La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Master in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari – A.A. 2012/2013 Modulo didattico Scambio delle esperienze di stage Roma, 9-13 settembre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Master in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari – A.A. 2012/2013 Modulo didattico Scambio delle esperienze di stage Roma, 9-13 settembre."— Transcript della presentazione:

1 Master in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari – A.A. 2012/2013 Modulo didattico Scambio delle esperienze di stage Roma, 9-13 settembre 2013 Luca Simonetti Linee Guida per la definizione dei requisiti ambientali nellacquisto di nuovo materiale rotabile ecocompatibile. tutor aziendale dott. Alessandro Strinna tutor universitario prof. Stefano Ricci azienda ospitante

2 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Sommario 2 Analisi dello scenario comunitario europeo Attività negoziale della Direzione Acquisti Progetti, Linee guida, Studi di settore Quadro normativo Caso di Studio Conclusioni e Prospettive

3 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti UE : Obiettivo 3 C 2 UE2050

4 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti riduzione dell'80-95 % delle emissioni di gas serra entro il 2050 rispetto al risparmio dei consumi di energia primaria dell'Unione del 20 % entro il 2020 UE : Obiettivo 4

5 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti L'Unione si trova di fronte a sfide senza precedenti determinate da una maggiore dipendenza dalle importazioni di energia, dalla scarsità di risorse energetiche, nonché dalla necessità di limitare i cambiamenti climatici e di superare la crisi economica. L'efficienza energetica costituisce un valido strumento per affrontare tali sfide DIRETTIVA 2012/27/UE 5

6 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Quale soluzione ? 6

7 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Roadmap to a Single European Transport Area Libro Bianco dei trasporti 7 Spazio europeo dei trasporti per il futuro Prospettive per un sistema dei trasporti competitivo e sostenibile

8 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Libro Bianco dei trasporti 8 - Crescita del settore - Sostegno alla mobilità - Riduzione emissioni - Congestione Integrazione delle reti modali

9 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Rolling stock life cycle 9 DESIGN PERFORMANCE DISPOSAL

10 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Forniture Lavori Servizi Direzione Acquisti 10 Acquisti Rotabili e Vendita Beni e Servizi Extratraffico

11 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Appalto Pubblico Attività negoziali 11 sopra soglia (rilevanza comunitaria) sotto soglia Direttive U.E appalti pubblici D.l.vo n. 163 D.P. R. n. 207

12 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Tipologia di affidamento Attività negoziali 12 GPN GPA procedura in cui può presentare offerta ogni operatore economico munito dei requisiti di idoneità previsti nel bando e dalla disciplina vigente. Tale procedura è effettuata mediante lemissione di un bando di gara a fronte del quale ogni soggetto interessato allappalto può presentare contestualmente domanda di partecipazione e offerta procedura, preceduta o meno dalla indizione di una gara, in cui la Società procedente consulta i candidati di propria scelta e negozia, con uno o più di essi, le condizioni dellappalto.Se preceduta dallavviso con cui si indice una gara, tale procedura è effettuata mediante lemissione di un bando di gara.

13 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Attività negoziali 13 Criterio di aggiudicazione Prezzo più basso Ribasso sull importo a base di gara. Non rientrano aspetti tecnici nella valutazione delle offerte Economicamente più vantaggiosa Combinazione di diversi elementi che concorrono alla valutazione delle offerte quali prezzo, qualità, pregio tecnico e caratteristiche estetiche/funzionali,termine di consegna/ultimazione/esecuzione.

14 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Attività negoziali 14 Direzione Tecnica Consiglio dAmministrazione Direzione Affari Legali e Societari Direzione Amm.ne Finanza e Controllo Direzione Acquisti Divisione Passeggeri (R,N/I)

15 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Bando di gara Disciplinare Capitolato Tecnico Organizzativo Contratto Attività negoziali 15 Griglia di valutazione

16 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Griglia di valutazione 16 SottoassiemiCriteri di valutazione Criterio attribuzione del Punteggio Formule corrispondenti Punteggio massimo disponibile per singolo criterio - Industrial Design - Allestimenti interni - Efficienza energetica - Prestazioni di trazione - Climatizzazione ambienti - Affidabilità e disponibilità - Tempi di consegna - facilità pulizie,estetica,robustezza - N°posti offerti seduti - calcolo consumo carburante - acc. media,acc. residua,vel max - caratt. generali,prestazioni - N°avarie critiche - valutazione Piano di consegna

17 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Aumento dei prezzi dellenergia e pagamento di diritti sulle emissioni di CO 2 La Direttiva sul rumore ambientale (2002/49/CE) obbliga i governi a sviluppare e attuare programmi antirumore Un consumo energetico elevato dei veicoli può comportare futuri costi aggiuntivi, sia in termini di elevati costi operativi, sia di necessità di sostituzione della flotta Perché introdurre parametri ambientali ? 17

18 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti vantaggio competitivo importante nella fornitura di tecnologie che caratterizzeranno gli investimenti futuri nel settore della trasformazione e utilizzo dellenergia Perché introdurre parametri ambientali ? 18

19 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Progetti & Linee Guida 19

20 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Progetti & Linee Guida 20

21 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Progetti & Linee Guida 21

22 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Key Environmental Areas 22

