La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studi di tracciabilità nellindustria di processo: il caso di unazienda del settore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studi di tracciabilità nellindustria di processo: il caso di unazienda del settore."— Transcript della presentazione:

1

2 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studi di tracciabilità nellindustria di processo: il caso di unazienda del settore agroalimentare Università degli studi di Bologna Sessione invernale A.A. 2003/ marzo 2005 Davide Longhi

3 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità e rintracciabilità r Tracciabilità (TRACKING): processo che segue il percorso di un item (e/o lotto, unità logistica, unità di consumo) da monte a valle, lungo la filiera, in modo che, ad ogni stadio attraversato, vengano rilasciate opportune informazioni strutturate (tracce). r Rintracciabilità (TRACING): è il processo inverso, che deve essere in grado di raccogliere le informazioni precedentemente rilasciate e quindi di ricostruire la storia logistica di un item, a qualsiasi livello della supply chain

4 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tre livelli di tracciabilità FORNITORE CLIENTE

5 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Implicazioni della tracciabilità Gli elementi costitutivi di un processo di tracciabilità sono: 1. Identificazione Individuazione univoca di unità logistiche e lotti produttivi lungo le successive fasi della catena logistica. 2. Registrazione Conservazione dei dati tracciati, con la possibilità di avvalersi di vari livelli tecnologici, dai supporti cartacei ai sistemi informativi aziendali. 3. Trasmissione e comunicazione Riferita ad ogni fase interna al processo ed a una trasmissione lungo la filiera: si deve basare su un linguaggio comune ed un metodo condiviso.

6 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Obiettivi del progetto - Adeguare il sistema di gestione dellinformazione di CCC, Compañía Cervecera de Canarias, S.A., impresa produttrice di birra, alla normativa europea 178/2002 in tema di tracciabilità. - Implementare un sistema minimalista di tracciabilità, che permetta con i mezzi tecnologici a disposizione la localizzazione delle componenti nello spazio e nel tempo e la ricostruzione integrale dei processi alle quali sono sottoposte. - Valutare le possibilità di integrazione del sistema implementato con sistemi evoluti di tracciabilità ed i benefici che questi sistemi apportano.

7 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Sede del progetto CCC, Compañía Cervecera de Canarias, S.A, azienda leader nel mercato Canario Spagnolo di birra, con una quota di mercato del 57%. 2 stabilimenti di produzione, a Santa Cruz de Tenerife e a Las Palmas de Gran Canaria e 9 delegazioni di vendita. Il capitale sociale è contollato al 75% dal gruppo multinazionale SABMILLER (colosso mondiale di produzione e distribuzione di birra e soft drinks). Marchi prodotti: Dorada, Tropical (marchi propri) e Carlsberg (su licenza). Fatturato: Milioni E (+9%) Risultato operativo: 14,8 Milioni E (+22%)

8 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Sviluppo del progetto (1) - Studio dei processi produttivi e degli impianti di produzione. - Determinazione delle materie prime, ausiliarie, incorporabili coinvolte nello studio di tracciabilità. - Studio del sistema di informazione aziendale e dei prospetti attuali dove si immagazzina la informazione di tracciabilità - Analisi del processo di acquisto, di approvvigionamento ricezione e stoccaggio della merce - Studio della mappa del processo e delle operazioni: - valutazione del momento di incorporazione di ogni componente; - analisi delle sottofasi del processo e delle loro mutue iterazioni. - Studio del sistema di Immagazzinamento del prodotto terminato e di distribuzione e vendita.

9 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Sviluppo del progetto (2). - Analisi dei punti di rottura di tracciabilità. - Implementazione del sistema di tracciabilità ascendente. - Implementazione del sistema di tracciabilità di processo. - Implementazione di un sistema di tracciabilità discendente. - Analisi dei casi critici di tracciabilità. - Soluzione dei casi critici di tracciabilità. - Monitoraggio e verifica del sistema implementato. - Relazioni tra tracciabilità e rischio. - Determinazione di piani di richiamo e ritiro dei prodotti. - Valutazione del progetto e analisi costi benefici dellintroduzione di sistemi automatici di tracciabilità.

