La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GRUPPO TELECOM ITALIA Tavolo Tecnico NGN-NGAN Aprilia, 25 Gennaio 2008 | STEFANO NOCENTINI | TILAB – Innovation, Engineering, Testing Strategia Tecnologica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GRUPPO TELECOM ITALIA Tavolo Tecnico NGN-NGAN Aprilia, 25 Gennaio 2008 | STEFANO NOCENTINI | TILAB – Innovation, Engineering, Testing Strategia Tecnologica."— Transcript della presentazione:

1 GRUPPO TELECOM ITALIA Tavolo Tecnico NGN-NGAN Aprilia, 25 Gennaio 2008 | STEFANO NOCENTINI | TILAB – Innovation, Engineering, Testing Strategia Tecnologica di Telecom Italia La Rete di Nuova Generazione (NGN2)

2 2 | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda Il progetto NGN2 di Telecom Italia Le scelte tecnologiche e le prospettive di sviluppo della NGN2 Gli impatti sulla competizione e sullo sviluppo di mercato

3 3 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda Il progetto NGN2 di Telecom Italia Le scelte tecnologiche e le prospettive di sviluppo della NGN2 Gli impatti sulla competizione e sullo sviluppo di mercato

4 4 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Il progetto NGN2 di Telecom Italia

5 5 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA As-isFase 1Fase 2 Fase 3 NGN2 e Piattaforme VoIP Telecom Italia: step di evoluzione Piattaforme in Test / Lab Trial Piattaforme in campo IMS Residenziale e Business Evoluzione Piattaforma VoIP Piattaforma VoIP Residenziale IMS Residenziale (Trial) Evoluzione dellofferta di servizio Alice Naked Full VoIP – SOHO Alice Naked Full VoIP – Res. Trial NGN2: ToIP Lancio di NGN2 / ToIP Migrazione a IMS Residenziale Migrazione a IMS Business Migrazione progressiva delle soluzioni esistenti a quelle target IMS Migrazione a ToIP a partire dal 2008 (previste più di 20 milioni di linee ToIP per il 2016) NGN2 Business (Pre-IMS) Piattaforma VoIP Business Alice Corporate IP PBX (Hosted in 2H06, Managed in 2H07) Integrated Managed LAN IMS Residenziale

6 6 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Progetto Milano NGN2: prima area metropolitana ultra-broadband Obiettivo: disponibilità dei servizi ultra-broadband a tutti clienti dellarea metropolitana di Milano entro il 2009: almeno 50Mbit/s in casa/ufficio disponibilità dei servizi di wireless broadband HSxPA a banda crescente, da subito 14,4 Mbit/s, e connettività a pacchetto basata su backhauling ottico

7 7 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda I tempi e le fasi di sviluppo del progetto NGN2 di Telecom Italia Le scelte tecnologiche e le prospettive di sviluppo della NGN2 Architetture Tecnologie per lUltrabroadband GPON e VDSL2 Considerazioni sulla sicurezza Gli impatti sulla competizione e sullo sviluppo di mercato

8 8 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le scelte tecnologiche e le prospettive di sviluppo della NGN2

9 9 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le soluzioni architetturali per laccesso NGN2 FTTB FTTCab FTTE FTTH Central OfficeCabinetBuilding VDSL2 ONU xDSL Primary Network ( m) Secondary Network ( m) ADSL Mbps <1 Mbps VDSL2 17M M 2-10 M VDSL2 30M M M Optical Gbps

10 10 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Un confronto fra le componenti di investimento Central OfficeCabinetBuildingHome xDSL ONU FTTB OLT xDSL ONU FTTCab xDSL CO OLT FTTH Relative Capex Estimate 1 Electronica (*) Infrastruttura CPE 20 FTTH:lutilizzo di questa opzione in un contesto di replacement per un deployment massivo richiede successivi passi di ottimizzazione. La sua adozione appare al momento ragionevole in ambito green field. (*) include ladozione di permutatori automatici (ADF) nei casi FTTCab e FTTB

11 11 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le sfide per la riduzione dei costi operativi Da migliaia di centrali, a decine di migliaia di cabinet, a centinaia di migliaia di building Apparati attivi distribuiti sul territorio Requisiti di alta affidabilità degli apparati Requisiti di elevata automazione nei processi di fornitura e con- figurazione del servizio (Zero Touch provisioning and configuration) Requisiti di basso consumo energetico degli apparati Requisiti di elevata scalabilità dei sistemi OSS Central Office ~10k Street Cabinet ~100k>1M Box

