di collegamento, il solvente viene dosato allinterno di un serbatoio mobile. Loperatore predispone il serbatoio sotto la cisterna, apre la valvola e controlla il livello. ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di solvente dal serbatoio VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

19 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RILIEVI AMBIENTALI AGENTE CHIMICO: TOLUENE AZIENDA CHIMICA FRASI R: METODO CAMPIONAMENTO: MU 575 (1982)+UNI EN TIPOLOGIA CAMPIONAMENTO: PERSONALE DURATA CAMPIONAMENTO: 4 ore Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

20 RISULTATI 1° CAMPIONAMENTO: 10,1 mg/mc RISCHIO MODERATO 2° CAMPIONAMENTO: 9,4 mg/mc 3° CAMPIONAMENTO: 13,3 mg/mc TLV-TWA: 188 mg/mc VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) R < 0,1

21 AREA: REPARTO VERNICI A SOLVENTE POSTAZIONE: CONFEZIONAMENTO (Toluene) DESCRIZIONE OPERAZIONE: il confezionamento avviene mediante un impianto automatico che, tramite tubazioni, distribuisce il prodotto finale nelle confezioni, chiudendole mediante lapposito sigillo. Loperatore rimuove le confezioni in uscita dallimpianto e le dispone nelle apposite scatole. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

22 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO APPLICAZIONE ALGORITMO AGENTE CHIMICO: TOLUENE Proprietà chimico-fisiche: LIQUIDO A MEDIA VOLATILITA Quantità in uso: kg Tipologia duso: uso controllato e non dispersivo Tipologia di controllo: contenimento completo Tempo di esposizione: 450 minuti Distanza degli esposti: 1 metro FRASI R: P (indice di pericolo): 4 PARAMETRI VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

23 USO CONTROLLATO E NON DISPERSIVO = SISTEMA CHIUSO Kg 1 Kg VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

24 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RISULTATI ALGORITMO RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO Applicare gli articoli 72-sexies, septies, decies e undecies AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

25 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AREA: REPARTO VERNICI A SOLVENTE POSTAZIONE: CONFEZIONAMENTO (Toluene) DESCRIZIONE OPERAZIONE: il confezionamento avviene mediante un impianto automatico che, tramite tubazioni, distribuisce il prodotto finale nelle confezioni, chiudendole mediante lapposito sigillo. Loperatore rimuove le confezioni in uscita dallimpianto e le dispone nelle apposite scatole. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

26 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RILIEVI AMBIENTALI AGENTE CHIMICO: TOLUENE AZIENDA CHIMICA FRASI R: METODO CAMPIONAMENTO: MU 575 (1982)+UNI EN TIPOLOGIA CAMPIONAMENTO: PERSONALE DURATA CAMPIONAMENTO: 4 ore Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

27 1° CAMPIONAMENTO: 0,7 mg/mc RISCHIO MODERATO 2° CAMPIONAMENTO: 1,6 mg/mc 3° CAMPIONAMENTO: 0,6 mg/mc VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RISULTATI AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) TLV-TWA: 188 mg/mc R << 0,1

28 DOSAGGIO SOLVENTICONFEZIONAMENTO ALGORITMORILIEVIALGORITMORILIEVI RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO RISCHIO MODERATO RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO RISCHIO MODERATO LALGORITMO FORNISCE RISULTATI CONSERVATIVI LE DUE SITUAZIONI NON SONO MODERATE ALLO STESSO MODO VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO 1° CASO AZIENDA CHIMICA Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

29 ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di formaldeide dalla pressa VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AREA: REPARTO PANNELLO POSTAZIONE: CORRIDOIO LINEA 1 DESCRIZIONE OPERAZIONE: sulla linea è presente la zona di dosaggio colle e successiva pressatura. La linea è sufficientemente isolata anche se in corrispondenza della pressa si ha una separazione poco efficace tra il punto di emissione dellagente chimico (formaldeide) ed il resto del reparto. Il corridoio in oggetto mette in comunicazione varie zone del reparto ed è frequentato un certo numero di operatori che devono attraversare il corridoio per espletare le proprie mansioni. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