10 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studio e determinazione dei lotti tracciabili - Distinzione tra lotto di produzione (componenti che hanno subito il medesimo processo di trasformazione e che presentano determinate caratteristiche omogenee e predefinite) e lotto di identificazione (masse di prodotto di nota identità, gestite in unità identificabili in punti precisi e critici lungo la catena logistica). - Studio del processo e dei flussi informativi secondo una gestione per lotti: definizione di attributi, stati e loro legame. - Definizione di lotti di identificazione lungo la catena logistica: Lotto di produzione del fornitore Lotto di trasferimento Lotto di ricezione Lotti interni di trasferimento Lotti di lancio di produzione Lotti intermedi di produzione Lotto prodotto terminato. Lotto consegna prodotto terminato

11 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Sistema informativo aziendale Sistema informativo aziendale - Presenza di distinte forme di gestione dei dati e deiprocessi - Duplicazione dellinformazione - Dati non allineati

12 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità ascendente (1) - Studio e modellizzazione delle fasi di acquisto e ricezione: - Studio dei sistemi di tracciabilità dei fornitori, per stabilire efficaci meccanismi di comunicazione inter – impresa.

13 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità ascendente (2) - Definizione di procedure di identificazione della merce ricevuta - Studio di procedure informative volte a favorire la visibilità dei lotti in ingresso:

14 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità ascendente (3) - Registrazione del lotto di trasferimento nel sistema SAP, durante laggiornamento dellordine dacquisto (trans. ME2M) - Creazione di basi di dati registranti i lotti dei fornitori ricevuti.

15 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità interna di processo - Studio del processo ed identificazione di distinte fasi: - Mappatura di tutte le fasi produttive e ricerca delle componenti incorporate nel processo: tracciabilità delle componenti. - Definizione di documenti chiave di tracciabilità interna, di semilavorati e di legami tra le fasi. Simulazioni per verificare lefficienza del sistema. - Studio dei casi critici di riprocessamento della produzione: implementazione di un sistema di tracciabilità di processo. INVASAMENTO

16 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Mappa del processo – cottura (1) Malto Durst Malz Malto Intermalta Malto Cargill Malto Weissheimer Acqua: servizio generale + acqua comprata C.ral Union Norte Cloruro calcico Acido lattico Foglio pesatura Foglio controllo scarico Entrata (accompagnamento,SAP ) Analisi Foglio scorte silo Foglio cottura Apporto Analisi ogni 2 ore Controllo del consumo (SAP,Braumat) Entrata (accompagnamento,SAP) Analisi Trasferimento magazzino satellite Foglio cottura: lotto Entrata (accompagnamento,SAP) Analisi Trasferimento magazzino satellite Foglio cottura: lotto

17 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Mappa del processo – cottura (2) Luppolo John Barth Luppolo Lupex Luppolo Bohemia Hop Luppolo Lupofresh Acido Lattico Entrata (fattura,SAP) Analisi Foglio scorte cella frig. Foglio di cottura Entrata (accompagnamento,SAP) Analisi Trasferimento magazz. produzione Foglio di cottura: lotto Solfato di Zinco Entrata (accompagnamento,SAP) Analisi Foglio di cottura: lotto

18 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Simulazione tracciabilità di processo PRODUZIONE DI BIRRA INVASAMENTO DI BIRRA Invasamento (Caso Bottiglie/multilinea non riutilizzabile) Foglio travasi a maturazione F. travasi a Fermentaz Foglio cottura Doc laboratoriolaboratorio invasamento Bottiglia: Data e ora di scadenza Data e ora di invasamento F. Movimenti Tino press. F. Diario Filtraggio

19 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Risultati della simulazione