12 12 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Il consumo di potenza nella rete di accesso Ladozione della tecnologia VDSL2 (FTTCab/FTTB) implica un incremento del consumo di potenza (per porta) rispetto a tecnologie xDSL consolidate (FTTE, es. ADSL da CO) TI è attivamente presente a livello normativo, attraverso azioni congiunte con gli altri maggiori operatori mondiali, nel promuovere lo sviluppo di tecnologie low power e metodologie di energy saving Lo stato dellarte attuale, ed il suo ragionevole sviluppo a breve-medio, non sono compatibili con un servizio universale caratterizzato dal mantenimento della telealimentazione del terminale remoto, pur se in condizioni di emergenza (caso ISDN-BA) Short term [2007 – 2008] VDSL2 system power consumption Medium term [2009 – 2010] Long term [2011 – ….] W/port

13 13 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Architettura FTTB: caratteristiche e possibili evoluzioni OPM Remot e Feede r N x10 GbE Cabinet GPON GPON If GPON OLT GPON with OLT in CO for pure FTTB GPON VDSL2 1:2 2:16 GPON If GPON OLT Cabinet 2:16 ONU VDSL2 1:4 o 1:8 GPON with OLT in CO for mixed FTTH/FTTB N x10 GbE Cabinet GPON with OLT in CO for full FTTH 2:2 2:4 2:8 2:16 1:32 1:16 1:8 1:4 Planned Under Study

14 14 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Planned Under Study N x10 GbE Central Office GbE If ONU VDSL2 Cabinet GbE GBE Tradizionale ONU VDSL2 Cabinet DWDM Attivo DWDM RING 8 x GbE TDM MUX TDM MUX CO TDM MUX TDM MUX ONU VDSL2 Cabinet WDM Passivo Architettura FTTCab: caratteristiche e possibili evoluzioni

15 15 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Da FTTB a FTTH GPON con OLT colocato a CO Possibili evoluzioni Modifica/Ricolocazione degli splitter passivi in logica architettura FTTH La banda offerta risulta riconfigurabile senza impatti significativi sullinfrastruttura Nessuno significativo tranne il prevedere un maggior numero di i/f GPON i/f alla OLT Larchitettura FTTB abilita unevoluzione smooth verso FTTH GPON è uneccellente tecnologia anche per FTTH, sia per clientela residenziale che piccolo affari FTTH risulta pienamente armonizzabile con larchitettura di rete attuale, per cui si potrà pensare di utilizzarla a partire da specifici contesti (e.g. a partire dal green field) ed in maniera via via più allargata non appena divenga economicamente fattibile il suo impiego

16 16 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA La rete di trasporto full IP in ambito metro e core Una rete di trasporto basata su tecnologie Ethernet/IP per routing dei flussi Ottiche (DWDM/CWDM) per linfrastruttura di connettività Maggiore diffusione geografica mediante introduzione di un terzo livello (Remote Feeder) Una rete unica in grado di servire accessi BB e UBB Evoluzione prestazioni di rete Aumento scalabilità VLAN Gestione e controllo qualità... DSLAM GE TI Remote Feeder Metro OLT OPB OLO DSLAM GE OLO AdC NGN 2,5 Gbps 10 Gbps OADM PdC VoD Server BTV Business Feeder Remote Feeder dati, internet, voce

17 17 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Tecnologie di QoS su reti IP TI applica le classiche soluzioni di QoS (modello Diffserv) per il marcaggio e la successiva gestione selettiva di classi di traffico dati. Il Marcaggio opera sul campo DSCP (Differentiated Services Codepoint) dell'header IPv4. La gestione selettiva delle classi di traffico, differenziate in funzione del DSCP, avviene secondo una logica Per Hop Behavior, (PHB). Ogni router tratta selettivamente il traffico precedentemente marcato utilizzando tipicamente una coda prioritaria (Low Latency Queueing, LLQ) ed altre code gestite secondo uno scheduling pesato (Weighted Round Robin).

