La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CACCIA VIRGINIA MAGALLANES CRISTHIN TUDORI ELISABETTA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CACCIA VIRGINIA MAGALLANES CRISTHIN TUDORI ELISABETTA."— Transcript della presentazione:

1 CACCIA VIRGINIA MAGALLANES CRISTHIN TUDORI ELISABETTA

2 Luomo e il mistero della vita Nelluomo: È sempre forte il bisogno di ricerca e di senso È sempre forte il bisogno di ricerca e di senso È forte il bisogno di interrogarsi ulteriormente e di comprendere il senso della vita È forte il bisogno di interrogarsi ulteriormente e di comprendere il senso della vita Perché si nasce, Perché si vive, Perché si muore. Il filosofo Frank, che era stato nei campi di concentramento, diceva: Ogni giorno pensavo alla morte. Tanto più pensavo alla morte la vita acquistava più senso. Il filosofo Frank, che era stato nei campi di concentramento, diceva: Ogni giorno pensavo alla morte. Tanto più pensavo alla morte la vita acquistava più senso.

3 Cosa significa essere? Prendere coscienza della propria realtà, rendersi conto del chi e del dove sta andando Prendere coscienza della propria realtà, rendersi conto del chi e del dove sta andando Impadronirsi della propria vita, con responsabilità senza cedere a tentazioni di fuga Impadronirsi della propria vita, con responsabilità senza cedere a tentazioni di fuga Prendere in considerazione la realtà della vita, con le sue contraddizioni, le sue gioie e le sue sofferenze Prendere in considerazione la realtà della vita, con le sue contraddizioni, le sue gioie e le sue sofferenze Molti uomini sembrano incapaci di comprendere e accettare la realtà interamente, fuggendo dai problemi. Spesso luomo trascura la dimensione spirituale, vivendo come se Dio non esistesse, seguendo una visione materialistica. Occorre perciò risvegliare nelluomo la sua autentica vocazione: essere immagine di Dio.

4 Cosa significa essere persona? Ognuno di noi è un uomo e siamo tutti uguali: nel corso del proprio viaggio, della propria vita, ciascuno mostra la propria personalità, carattere, difetti e pregi, attitudini, diventando così persona, unica e irripetibile.

5 La realtà costitutiva delluomo PERSONA CORPO (relazione orizzontale con gli altri) Il corpo rappresenta la realtà visibile delluomo CORPO = FRAGILITA=BELLEZZA SPIRITO (relazione verticale con Dio ) PRINCIPIO VITALE = INTERIORITA ANIMA ( relazione con se stesso) Luomo è stato creato a immagine e somiglianza di Dio

6 VALORI DELLA PERSONA Insieme delle qualità intellettuali e morali di una persona o il suo grado di capacità professionale. Insieme delle qualità intellettuali e morali di una persona o il suo grado di capacità professionale. Principio di vita intellettuale o morale. Principio di vita intellettuale o morale. VALORI INDIVIDUALISTICI PoterePotere SuccessoSuccesso ApparenzaApparenza VALORI ALTRUISTICI CondivisioneCondivisione ServizioServizio LealtàLealtà VALORI CRISTIANI/RELIGIOSI FedeFede PreghieraPreghiera Carità-agàpeCarità-agàpe VALORI MORALI Libertà, diritto delluomo di libertà di pensiero, religione, azione INDISPENSABILE PER LA VITALibertà, diritto delluomo di libertà di pensiero, religione, azione INDISPENSABILE PER LA VITA Responsabilità, rispondere delle proprie azioni INDISPENSABILE PER VIVERE CON GLI ALTRIResponsabilità, rispondere delle proprie azioni INDISPENSABILE PER VIVERE CON GLI ALTRI Onestà,amore e rispetto della vertià INDISPENSABILE PER LE RELAZIONI UMANEOnestà,amore e rispetto della vertià INDISPENSABILE PER LE RELAZIONI UMANE Originalità, nessuno può pretendere ununiformità nel modo di essere, di pensare, vestire etc…FONDAMENTALE PER LA PERSONAOriginalità, nessuno può pretendere ununiformità nel modo di essere, di pensare, vestire etc…FONDAMENTALE PER LA PERSONA Solidarietà, vocazione delluomo nellaiutare il prossimo IMPORTANTE PER LA VITA SOCIALESolidarietà, vocazione delluomo nellaiutare il prossimo IMPORTANTE PER LA VITA SOCIALE LA VITA UMANA E LA SUA DIGNITA La dignità delluomo si manifesta nel suo essere capace di apertura e di accoglienza dellaltro. Essere aperti ed accogliere laltro significa dargli la possibilità di esprimersi come persona e, così facendo, ne rispettiamo anche la sua stessa dignità.

