La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fonti Arabia. Tiglat-Pileser III (744-727) Sargon II (721-705), Itaamar 716 a.C. Sennacherib (704-681), Karibilu re di Saba.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fonti Arabia. Tiglat-Pileser III (744-727) Sargon II (721-705), Itaamar 716 a.C. Sennacherib (704-681), Karibilu re di Saba."— Transcript della presentazione:

1 Fonti Arabia

2 Tiglat-Pileser III ( ) Sargon II ( ), Itaamar 716 a.C. Sennacherib ( ), Karibilu re di Saba.

3 Salmanassar III - regina Gindibu. Battaglia di Qarqar (835 a.C.) Tiglath-Pileser III. Tributi dalla regina araba Zabibe (738 a.C.). Sargon II ( ), tributi da Samsi regina degli arabi. Sennacherib contro Telkhu-Tabua (intorno al 688 a.C.) Tavoletta K3087 e K3405 British Museum VA 3310 G. Smith, History of Sennacherib, London I. Ephal, The Ancient Arabs. Nomads on the Borders of the Fertile Crescent 9 th -5 th Centuries BC. Leiden Fonti neo-assire

4 Particolari da un rilievo dal palazzo di Assurbanipal a Ninive ( ). British Museum. Annali di Esarhaddon ( a.C.) e Assurbanipal ( a.C.) G. Smith, History of Sennacherib, London Tavoletta K3087 e K3405 British Museum; D.J. Wixman, The Vassal Treaties of Esarhaddon, Londra, 1958.

5 LArabia Felice negli autori classici: Scillace (510 a.C.) Erodoto di Alicarnasso ( a.C. circa) Nearco ( a.C.) Teofrasto (287 a.C. circa) Eratostene di Cirene (morto circa195 a.C.) Agatàrchide di Cnido (metà II sec. a.C.) Diodoro Siculo (80-20 a.C.) Elio Gallo (24. a.C.) Strabone di Amasia (60 a.C.-20 d.C.) Plinio il Vechio (23-79 d.C.) Periplo Mar Eritreo Claudio Tolomeo (II sec. d.C.)

6 Scillace per ordine del sovrano di Persia Dario I 510 a.C. Erodono a.C. Effettivamente viaggiò in Persia ma nn vide mai lo Yemen. Notizie di seconda mano in cui confonde popolazioni del nord con quelle meridionali; dettagli fantastici su animali chimerici che sorvegliano le colture di spezie. Nearco, ammiraglio di Alessandro Magno, a.C. Notizie sulla conformazione geografica: dallindia al golfo persico al mare arabico. Teofrasto, allievo e successore di Aristotele, 285 a.C. naturalista. Nomina i sabei e si sofferma sullo studio delle piante. Eratostene di Cirene, direttore della biblioteca di alessandria e morto intorno al 195 a.C. è il primo a nominare lArabia Felix e la colloca correttamente nel sud della penisola. La descrive ricca e fertile con quattro popoli sabei, Minei, Kattabaniti e Khatramotiti. Agatarchide di Cnido II sec. a.C. e Diodoro Siculo, a.C. riprendono Eratostene.

7 Elio Gallo prefetto dEgitto di Augusto, 24 a.C. sbarca a Leuké Komé (porto bianco). Fornì notizie per Strabone e Plinio il vecchio. Strabone, 60 a.C.-20 d.C., nella geografia ripartisce i popoli in 5 stati in base alle specializzazioni lavorative: guerrieri, agricoltori, artigiani, produttori di mirra e produttori di incenso. La qual cosa è solo parzialmente vera, nel senso che le spezie si producevano solo in hadramawt e il commercio carovaniero era specifico dei minei. Plinio il Vecchio, d.C. Naturalis Historia. Varie notizie su spezie, popoli, geografia. Con la scoperta del monsone i romani perfezionano la navigazione lungo il mar rosso e loceano indiano d.C. Periplo del Mar Eritreo. Testo anonimo, una guida per i commercianti illustra le tappe dei viaggi dai porti egiziani sino allIndia. Descrive non solo i porti ma anche le merci tipiche dei luoghi. Enorme bibliografia, datazione incerta. Copia più antica è nel Codice Palatino conservato a Heidelberg. Qui, a margine del testo, varie aggiunte e correzioni posteriori di più mani. Una copia di questa versione è conservata al British Museum. Non si sa nulla dellautore, che non è un erudito. Non è perfetto nello stile e nella grammatica. Si tratta di una serie di dati limitati allattività commerciale, nullaltro gli interessa. Fatto per un romano che vuol raggiungere lIndia: distanze, tempi, porti, rotte e i nomi dei sovrani e popoli che dovrà incontrare (particolare importante per un mercante). Nomina sovrani Indiani, Arabi del sud, da Petra ed Etiopi. Nominare re da Petra vuol dire che siamo almeno prima del 106 d.C. (Traiano e la provincia Petraea). Testo per nomi di sovrani e di popoli e città

