La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Energie Rinnovabili in Puglia Strategie, competenze, progetti Ing. Giuseppe Creanza

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Energie Rinnovabili in Puglia Strategie, competenze, progetti Ing. Giuseppe Creanza"— Transcript della presentazione:

1 Le Energie Rinnovabili in Puglia Strategie, competenze, progetti Ing. Giuseppe Creanza

2 Strutturale eccesso di offerta energetica ( GWh, pari al doppio del consumo regionale); quota di produzione di energia da fonte rinnovabile sul totale regionale ancora bassa (1.506 GWh, 3% della produzione rinnovabile italiana nel 2007 e 4% della produzione elettrica regionale); assenza di fonti idroelettriche e geotermiche, escludendo le quali la quota rinnovabili sul totale Italia sale all11% nel 2007; bassa efficienza energetica complessiva (consumi/PIL): seconda solo rispetto alla Valle DAosta (dati Istat 2004) La situazione in Puglia nel 2007

3 leadership italiana nella produzione di energia eolica (1.077 GWh, raddoppiata rispetto al 2005 e pari a circa il 27% sul totale Italia); grande potenziale di sfruttamento dellenergia solare, ancora poco sfruttato (3,7 GWh, pari al 10% sul totale Italia); buon potenziale di sfruttamento energetico delle biomasse, suscettibile di ulteriore sviluppo (425 GWh, pari al 6% sul totale Italia); La situazione in Puglia nel 2007

4 Vocazione nella agroenergia compatibile, disponibilità di terreni idonei; Ottime opportunità cimatiche e tecnologiche nel solare; Alti livelli di ventosità e presenza di importanti assets tecnologici nel campo delleolico; Ampi margini di efficientamento del consistente patrimonio edilizio. La situazione in Puglia: vantaggi comparati

5 Numerosi soggetti imprenditoriali attivi nel settore RES/RUE, dalle grandi alle piccole imprese, sia regionali che extra-regionali numerosi progetti in corso, molti dei quali con forte spinta innovativa e con collaborazioni tra mondo della ricerca e industria; presenza di competenze professionali specifiche, sia allinterno delle imprese che delle università e dei centri di ricerca regionali; esistenza di una normativa regionale definita; disponibilità di importanti risorse finanziarie. La situazione in Puglia: vantaggi comparati

6

7 Operare una riconversione dellapparato di generazione verso le fonti rinnovabili e lambientalizzazione delle centrali tradizionali; diversificare il portafoglio delle tecnologie energetiche innovative in generale e delle fonti rinnovabili in particolare, pur con la necessità di concentrare le nuove iniziative di ricerca in alcuni ambiti ben definiti; sviluppare iniziative ad alta efficienza, anche in unottica di esportazione delle migliori tecnologie. La situazione in Puglia: opzioni strategiche

8 Il Piano Energetico Ambientale della Regione Puglia Il PEAR della Puglia individua una serie di azioni e strumenti per sostenere lo sviluppo di un sistema energetico regionale efficiente e sostenibile, che dia priorità al risparmio energetico ed alle fonti rinnovabili e che risulti coerente con il contesto socio- economico regionale.

9 PEAR Puglia: obiettivi sul lato dellofferta stabilizzare le emissioni di CO2 derivanti dalla generazione di energia elettrica da fonti fossili rispetto ai valori del 2004; costruire un mix energetico differenziato (limitando limpiego del carbone e sostituendolo con limpiego di gas naturale); fornire una produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili pari a circa GWh per il 2016 (contro un tendenziale di GWh); raggiungere una potenza installata per la fonte solare fotovoltaica di 150 MW;

10 PEAR Puglia: obiettivi sul lato dellofferta diffondere sul territorio filiere bioenergetiche corte basate su sistemi locali di approvvigionamento di biomassa di origine agroforestale; incrementare la capacità del sistema di trasporto e distribuzione dellenergia elettrica, in modo da ridurre i vincoli di rete; incrementare le capacità di approvvigionamento di gas in termini quantitativi e di differenziazione dei luoghi di provenienza; riservare attenzione allidrogeno, da valorizzare tramite la ricerca e lintegrazione nelle strategie di sviluppo delle fonti rinnovabili.

11 PEAR Puglia: obiettivi sul lato dellofferta Mix Energetico 2004% 2016 Tendenziale % 2016 Obiettivo % Prodotti petroliferi Gas siderurgici Gas naturale Carbone Rinnovabili CDR Totale

12 PEAR Puglia: obiettivi sul lato della domanda settore residenziale: mantenere stabili i consumi energetici da fonti fossili per usi termici, ridurre i consumi elettrici del 3% circa rispetto al 2004; settore terziario: stabilizzare i consumi termici rispetto al 2004 e ridurre lincremento previsto dei consumi elettrici; settore agricoltura e pesca: maggior impiego di biomasse e incremento dell1% annuo della quota di biocombustibili;

13 PEAR Puglia: obiettivi sul lato della domanda settore produttivo: contenere lincremento tendenziale dei consumi finali di energia, ridurre limpiego di combustibili liquidi a favore del gas naturale; settore dei trasporti: evitare incrementi dei consumi derivanti dal trasporto di persone e ridurre gli incrementi dei consumi tendenziali relativi al trasporto merci. A livello complessivo, lobiettivo del PEAR è dimezzare il trend di crescita dei consumi registrato nel periodo

14 Selezionare opzioni tecnologiche nel campo delle rinnovabili e dellefficienza energetica che siano: appropriate per i territori pugliesi; coerenti con il PEAR e gli indirizzi strategici nazionali e comunitari; fattibili tecnologicamente; in grado di impattare positivamente sulleconomia (PMI, occupazione) e sul sistema della ricerca regionali. Il Progetto di Filiera dellARTI: obiettivi

15 consultazioni informali con un panel di Grandi Attori operanti nella produzione di energia e di apparati per gli impianti a fonti rinnovabili, così come nella ricerca energetica in Puglia; invio di un questionario ad imprese ed enti di ricerca sulle loro attività innovative in materia di RES/RUE; individuazione delle alternative tecnologiche più promettenti; ordinamento di tali alternative in base ad opportuni criteri di merito e predisposizione di studi di approfondimento; predisposizione di studi di fattibilità per lo sviluppo di interventi progettuali che incorporino le alternative individuate. Il Progetto di Filiera dellARTI: fasi

16 Biomasse (in particolare, biocarburanti di seconda generazione) Solare (in particolare, raffrescamento solare) Eolico off shore Edilizia bio-compatibile ed ecobuilding Il Progetto di Filiera dellARTI: opzioni tecnologiche

17 Realizzazione di una bioraffineria per la produzione di bio- carburanti di seconda generazione (Gara) Studio sulla riqualificazione energetica degli edifici pugliesi (ENEA) Schedatura di soluzioni tecnologiche per conseguire lefficienza energetica in edilizia residenziale (ITC-CNR) Realizzazione di applicazioni di raffrescamento solare su 3 ospedali pugliesi (PoliMi) Risparmio energetico e ricorso al solare fotovoltaico per gli edifici dellUniversità di Bari Il Progetto di Filiera dellARTI: studi di fattibilità


Scaricare ppt "Le Energie Rinnovabili in Puglia Strategie, competenze, progetti Ing. Giuseppe Creanza"

Presentazioni simili


Annunci Google