7 Nella costituzione Russa sono presenti solamente i valori di: Libertà Pace civile e concordia Uguaglianza dei diritti dellautodeterminazione dei popoli Amore e rispetto per la patria Fiducia nel bene e nella giustizia I valori nella costituzione russa

8 I valori della persona nella Costituzione Russa "Noi, multinazionale popolo della Federazione Russa, uniti da un destino comune sulla nostra terra, affermando i diritti e le libertà dell'uomo, la pace civile e la concordia, conservando l'unità statale stabilita storicamente, basandoci sui principi comunemente riconosciuti delluguaglianza dei diritti e dell'autodeterminazione dei popoli, onorando la memoria degli avi che ci hanno trasmesso l'amore e il rispetto per la patria, la fiducia nel bene e nella giustizia, facendo rinascere l'ordinamento statale sovrano della Russia e affermando la solidità del suo fondamento democratico, cercando di garantire il benessere e la prosperità della Russia, basandoci sulla responsabilità verso la nostra patria di fronte alle generazioni presenti e future, riconoscendoci parte della comunità internazionale, approviamo la COSTITUZIONE DELLA FEDERAZIONE RUSSA. diritti e libertà delluomo e del cittadino sono sanciti dal punto 2. della prima sezione della Costituzione Russa.

9 Storia della costituzione russa L'attuale Costituzione della Federazione Russa venne adottata con un referendum nazionale il 12 dicembre del 1993, rimpiazzando la precedente costituzione di stampo sovietico del 12 aprile 1978 a seguito della crisi costituzionale russa nel 1993.

10 COSCIENZA Azione morale Punto di vista morale: Consapevolezza della propria intenzione di agire secondo lidea di bene e dei valori o contro questa idea. Punto di vista psicologico: Consapevolezza di se. Autopercezione: io esisto. VALORI MORALI Il motivo considerato buono che ispira lazione umana E buono ciò che sviluppa e promuove la persona umana perché conforme alla sua dignità GIUDIZIO MORALE Capacità di dire opinioni (valutazioni) su comportamenti e pensieri propri e altrui sulla base dellidea che si ha del bene e del male.

11 Sir. Thomas More Nasce il 7 febbraio 1478 a Chelsea. Nel 1529 il re Enrico VIII lo nomina suo cancelliere. Quando la Chiesa Anglicana si distacca dalla Chiesa di Roma ( Scisma Anglicano) Thomas More non vuole rinnegare i suoi valori di fede, onestà, libertà, giustizia. Rifiuta fermamente di rinnegare la propria fede, perciò viene imprigionato e il 6 luglio 1535 viene decapitato. Papa Leone XIII lo beatifica nel 1886, fatto Santo da Pio XI nel e proclamato protettore dei politici nel 2000 da Giovanni Paolo II. Ammiriamo molto la figura di Thomas More, perché è riuscito a difendere i propri valori, a seguire la propria vocazione a costo della vita. Nonostante Enrico VIII era sicuro che laccusa di alto tradimento avrebbe preoccupato Thomas More, quest ultimo tradì le pretese del re ma non la propria coscienza.