20 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studio dei casi di riprocessamento della produzione - La birra di basso estratto che esce dal processo di filtraggio non viene eliminata, ma recuperata. - 2 tipologie di riprocessamento: - birra re – inviata a fermentazione - riprocessamento diretto nel filtro con dispositivo di blending

21 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Riprocessamento con re – invio a fermentazione

22 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Riprocessamento con dispositivo di blending

23 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Soluzione di tracciabilità di riprocessamento (1) - Sistema informatico che lasci la traccia del dispositivo di blending: monitoraggio origine – destinazione

24 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Soluzione di tracciabilità di riprocessamento (2) Ricostruzione completa del processo Dallinvasamento o da ogni fase intermedia

25 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità discendente (1) - Obiettivo: risalire al lotto consegnato al cliente finale - 1 informazione chiave: collegamento lotto – trasportatore - 2 informazione chiave: collegamento trasportatore – cliente - Simulazioni di richiamo di un lotto immesso sul mercato

26 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità discendente (2) - Modellizzazione del processo: tracciabilità del lotto di consegna

27 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Tracciabilità discendente (3) - Creazione di un programma di determinazione del lotto di consegna -Delegazione di vendita -DATA -Codice di un prodotto LOTTO: SCADENZA dd/mm/yyyy -Concessionario che ha operato la vendita -Cliente al quale è stato venduto il prodotto -Quantità venduta INPUTOUTPUT

28 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Conclusioni (1) - Lotti critici per: - difficile identificazione (processo continuo, riprocessamento) - scarsa rotazione problemi di sicurezza analisi di rischio - Tracciabilità discendente: - criticità determinazione del lotto di prodotti di reverse logistic - metodo di stima del lotto caricato: margine di errore del 5%. - Aumento del numero di dati immagazzinati pari al: - 158%: componenti incorporate nella produzione - 250%: componenti incorporate nellinvasamento - Valutazione dei benefici apportati da sistemi automatici di identificazione e tracciabiltà: alti costi, ma alta affidabilità

29 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Conclusioni (2) - Aumento della sicurezza nei prodotti : - Identificazione della causa del problema alimentare riscontrato e quindi prevenzione affinché non si riproponga. - Creazione di sistemi di Recall efficaci ed efficienti. - Identificazione e controllo di effetti accidentali a lungo termine. - Aumento della qualità del processo: - Contribuzione alla certificazione di qualità del prodotto. - Identificazione e correzione delle cause di fluttuazioni nella qualità. - Monitoraggio ed ottimizzazione del processo produttivo. - Marketing e Brand Image - Trasparenza sullorigine e la storia del prodotto - Potenziamento del mercato attraverso la promozione della sicurezza alimentare, e recupero della dei consumatori.

30 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Conclusioni (3) - Ottimizzazione dei flussi logistici - Allineamento tra flussi fisici e flussi informativi - Proporzionamento di informazione allinterno dellimpresa per facilitare il controllo e la gestione dei processi (ad esempio, controllo degli stock). - Ottimizzazione di attività logistiche, quali gestione dellinventario e stock out, gestione degli ordini, gestione del magazzino prodotto terminato - La tracciabilità come strategia: Salvaguardia del mercato Riduzione di rischi Riduzione di costi Ritiro selettivo Equilibrio e controllo dei costi Costo della non qualità Ragioni endogeneRagioni esogene Potenziamento dellimmagine / marca Migliorazione della qualità Allineamento alla sensibilità del cliente Ottimizzazione relazioni lungo la supply chain Strategie di differenziazione

31 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005

32 Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studi di tracciabilità nellindustria di processo: il caso di unazienda del settore agroalimentare Università degli studi di Bologna Sessione invernale A.A. 2003/ marzo 2005 Davide Longhi


Scaricare ppt "Studi di tracciabilità nellindustria di processoBologna, 16 marzo 2005 Studi di tracciabilità nellindustria di processo: il caso di unazienda del settore."

Presentazioni simili


Annunci Google