La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Kurt Lewin: la teoria del campo e i processi di cambiamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Kurt Lewin: la teoria del campo e i processi di cambiamento."— Transcript della presentazione:

1 Kurt Lewin: la teoria del campo e i processi di cambiamento

2 Kurt Lewin ( ) Origini e formazione Nasce nella Prussia Orientale da una famiglia di commercianti di origine ebraica. Nel 1916 consegue il dottorato di ricerca in psicologia Intraprende la carriera di insegnante-ricercatore ed è professore di psicologia dal 1926 al 1932 Le principali influenze sul suo pensiero sono: –La scuola di Würzburg (studi sperimentali sul pensiero) –La scuola psicoanalitica –La psicologia della Gestalt

3 Kurt Lewin ( ) Lesperienza negli Stati Uniti Nel 1933 emigra negli Stati Uniti Dal 1935 al 1944 insegna allUniversità dellIowa Nel 1935 pubblica A Dynamic Theory of Personality. Nel 1936 pubblica Principles of Topological Psychology dove sviluppa la sua teoria del campo Nel 1938 pubblica The conceptual representation and measurement of psychological force Nel 1942 diventa Presidente della società per gli studi psicologici dei problemi sociali Nel 1944 organizza il Center for Group Dynamics presso il Massachussets Institute of Technology Nel 1946 pubblica Psychological Problems in Jewish Education e Frontiers in Group Dynamics Nel 1947 pubblica Resolving Social Conflicts. Lavora per il Comitato Federale sulle abitudini alimentari, dove sviluppa la sua teoria del cambiamento Group Decision and Social Change

4 Epistemologia Teoria non significa speculazione bensì capacità di unire riflessione ed esperienza non cè nulla di più pratico di una buona teoria Teoria galileiana in psicologia contrapposta ad una concezione aristotelica

5 Concezione galileiana in psicologia Indirizzare lo studio sulla situazione e sui rapporti tra il fenomeno e le circostanze, anziché sulle proprietà degli oggetti analisi della dinamica del processo Cercare le cause degli eventi in base alle proprietà dellintera situazione, incluso il significato soggettivo del fenomeno psicologico

6 Le novità dellapproccio Analizzare individuo e ambiente entro un sistema globale Analizzare fenomeni ed eventi in termini di configurazione e dinamica di sistema Fornire spiegazioni sulla base di molteplici fattori interdipendenti

7 La geometria topologica E un tipo di geometria in cui il rapporto che lega gli elementi prescinde dalla loro grandezza e distanza Le regioni dello spazio hanno valenze positive (se loggetto è desiderato) o negative (se loggetto è da evitare) Le regioni sono in un rapporto di forze di attrazione o repulsione descrivibili da vettori orientati Lenergia psichica allinterno del campo tende allequilibrio del sistema

8 La teoria del campo Il costrutto di campo è ripreso dalla scuola della Gestalt (Köhler) La teoria del campo è un metodo di analisi per cogliere larticolazione del mondo psichico e del mondo sociale E un insieme di concetti per mezzo dei quali è possibile rappresentare la realtà psichica, caratterizzata da un metodo di analisi dei rapporti causali e da asserzioni generali sulle condizioni di mutamento

9 Il campo psicologico E latotalità dei fatti coesistenti che sono concepiti come mutualmente interdipendenti per lindividuo ad un momento dato Costituisce lunità di analisi che lega il comportamento o qualsiasi avvenimento mentale, la persona e lambiente, secondo lequazione C = ƒ (S)= ƒ (P,A) = ƒ (SpV) Legenda: C= comportamento; S= situazione P= persona; A= Ambiente; SpV= Spazio di Vita

10 Il campo psicologico della persona Zona interno- personale Barriera dinamica tra la persona e lambiente psicologico Insieme di regioni parziali, delimitate ma comunicanti e dipendenti Nucleo dellIO A B A: ambiente sociale esterno al campo E: ambiente psicologico C: regioni centrali della zona più interna della personalità P: regioni periferiche della zona centrale della personalità B: barriera dinamica del campo psicologico con lesterno E E C C P P Regione percettivo-motoria della persona

11 Le 3 aree di mutamento Lo spazio di vita, ovvero la persona e lambiente considerato dalla persona (percezione, bisogni, mete, ideali,…) Avvenimenti del mondo fisico e sociale che non influenzano, momentaneamente, lo spazio di vita dellindividuo La zona di confine, ovvero parti del mondo fisico e sociale che influiscono sullo spazio di vita

12 Appartenenze sociali Schema topologico che illustra lappartenenza di un individuo a diversi gruppi sociali persona classe media superiore americano irlandese di terza generazione

