La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G.Alessandrini,Congresso AIDP 2011 1 Contributo alla tavola rotonda Valutazione delle competenze,strumento ponte tra università e azienda Montesilvano,28.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G.Alessandrini,Congresso AIDP 2011 1 Contributo alla tavola rotonda Valutazione delle competenze,strumento ponte tra università e azienda Montesilvano,28."— Transcript della presentazione:

1 G.Alessandrini,Congresso AIDP Contributo alla tavola rotonda Valutazione delle competenze,strumento ponte tra università e azienda Montesilvano,28 maggio 2011 Prof. Giuditta Alessandrini Università degli studi Roma Tre

2 G.Alessandrini,Congresso AIDP ARGOMENTI Quali distonie tra dati e prospettive del quadro dellistruzione superiore Quali distonie tra dati e prospettive del quadro dellistruzione superiore Come intendere le competenze ? Come intendere le competenze ? Quali domande emergono dalle imprese ? Quali domande emergono dalle imprese ? Quali prospettive di impegno da parte delle università? Quali prospettive di impegno da parte delle università?

3 G.Alessandrini,Congresso AIDP Quali distonie tra dati e prospettive del quadro dellistruzione superiore ?

4 G.Alessandrini,Congresso AIDP Paradossi.. Il tasso di disoccupazione in Italia è legato al livello di scolarizzazione in maniera molto più debole rispetto agli Stati Uniti o ad altri paesi dellUE. Il tasso di disoccupazione in Italia è legato al livello di scolarizzazione in maniera molto più debole rispetto agli Stati Uniti o ad altri paesi dellUE. Sembra paradossale ma il mercato del lavoro ha difficoltà nel creare posizioni lavorative che richiedano un alto grado di formazione Sembra paradossale ma il mercato del lavoro ha difficoltà nel creare posizioni lavorative che richiedano un alto grado di formazione La piccola e media impresa stenta ad investire nei laureati: solo il 15,4% delle aziende ha laureati. La piccola e media impresa stenta ad investire nei laureati: solo il 15,4% delle aziende ha laureati. Per quanto riguarda i tassi di investimento in finanziamento pubblico e privato dellistruzione universitaria si evidenzia che il paese occupa nei benchmarking europei è ben sconfortante: lo 0,88 contro l1,07 della Germania e l1,39 della Francia o il 3,11 degli USA. Per quanto riguarda i tassi di investimento in finanziamento pubblico e privato dellistruzione universitaria si evidenzia che il paese occupa nei benchmarking europei è ben sconfortante: lo 0,88 contro l1,07 della Germania e l1,39 della Francia o il 3,11 degli USA.

5 G.Alessandrini,Congresso AIDP Scenari 2020 Il nostro Paese rischia di farsi trovare impreparato ai cambiamenti del mercato del lavoro delineati in prospettiva 2020 dalle strategie EU. Il nostro Paese rischia di farsi trovare impreparato ai cambiamenti del mercato del lavoro delineati in prospettiva 2020 dalle strategie EU. Nel 2020, leconomia europea domanderà il 31,5% di occupati con alti livelli di istruzione e qualificazione, il 50% con livelli intermedi mentre i posti di lavoro per i soggetti con bassi livelli di qualificazione crolleranno dal 33% del 1996 al 18,5%. Nel 2020, leconomia europea domanderà il 31,5% di occupati con alti livelli di istruzione e qualificazione, il 50% con livelli intermedi mentre i posti di lavoro per i soggetti con bassi livelli di qualificazione crolleranno dal 33% del 1996 al 18,5%. Il 40% di giovani laureati contro lattuale 19% Il 40% di giovani laureati contro lattuale 19% In tempi di crisi economica, la spesa pubblica per lalta formazione é lunico strumento di innovazione In tempi di crisi economica, la spesa pubblica per lalta formazione é lunico strumento di innovazione Pari livello degli apprendimenti formali,informali e non formali Pari livello degli apprendimenti formali,informali e non formali

