La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Catania, 16 novembre 2007 Prezzi e rimborso dei farmaci: cosa cambiare, perché cambiare Emilio Stefanelli Vice Presidente Farmindustria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Catania, 16 novembre 2007 Prezzi e rimborso dei farmaci: cosa cambiare, perché cambiare Emilio Stefanelli Vice Presidente Farmindustria."— Transcript della presentazione:

1 Catania, 16 novembre 2007 Prezzi e rimborso dei farmaci: cosa cambiare, perché cambiare Emilio Stefanelli Vice Presidente Farmindustria

2 Le politiche di prezzo devono muoversi in una logica di sviluppo sostenibile, garantendo: Risposte alla crescente domanda di Salute (invecchiamento, immigrazione, nuovi farmaci, maggiore domanda di benessere) Sviluppo competitivo delle imprese e del territorio (in un settore hi-tech, in cui lItalia ha grandi potenzialità) devono essere sviluppati congiuntamente (non cè crescita sostenibile se uno di essi viene lasciato indietro) Obiettivi che devono essere perseguiti coerentemente con gli equilibri di finanza pubblica (gestione responsabile della spesa, con il contributo di tutti gli attori del Sistema, con il farmaco inquadrato in ottica beneficio/costo) devono rispettare lesigenza di stabilità e coordinamento del Sistema 1

3 Le politiche di prezzo devono tenere conto del contributo del settore alleconomia nazionale e dei territori 2

4 La Salute è la più grande azienda italiana (1,5 milioni di persone, 11% del PIL) e la farmaceutica ne è un pilastro fondamentale Leadership nella ricerca, occupazione di qualità, forte capacità di export (+200% dal 1996) La sostenibilità passa dalla crescita economica. Se lItalia non valorizza un settore come il farmaco, da dove cominciamo? LItalia produce più medicinali di quanti ne consumi. Non solo un grande mercato ma anche un grande produttore (3° in Europa, 5° al Mondo) Il settore dei medicinali in Italia (miliardi di ) produzione (scala sx) consumi (scala dx) saldo estero (scala dx) Fonte: elaborazioni su IMS, Istat, Ministero Salute Un settore strategico per la crescita economica e sociale del Paese… 3

5 … e dei territori dove le imprese del farmaco operano e investono addetti circa, di cui 150 in R&S Occupazione di elevatissima qualità (90% laureati e diplomati) e meglio retribuita (il doppio della media) Tra i primi tre settori per fatturato In Italia tra le prime 10 province farmaceutiche Il secondo settore esportatore (23% del totale, il 46% escluso lelettronica) e con la crescita tra le più elevate (tra il 2000 e il %, media manifatturiera -5,0%) Collaborazioni con Istituti di ricerca pubblici (845 studi clinici tra il 2000 e il 2006) A Catania In Sicilia 4

6 Le politiche di prezzo devono tenere conto dei confronti internazionali 5

7 In Italia popolazione più anziana, ma spesa farmaceutica pubblica inferiore agli altri Paesi europei 309,1 290,5 245,3 234,9 274,5 147,3 138,5 116,9 111,9 130,8 Francia Germania Regno Unito Spagna Media Paesi europei euro pro-capite Spesa farmaceutica convenzionata e ultra 65enni anno 2006 Fonte: Istat, Associazioni estere ITALIA209,8100,0 indice Italia=100 16,2 19,3 16,0 16,7 17,2 19,7 Over 65 (% sul totale) La spesa farmaceutica procapite di un over 65 è più di 3 volte la media 6

8 In Italia prezzi dei farmaci con prescrizione inferiori rispetto agli altri paesi UE 2006 prezzi ex-factory indicizzati per lItalia, Farmaci con ricetta lanciati dopo il 1990 Confronto fra i 300 principi attivi più venduti (a valore) in Italia Italia 111,0Francia 112,5Spagna 118,3 117,9 114,1Paesi Bassi Grecia Regno Unito 125,0 100,0 Germania Italia ~20% in media inferiore agli altri Paesi Ue Fonte: Cergas Bocconi (2007) 7

9 Le politiche di prezzo devono tenere conto dei trend di spesa farmaceutica e sanitaria, e degli effetti sulle prospettive di crescita del settore 8

10 Spesa farmaceutica e sanitaria in Italia Indice 2001=100 (in valore) +35,7% +5,7% +41,2% Altre voci di spesa sanitaria Sanitaria Totale Farmaceutica convenzionata % Farmaceutica totale Altre voci (47% ospedali) % sul PIL (indice 2001=100) 84% ,93%0,91%0,83%0,86%0,83%0,84% Farmaceutica convenzionata Altre voci di spesa Farmaceutica convenzionata Sanitaria Totale 9