13 Problemi psico-sociologici di un gruppo minoritario 1.Il gruppo familiare è il terreno in cui si sviluppa il senso di appartenenza di un individuo 2.Una persona è in genere membro di più gruppi 3.Un gruppo a cui la persona appartiene viene rappresentato come una regione 4.Unappartenenza non chiara è causa di conflitto 5.Lincertezza riguardo allappartenenza indica che la persona sta attraversando il margine tra gruppi sociali 6.Il problema ebraico riguarda lincertezza che quasi sempre gli ebrei nutrono circa i rapporti con il gruppo ebraico

14 Il problema ebraico E: ebrei NE: non ebrei nel periodo del ghetto Forze che agiscono sullindividuo e sul gruppo … e dopo lemancipazione

15 15 La ricerca sulle abitudini alimentari finanziata dal Centro sugli studi per la salute infantile (Child Welfare Research Station) dellUniversità dellIowa per indagare alcuni aspetti dei processi decisionali sul consumo alimentari per studiare metodi di cambiamento delle abitudini alimentari

16 Confronto tra effetti di decisioni prese Più influenti e durature Meno efficaci In gruppo Con altri metodi (confronti e colloqui) 1.Stabilire le modalità dinfluenza reciproca degli aspetti psicologici e non. 2. Indagare i processi psicologici che influenzano chi procura e prepara il cibo per le famiglie 3. Progettare esperimenti per favorire il cambiamento delle abitudini alimentari Confronto tra le decisioni prese Le tre fasi della ricerca

17 Le basi della ricerca Ecologia psicologica: studio dei fattori ambientali che hanno un impatto sui comportamenti psicologici Teoria dei canali: serve ad individuare i canali distributivi attraverso cui i cibi arrivano sulla tavola Psicologia del guardiano: la psicologia del decision-maker si basa su: –Struttura cognitiva: ciò che è noto sullargomento –Motivazione: valori, bisogni e ostacoli da superare

18 Canale: Mezzo mediante il quale si entra in relazione con loggetto (es: cibo) Porta: Punto dingresso di un canale Guardiano: Attore sociale che intraprende il processo decisionale attraverso il canale (es: massaia) La teoria prende in considerazione i molteplici fattori che agiscono come forze che, con la loro specifica intensità, determinano la decisione. La teoria dei canali

19 MotivazionaliCognitivi Valori dietro alla scelta dei cibi Bisogno di determinati cibi Ostacoli da superare Decisioni conflittuali Rappresentazione del cibo: Cibo per noi Cibo per marito e figli Cibo per il tipo di pasto Significato rituale del cibo La psicologia del guardiano I fattori psicologici che influenzano la scelta del guardiano sono:

20 I dati della ricerca Lesperimento fu realizzato nel 1942, con un campione di 107 massaie, appartenenti a 5 gruppi, rappresentativi delle 3 classi socio- economiche della popolazione bianca e delle 2 minoranze etniche più numerose (ceco-slovacchi e afro-americani). Dalle interviste emerse che : Il canale più comune era lacquisto I cibi considerati tipici erano la carne per i mariti e le verdure per i figli Vi erano schemi culturali interni che rappresentavano scale di valori per la valutazione del cibo: 1.Costo: valore prevalente per i gruppi a reddito medio 2.Salute: meno considerata dai gruppi a basso reddito 3.Sapore: valore più rilevante

21 I dati della ricerca Nel periodo della ricerca vi era il razionamento di alcuni prodotti, con conseguente aumento dei prezzi; vi furono modalità differenti di avvertire il disagio: Il gruppo con alto reddito aveva compiuto pochi tagli alla spesa Il gruppo dei cechi non avvertiva particolare disagio per la loro abitudine allemigrazione e alladattamento La classe a basso reddito aveva avvertito maggior disagio al momento degli acquisti La classe media aveva avvertito il maggior disagio perché la situazione minacciava di trasformarla in classe a basso reddito

22 Il livello socio-economico: la penuria di alcuni alimenti indurrà a ricercare sostituti Il livello psicologico: del cibo che in normali circostanze non consumeremmo, potrebbe essere preso in considerazione in altre circostanze Il cambiamento dello schema di riferimento: attribuendo più importanza ad un valore, mutano le nostre preferenze Il cambiamento del gruppo con cui si consumano i pasti (es: mensa scolastica) Cosa può determinare il cambiamento delle abitudini alimentari?

23 Comportamento sociale come funzione della relazione tra la persona e lambiente Ruolo dello psicologo-ricercatore Contesto naturale Interesse per problematiche concrete ed attuali Risultato con modifiche nel sociale Ricerca azione


Scaricare ppt "Kurt Lewin: la teoria del campo e i processi di cambiamento."

Presentazioni simili


Annunci Google