La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maggio 2008 ITA0805038 Ascolto dei fedeli e delle genti del territorio della Diocesi di Napoli Serino (Av) 24 Giugno 2008 Sintesi dei risultati della ricerca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maggio 2008 ITA0805038 Ascolto dei fedeli e delle genti del territorio della Diocesi di Napoli Serino (Av) 24 Giugno 2008 Sintesi dei risultati della ricerca."— Transcript della presentazione:

1 Maggio 2008 ITA Ascolto dei fedeli e delle genti del territorio della Diocesi di Napoli Serino (Av) 24 Giugno 2008 Sintesi dei risultati della ricerca Ricerca a cura di: Luca Ghezzi, Federica Cesaro, Eva Iannario

2 2 Necessità di una lettura statistica organica del territorio della Diocesi di Napoli e della popolazione residente I dati disponibili in partenza si limitavano ad alcune pubblicazioni della CEI (Prof. Diotallevi) su indicatori statistici a carattere nazionale con possibilità di lettura della singola Diocesi ma non allinterno della stessa Scelta di realizzare una analisi socio-religiosa con lettura tra i decanati mediante raccolta diretta delle informazioni e successiva analisi statistica Opportunità per il futuro di fondere i due strumenti: la Diocesi di Napoli come Progetto Pilota per losservatorio statistico nazionale Il punto di partenza

3 3 Field: Maggio Metodologia: interviste personali raccolte alluscita della S.Messa Target: fedeli che si recano alla S.Messa e che conoscono la parrocchia ed il quartiere in cui è situata Campione: selezione random di 4 parrocchie per ciascun decanato Field: Maggio Metodologia: interviste telefoniche somministrate Target: universo della popolazione ricadente nel territorio della Diocesi di Napoli. Individui dai 18 anni in su. Campione: 500 interviste complete con quote per sesso e fascia detà Come lo abbiamo fatto Uno studio comparativo ascoltando un campione rappresentativo della popolazione ed uno rappresentativo dei fedeli popolazione fedeli

4 4 popolazione Il 9,7% della popolazione si professa assolutamente agnostico Questo valore diventa il 21,4% per i giovani fino a 24 anni Credi in Dio, in una entità suprema, in un creatore della vita? Siamo sicuri che i giovani di oggi, crescendo nel tempo, seguiranno il profilo di ricerca spirituale mostrato dagli adulti?

5 5 TotaleETA' Totale anni anni anni anni anni oltre 64 anni "PRATICANTE" (1)13,9%0,0%18,8%15,4%13,3%18,2%12,5% "VOLENTEROSO" (2)35,6%22,7%37,7%51,9%33,3%45,5%25,0% "OCCASIONALE" (3)18,7%36,4%17,4%13,5%30,0%18,2%12,5% "ESPLORATORE" (4)31,9%40,9%26,1%19,2%23,3%18,2%50,0% (1) seguo tutti precetti della chiesa (2) seguo i precetti qualche volta ma non sempre ci riesco (3) scelgo i percorsi più adatti al mio cammino personale (4) cerco il mio Dio al di fuori dei percorsi proposti dalla chiesa popolazione Rispetto al tuo rapporto con la fede come ti definiresti: Vai a messa la domenica (o il sabato alla messa vespertina)? TotaleETA' anni anni anni anni anni oltre 64 anni si, sempre20,8%4,5%15,9%13,5%16,7%27,3%37,5% si, 3-4 volte al mese10,4%4,5%13,0%11,5%3,3%9,1%12,5% si, 1-2 volte al mese16,7%13,6%13,0%34,6%30,0%27,3%0,0% no, vado solo occasionalmente 32,1%54,5%40,6%30,8%43,3%27,3%12,5% no, non vado mai20,0%22,7%17,4%9,6%6,7%9,1%37,5%