18 18 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Rete Mobile: migrazione verso il 4G Levoluzione del radio a banda larga verso il 4G richiede connettività a velocità sempre più elevate. Non è possibile garantire coperture 4G senza una connettività in accesso in fibra ottica. Una capillare disponibilità di fibra risulterà essenziale per la raccolta del traffico radiomobile 3G e soprattutto 4G Sito di Centrale Antenne basseAntenne alte BS GSM GPRS UMTS HSPA WIMAX LTE Una capillare disponibilità di fibra risulterà Essenziale per la raccolta del traffico radio- mobile 3G e soprattutto 4G

19 19 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA La soluzione ROF per il supporto dellevoluzione della rete mobile nellarchitettura NGN2 Punti di diramazione rete secondaria in rame Apparato Microcellulare Apparato Macrocellulare Modulo RF remotizzato ONU microcella cella GbE Sede SL 35 mq T.I. microcella Sedi SGU (aree urbane) Pool di BANDA BASE delle stazioni che hanno il modulo RF remotizzato su ROF. Soluzione ROF: utilizzo fibra per remotizzazione modulo RF delle stazioni radio micro/macro Backhauling su f.o. (FTTB) per maggiore capacità trasmissiva (es. per HSDPA) ONU Copertur a indoor AGW

20 20 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Femto cella UMTS/HSxPA: « convergenza tramite mobile Le femto celle sono piccoli ricetrasmettitori HSPA domestici (oggi standalone, in futuro intergrabili in AG) collegati alla rete cellulare attraverso link ADSL. Impiegano terminali/schede HSDPA standard Sono connesse tramite xDSL (DSLAM/BRAS) a un nodo (RNC, RNC femto o UNC a seconda del fornitore), con funzioni di controllore radio e di concentratore verso la Core Network, a circuito e a pacchetto LIMS non previsto nelle prime realizzazioni è indicato come naturale evoluzione. Conseguibili alcuni Mbit/s (oggi, circa 2 Mbps effettivi) grazie ad assenza di condivisione della risorsa radio (codici, Potenza) e propagazione a corto raggio La rete macro risulta scaricata di traffico ad alto bit rate, veicolato tramite xDSL Da risolvere tematiche di interferenza (portante dedicata ?) e di handover macro/femto Ethernet UMTS/HSxPA Femto cella HSxPA embedded o data card Terminale UMTS voce dati Dimensione celle Macro celle Micro celle Femto celle Throughput Macro Nomadic a Bassa Mob.

21 21 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Come viene garantita la sicurezza (fisica, di protezione dei dati e di accesso) nella rete di accesso full IP e condivisa Sicurezza fisico/logica, degli elementi infrastrutturali e di servizio, gestita dal Processo di Analisi del Rischio, conforme allo standard ISO/IEC 27001:2005; Garanzia della conformità agli adempimenti legislativi ed alle normative internazionali: D. Lgs. 196/03 e successivi Decreti emessi dal Garante Privacy, Servizi Obbligatori per la Magistratura, Delibera 152/02/CONS, SOAX Presidio degli enti di normativa internazionale sullIMS: 3GPP prima del 2008 anche ETSI-TISPAN Ricerca di soluzioni innovative per la protezione della rete IP/SIP di TI

22 22 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda I tempi e le fasi di sviluppo del progetto NGN2 di Telecom Italia Le scelte tecnologiche e le prospettive di sviluppo della NGN2 Gli impatti sulla competizione e sullo sviluppo di mercato Il Digital Divide nellevoluzione del progetto di TI Evoluzione dei servizi Wholesale Aprire la rete a business partner: la logica della service exposure per nuove offerte Business 2 Consumer I nuovi servizi ICT abilitati da NGN2 e levoluzione delle piattaforme Network Centric

23 23 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Nota: coperture al lordo delle linee tecnicamente non servibili in ADSL a causa delle caratteristiche locali della rete di accesso (presenza di apparati, eccessiva distanza dalla centrale, ecc). Fine 2007: Copertura ADSL Fine 2006: Copertura ADSL Risultano coperte dal servizio ADSL centrali, corrispondenti all89,4% della popolazione telefonica Risultano coperte dal servizio ADSL circa centrali, corrispondenti al 94 % della popolazione telefonica Fine 2008: Copertura ADSL Risulteranno coperte dal servizio ADSL circa centrali, corrispondenti al 98% della popolazione telefonica Da 52% a 73% Da 83% a 92% Da 78% a 83% Da 73% a 78% Da 92% a 100% Telecom Italia ha avviato dal 2006 il proprio Piano Anti Digital Divide, venendo incontro anche alle esigenze dei piccoli comuni localizzati nelle aree più svantaggiate. Questa estensione costituisce un volano pro-concorrenziale che consente, in virtù della regolamentazione vigente a livello wholesale, anche agli altri operatori di ampliare il proprio mercato potenziale Superare il Digital Divide: levoluzione della copertura NGN1