30 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO APPLICAZIONE ALGORITMO AGENTE CHIMICO: FORMALDEIDE Proprietà chimico-fisiche: LIQUIDO A MEDIA VOLATILITA Quantità in uso: kg Tipologia duso: uso con dispersione significativa Tipologia di controllo: ventilazione – aspirazione locale Tempo di esposizione: 60 minuti Distanza degli esposti: 2-3 metri FRASI R: 23/24/25 – 34 – P (indice di pericolo): 8 PARAMETRI AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

31 NOTE Uso controllato e non dispersivo Uso in sistema chiuso Uso con dispersione significativa Uso in inclusione in matrice manipolazione diretta NESSUNA DELLE POSSIBILITA RAPPRESENTA LA SITUAZIONE REALE: SCELTA CONSERVATIVA VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

32 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF RISULTATI ALGORITMO RISCHIO MODERATO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

33 ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di formaldeide dalla pressa VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AREA: REPARTO PANNELLO POSTAZIONE: CORRIDOIO LINEA 1 DESCRIZIONE OPERAZIONE: sulla linea è presente la zona di dosaggio colle e successiva pressatura. La linea è sufficientemente isolata anche se in corrispondenza della pressa si ha una separazione poco efficace tra il punto di emissione dellagente chimico (formaldeide) ed il resto del reparto. Il corridoio in oggetto mette in comunicazione varie zone del reparto ed è frequentato un certo numero di operatori che devono attraversare il corridoio per espletare le proprie mansioni. VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

34 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RILIEVI AMBIENTALI AGENTE CHIMICO: FORMALDEIDE AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF FRASI R: 23/24/25 – 34 – METODO CAMPIONAMENTO: NIOSH 2016 (1998) [ UNICHIM 487 (1979)] TIPOLOGIA CAMPIONAMENTO: FISSO DURATA CAMPIONAMENTO: 1 ora Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

35 1° CAMPIONAMENTO: 0,66 mg/mc RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO 2° CAMPIONAMENTO: 0,78 mg/mc 3° CAMPIONAMENTO: 0,55 mg/mc 4° CAMPIONAMENTO: 0,23 mg/mc TLV (C): 0,37 mg/mc VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI MDF RISULTATI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

36 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO 2° CASO AZIENDA PRODUZIONE PANNELLI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

37 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI AREA: REPARTO PRODUZIONE DET. INDUSTRIALI POSTAZIONE: CONFEZIONAMENTO DESCRIZIONE OPERAZIONE: il prodotto da confezionare è contenuto ijn cisternette da 1 mc. Tramite un apposito macchinario il prodotto viene prelevato ed inserito in contenitori di piccole dimensioni (1-2 litri). Loperatore provvede a posizionare i contenitori vuoti per poi rimuoverli, tapparli ed inscatolarli. ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di vapori di acido Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

38 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO APPLICAZIONE ALGORITMO AGENTE CHIMICO: ACIDO CLORIDRICO Proprietà chimico-fisiche: LIQUIDO A MEDIA VOLATILITA Quantità in uso: 4000 kg Tipologia duso: uso controllato e non dispersivo Tipologia di controllo: diluizione - ventilazione Tempo di esposizione: 360 minuti Distanza degli esposti: 1 metro FRASI R: P (indice di pericolo): 4,85 PARAMETRI AZIENDA DETERGENTI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

39 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETRGENTI RISULTATI ALGORITMO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) RISCHIO SUPERIORE AL MODERATO Applicare gli articoli 72-sexies, septies, decies e undecies

40 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RILIEVI AMBIENTALI AGENTE CHIMICO: ACIDO CLORIDRICO AZIENDA DETERGENTI FRASI R: METODO CAMPIONAMENTO: NIOSH 7903 (1994) TIPOLOGIA CAMPIONAMENTO: PERSONALE DURATA CAMPIONAMENTO: 4 ore Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