12 Martin Luther King Nasce il 15 gennaio 1929, ad Atlanta. Diviene pastore della Chiesa Battista ma si dimostra subito intenzionato a schierarsi contro le leggi razziali. Combatte la sua battaglia per i diritti civili e dopo il famoso episodio di Rosa Parks, convince tutti i neri a fare una sorta di sciopero. I have a dream, che un giorno gli uomini si alzeranno in piedi e si renderanno conto che sono stati creati per vivere insieme come fratelli I have a dream, che un giorno gli uomini si alzeranno in piedi e si renderanno conto che sono stati creati per vivere insieme come fratelli Viene assasinato a Memphis il 4 Aprile del Martin Luther King viene ammirato perché lottò per la promozione dei diritti civili e per la fratellanza tra bianchi e neri.

13 1. Concetto di bene e male 2. Ideologie del male 3. Dittature (XX secolo) 4. Rispondere al male con il bene è possibile Il bene e il male

14 UOMO MALEBENE desiderafa Essenza, anima, origine (Gen 1) è bene Peccato delle origini disobbedienza a Dio

15 XX Secolo Teatro di indicibili orrori Più grandi dittature Ideologie del male fonti ispiratrici Insieme di idee espresso da un gruppo di persone/società Processo di separazione tra fede e ragione Supremazia ragione Eliminazione DIO Elimina anche luomo Secolo con più martiri in tutta la storia deluomo Superuomo dio

16 Il regime dei giovani turchi Per gli armeni, il 24 aprile è stata la giornata della Memoria del genocidio dei loro antenati avvenuto in Turchia quasi un secolo fa Si tratta di unimmagine che richiama lorrore del Metz Yeghern (il Grande Male), il regime di terrore che condusse al genocidio, altro che innovazione radicale politica nel disfacimento dellImpero ottomano. Nella notte di 98 anni fa, la polizia del governo guidato dal Movimento dei giovani turchi imprigionò ed uccise lintellighentsia armena, giornalisti, scrittori, avvocati, preti, dando il via – tra il 1915 e il 1918 – al massacro di un milione e mezzo di armeni. Langoscia del ricordo di quel genocidio, che segna lanima degli armeni con altrettanta profondità di quanto la memoria dellOlocausto incide sullidentità ebraica, è resa più straziante dal fatto che i turchi, a differenza dei tedeschi dopo la seconda guerra mondiale, non si sono mai assunti la responsabilità dello sterminio del popolo armeno e non ne hanno fatto ammenda dinanzi alla storia. Il genocidio armeno resta in qualche misura nel limbo della storia, la sua memoria rischia di attenuarsi e di scomparire.

17 RIFLESSIONI PERSONALI È stato molto bello analizzare in particolare la dualità tra bene e male che sono sempre presenti nelluomo e la linea di separazione è molto sottile. Lasciarsi guidare dalla propria coscienza, che agisce secondo valori morali ma è anche guidata dagli stessi, non è comunque facile, perché come diceva San Paolo «non riesco nemmeno a capire quel che faccio: non faccio quel che voglio, ma quel che odio. In me c'è il desiderio del bene, ma non c'è la capacità di compierlo. 19Infatti io non compio il bene che voglio, ma faccio il male che non voglio.» (Lettera di San Paolo Apostolo ai Romani). Nelluomo è infatti presente il desiderio di fare del bene e lorigine delluomo è bene, ma a causa del peccato originale si è creata questa situazione di disobbedienza a Dio, il volersi sostituire a lui e questa situazione è appunto il male. Fare il male non significa solamente instaurare dittature, che non rispettano i diritti umani, anzi privano ogni forma di libertà, ma anche in alcuni piccoli gesti quotidiani è presente il male.


Scaricare ppt "CACCIA VIRGINIA MAGALLANES CRISTHIN TUDORI ELISABETTA."

Presentazioni simili


Annunci Google