La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dipartimento di filosofia Scuola di dottorato di ricerca in filosofia Attività didattica comune 12 aprile 2007 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dipartimento di filosofia Scuola di dottorato di ricerca in filosofia Attività didattica comune 12 aprile 2007 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale,"— Transcript della presentazione:

1 Dipartimento di filosofia Scuola di dottorato di ricerca in filosofia Attività didattica comune 12 aprile 2007 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. A cura di Cristiana Bettella Biblioteca del Dipartimento di Filosofia

2 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 2 Indice A. Finalità e contenuti B. Lambiente informativo-digitale: definizioni C. Lambiente informativo-digitale: contesto e risorse

3 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 3 Finalità Introduzione ai servizi e prodotti che il nuovo ambiente informativo-digitale pone a disposizione del ricercatore per la ricerca in Filosofia e La ri-collocazione dellorganismo-biblioteca in una prospettiva integrata tra la temporale fisicità delle sue collezioni e la-temporale e ubiqua virtualità dei suoi servizi La biblioteca non solo come gateway e accesso informativo ma come anello di inter-mediazione per la comunicazione e produzione scientifica

4 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 4 Finalità Conoscervi e Conoscerci con Lattivazione di occasioni di reciproca conoscenza e collaborazione trasversale tra le diverse comunità operanti nel contesto di ricerca del Dipartimento e, in esteso, di Ateneo, coese allo sviluppo consapevole di un servizio informativo che dia adito ad un sistema integrato di conoscenze La definizione della Biblioteca Digitale per la Filosofia e la ricerca filosofica

5 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 5 Cosa 1. Sessione: Servizi 2. Sessione: Strumenti 3. Sessione: Metodologie

6 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 6 Come Esplorazione tematica e riflessiva in forma di seminario informativo e di approfondimento dove Levidenza è posta sullempiria della parola chiave co-laborazione e Sulla prospettiva di sviluppo che processi e prodotti da essa derivati pro- e imp- pongono a attività di ricerca proprie delle scienze umane

7 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, 2. 7 Chi I bibliotecari della Biblioteca del Dipartimento di Filosofia con i membri della Commissione Biblioteca e Ricercatori e dottorandi di Filosofia con Bibliotecari del Centro di Ateneo per le Biblioteche insieme a Docenti di Ateneo e Ospiti esterni

8 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sessione: 12 aprile 2007: Servizi Introduzione al sistema informativo della Biblioteca e del Dipartimento di Filosofia Introduzione al sistema informativo di Ateneo: Il catalogo elettronico Il portale di Ateneo AIRE

9 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sessione: 3 maggio 2007: Strumenti Per la collaborazione e condivisione delle risorse informative: RefWorks ma anche CiteUlike Per la collaborazione, comunicazione e produzione della documentalità scientifica: Blog, Wikis e il mushup del Wikiblog ma non solo …

10 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sessione: 3 maggio 2007: Strumenti Per lesposizione della produzione scientifica Archivi disciplinari per la filosofia e Larchivio istituzionale di Ateneo

11 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sessione: giugno 2007: Metodologie e prospettive Argomenti Sistemi e risorse per la scrittura collaborativa Corpora filosofici; filologia digitale; lessicografia e informatica Gli hyper-Nietzsche e Schopenhauer Portali filosofici Sistemi e risorse per la costruzione o la decostruzione di convegni, conferenze o seminari Il caso: Lautore e il ricercatore etc.

12 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, B. Definizioni Lambiente informativo-digitale. Definizioni e sue manifestazioni

13 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente Informativo-Digitale Luniverso organizzato dei documenti o docuverse secondo la definizione di Theodor Holm Nelson, fondatore del progetto Xanadu (1960) e teorico dellipertesto (1965) Lo spazio semantico costituito dalla totalità dei documenti, degli agenti e delle operazioni o infosfera secondo la definizione di Luciano Floridi, teorico della Filosofia dellInformazione

14 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente informativo-digitale (Rosenbaum 1999): E il contesto sociale in cui le tecnologie informative-comunicative (= Information and Communication Technologies, o ICT) sono disegnate, implementate e usate e dove Linformazione digitale è creata, resa accessibile, manipolata, archiviata e immagazzinata, disseminata e usata da chi la crea, usa e preserva La sua struttura è determinata da come la gente vi opera e lavora, interagisce, collabora ed elabora idee etc.