6 G.Alessandrini,Congresso AIDP Distonie.. Calo delle immatricolazioni del 5% Calo delle immatricolazioni del 5% il 16,2% dei laureati resta senza lavoro ad un anno dal conseguimento del titolo. Il 73,2& ( corsi lunghi e triennali) svolge attività lavorativa a tre anni dal conseguimento del titolo il 16,2% dei laureati resta senza lavoro ad un anno dal conseguimento del titolo. Il 73,2& ( corsi lunghi e triennali) svolge attività lavorativa a tre anni dal conseguimento del titolo La prospettiva dei laureati è migliore rispetto a chi non è laureato (i diplomati si quotano 11 punti al di sotto) e soprattutto una retribuzione migliore (la differenza tra diplomati e laureati viaggia intorno al 55%) La prospettiva dei laureati è migliore rispetto a chi non è laureato (i diplomati si quotano 11 punti al di sotto) e soprattutto una retribuzione migliore (la differenza tra diplomati e laureati viaggia intorno al 55%) A un anno dalla conclusione del master risultano occupati 82 diplomati su cento; anche considerando solo coloro che non lavoravano al momento del conseguimento del titolo, la condizione occupazionale risulta elevata: è occupato il 62%. A un anno dalla conclusione del master risultano occupati 82 diplomati su cento; anche considerando solo coloro che non lavoravano al momento del conseguimento del titolo, la condizione occupazionale risulta elevata: è occupato il 62%. 3 laureati su 4 dichiarano di non aver trovato una migliore possibilità di impiego se non quella relativa a contratti a tempo determinato. 3 laureati su 4 dichiarano di non aver trovato una migliore possibilità di impiego se non quella relativa a contratti a tempo determinato.

7 G.Alessandrini,Congresso AIDP Come intendere le competenze ?

8 G.Alessandrini,Congresso AIDP Dal workfare al learningfare Dunamis (potenza/capacità)e energeiaDunamis (potenza/capacità)e energeia contrapposti a praxis ed ergon contrapposti a praxis ed ergon Diritto ad apprendere come Diritto ad apprendere come condizione di libertà e democrazia (J.Dewey) e democrazia (J.Dewey)

9 G.Alessandrini,Congresso AIDP Da un paradigma centrato sulla performance ad un paradigma centrato sulle capability Comportamentistico Cognitivistico Teoria classica ( Spencer,Bojazzis.. Centrata sullosservabilità e replicabilità del comportamento eccellente Rilevanza della parcellizzazione e della misurazione Teoria classica ( Spencer,Bojazzis.. Centrata sullosservabilità e replicabilità del comportamento eccellente Rilevanza della parcellizzazione e della misurazione Valore delle rappresentazioni /schemi dazione (Piaget,Sen) Sapere combinatorio Apprendimento situato ed esperienza Valore della mobilitazione delle risorse Individuali (Le Boterf) Centralità della motivazione Centralità della componente emotiva Valore delle rappresentazioni /schemi dazione (Piaget,Sen) Sapere combinatorio Apprendimento situato ed esperienza Valore della mobilitazione delle risorse Individuali (Le Boterf) Centralità della motivazione Centralità della componente emotiva

10 G.Alessandrini,Congresso AIDP Modello delle Competenze Trasversali (fonte: ISFOL) Stima di sé Work habits Socialità Valori Conoscenze generali Autovalutazione Appartenenza Stima di sé Work habits Socialità Valori Conoscenze generali Autovalutazione Appartenenza Ambiente Condizioni di lavoro Comportamento lavorativo atteso Organizzazione Ambiente Condizioni di lavoro Comportamento lavorativo atteso Organizzazione Diagnosticare Relazionarsi Affrontare Diagnosticare Relazionarsi Affrontare

11 G.Alessandrini,Congresso AIDP Quali domande emergono dalle imprese ?

12 G.Alessandrini,Congresso AIDP Crisi come mannaia per il capitale umano ?? Difficoltà di trattenere le risorse pregiate in azienda Difficoltà di trattenere le risorse pregiate in azienda Forte aumento del tasso dei disoccupati con oltre 55 anni (15,0%). Forte aumento del tasso dei disoccupati con oltre 55 anni (15,0%). Persiste la difficile reperibilità di molte figure professionali: nel solo artigianato vi sono figure di difficile reperimento Persiste la difficile reperibilità di molte figure professionali: nel solo artigianato vi sono figure di difficile reperimento

13 G.Alessandrini,Congresso AIDP Scenario formazione continua Calo degli investimenti aziendali sia in relazione aseminari, conferenze (-29,2%), che, nellambito della formazione strutturata, e coinvolge essenzialmente lavoratori con profilo professionale medio-elevato. Calo degli investimenti aziendali sia in relazione aseminari, conferenze (-29,2%), che, nellambito della formazione strutturata, e coinvolge essenzialmente lavoratori con profilo professionale medio-elevato. Emerge uno spostamento da attività di tipo professionale e strutturato ad un ambito maggiormente legato alla sfera delle scelte e delle strategie di tipo individuale. Un ulteriore dato è la prevalenza, dal punto di vista dei contenuti, della formazione alla sicurezza (l80,5% dellattività ). Emerge uno spostamento da attività di tipo professionale e strutturato ad un ambito maggiormente legato alla sfera delle scelte e delle strategie di tipo individuale. Un ulteriore dato è la prevalenza, dal punto di vista dei contenuti, della formazione alla sicurezza (l80,5% dellattività ).

