La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Vivaldi 1° Circolo di Spinea Classe terza Nov.dic 2003 Ins. N. Paterno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Vivaldi 1° Circolo di Spinea Classe terza Nov.dic 2003 Ins. N. Paterno."— Transcript della presentazione:

1

2 Scuola Vivaldi 1° Circolo di Spinea Classe terza Nov.dic 2003 Ins. N. Paterno

3 Leggiamo le informazioni scritte sulla confezione Prodotto in Italia dal Torronificio Scaldaferro Marco via Ca Tron 31 Dolo- Venezia Ingredienti : mandorle pelate, miele, zucchero,sciroppo di glucosio,albume duovo, ostie Peso netto : 195 g. Da consumare preferibilmente entro il

4 Perché questo prezzo ? discussione Al negozio Primavera di Mirano, alla fine di novembre, la maestra ha acquistato il torrone a 2.90 E come per il prezzo dello scotch che ci aveva spiegato Dario ( della cartoleria ) lanno scorso : lo comprava allingrosso a 40 centesimi e lo rivendeva a 20 centesimi No, il contrario !, comprava a 20 e rivendeva a 40 La fabbrica ha venduto al negozio a un prezzo diverso …..più alto ? più basso ? Più basso, se no non guadagna niente Perché hanno messo insieme tutte le cose che servono per farlo Perché bisogna contare anche il trasporto

5 Il sito internet Dolce, fatto per la prima volta a Cremona a forma di torrione nel 1400 Torrère (verbo latino che significa tostare ) Forse era un dolce che facevano gli antichi Galli e che piacque molto ai Romani

6 DOVE si trova la fabbrica : dista circa 15 km da Venezia e 20 km da Padova nord estovest sud Questa è una carta delle strade per arrivare a Dolo. Lungo la S11 scorre il Naviglio del Brenta Laguna di Venezia Mare Adriatico Spinea

7 Il Torronificio Scaldaferro Pietro Scaldaferro ha dei dipendenti La fabbrica produce torrone soltanto due mesi allanno Il resto dellanno i dipendenti lavorano in pasticcerie e panifici, mentre Pietro fa lavvocato Fino ad un anno fa, la fabbrica produceva anche caramelle

8 Pietro si alza presto la mattina e mette lo zucchero,il miele lalbume duovo dentro la pentola che mescola e che cucina la pasta per dodici ore. Poi, quando è pronta aggiunge le mandorle. Limpasto viene diviso a mano in mucchietti, pesato e incartato. Bambini, non dovete toccare le macchine perché vi scottate Io mi chiamo Pietro

9 Materie prime: lo zucchero semolato Zucchero a velo

10 La macchina per macinare lo zucchero : serve per ottenere lo zucchero a velo

11 Materie prime : il miele Questo miele arriva dalla Sicilia… Esistono tanti tipi di miele a seconda del tipo di fiore a disposizione delle api: sono le api bottinatrici che raccolgono il nettare con la bocca e lo portano allalveare, dove passa di bocca in bocca di tante api fino a diventare miele. Con le zampe trasportano anche il polline che, mescolato al miele, diventa pappa reale e serve per nutrire le larve

12 Materie prime : mandorle Queste mandorle arrivano dalla Puglia. Le compriamo già pelate pronte da tostare. Ci sono diversi tipi di mandorle; a noi ne serve una varietà di media grandezza,piuttosto panciuta.

13 Le mandorle, mentre si tostano,vengono continuamente girate da delle pale perché non si attacchino. Si cucinano a 200 gradi e diventano lucide perché esce lolio che contengono

14 Quando sono tostate al punto giusto vengono tolte dal forno,messe in sacchi di yuta a riposare per alcune ore, riparate dalle correnti daria

15 Il forno per tostare le mandorle

16 La pasta viene cotta a bagnomaria cioè con acqua bollente che si trova sotto al calderone di rame Toccando con la mano la pasta, capisco quando è pronta per aggiungere le mandorle Lo strumento che ho al collo mi serve per controllare con esattezza i tempi di cottura delle mandorle e dellimpasto

17 Quello è il vapore dacqua che esce dal calderone che cuoce e mescola zucchero miele e albume Il calderone è di rame, ed è lo stesso che si usava più di ottantanni fa

18 Lì sotto vedete ancora lo sportello che in passato serviva per mettere il carbone Oggi invece, per scaldare lacqua si usa lenergia elettrica