11 La pressione sullequilibrio prezzi-costi pesa sulla redditività delle aziende Prezzi e costi per le imprese farmaceutiche (indice 2002=100) Redditività della farmaceutica in Italia (ROI, indice =100) Fonte: Istat, prometeia Costi operativi Prezzi al consumo * (*) prezzi fino ad agosto, costi previsione Prometeia 10

12 A rischio la sostenibilità dellimpegno in Ricerca e Innovazione Fonte: elaborazioni su dati BACH (commissione europea) Utile prima delle imposte (% al fatturato) Pressione fiscale (imposte/utile) Utile al netto delle imposte (% al fatturato) Indicatori di bilancio nel settore chimico-farmaceutico (indice media Paesi europei=100) Paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Austria, Spagna, Portogallo, Finlandia) Italia Per le imprese del farmaco in Italia prezzi più bassi (-20%) e costi operativi più alti (ad esempio energia, trasporti) Pressione fiscale in media del 65% (con punte superiori), che penalizza la competitività delle imprese e lattrattività del territorio La Ricerca farmaceutica è autofinanziata per oltre il 90% dalle imprese del farmaco, con investimenti ingenti, ad alto rischio, che durano anni 11

13 Le politiche di prezzo devono tenere conto del ruolo del farmaco per la sostenibilità e lefficienza di tutto il SSN e della crescente domanda di Salute 12

14 Fonte: eurostat, Phrma Evitando interventi chirurgici (es. ulcera) Rendendo più brevi i ricoveri (es. cicli di chemioterapia) Rallentando la degenerazione della malattia (es. Alzheimer) Prevenendo linsorgenza di patologie (es. vaccini) 1 giorno di ricovero 1 per vaccini quasi 3 anni di assistenza farmaceutica = 24 per curare chi si ammala = Linvecchiamento della popolazione in Italia (n° di persone per fascia di età) 65 anni e oltre 80 anni e oltre +7,2 milioni +4,6 milioni Da 1 dollaro in cure con farmaci innovativi, risparmi fino a 6 dollari per la spesa sanitaria totale Il farmaco è uno strumento importante per la sostenibilità del Servizio Sanitario LInnovazione è un valore per il malato ma anche un investimento per il SSN 13

15 Allaumentare delletà la domanda per farmaci cresce più di quella sanitaria e più Italia: spesa pro-capite per fasce detà (indice 0-64 anni=1, anno 2006) Farmaceutica convenzionata Sanitaria totale Con letà, la domanda farmaceutica cresce più che la sanitaria totale, perchè Fonte: elaborazioni su Osmed, RGS, eurostat nella spesa totale è alto il peso di voci che non variano con letà (es. personale, costi fissi) i farmaci possono sostituire altre terapie (specie per patologie tipiche degli anziani) Linvecchiamento della popolazione, aumenta il contenuto farmaceutico della spesa sanitaria totale Un tetto fisso col tempo tende a penalizzare la farmaceutica 14

16 Alcuni segnali positivi dal contesto politico di queste settimane Accordi di Programma per promuovere gli investimenti in Italia, in particolare sviluppo e sperimentazioni cliniche di fase I e II; apertura e potenziamento siti di produzione; nuove unità di personale addetto alla produzione o ad attività R&S (da rendere strutturali per stimolare ancora di più gli investimenti in Italia) Credito di imposta contratti R&S con università ed enti pubblici innalzamento dellaliquota al 40% con un limite di 50 milioni per ciascun periodo dimposta (rispetto allattuale 15% con un tetto di 15 milioni) DL collegato alla Finanziaria 2008: possibilità di un quadro regolatorio più stabile (no tagli dei prezzi) separazione spesa territoriale da ospedaliera risorse destinate ai farmaci innovativi 15

17 Ma anche elementi critici ancora da chiarire o da superare Sistema di controllo della spesa tutto basato sullofferta payback al 100% e non sulla domanda linee guida nazionali per il medico; maggiore responsabilizzazione delle Regioni; compartecipazione alla spesa da parte del Paziente 16 Budget aziendale e payback sistema ancora da costruire; rischi per la competitività aziendale; partecipazione non prevista da parte dellazienda alla definizione del prezzo dei prodotti Prezzi e rimborsi ancora da verificare lapplicazione del documento sullinnovazione per la determinazione del prezzo rimborsato; prezzo degli off-patent ancora non completamente libero; rischio che prezzo e rimborso diventino… quasi solo un problema interno al settore


Scaricare ppt "Catania, 16 novembre 2007 Prezzi e rimborso dei farmaci: cosa cambiare, perché cambiare Emilio Stefanelli Vice Presidente Farmindustria."

Presentazioni simili


Annunci Google