15 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente informativo-digitale (Rosenbaum 1999):

16 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente informativo-digitale (Rosenbaum 1999 > OReally 2005): Si prefigura il concetto emergente del Web 2.0: la rete come piattaforma intrinsecamente coestesa a ogni sua componente dove La qualità e lo sviluppo del software sono determinati dalluso della gente; dove Dati di fonti diverse, utenti inclusi, sono costantemente soggetti a consumo e riuso; dove Il singolo utente pone a disposizione dati e servizi in forma tale da consentire il consumo e il riuso altrui co-informando

17 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente informativo-digitale (Rosenbaum 1999 > OReally 2005): Effetti reticolari attraverso una architettura detta della partecipazione. In breve di Una tecnologia antropocentrica (Dertouzos) dove La conoscenza si organizza dal basso auto-organizzandosi nellazione di chi attivamente, ma anche tacitamente, la produce e usandola la informa etichettandola

18 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente Informativo-Digitale: lemergenza del Web 2.0 e le sue 6 idee chiave (Anderson 2007): 1. Individual production and User Generated Content (UGC) 2. Harness the power of the crowd 3. Data on an epic scale 4. Architecture of Participation 5. Network Effects 6. Openness

19 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, What is Web 2.0? (OReilly 2005) -

20 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, What is Web 2.0? (Forret 2005)

21 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente ID e Biblioteche Digitali: Manifesti Manifesto per le biblioteche digitali 2005, a cura di AIB. Gruppo biblioteche digitali The Digital Library Manifesto = The DELOS Manifesto 2006, a cura di DELOS Network of Excellence on Digital Libraries

22 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto AIB Sezioni: Principi Modelli Funzioni 35 tesi complessive

23 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto AIB 2005 Le biblioteche digitali sono biblioteche (1. Principi, 4): Le biblioteche digitali condividono con tutte le altre biblioteche la natura di servizio di mediazione per l'accesso alle conoscenze storicamente determinato dall'interrelazione con il proprio ambiente; nello specifico contesto della biblioteca ibrida esse mirano all'integrazione delle risorse digitali e di quelle non digitali in un quadro di servizio adeguato alle esigenze degli utenti

24 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto AIB 2005: Concetti Narratività Servizio Prodotto Conoscenza Integrazione Condivisione Diffusione Rete Apertura Trasparenza No-techeology Flessibilità Eterogeneità Omogeneità Standard Interazione Molteplicità Individualità Comunità Ricerca Educazione Conservazione

25 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto DELOS (2006): I 6 concetti delluniverso Biblioteca Digitale

26 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto DELOS (2006): I 4 attori delluniverso Biblioteca Digitale e loro principali funzioni 1. DL End-Users (Information Creators, Information Consumers and Librarians) 2. DL Designers 3. DL System Administrators 4. DL Application Developers

27 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Manifesto DELOS (2006): I 4 attori delluniverso Biblioteca Digitale e loro principali funzioni

28 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, C. Contesto e Risorse Lambiente informativo-digitale. Contesto e risorse

29 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Ambiente ID: concrezioni semantiche Il prodotto è servizio Il ricercatore è autore Circolarità informazione>conoscenza La co-laborialità in rete semantica e il sogno dellinventore delle 3W Sir Tim Berners-Lee

30 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Digitalizziamo le scienze umane? La tecnologia ICT e di rete è produzione informativa ed esposizione di conoscenza Il dato è il suo oggetto e il suo soggetto, e La sua finalità è esporre il dato perché sia comunicato e usato

31 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Processo chiave: ibridazione Libridazione della tavolozza degli attrezzi del ricercatore e dei processi di lettura e di scrittura La convivenza con la tecnologia e il suo perdurante movimento: Adattabilità umana e obsolescenza tecnologica sono processi/movimenti che non sempre convergono e si auto-conformano nella dimensione quotidiana delluso dellartefatto tecnologico e dellinformazione che in esso si veicola

32 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Processo chiave: ibridazione Lurgenza, con Tomás Maldonado, di ripensare la concezione della tecnica e di risolvere limpostazione duale e discreta della Tecnica mediata, ossia la tecnica vissuta come discorso, e la Tecnica immediata, la tecnica vissuta come realtà nel contesto quotidiano della produzione e delluso (Maldonado 2005)

33 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Le scienze umane e lambiente ID La tradizione dellinformatica umanistica e le nuove Digital Humanities nella creazione di nuovi oggetti culturali e di una nuova metodologia di ricerca Il topos pre-giudiziale dellumanista tecnofobo Il truismo umanista-libro connesso traduce grossomodo la non-evidenza di un habitus di ricerca legato alla fisicità dei luoghi e delle fonti informative e alla incubazione temporale lenta della elaborazione e pubblicazione dellesito della ricerca

34 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: Rapporti Qui: Questionario SBA ai Docenti 2003 Là: Rapporto Brokmann et al commissionato dalla Digital Library Federation (DLF) in collaborazione con il Council on Library and Information Resources (CLIR) Rapporto della British Academy 2005 Rapporto Harley et al commissionato dal Center for Studies in Higher Education (CSHE), University of California, Berkeley