23 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Emissioni inquinanti : Direttiva 2004/26/CE (NRMM) -Fase IIIA è in vigore dal 2006, con differenziazione per le diverse classi di unità di trazione automotrici e dal 2009 per locomotive diesel con potenza nominale superiore a 560 kW -Dal 1° gennaio 2012 tutte le nuove locomotive diesel e automotrici diesel fornite allinterno della UE dovranno rispettare i valori limite previsti dalla Fase IIIB Quadro Normativo 23

24 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Direttiva 2008/50/CE -La Direttiva relativa alla qualità dellaria ambiente, definisce i valori limite per la concentrazione di alcuni materiali tossici. -Quelli maggiormente rilevanti per il trasporto ferroviario sono i materiali particolati (PM) e gli ossidi di azoto (NO x ). Quadro Normativo 24

25 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Rumore : Decisione 2012/464/UE (STI) Implementazione di una seconda fase della norma dal 2016 Quadro Normativo 25

26 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Efficienza energetica : Direttiva 2009/125/CE Sostanze pericolose / Riciclabilità : Direttiva 67/548/CE Direttiva 2002/96/CE (restrizioni materiali per equipaggiamenti elettronici) Quadro Normativo 26

27 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Caso di Studio: DMU 27

28 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Introduzione di criteri ambientali, nel rispetto dei principi di : non discriminazione proporzionalità trasparenza parità di trattamento Caso di Studio: DMU 28

29 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Specifiche di valori target Valori target per il consumo energetico o i tipi di emissioni. Essi si possono desumere dai regolamenti (direttiva Non-road o norma STI Rumore) Specifiche di prestazioni Definite per promuovere una prestazione migliore di quella prevista dai regolamenti Specifiche di conformità Le specifiche di conformità (a standard, norme, ecc.) non devono essere quantificate. Lofferente dovrà semplicemente dichiarare se il materiale rotabile, determinati sono conformi allo standard richiesto Caso di Studio: DMU 29

30 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Definizione dei punteggi e dei sub-punteggi: Sottoassieme : Requisiti Ambientali (8 pti) Parametri : individuazione tra le EKA, degli aspetti prioritari Attribuzione punteggio : specifiche di valori target o prestazioni Caso di Studio: DMU 30

31 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti 1) Consumo carburante (4 pti) Criterio valutazione punteggio Calcolo del consumo carburante per Km sulla tratta di prova definita, a pieno carico e con tutte le apparecchiature necessarie per il normale esercizio funzionanti (A/R) Criterio attribuzione del Punteggio Interpolazione lineare tra le offerte: - consumo minore = massimo punteggio; - consumo maggiore = punti 0; Caso di Studio: DMU 31

32 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Formule corrispondenti Pi = PMD x (OP-VO) / (OP - OM) PMD = Punteggio Massimo Disponibile VO = Valore Offerto OM = Offerta Migliore Pi = Punteggio relativo alla voce in esame OP = Offerta Peggiore Caso di Studio: DMU 32 Offerta 1 : 1,185 l/Km Offerta 2 : 0,73 l/Km

33 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti 2) Rumorosità (3 pti) Criterio valutazione punteggio Conformità alle STI Rumore del sistema ferroviario transeuropeo convenzionale, indicando : o Rapporto di calcolo previsionale del Rumore o Piano di Controllo del Rumore Caso di Studio: DMU 33

34 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Criterio attribuzione del punteggio Interpolazione lineare tra punteggio massimo e valore soglia L Aeq,TR : livello continuo equivalente di pressione sonora ponderata A Caso di Studio: DMU 34 dB punteggio L Aeq,TR

35 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti 3) Relazione LCA (1 pto) Criterio valutazione punteggio Valutazione degli impatti ambientali dell intero ciclo di vita con evidenza di aspetti quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo : o Descrizione fasi Upstream, Core, Downstream o Produzione / Trattamento dei rifiuti della fase Upstream Caso di Studio: DMU 35

36 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti o Consumo di elettricità per il funzionamento del veicolo ferroviario o Consumo di materiali e pezzi di ricambio per la manutenzione o Riciclabilità materiali (%) o Smantellamento Caso di Studio: DMU 36 Sottocommissione Tecnica

37 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Definizione valori di NO X e PM Consumo energetico sistemi ausiliari e comfort (kWh) in standstill Rendimento energetico di trazione al 100% e 50% di trazione disponibile (EMU) Valutazione del peso del materiale rotabile Incentivo a proposte tecnologiche migliorative Parametri alternativi 37

38 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti L introduzione di criteri ambientali presuppone una strategia orientata più a lungo termine Soluzioni migliorative prevengono costi futuri per eventuali retrofit da apportare al materiale rotabile Rafforzamento dell impresa ferroviaria a livello di immagine, modernità e ruolo di spicco nella politica dei trasporti Sensibilizzazione dei fornitori Ottenimento del miglior prodotto in termini di qualità/prezzo. Gli aspetti ambientali devono riflettere requisiti tecnici e funzionali Conclusioni 38

39 Master IISF A.A. 2012/ Scambio delle Esperienze di Stage Allievo: Luca Simonetti Grazie per l attenzione 39


Scaricare ppt "Master in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari – A.A. 2012/2013 Modulo didattico Scambio delle esperienze di stage Roma, 9-13 settembre."

Presentazioni simili


Annunci Google