La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANNUNCI MODULO C, D, E LABORATORI SONO INIZIATI Modulo B: NON CI SARANNO LEZIONI MARTEDI 10-12 (B2) DOMANI 21 MARZO (TESI DI LAUREA) 4 APRILE (CONFERENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANNUNCI MODULO C, D, E LABORATORI SONO INIZIATI Modulo B: NON CI SARANNO LEZIONI MARTEDI 10-12 (B2) DOMANI 21 MARZO (TESI DI LAUREA) 4 APRILE (CONFERENZA."— Transcript della presentazione:

1 ANNUNCI MODULO C, D, E LABORATORI SONO INIZIATI Modulo B: NON CI SARANNO LEZIONI MARTEDI (B2) DOMANI 21 MARZO (TESI DI LAUREA) 4 APRILE (CONFERENZA EACL) CAMBIAMENTO ORARI: MODULO C, LAB D

2 Orari: Moduli C1, C2 e C3 LUNMARMERGIOVEN B C B C B1C1

3 LABORATORI QUESTA SETTIMANA LUNMARMERGIOVEN 8-10LAB A LAB A (23/3) LAB B (& B2) LAB E LAB B (24/3) 12-14C LAB D (& B3) LAB D (22/3) D 16-18LAB C LAB C (23/3) C B1C1

4 MODULO D LUNMARMERGIOVEN B C B3D 16-18C B1C1

5 RICEVIMENTO (MASSIMO POESIO) Ricevimento: Martedi 16-18, via Sighele 7

6 INFORMATICA UMANISTICA B 7: ALGORITMI, PROGRAMMI, E LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE

7 Materiale da unical Lez01_G2 / esempio Lezione2001

8 PROGRAMMI Un computer e una macchina per eseguire PROGRAMMI Un programma e un ALGORITMO per risolvere un certo PROBLEMA scritto secondo le regole di un LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE

9 ALGORITMO Un PROGRAMMA e un ALGORITMO posto in forma comprensibile al computer Definizione informale di ALGORITMO: una sequenza FINITA di passi DISCRETI e NON AMBIGUI che porta alla soluzione di un problema Questa definizione si puo applicare al di fuori dellInformatica: nella matematica (da cui ha origine) ma anche nella cucina

10 UN QUASI-ALGORITMO: LA RICETTA PER LA BAGNA CAUDA 1. Cuocere gli spicchi di aglio, coperti con il latte, fino a quando non diventino teneri. 2. Tritare l'aglio 3. Unirlo all'olio, alle acciughe tagliate molto finemente 4. Cuocere a fiamma moderata e mescolare fino a far ridurre il contenuto in un composto omogeneo. 5. Dopo circa venti minuti aggiungere qualche fiocco di burro 6. Servire in tavola con le verdure.

11 PERCHE QUASI- ALGORITMO? Numero di passi e finito Ma molti passi sono ambigui: teneri? `fiamma moderata?

12 IL TERMINE ALGORITMO Il nome ALGORITMO deriva dal nome del matematico persiano Muhammad ibn Mūsa 'l- Khwārizmī che attorno all825 scrisse un trattato chiamato Kitāb al-djabr wa 'l- muqābala (Libro sulla ricomposizione e sulla riduzione)Muhammad ibn Mūsa 'l- Khwārizmī AL-KHWARIZMI ALGORISMO ALGORITMO (ALGEBRA deriva da AL-DJABR)

13 UN PROBLEMA, DUE ALGORITMI: IL MASSIMO COMUN DIVISORE

14 MCD: UN ALGORITMO ELEMENTARE A scuola si impara un algoritmo molto semplice per calcolare MCD: la SCOMPOSIZIONE IN FATTORI PRIMI 42 = 2 x 3 x 7 56 = 2 x 2 x 2 x 7 Algoritmo MCD(M, N): 1. Scomponi M ed N in fattori primi 2. Estrai i componenti comuni Questo metodo si puo solo applicare per numeri piccoli (la scomposizione in fattori primi e molto costosa)

15 MCD: LALGORITMO DI EUCLIDE MCD(M,N): 1. RIPETI finche M N 2. SE M > N, M M –N; 3. ALTRIMENTI, N N – M; 4. RITORNA al passo 1; 5. OUTPUT M

16 ESEMPIO MCD(42,56): M(42) N(56); N (56) > M (42) N 14 M(42) N(14); M (42) > N (14); M 28 M(28) N(14) M(28) > N (14); M 14 OUTPUT: 14