19 La macchina per cuocere e girare la pasta del torrone La pala per togliere limpasto pronto, dalla macchina

20 Dopo aver mescolato le mandorle tostate allimpasto, con una pala si toglie dal calderone e si stende su questo tavolo, dove viene diviso in pezzi, pesato sulla bilancia e poi incartato

21 La macchina per dividere il torrone in pezzi, col nastro trasportatore La macchina per incartare il torrone col cellophan

22 Alla fine il torrone viene confezionato in scatole pronte per la vendita ai negozi

23 Pietro è uscito un momento perché lo hanno chiamato, forse deve parlare con qualcuno che è venuto a comprare il torrone per il suo negozio

24 Voi dovete controllare sempre che tra gli ingredienti non ci siano conservanti, coloranti, additivi e grassi animali perché sono cose che non fanno bene alla salute. Dovete sempre mangiare solo i dolci che non li contengono. Quindi dovete sempre leggere le etichette

25 Prezzo Devo fare dei conti : per comprare le mandorle spendo 1, per il miele 1, per lo zucchero 1, per pagare le persone che lavorano qui 1.. e sono arrivato a 4.. Poi decido quanto voglio guadagnare, per esempio 1.. Allora il prezzo a cui vendo il torrone sarà 5 Come si fa a decidere il prezzo?

26 Però,se compra un negozio molto grande farò un prezzo diverso : più confezioni di torrone compra e più basso sarà il prezzo di ogni confezione. Se invece il negoziante compra poche confezioni di torrone, il prezzo di ogni confezione sarà più alto

27 Pietro ci ha spiegato come fa a decidere il prezzo Pietro paga un tot. di ingredienti e tutti costano 5, se lui per vivere vuole 5, ecco che allora fa pagare 10, così 5 se li tiene. Se il necessario costa 2 e li mette insieme, il prezzo è 10 e un po va ai dipendenti e un altro po a Pietro. Devi telefonare per il miele e pagarlo, e poi lo zucchero, e devi pagare anche la bolletta della luce per far funzionare le macchine,e dopo ti viene fuori il prezzo Se Pietro prevede cinque ingredienti che ognuno costa 1, in totale il torrone cosa 5, ma deve pagare anche i dipendenti e se stesso e quindi il prezzo diventa 7 Però se un ipermercato compra 100 scatole gli fa pagare di meno ( ogni scatola) e se un supermercato compra 50 scatole gli fa pagare di più ( ogni scatola)

28 Costi per produrre il torrone + Guadagno = PrezzoPietro si paga da solo, e anche il negoziante poi si paga da solo,e dopo deve pagare la merce, i suoi aiutanti e allora aumenta il prezzo Più merce compri e meno spendi per ogni pezzo di torrone I soldi che ricavo, metà me li tengo io e metà pago le bollette ecc. Metti insieme tutto e ti viene un risultato e quando hai finito di pagare restano dei soldi che si tiene Pietro per il suo stipendio Bisogna sommare il prezzo di tutte le materie prime e decidere quanto vuoi guadagnare Se il torrone costa 7, deve dare 1 a chi ha portato le mandorle, il miele, lo zucchero, lalbume e lo sciroppo di glucosio, 1 è il guadagno di Pietro, 1 la paga degli aiutanti

29 Storia della fabbrica e della famiglia Scaldaferro oo carboneelettricità Marco Germano Pietro Durata del Torronificio Scaldaferro Scala : un quadretto = 5 anni

30 Prezzo o prezzi ? Confezione da 195 g.di Mandorlato Scaldaferro Negozio Primavera di Mirano Alla fine di novembre : 2.90 ai primi di dicembre : 2.95 Allinizio di dicembre, in panificio da Bezze : 3.50 Al supermercato Alì, allinizio di dicembre : 3.70 A Panorama, inizio di dicembre, in grande offerta : 3.20 Perché queste differenze di prezzo ? Visto che il torrone si compra soprattutto a Natale, a gennaio calerà di prezzo come succede ai panettoni ? Pietro Scaldaferro dice che il torrone Scaldaferro non calerà anzi, crescerà di prezzo, perché, non ne produrrà più fino allanno prossimo. Diventerà raro ?

31 Parti che studiamo con la maestra Nadia ( le altre, di matematica e scienze,le facciamo con la maestra Sara)


Scaricare ppt "Scuola Vivaldi 1° Circolo di Spinea Classe terza Nov.dic 2003 Ins. N. Paterno."

Presentazioni simili


Annunci Google