24 24 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA I Comuni ad elevata copertura passeranno da a (+120%) I Comuni con copertura >0% passeranno da a (+56%) I Comuni senza copertura passeranno da a 431 (-86%) Copertura ADSL (% popolazione) vs. N° Comuni Copertura Comuni 2005 Copertura Comuni 2006 Copertura Comuni 2007 Copertura Comuni 2008 Evoluzione copertura ADSL – Comuni

25 25 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Soluzioni tecnologiche - Copertura di una sotto-area multiplex con un mini-DSLAM in prossimità del cabinet - Profili di accesso Full BB con velocità maggiori di 20 Mbps Full Broadband su fibra ottica - Copertura di unarea di centrale con un mini-DSLAM con interfaccia di trunk IMA ATM o Fast Ethernet (FE) e backhauling con Ponte Radio a bassa capacità - Profili di accesso ADSL Light da 640 Kbps - 1,2 Mbps Lite Broadband su ponte radio - Copertura di unarea di centrale con un mini-DSLAM con interfaccia di trunk IMA ATM e backhauling su n flussi a 2 Mbit/s - Profili di accesso ADSL Light da 640 Kbps - 1,2 Mbps Lite Broadband su rame Modalità di finanziamento - Erogazione di contributi in funzione del deficit di redditività - Contributi destinati a garantire, in un arco di tempo definito, lequa remunerazione degli investimenti Contributi allo sviluppo - Scambio commerciale di servizi con altri soggetti (generalmente, pubblici), per massimizzare le sinergie sulle infrastrutture di TLC già disponibili sul territorio Collaborazione operativa - Finanziamento degli investimenti richiesti con risorse aziendali - Modello applicabile ai soli casi potenzialmente in grado di garantire lequa remunerazione degli investimenti effettuati Autonoma La combinazione delle soluzioni tecnologiche e delle modalità di finanziamento consente di ottimizzare il livello e i tempi di copertura Superare il DD: soluzioni tecnologiche e modalità di finanziamento

26 26 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Levoluzione dei servizi wholesale >2010 Avvio copertura NGN2 ADSL ~98% territorio Accessi in rame e fibra ottica su piattaforme attuali (POTS/ISDN, ATM, GbE, SDH, WDM, PDH) Accessi in rame o fibra ottica NGN2 (ToIP, OPM Ethernet, IP) 2006 Discontinuità tecnologica Servizi di Infrastruttura ULL, SA, Sub-ULL, VULL Co-locazione, Housing Cavidotti e Fibra ottica Wholesale dati e trasporto Terminating Wavelenghts Service ATM, GbE, IP Backhaul GbE e SDH Circuiti di interconn. Interconnessione di servizio Terminazione fonia CS/CPS, dial-up e WLR Transito fonia Video-call, Messaging Scenario attuale: Piattaforme tecnologiche distinte Scenario NGN: Piattaforma integrata All-IP Nuovi servizi Wholesale in NGN2: allo studio nuovi servizi di infrastruttura ottica e rame Multiquality Connectivity Services – interconnessione degli operatori/SP alla rete OPM Nota: a livello di rete metro / regionale, non si hanno particolari bottleneck e scarsità di risorse infrastrutturali (es. a Milano TI compra da Metroweb).

27 27 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Multi-Quality Connectivity Service (MQCS) VDSL NT IP DSLAM in configurazione FTTx Flussi di connettività con differenti Classi di Qualità Network Provider Transport Network Cliente finale Home access gateway Dominio del Network Provider Domain Service Provider Con Wholesale Connectivity Service si intende il servizio wholesale di accesso VDSL2 o fibra previsto sulla nuova rete di trasporto IP/Ethernet. Tale servizio include: network performances in grado di soddisfare requisiti provenienti da qualunque tipo di servizio/applicazione, forniti sulle diverse architetture daccesso di interesse (FTTH, FTTB, FTTCab o FTTE); Differenti Classi di Qualità, caratterizzate da differenti valori dei parametri prestazionali, in modo da rispondere ai requisiti delle varie applicazioni (voce, video, dati business, internet…)

28 28 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Aprire la rete a business partner: la logica della service exposure per nuove offerte Business 2 Consumer Mass-Market Modello diretto Telco ICT Content Service Exp ASP MVNO ISP Service Capabilities Altre funzionalita Telco ICT Content Telco ICT Content Service Exp Prosumers Community Modello Prosumer Servizi Service Capabilities Modello indiretto La disponibilità di servizi di esposizione sicura e controllata di funzionalità di rete consente ai Provider di offrire non solo capacità trasmissiva in rete (e.g. backhaul) o in accesso (e.g. bitstream), ma anche capabilities/enablers di servizio che Terze Parti possono utilizzare per comporre un proprio portafoglio di servizi.