17 MCD: LALGORITMO DI EUCLIDE, II MCD(M,N): 1. Dividi M per N; sia R il resto 2. Se R = 0, termina; MCD = N 3. Altrimenti, M = N, N = R, e ritorna da

18 UN ALGORITMO PIU FORMALE (CLASSIFICAZIONE DELLA TEMPERATURA) INPUT: una temperatura in Celsius ALGORITMO: 1. SE temperatura > ALLORA caldo 3. ALTRIMENTI freddo OUTPUT: CALDO o FREDDO

19 ALCUNE CONSIDERAZIONI: PROBLEMI ED ALGORITMI Ci sono sempre molti algoritmi per risolvere un problema Parte dellarte della programmazione e trovare gli algoritmi piu efficienti

20 ALGORITMI E FUNZIONI In termini matematici, un algoritmo puo essere visto come una FUNZIONE che produce un certo OUTPUT dato un certo INPUT Per esempio, MCD(42,56) = 14 Due algoritmi si dicono EQUIVALENTI se producono lo stesso output dato lo stesso input. Fattori primi e Euclide sono EQUIVALENTI (ma non egualmente efficienti!!)

21 ALGORITMI PIU COMUNI IN INFORMATICA Algoritmi MATEMATICI Per fare calcoli anche molto complessi (per esempio, integrali, la scoperta di numeri primi) Algoritmi di ORDINAMENTO Algoritmi di RICERCA Algoritmi per il TRATTAMENTO DELLE STRINGHE COMPILATORI Algoritmi di COMPRESSIONE

22 DA ALGORITMI A PROGRAMMI

23 LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE Un linguaggio di programmazione permette di esprimere certi tipi di istruzioni in modo che possano venire poi convertite in istruzioni macchina Un linguaggio di programmazione e caratterizzato da SINTASSI (come vengono scritte le istruzioni) SEMANTICA (come devono venire interpretate)

24 CONSIDERAZIONI, II: INGREDIENTI ESSENZIALI DI UN LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE MCD(M,N): 1. RIPETI finche M N 2. SE M > N, M M –N; 3. ALTRIMENTI, N N – M; 4. RITORNA al passo 1; 5. OUTPUT M

25 DIAGRAMMI DI FLUSSO Una rappresentazione grafica usata per descrivere in modo piu preciso i passi di un algoritmo senza usare una sintassi specifica Un diagramma e composto da una serie di BLOCCHI uniti da archi

26 BLOCCHI: INIZIO E FINE PROGRAMMA

27 BLOCCHI: ISTRUZIONI ELEMENTARI

28 BLOCCHI: INPUT / OUTPUT

29 ESEMPIO: AREA DEL RETTANGOLO Calcolo dellarea di un rettangolo AREA: 1. Leggi da input laltezza H 2. Leggi da input la base B 3. Calcola larea A 4. Produci in output il risultato

30 AREA DEL RETTANGOLO: DIAGRAMMA DI FLUSSO

31 LE VARIABILI Molti algoritmi richiedono un qualche modo per immagazzinare i risultati di certi calcoli. Per esempio, nellalgoritmo per MCD, M e N Quasi tutti i linguaggi di programmazione permettono di usare delle VARIABILI per questo scopo. Una variabile puo essere pensata come un nome per una zona di memoria.

32 ESEMPIO: SCAMBIO DI VALORI 1. Leggi il valore della prima variabile X 2. Leggi il valore della seconda variabile Y 3. Salva il valore di X in una variable Aux per ricordarlo 4. Assegna ad X il valore di Y 5. Assegna a Y il valore di Aux

33 DIAGRAMMA DI FLUSSO

34 CONDIZIONALI Unaltro degli ingredienti fondamentali di un linguaggio di programmazione e la possibilita di scegliere di eseguire istruzioni diverse a seconda dei risultati di un TEST

35 CONDIZIONALI

36 ESEMPIO: PARI O DISPARI 1. Leggi N 2. Dividi N per 2 3. Se Resto = 0 scrivi: N e pari 4. Altrimenti scrivi: N e dispari

37 PARI E DISPARI

38 RIPETIZIONI Lultimo componente fondamentale di un linguaggio di programmazione e la possibilita di ripetere le stesse azioni un gran numero di volte

39 RIPETIZIONI

40 ALGORITMO DI EUCLIDE M = N? OUTPUT:M M > N? M M - NN N - M STOP START

41 REMINDER: LA MACCHINA DI TURING E LIPOTESI DI CHURCH Quando avevamo introdotto la macchina di Turing, si era menzionata lipotesi di Church: La macchina di Turing e una macchina UNIVERSALE Nel senso che ogni programma eseguibile puo essere scritto sotto forma di istruzioni per la macchina di Turing Questa ipotesi si basa sul fatto che la macchina di Turing puo esprimere tutti i costrutti fondamentali appena discussi