8 Claudio Tolomeo, Cosmografia. Tavola 24.

9 I Libro dei Re 10: 1-13 Genesi 10: 7, 26 Salmi 72: 10, 15 Isaia 60: 6 Geremia 6: 20 Ezechiele 27: 22 Sura della formica 27: 16-45

10

11

12 TT1 Market Square South Gate Athirat Temple Modern Village Italian-French Archaeological Mission. Tamna¥ City Plan Held by: ¥Al ¥Umari – Zaidn Zaid M. Mascellani – R. Loreto Hajar Ko|l…n. Tamna¥.

13

14 3) CIAS 47.11/b 2 Construction text CIASI, , photo; Breton 1994, , 69 (plan) Q 769=Ja 2436 (TSb-R 3881)=CSAI I,5 Language: qatabanic Tmn¥, southern gate B1 [ ãh]r Àyln bn £bäbm mlk Qtbn w-kl wld ¥m w-£wân w-KÃd&[w- Dhâm w-Tbnw bkr £nby]w-Âwkm ¶-£mr w-ãmr qür qyn räw ¥mm bny w-âÃdê kl mbny w-mhlk [Å]lfn ¶-ådw w-nmr-âww Âmrr w-ãÅb £bn-â w-blq-â w-¥°-â w- mr(t)&[-â......]b-mnä£ Qtbn b-¥êtr w-b ¥m w-b £nby w-b ¶t Ûntm w- b ¶t ûhrn ãhr Àyln son of ¢bäbm king of Qataban and of all the children of ±m and of Awsan and of Dhâm and of Tbnw, first-born of ¢nby and Âwkm, the one of ¢mr and ãmr, Collector, Official, Priest of ±mm, built and restored whole the construction and the realization of the gate ¶-ådw and of its two bastions Âmrr and ãÅb, its stone, its sandstone, its wood and its limestone[......] through the mobilization of Qataban; by ±êtr and by ±m and by ¢nby and by ¶t Ûntm and by ¶t ûhrn

15

16

17 29) KR 2 Construction text Pirenne 1975, 82-85, pl. 1; Møller 1977, 53-54, pl. 1; Avanzini 2002, , fig.3 Language: Hadramitic Smhrm, city gate, Khor Rori C £âdm çl¥n bn Qwmm ¥bd £l¥¶ Ylí mlk Âÿ °rmt bn Ãwr hgrhn ãbwt qtdm hgrÿ hn ámrm grbt-ê w-nhmt-ê w-hy¥-ê bn rÿ bbm £d äqrm (w-)mbr£ w-£gâm ây-ê b-mwÜt (w-)tÃrg mr£-â £byê¥ ál[Ã]n bn µmr¥ly qdm gyä °rmt b-(£r)° á£k(l) (n) | 1) ¢âdm çl¥n son of Qwmm, servant of ¢l¥¶ Ylí king of Âa- 2) °ramawt, inhabitant of the city of Shabwa, directed the construction works of the town of 3) Sumhuram, of its rough-hewn stones and its polished stones, and its water-channel, from founda- 4) tion to top, and the construction and the structures of its project (were) by decree 5) and under the orders of his lord ¢byê¥ álÃn son of µmr¥ly, 6) chief of the troops of Âa°ramawt in the á£klhn land

18 al-AzraqÇ. Abñ al-WalÇd MuÃammad bin Abd All¤h bin AÃmad, morto nel 837 Hisham ibn Muhammad al Kalbi, morto nell821. MuÃammad bin ¾arÇr aí-ëabarÇ, morto nel 923 Ibn al Haik al Hamdani. X sec. Geografia della Penisola Araba Abñ ¥Abd All¤h Y¤qñt al-RñmÇ al-ÂamawÇ, morto nel 1229 XIII secolo, attribuito ad Abñ Û¤lià the Armenian Ibn Mujawir XIII sec. Ibn Battuta 1328

19

20

21


Scaricare ppt "Fonti Arabia. Tiglat-Pileser III (744-727) Sargon II (721-705), Itaamar 716 a.C. Sennacherib (704-681), Karibilu re di Saba."

Presentazioni simili


Annunci Google