29 29 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA I principali Service Enabler Identity Management Gestione integrata dellidentità del cliente (Identity Management). Stessa autenticazione per device (F/M) e per piattaforme di erogazione servizi su diverse basi tecniche (CLI, SIM, UserID/PWD). Associazione dellidentità di rete dellutente con eventuali account presso Service Provider esterni. Localizzazione Piattaforme tecnologiche ed applicative che per mezzo dei dati di localizzazione di rete (Cell- Id/Location Area) e/o alla posizione dei terminali radiomobili, ottenuta tramite opportuni algoritmi (PCF) presenti nella piattaforme di localizzazione o nel terminale, consentono lofferta di diversi servizi localizzati sulla base delle loro caratteristiche implementazioni: tipologia di accesso, tipo e accuratezze di localizzazione, throughput e utenza. Charging Funzionalità offerte da piattaforme BSS che consentono alle applicazioni di compiere verifiche di solvibilità ed event-based billing in real-time. Profile Accesso sicuro ed uniforme ai dati di servizio di un utente per poter offrire i servizi in modo personalizzato: modalità e orari di accesso alla rete TLC, numero di accessi, tipologia di servizi/terminali utilizzati. Possibile implementazione rappresentata dal Generic User Profile Presence Accesso alle informazioni per determinare il tipo di presence dellutente: applicativa (lutente e connesso alla piattaforma di fruizione di un servizio), di rete (lutente e connesso alla rete TLC), il tipo di terminale mobile ed il tipo di connessione (GSM,WiFi,fisso etc). MessagingFunzionalità per linvio o la ricezione di messaggi: SMS, MMS, CBS, IM su IM Call Control Funzionalità che consentono di effettuare il controllo delle chiamate su circuito e su IMS: 1 – 1, Conference, MM conference. (*) call control e conference su circuito; (!) multimedia call control e conference su IMS/3G

30 30 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Intelligent Transportation Systems Presenza Virtuale e-Health Multimedia Piattaforma Abilitante Net Centric Produttività Corporate Finance PMI I servizi ICT di Nuova Generazione abilitati dalla NGN2 La disponibilità di collegamenti a larga banda e progressivamente delle nuove architetture di rete a larghissima banda (NGN 2 ) pone ancora di più laccento sullo sviluppo dei Contenuti Innovativi (Media Digitali ed Applicativi Software in Rete) e dei Centri Servizi in grado di erogare tali contenuti innovativi Televisione digitale interattiva ad Alta Definizione, Video e Musica on Demand, Autoproduzione contenuti multimediali e diffusione in rete, Gaming on line e real time Cartella Clinica Digitale, Gestione farmaci, Monitoraggio parametri della salute, teleconsulto con specialisti remoti,.... Telelavoro e lavoro cooperativo Formazione a distanza Telelavoro e lavoro cooperativo Formazione a distanza Net Centric Infrastructures e Application Services, Centri Servizi Condivisi,... Informazioni su traffico automobilistico, gestione flotte e ottimizzazione percorrenze, controllo e limitazione accessi nei centri storici, gestione dinamica parcheggi e mobile payments Turismo Ambiente Energia

31 31 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Evoluzione tecnologica delle piattaforme ICT di Telecom Italia Service Enabler Net Computing SOA Open Source Piattaforme: livello di applicabilità IT Service Management Net Computing Web & Collaboration eHealth Infomobility Business Solutions Educational Services Educational Services Driver Servizi per il Turismo eGovernment Le infrastrutture a larghissima banda, leliminazione del digital divide, la multicanalità e levoluzione delle tecnologie IT sono fattori abilitanti per lo sviluppo di nuovi servizi ICT per il mercato. Telecom Italia intende affrontare la sfida mettendo a valore, sinergicamente, i suoi asset di rete e quelli informatici, secondo l approccio Network Centric. Il modello Net Computing, i meccanismi dellarchitettura SOA, la disponibilità di Service Enablers e luso di Open Source rappresentano linsieme dei driver di evoluzione tecnologica delle Piattaforme ICT di Telecom Italia secondo lapproccio Network Centric Infine, lo sviluppo ed il completamento dei Data Center regionali permette la dislocazione della capacità elaborativa sul territorio per tenere conto dei vincoli logistici e dei driver di servizio.