6 6 Esiste una richiesta di maggiore impegno delle parrocchie nel sociale popolazione fedeli Indica il livello di importanza per ciascuna delle seguenti attività che si fanno o si potrebbero fare in parrocchia Difesa della legalità e dell'ambiente59,2% Partecipare alla messa54,7% Fare volontariato54,7% Generosità nel dono52,9% Seguire un percorso spirituale40,1% Frequentare corsi di approfondimento39,4% Seguire la catechesi34,3% Fare elemosina32,0% Partecipare alla messa77,6% Difesa della legalità e dell'ambiente75,8% Fare volontariato71,5% Essere disponibili all'assistenza70,9% Generosità nel dono69,5% Seguire un percorso spirituale67,4% Fare oratorio66,5% Seguire la catechesi64,9% Frequentare corsi di approfondimento58,5% Fare elemosina56,7%

7 7 I bisogni: impegno sociale, accoglienza e ascolto vorresti che la parrocchia offrisse più spazi per… Totale (vano a messa abitualmente) le attività sociali e ricreative54,4%50,6% il volontariato53,8%57,8% l'accoglienza38,9%38,3% l'ascolto32,8%36,2% la preghiera22,6%45,0% nulla altro10,6%1,3% l'approfondimento della Bibbia9,3%11,3% altro (specificare)0,7%1,2% popolazione Totale le attività sociali e ricreative37,7% il volontariato34,6% l'accoglienza29,8% l'ascolto32,0% la preghiera24,3% nulla altro4,0% l'approfondimento della Bibbia31,8% altro (specificare)3.5% fedeli Selezionando le risposte di chi va a messa, nella popolazione emerge una richiesta di più spazio alla preghiera, tra i fedeli si cerca più approfondimento e catechesi

8 8 Le realtà socio-territoriali dei 13 decanati sono fortemente differenti Esiste una chiara mobilità spontanea dei fedeli, che eleggono la parrocchia per scelta più che per vicinanza Cè una forte esigenza di maggior coinvolgimento sociale delle parrocchie anche in forma associata Mettere le parrocchie in una rete di comunicazione e di azione Quali tra le seguenti attività ritieni che debbano essere svolte non da una singola parrocchia ma da più parrocchie assieme assistenza alla povertà62,4% volontariato di strada56,0% volontariato ospedaliero45,3% pellegrinaggi36,7% catechesi32,7% corsi pre-matrimoniali19,3% altro3,1%

9 9 Più del 20% di chi ha meno di 24 anni dichiara di non credere in nessuna forma di Dio Sono passivi e sedentari (anche chi va a messa cerca la parrocchia più vicina e non sceglie la proposta più interessante) Non sanno dare risposte sul perché non vanno a messa (>10%), ma, quelli che ci vanno, chiedono una predica che li indirizzi e ne determini un comportamento etico (60%) Parlare con linguaggi meno antichi (21%) e più suggestivi (7%) attuali (0%) e accattivanti (0%) Offrire una proposta pastorale ricca Una proposta di catechesi per i giovani (la sacra scrittura mi incuriosisce 46,4% contro la conosco 7%) Il prete è la persona giusta per parlare ai giovani (più comunicatore e uomo del sociale che non ministro di Dio) PARLARE AI GIOVANI

10 10 Tutte le attività (sociali e pastorali) di una parrocchia sono considerate importanti (nessuna presenta una percentuale inferiore al 40%). Tale considerazione è confermata da una maggiore esigenza di approfondimento e mobilità nella ricerca del percorso più adatto A differenza dei giovani le altre fasce di età non cercano nella predica la determinazione di un comportamento etico Con lavanzare delletà i linguaggi diventano più comprensibili e meno antichi Il prete è considerato principalmente un ministro di Dio e poi un comunicatore PARLARE ALLE ALTRE FASCE DETA


Scaricare ppt "Maggio 2008 ITA0805038 Ascolto dei fedeli e delle genti del territorio della Diocesi di Napoli Serino (Av) 24 Giugno 2008 Sintesi dei risultati della ricerca."

Presentazioni simili


Annunci Google