La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LO SCOMPENSO CARDIAC0 A cura di Dott. Giuseppe Vergara Coordinatore del Dipartimento Cardiovascolare del Trentino Direttore della Divisione di Cardiologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LO SCOMPENSO CARDIAC0 A cura di Dott. Giuseppe Vergara Coordinatore del Dipartimento Cardiovascolare del Trentino Direttore della Divisione di Cardiologia."— Transcript della presentazione:

1 LO SCOMPENSO CARDIAC0 A cura di Dott. Giuseppe Vergara Coordinatore del Dipartimento Cardiovascolare del Trentino Direttore della Divisione di Cardiologia dellOspedale S.Maria del Carmine di Rovereto

2 SCOMPENSO INSUFF COR (angina,infarto) ARITMIE LA POMPA LE CORONARIE IL SISTEMA ELETTRICO

3 SCOMPENSO INSUFF COR (angina,infarto) ARITMIE LA POMPA LE CORONARIE IL SISTEMA ELETTRICO DISPNEA (respiro difficoltoso, affanno, fiato corto) ANGINA (dolore, oppressione stringimento al petto) CARDIPALMO (sensazione molesta del battito cardiaco)

4 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto DEFINIZIONE (pratica) funzionalità anormale del cuore che causa una limitazione della capacità di esercizio (Anonimo) disfunzione ventricolare sintomatica (Anonimo)

5 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto DEFINIZIONE (fisiopatologica) lo stato in cui si trova qualsiasi cardiopatia quando la gittata cardiaca è ridotta nonostante un adeguato riempimento ventricolare o quando il cuore non riesce a portare sangue ad una velocità tale da soddisfare le necessità dei tessuti in modo da mantenere nei limiti di norma i relativi parametri funzionali Denolin H, Kuhn H, Krayenbuehl HP,Loogen F, Reale A Eur.Heart J 1983;4:455

6 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto DEFINIZIONE a tuttoggi non è possibile una definizione semplice ed obiettiva di scompenso cardiaco dal momento che non esistono valori di riferimento di disfunzione cardiaca o ventricolare o modificazioni di flusso, dimensioni o volumi che possano essere in modo attendibile impiegati per identificare i soggetti con scompenso cardiaco; per- tanto la diagnosi è basata sulla valutazione clinica che si fonda sulla storia clinica, lesame fisico e su appro- priate indagini strumentali Linee guida ESC ed ANMCO-SIC

7 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto DEFINIZIONE CRITERIO NECESSARIO presenza di sintomi (dispnea, astenia, nicturia, oliguria, disturbi addominali, etc…) e segni (stasi polmonare, edemi declivi, turgore giugulare, fegato da stasi, versamento pleurico, etc…) di disfunzione cardiaca CRITERIO DI SUPPORTO risposta alla terapia CRITERIO DI CONVALIDA (della disfunzione cardiaca) ecocardiogramma Task Force on heart failure of the ESC Guidelines to the diagnosis on heart failure Eur Heart J 1995;16:

8 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto

9 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA PREVALENZA 1.5% popolazione generale 2-5% > 65 anni

10 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA PREVALENZA PREVALENZA (Nord Italia) (Nord Italia) 6% (55-59 anni) 11.4% (60-64 anni) Ambrosio et al. Cardiologia 1992;37:

11 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA PREVALENZA PREVALENZA (Regione Veneto) (Regione Veneto) 3.6% (65-69 anni) 11.1% (75-79 anni) 14.1% (>85 anni) Ambrosio et al. Acta Cardiologica 1994; 49:

12 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA persone ogni anno vengono osservate nelle strutture cardiologiche Italiane Proiezione dello studio SEOSI

13 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA OSPEDALIZZAZIONI IN ITALIA ricoveri ospedalieri nel 1996 con DRG 127 (insufficienza cardiaca e shock) Degenza media: 10.7gg 20-25% in reparti cardiologici

14 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA OSPEDALIZZAZIONI IN TRENTINO (DRG 127)* ( REPARTI INTERNISTICI 1419 REPARTI CARDIOLOGICI 145 TOTALE 1564 *dati anno 1997

15 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA Conclusioni 1 Conclusioni 1 Al di là dei dati molto differenti in rapporto alle diverse definizioni e metodologie usate per la stima, da tutti gli studi epidemiologici emergono in modo incontestabile 2 DATI LA NOTEVOLE DIMENSIONE DEL PROBLEMA LINCREMENTO DELLO SCOMPENSO CON LETA

16 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto LE DIMENSIONI DEL PROBLEMA Conclusioni 2 Conclusioni 2 IL PROBLEMA SCOMPENSO E IN COSTANTE CRESCITA per Incremento dei soggetti anziani nella popolazione Miglioramento dellapproccio alle cardiopatie

17 LO SCOMPENSO COME MALFUNZIONAMENTO della POMPA Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto SINTOMI MALFUNZIONAMENTO DELLA FUNZIONE ASPIRANTE MALFUNZIONAMENTO DELLA FUNZIONE PREMENTE CONGESTIONE dispnea edemi disturbi digestivi RIDOTTO APPORTO di SANGUE RICCO di O2 astenia sudorazione oliguria

18 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto ( ETIOLOGIA (nelle strutture cardiologiche* CARDIOPATIA ISCHEMICA 33 % CARDIOMIOPATIA DILATATIVA 15.3 % IPERTENSIONE 15.1 % VALVULAPATIE 14.7 % COMBINATA 15.7 % ALTRO 6.2 % *Dati SEOSI- Eur Heart J 1997;18:

19 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto TERAPIA FARMACOLOGICA Beta bloccanti ACE inibitori Sartanici Diuretici Nitroderivati Digitale Anticoagulanti (talora) NON FARMACOLOGICA Ultrafiltrazione Pace makers speciali Cardiochirurgia Cuore artificiale Trapianto

20 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto

21 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto Dopo la terapia

22 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto ATTIVITA FISICA (nella fase cronica stabile) SCOPI Miglioramento degli scambi gassosi (ginnastica respiratoria) Mantenimento del tono e della forza muscolare

23 LO SCOMPENSO Cardiologia - Osp. S.M.del Carmine - Rovereto ATTIVITA FISICA (nella fase cronica stabile) QUANTA? prescrizione medica QUANDO? tarda mattinata o tardo pomeriggio DOVE? in ambiente confortevole COME? controllo di PAO, affaticamento


Scaricare ppt "LO SCOMPENSO CARDIAC0 A cura di Dott. Giuseppe Vergara Coordinatore del Dipartimento Cardiovascolare del Trentino Direttore della Divisione di Cardiologia."

Presentazioni simili


Annunci Google