14 G.Alessandrini,Congresso AIDP Formazione finanziata Formazione su misura attenta ai costi ed alle esigenze specifiche dellazienda con programmi brevi destinati a fasce di middle management e con approcci più vicini alla formazione esperienziale. Formazione su misura attenta ai costi ed alle esigenze specifiche dellazienda con programmi brevi destinati a fasce di middle management e con approcci più vicini alla formazione esperienziale. Si riduce il tempo in aula e diventa più ampio quello dedicato alle attività postcorso. Alcune realtà hanno preferito investire nelle piattaforme dedicate e nel blended learning. Si riduce il tempo in aula e diventa più ampio quello dedicato alle attività postcorso. Alcune realtà hanno preferito investire nelle piattaforme dedicate e nel blended learning. Coaching e Diversity management, team building e competenze trasversali: questi i focus che consentono al middle management di rinforzare le capabilities per affrontare la crisi. Coaching e Diversity management, team building e competenze trasversali: questi i focus che consentono al middle management di rinforzare le capabilities per affrontare la crisi.

15 G.Alessandrini,Congresso AIDP Paradigma classico Apprendimento in rete EspertaDistribuita IndividualeSociale StabileDinamica EsplicitaTacita PARADIGMI EMERGENTI DI APPRENDIMENTO E GESTIONE DELLA CONOSCENZA…

16 G.Alessandrini,Congresso AIDP Prospettive di impegno da parte delle università

17 G.Alessandrini,Congresso AIDP Quali valori..dal Libro Bianco 2009 Il primo tra questi valori è la centralità della persona. La Costituzione riconosce e garantisce i diritti inviolabili delluomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede ladempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.Ed è proprio il riconoscimento della dignità della vita e del valore di ogni singola persona che questo Libro Bianco vuole porre a fondamento della sua visione generale, prima di ogni altra considerazione relativa ai costi, alle risorse, ai calcoli, alle convenienze.

18 G.Alessandrini,Congresso AIDP Prospettive Innovare la didattica creando forme di apprendimento situato in ambienti di lavoro (coaching personalizzato) Innovare la didattica creando forme di apprendimento situato in ambienti di lavoro (coaching personalizzato) Stimolare envisioning con i protagonisti del mondo produttivo per generare nei giovani qualificati una nuova cultura dellimprenditorialità Stimolare envisioning con i protagonisti del mondo produttivo per generare nei giovani qualificati una nuova cultura dellimprenditorialità Promuovere internazionalizzazione e scambio tra discipline Promuovere internazionalizzazione e scambio tra discipline Servizi di placement strutturati con personale formato e competente Servizi di placement strutturati con personale formato e competente Life long guidance ( Nuove responsabilità per il life long learning) Life long guidance ( Nuove responsabilità per il life long learning) Riconoscere gli apprendimenti esperienziali Riconoscere gli apprendimenti esperienziali Lavorare sullistituto dellalto apprendistato in collaborazione con gli enti locali Lavorare sullistituto dellalto apprendistato in collaborazione con gli enti locali

19 G.Alessandrini,Congresso AIDP Mission delluniversità:dal modello meritocratico humboldiano a laboratorio di democrazia Ripensare il ruolo orientativo delluniversità nella società delle transizioni verso scelte consapevoli della professione lavorativa Ripensare il ruolo orientativo delluniversità nella società delle transizioni verso scelte consapevoli della professione lavorativa Ricerca e didattica per una politica della formazione e della crescita economica e sociale Ricerca e didattica per una politica della formazione e della crescita economica e sociale Costruzione di un laboratorio per la democrazia Costruzione di un laboratorio per la democrazia Rispettare le potenzialità,valorizzare i talenti,formare alle professioni del futuro Rispettare le potenzialità,valorizzare i talenti,formare alle professioni del futuro Coltivare nuove responsabilità sociali Coltivare nuove responsabilità sociali

20 G.Alessandrini,Congresso AIDP La comunità vale piu degli individui che la compongono come bene che da loro deriva e gli individui valgono piu della comunità come fine per cui la comunità è formata L. Sturzo,1925

21 G.Alessandrini,Congresso AIDP


Scaricare ppt "G.Alessandrini,Congresso AIDP 2011 1 Contributo alla tavola rotonda Valutazione delle competenze,strumento ponte tra università e azienda Montesilvano,28."

Presentazioni simili


Annunci Google