35 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: il Questionario SBA ai Docenti 2003 I ricercatori rispondenti di ambito umanistico manifestano un indice di gradimento basso per quanto riguarda: La facilità di accesso e consultazione dei periodici elettronici La qualità dei contenuti e copertura disciplinare in base ai propri interessi di ricerca Un indice di gradimento leggermente più alto invece per quanto riguarda laccessibilità delle Banche dati Ma basso a riguardo della qualità dei contenuti e copertura Si mostrano soddisfatti per contro del catalogo elettronico

36 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: il Questionario SBA ai Docenti 2003 In particolare attestano di consultare più di 10 volte in tre mesi: I periodici elettronici: il 23% lOPAC: il 50% Altre risorse Internet: il 50%

37 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Commenti: Lindice di utilizzo delle Risorse Web è superiore per es. al Settore Medico e Politico Il Questionario restituisce un dato quantitativo che non consente una valutazione sensibile delle risposte. Tuttavia: Se da un lato si conferma il topos dellumanista libro-connesso, dallaltro la presenza Web resta un dato espresso ma non esplorato

38 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Commenti: Si accede al Web come Biblioteca Digitale? Come multi-corpora testuale, o meglio multi-materiale? Il progetto no-profit? di Google Book Search (già Google Print …) e il fenomeno googlelization Lillusione di interrogare il Web con il linguaggio naturale

39 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: Rapporto Brockman et al. 2001: Il bisogno per lumanista del recupero e messa a disposizione di mappe citazionali-bibliografiche tali da poter circoscrivere lambito specifico e personale del proprio interesse di ricerca Il bisogno di strumenti informativi costruiti sul profilo della formulazione della domanda del bisogno informativo. In questa prospettiva sta emergendo, per es. luso del Web come fonte e rete potenziale di citazioni bibliografiche attraverso limpiego e la selezione di parole chiave e questo anche in ambienti a testo pieno Parola come veicolo e accesso al testo Il bisogno dei cosiddetti servizi di reference linking

40 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: Rapporto British Academy HSS researchers are able to make good use of e-resources, which are rapidly enlarging their vital non-e resource world; 2. Providers are offering important goods but in a largely uncoordinated or inappropriately designed way, so the full benefits are not realised; and 3. There are crucial general issues, e.g. intellectual property and repositories, that demand proper, i.e. timely and coherent treatment

41 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Rapporto British Academy 2005: Raccomandazioni Tipologia delle risorse Accesso Open Access Supporto Depositi Proprietà intellettuale Organizzazione e finanziamenti

42 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Uno sguardo alla evidenza del dato: Rapporto Harley et al Understanding the HSS digital resources landscape Gaining a faculty perspective on use and non-use of digital resources Assessing how user study results might be shared more effectively Creating a Resource Typology based on users and owners perspective Finding a common framework: Codifying categories of content, users, uses, and user studies Sustainability: curricular, technical / infrastructural and organizational

43 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: definizioni aperte La necessità e lurgenza dellintervento della definizione terminologica in presenza della nascita o formazione di nuovi oggetti e con loro di un nuovo linguaggio, o almeno di un vocabolario speciale La necessità di un accordo condiviso tra chi fornisce e rende disponibile la risorsa e la comunità duso La mancanza di unanalisi qualitativa delle RD dal punto di vista del bisogno informativo della comunità duso

44 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: definizioni aperte Nel processo di selezione e di acquisizione della risorsa bisognerebbe tenere conto di concetti quali lattendibilità e ladattabilità della risorsa: da una parte il concetto di autorevolezza della risorsa e la sua capacità informativa, dallaltra ladattabilità della risorsa al processo di ricerca

45 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse Digitali: un approccio analitico qualitativo Dal punto di vista del dominio disciplinare: per es. la Filosofia Dal punto di vista della copertura del contenuto: per es. classi e sottoclassi filosofiche e/o ambiti inter-/intra- disciplinari Dal punto di vista della copertura linguistica Dal punto di vista della produzione/creazione e provenienza: accademica, commerciale, accademico- commerciale, di singoli studiosi … etc. Dal punto di vista di una valutazione e selezione qualitativa sulla base dellautorevolezza, dellaccessibilità e delladattabilità

46 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: cosa sono? Testi elettronici Periodici elettronici File audio Mappe Immagini Video Opere di consultazione (enciclopedie, dizionari, repertori)

47 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: proprietà La modificabilità La fluidità La replicabilità La simultaneità dellaccesso Lintegrazione e linterconnessione inter e iper-testuale La delocalizzazione, la decentralizzazione e loro ubiquità La volatilità, leggerezza, non-materialità La personalizzazione Linstabilità Lobsolescenza e la perdita di conoscenza digitale (pre- e con-servazione del digitale) Lambiguità terminologica …