42 STRUTTURE DATI

43 LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE Il calcolatore comprende istruzioni in LINGUAGGIO MACCHINA Una prima astrazione dal linguaggio macchina sono i cosiddetti ASSEMBLER che esprimono le istruzioni macchina in formato simbolico ADD R1 R2 Una seconda astrazione sono i linguaggi di programmazione AD ALTO LIVELLO che astraggono dalle istruzioni macchina X X + Y

44 ALGORITMO DI EUCLIDE IN UN TIPICO LINGUAGGIO AD ALTO LIVELLO function MCD(M,N) while M N if M > N then M M - N else N N - M return M

45 COMPILATORE E un programma che trasforma un programma espresso in linguaggio ad alto livello (PROGRAMMA SORGENTE) in linguaggio macchina (PROGRAMMA OGGETTO) In Windows: crea file.exe Linguaggi tipicamente compilati: C, C++, Fortran, Pascal

46 COMPILATORI

47 INTERPRETI Un interprete e un programma che interpreta le istruzioni di un programma ad alto livello DIRETTAMENTE, senza tradurle in linguaggio macchina Tipici linguaggi interpretati: Java, Lisp, Perl, Python

48 UN ESEMPIO DI LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE VISUAL BASIC e il linguaggio di programmazione usato per sviluppare applicazioni in ambienti Microsoft Windows E un linguaggio Di alto livello Interpretato Visuale

49 VISUAL BASIC: ASSEGNAZIONE AD UNA VARIABILE

50 VISUAL BASIC: INPUT / OUTPUT

51 VISUAL BASIC: COSTRUTTI CONDIZIONALI

52 VISUAL BASIC: ITERAZIONI

53 DIFFERENZE TRA LINGUAGGI AD ALTO LIVELLO PERL: If (A*A + B*B = C*C) { print Triangolo rettangolo\n; } else { print Triangolo non rettangolo\n; }

54 DIFFERENZE TRA LINGUAGGI AD ALTO LIVELLO GREP in PERL: while ( ) { if (/Poesio/) { print $_;} }

55 DIFFERENZE TRA LINGUAGGI AD ALTO LIVELLO …. import java.util.regex.*; public class Grep { …. // Pattern used to parse lines private static Pattern linePattern = Pattern.compile(".*\r?\n"); // The input pattern that we're looking for private static Pattern pattern; // Compile the pattern from the command line private static void compile(String pat) { try { pattern = Pattern.compile(pat); } catch (PatternSyntaxException x) { System.err.println(x.getMessage()); System.exit(1); } } // Use the linePattern to break the given CharBuffer into lines, applying // the input pattern to each line to see if we have a match private static void grep(File f, CharBuffer cb) { Matcher lm = linePattern.matcher(cb); // Line matcher Matcher pm = null; // Pattern matcher int lines = 0; while (lm.find()) { lines++; CharSequence cs = lm.group(); // The current line if (pm == null) pm = pattern.matcher(cs); else pm.reset(cs); if (pm.find()) System.out.print(f + ":" + lines + ":" + cs); if (lm.end() == cb.limit()) break; } }

56 XSL XSL (eXtensible Stylesheet Language): un linguaggio che permette di specificare come visualizzare un documento formattato in XML Uso tipico: convertire XML in HTML

57 COSTRUTTI CONDIZIONALI IN XSL 1. The poem's author is jm. Seest thou yon dreary Plain, forlorn and wild, The seat of desolation, void of light, Save what the glimmering of these livid flames Casts pale and dreadful?

58 LINGUAGGI DI MARCATURA E LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE Attenzione a non confondere un linguaggio di MARCATURA come XML con un linguaggio di PROGRAMMAZIONE come XSL Un linguaggio di marcatura CLASSIFICA certe porzioni di testo Un linguaggio di programmazione specifica ISTRUZIONI

59 QUALI SONO I LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE PIU USATI?

60 LETTURE Da Wikipedia: le voci Algoritmo Diagramma a blocchi Programma Linguaggio di Programmazione


Scaricare ppt "ANNUNCI MODULO C, D, E LABORATORI SONO INIZIATI Modulo B: NON CI SARANNO LEZIONI MARTEDI 10-12 (B2) DOMANI 21 MARZO (TESI DI LAUREA) 4 APRILE (CONFERENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google