La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Agraria Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali CARATTERISTICHE GEOMETRICHE E VEGETAZIONALI DELLE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Agraria Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali CARATTERISTICHE GEOMETRICHE E VEGETAZIONALI DELLE."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Agraria Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali CARATTERISTICHE GEOMETRICHE E VEGETAZIONALI DELLE ISOLE FLUVIALI PRESENTI ALLINTERNO DEL F. PIAVE NEL VALLONE BELLUNESE LAUREA TRIENNALE in TUTELA E MANUTENZIONE del TERRITORIO Relatore: Prof. LENZI MARIO ARISTIDE Correlatore: Dott.ssa ELIANA PECORARI Laureando: DA RIZ IRVING Matr

2 PREMESSA Progetto di ricerca EPIC FORCEProgetto di ricerca EPIC FORCE Vengono trattati:Vengono trattati: –Il detrito legnoso –Le isole fluviali

3 SCOPI DELLA TESI Origine del detrito legnosoOrigine del detrito legnoso Importanza ecologica del detritoImportanza ecologica del detrito Relazioni e processiRelazioni e processi che portano alla formazione delle isole fluviali Studiare le isole fluviali attraverso:Studiare le isole fluviali attraverso: - Caratteristiche geometriche - Caratteristiche vegetazionali

4 Origine e definizioni Il detrito legnoso: ceppaie, rami e tronchi diametro maggiore di 10 cm lunghezza maggiore di 1 m Abbandono e spopolamento delle valli, avanzamento della superficie boschiva. Fattori che introducono il legname in alveo Fattori che introducono il legname in alveo biologici non biologici biologici non biologici malattie fungine incendi, frane malattie fungine incendi, frane Il termine detrito legnoso, visto con una connotazione negativa

5 INFLUENZA DEL DETRITO LEGNOSO ASPETTI GEOMORFOLOGICI ASPETTI IDRAULICI ASPETTI ECOLOGICI Accumuli legnosi Resistenza al flusso Base di partenza per le isole

6 Importanza ecologica del detrito Abbondanza di superfici ripariali boschiveAbbondanza di superfici ripariali boschive Legno vivo in grado di rigenerare radici e polloniLegno vivo in grado di rigenerare radici e polloni Probabile nascita di isole fluviali:Probabile nascita di isole fluviali: - Deposizione e accumulo - Trattenimento di sedimento fine - Possibile rigetto di polloni - Formazione di isola - Pozza associata - Ecosistema nuovo Gurnell et al. 2005

7 Biocomplessità e pozze Il detrito legnoso come rifugio per specie acquatiche e invertebratiIl detrito legnoso come rifugio per specie acquatiche e invertebrati Fornisce eterogeneità di habitatFornisce eterogeneità di habitat Produzione di biofilmProduzione di biofilm Nascita di ecosistemiNascita di ecosistemi che interagiscono fra loro

8 Area di studio: il F. Piave nel Vallone Bellunese Fiume Piave: Superficie circa 4500 km²Superficie circa 4500 km² Lunghezza asta 220 kmLunghezza asta 220 km Zone studiate: - Levego - Nave - Lentiai

9 Caratteristiche climatiche e vegetazionali Zona temperato – continentale umidaZona temperato – continentale umida Piovosità media annua 1000 mmPiovosità media annua 1000 mm Specie maggiormente presenti nella vegetazione riparialeSpecie maggiormente presenti nella vegetazione ripariale - Salix sp. - Populus nigra - Robinia pseudoacacia

10 Metodologia di analisi Periodo della ricerca tra Maggio e Novembre 2006 Rilievi: - detrito legnoso - isole fluviali La strumentazione utilizzata consiste in: –Cavalletto dendrometrico; –Cordella metrica; –Bussola. –GPS –Macchina fotografica –Schede

11 Elementi singoliAccumuli Distinzione tra

12 Schede utilizzate: Per il detrito legnoso: Scheda 1: Descrizione geomorfologica del tratto considerato;Scheda 1: Descrizione geomorfologica del tratto considerato; Scheda 2: Descrizione geomorfologica del sottotratto considerato;Scheda 2: Descrizione geomorfologica del sottotratto considerato; Scheda 3: Permette di definire le caratteristiche degli accumuli;Scheda 3: Permette di definire le caratteristiche degli accumuli; Scheda 4: Si riferisce alle caratteristiche dellelemento singolo;Scheda 4: Si riferisce alle caratteristiche dellelemento singolo; Scheda 5: Interazione tra detrito legnoso, flusso e sedimenti.Scheda 5: Interazione tra detrito legnoso, flusso e sedimenti. Per le isole fluviali: Scheda 6: CaratteristicheScheda 6: Caratteristiche geometriche e vegetazionali.

13 Detrito legnoso: RISULTATI Volumi accumuli Volumi elementi singoli

14 Detrito legnoso: Numero accumuli Numero elementi singoli

15 Isole fluviali: Specie vegetali

16 Isole fluviali: Detrito legnoso Sedimento fine

17 Isole fluviali: cm Classi diametriche Classi daltezze

18 Isole fluviali: Pozze associate Classi darea

19 Isole possono trattenere detrito e sedimento con conseguente influenza sullidraulica del corso dacqua e sullhabitat che si viene a creareIsole possono trattenere detrito e sedimento con conseguente influenza sullidraulica del corso dacqua e sullhabitat che si viene a creare Classi diametriche e daltezza possono essere utilizzate come indici di isole giovaniClassi diametriche e daltezza possono essere utilizzate come indici di isole giovani Presenza di pozze legata alle classi darea e al grado di stabilità delle isolePresenza di pozze legata alle classi darea e al grado di stabilità delle isole Uno studio più approfondito consentirebbe una valutazione più accurata sulla formazione e levoluzione delle isole fluvialiUno studio più approfondito consentirebbe una valutazione più accurata sulla formazione e levoluzione delle isole fluviali CONCLUSIONI


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Agraria Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali CARATTERISTICHE GEOMETRICHE E VEGETAZIONALI DELLE."

Presentazioni simili


Annunci Google