48 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: dove e da dove? Interne alla Biblioteca Digitale di Ateneo Esterne alla Biblioteca Digitale di Ateneo e La convergenza nellintegrazione degli accessi o starting points: Sul Portale Accademico Sul catalogo elettronico con funzionalità estese, ma anche Su motori di ricerca che indicizzano letteratura scientifica come Google Scholar o Yahoo! Search

49 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Risorse digitali: dove e da dove? In sede: da tutti i computer connessi alla rete di Ateneo Da remoto: tramite il servizio auth- proxy: Informazioni:

50 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sul portale accademico: AIRE = Accesso Integrato alle Risorse Elettroniche

51 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sul portale accademico: AIRE = Accesso Integrato alle Risorse Elettroniche

52 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sul portale accademico: AIRE = Accesso Integrato alle Risorse Elettroniche Inaugurato il 9 ottobre 2006, AIRE consente : La ricerca simultanea, attraverso una interfaccia unica, in risorse organizzate ed eterogenee (metaricerca), e Lattivazione di servizi destinati ad una comunità di utenti predefinita (personalizzazione) Info:

53 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Sul catalogo elettronico con funzionalità estese

54 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Su motori di ricerca: Google Scholar

55 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Su motori di ricerca: Yahoo! Search

56 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, RD interne alla Biblioteca Digitale di Ateneo REL: risorsa ad accesso locale o diretto (i.e.: un CD-ROM o DVD, una Video Cassetta) Stand Alone nelle postazioni della Biblioteca: ledizione elettronica del Wittgensteins Nachlass, i lessici elettronici di Biblia In Rete di Ateneo con o senza limite di accessi simultanei: il Philosophers Index via ERL, la Encyclopedia of Islam via SAR

57 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, RD interne alla Biblioteca Digitale di Ateneo RER: risorsa ad accesso remoto o a distanza Con restrizioni Con e/o senza limite di accessi simultanei Senza restrizioni e senza limite di accessi ma soggetta alla proprietà intellettuale del creatore/autore persona e/o ente

58 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, RD interne alla Biblioteca Digitale di Ateneo RER con restrizioni: Vi accede lutenza istituzionale autorizzata Vincolata da contratti di licenza, condizioni duso e copyright: il Thesaurus Linguae Graecae (TLG); i periodici elettronici Oxford University Press, il Journal Storage Project (JStor) etc. Con e/o senza limite di accessi simultanei: In Principio fino a 3 accessi simultanei; The Routledge Encyclopedia of Philosophy Online (REP) fino a 9 accessi simultanei; i clusters Brepolis Medieval e Latin senza limite di accessi

59 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, RD senza restrizioni interne o esterne alla Biblioteca Digitale di Ateneo RER senza restrizioni liberamente accessibile e fruibile via WWW : Un periodico Open Access come Surface Un archivio aperto come CogPrint Un portale e fornitore di contenuti (?) come lo SWIF Una infrastruttura di ricerca e di edizione come HyperNietzsche Una bibliografia come la Bibliografia italiana di storia della scienza (BISS) Una collezione digitalizzata di manifesti come il catalogo dei Manifesti RSI dellIstituto Veneto per la Storia della Resistenza (IVSR)

60 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, RD senza restrizioni interne o esterne alla Biblioteca Digitale di Ateneo Una collezione di testi elettronici come la Online Books Pages Un laboratorio elettronico e telematico come Hermes_Net Una conferenza virtuale ospitata in Interdisciplines.org Un gruppo di discussione come AskPhilosophers.org Pagine e Siti Web e/o contributi accademici di singoli studiosi e/o istituzioni etc. Un blog … e le risorse wikis …

61 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Filosofi digitali? Domande La filosofia è conforme allambiente informativo-digitale? E possibile qualificare i bisogni del filosofo digitale? O la necessità digitale del filosofo? Qual è il ruolo e la funzione del sistema informativo digitale nel processo di ricerca?

62 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Filosofi digitali? Un racconto etnografico con questi obiettivi: Esaminare lestensione dellinformazione digitale disponibile per il dominio filosofico Identificare e descrivere il comportamento informativo del filosofo nel contesto del processo di ricerca Valutare le modalità duso e non uso della informazione digitale Considerare in quali condizioni e per quali motivazioni linformazione digitale è integrata, o non è integrata, nel processo di ricerca del filosofo Esplorare la correlazione informazione digitale; ambito di ricerca Osservare le pratiche comunicative proprie di questa comunità di ricerca

63 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale, Per la vostra partecipazione (e pazienza …) GRAZIE!


Scaricare ppt "Dipartimento di filosofia Scuola di dottorato di ricerca in filosofia Attività didattica comune 12 aprile 2007 Lautore e il ricercatore nellambiente digitale,"

Presentazioni simili


Annunci Google