32 32 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Levoluzione verso NGN2 Levoluzione delle Piattaforme e dei Servizi ICT verso la NGN2 si sviluppa secondo 3 dimensioni principali: Sviluppo tecnologie Diffusione territoriale Diffusione del modello Open Source allinterno delle piattaforme e per applicativi rivolti alle PMI Leva sui Service Enabler (localizzazione, presence,…) Introduzione modello SOA Virtualizzazione dellHW e del SW Evoluzione delle Web application e delle tecnologie Rich Internet Web 2.0 verso il mondo business Sviluppo funzionalità su Piattaforme abilitanti (es. Net Computing SOA, management) Sviluppo applicazioni innovative su Piattaforme orizzontali esistenti Sviluppo delle nuove Piattaforme verticali Sviluppo modello di brokering per condivisione applicazioni con terze parti NGN2 Sviluppo funzionalità Sviluppo e completamento dei Data Center regionali per permette la dislocazione della capacità elaborativa sul territorio e per tenere conto dei vincoli logistici e dei driver di servizio Allocazione dei progetti di implementazione delle piattaforme sulle singole Sw Factories Implementazione di poli tecnologici

33 33 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Allegato Tecnologie ed architetture FTTx per NGN2

34 34 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le tecnologie per lultra broad band – Portante rame FTTCab: tratte brevi ( m) VDSL2, profilo spettrale a 12 MHz (12a) VDSL2, profilo spettrale 17 MHz (17a) per aumen- tare la capacità trasmissiva sui collegamenti più corti, sfruttamento del bonding per le tratte più lunghe FTTB/FTTCurb: tratte molto brevi (max 150 m) VDSL2, profili a 30 MHz (30a), eventualmente 17 MHz (17a) laddove adeguato per il primo deployment Central Office Street Cabinet Metro Feeder ONU VDSL2 ONU VDSL2 OLT GbE FTTCAB FTTB Central Office Metro Feeder OLT GPON VDSL2 (12/17 MHz) VDSL2 (17/30 MHz)

35 35 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le tecnologie per lultra broad band – Portante ottico FTTCab: centinaia di utenti per ogni cabinet Tecnologia pto-pto GbE Opzione WDM per ottimizzazione del portante ed evoluzione FTTB/FTTCurb: decine di utenti per ogni ONU Tecnologia GPON pto multi-pto Central Office Street Cabinet Metro Feeder ONU VDSL2 ONU VDSL2 OLT GbE FTTCAB FTTB Central Office Metro Feeder OLT GPON GbE GPON

36 36 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA FTTCab and FTTB: ADF per la configurazione della rete in rame nellultimo miglio Central Office Metro Feeder ADSL POTS Automatic prov/config Current Architecture MDF Manual provisiong Street Cabinet ONU VDSL2 ADF Automatic prov/config ZERO TOUCH ONU VDSL2 Automatic prov/config ZERO TOUCH ST&T ADF Passi di ottimizzazione necessari: Costo Dimensioni Central Office ~10k Street Cabinet ~100k>1M Box ST&T (Switching, Termination & Testing) Specifiche TI

37 37 La Rete di Nuova Generazione (NGN2) | Stefano NOCENTINI | TILAB Tavolo Tecnico NGN-NGAN GRUPPO TELECOM ITALIA Le problematiche tecnologiche: VDSL2 Estensione della banda trasmissiva fino a 30 MHz Protezione dai disturbi sulla rete di cablaggio domestico Protezione dai disturbi impulsivi e non stazionari Introduzione di algoritmi di gestione del livello di potenza trasmesso al fine di rispettare criteri di compatibiulità spettrale con I sistemi xDSLpreesistenti (es. ADSL2+ da CO) Interoperabilità multi- vendor DS1US1DS2US2 MHz Band Plan 998E17 US3 DS Band Plan 998E30 DS1US1DS2US2 12 MHz US3DS US DS4 30 Band Plan a standard


Scaricare ppt "GRUPPO TELECOM ITALIA Tavolo Tecnico NGN-NGAN Aprilia, 25 Gennaio 2008 | STEFANO NOCENTINI | TILAB – Innovation, Engineering, Testing Strategia Tecnologica."

Presentazioni simili


Annunci Google