41 1° CAMPIONAMENTO: 1,5 mg/mc RISCHIO MODERATO 2° CAMPIONAMENTO: < L.R. 3° CAMPIONAMENTO: 0,5 mg/mc TLV-TWA: 8 mg/mc VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI RISULTATI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) R << 0,1

42 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI AREA: REPARTO PRODUZIONE DET. INDUSTRIALI POSTAZIONE: MISCELAZIONE DESCRIZIONE OPERAZIONE: il prodotto da miscelare è contenuto in una cisternetta da 1 mc posizionata sopra un miscelatore meccanico inserito nella cisternetta stessa. Loperatore provvede a posizionare i contenitori sotto lagitatore e, nel caso di sostanza solide, a sversarlo. ASPETTI CRITICI: possibile esalazione di ISOPROPANOLO contenuto nel preparato Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

43 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI APPLICAZIONE ALGORITMO AGENTE CHIMICO: ISOPROPANOLO Proprietà chimico-fisiche: LIQUIDO A MEDIA VOLATILITA Quantità in uso: 4000 kg Tipologia duso: uso controllato e non dispersivo Tipologia di controllo: ventilazione - aspirazione locale Tempo di esposizione: 120 minuti Distanza degli esposti: 1 metro FRASI R: 11 – P (indice di pericolo): 3,5 PARAMETRI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

44 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO RISULTATI ALGORITMO AZIENDA DETERGENTI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) RISCHIO MODERATO INTERVALLO DI INCERTEZZA

45 VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI RILIEVI AMBIENTALI AGENTE CHIMICO: ISOPROPANOLO FRASI R: METODO CAMPIONAMENTO: MU 575 (1982)+UNI EN TIPOLOGIA CAMPIONAMENTO: PERSONALE DURATA CAMPIONAMENTO: 2 ore Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

46 1° CAMPIONAMENTO: 0,26 mg/mc RISCHIO MODERATO 2° CAMPIONAMENTO: 0,32 mg/mc 3° CAMPIONAMENTO: 0,67 mg/mc TLV-TWA: 983 mg/mc 4° CAMPIONAMENTO: 0,33 mg/mc VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO AZIENDA DETERGENTI RISULTATI Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

47 LALGORITMO FORNISCE RISULTATI CONSERVATIVI RISCHIO MODERATO (INCERTEZZA) RISCHIO MODERATORISCHIO NON MODERATO RILIEVIALGORITMORILIEVIALGORITMO MISCELAZIONECONFEZIONAMENTO VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO 3° CASO AZIENDA DETERGENTI RISCHIO MODERATO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)

48 CONCLUSIONI VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO PIU IMPEGNATIVI FORNISCONO INFORMAZIONI PIU STRETTAMENTE CORRELATE ALLE EFFETTIVE REALTA AZIENDALI PERMETTONO DI VERIFICARE LESPOSIZIONE DEGLI ADDETTI OCCUPATI IN MANSIONI DIVERSE DEVE ESSERE VERIFICATA LA VALIDITA DEL RISULTATO ANALITICO INCERTEZZA NEL FATTORE UOMO FACILE APPLICAZIONE FORNISCE, IN GENERALE, RISULTATI CONSERVATIVI NON SEMPRE E POSSIBILE RAPPRESENTARE ADEGUATAMENTE LE DIVERSE REALTA AZIENDALI NON CONSIDERA LA CONTEMPORANEA PRESENZA DI PIU AGENTI CHIMICI MODELLO TEORICO POCO FLESSIBILE RILIEVI AMBIENTALIALGORITMO LAPPLICAZIONE DELLALGORITMO PUO ESSERE UN UTILE STRUMENTO DI SCREENING MA DEVE ESSERE INTEGRATO CON I RISULTATI DEI RILIEVI AMBIENTALI NON SEMPRE LE DUE VALUTAZIONI COINCIDONO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA)


Scaricare ppt "VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Dott.ssa Valeria Bevilacqua - LABORATORI ARCHA (PISA) VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO CON O SENZA LAPPLICAZIONE DI ALGORITMI."

Presentazioni simili


Annunci Google