La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REVISIONE DELLASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI DIOCESI di MILANO - Pastorale scolastica Sportello scuola Milano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REVISIONE DELLASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI DIOCESI di MILANO - Pastorale scolastica Sportello scuola Milano."— Transcript della presentazione:

1 REVISIONE DELLASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI DIOCESI di MILANO - Pastorale scolastica Sportello scuola Milano 13 luglio 2009 Prof. Giovanni Marelli

2 QUADRO NORMATIVO Delegificazione 4 REGOLAMENTI previsti da art. 64 c.4(DL. 112/08) conv. L. 6/08/ Revisione dellassetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei 2.Riordino degli istituti tecnici 3.Riordino degli istituti professionali 4.Accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento di istruzione secondaria superiore 2 -

3 IL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Struttura: biennio + biennio + ultimo anno Accesso: esame di stato conclusivo del primo ciclo o esame di idoneità Articolazione: LICEI ISTITUTI TECNICI ISTITUTI PROFESSIONALI Conclusione : Esame di stato ( maturità) Sbocchi: UNIVERSITA o Conservatori e Accademie Istituti di Formazione Tecnica Superiore (IFTS) Mondo del lavoro 3 -

4 VINCOLI OBBLIGO SCOLASICO: 10 anni si assolve nel primo biennio o nei percorsi integrati di istruzione e formazione professionale. Orari settimanali o monte ore annuo in ore da 60 minuti quindi obbligo di recupero nelle decisioni di flessibilità oraria in regime di autonomia. CONFLUENZA : secondo le tabelle con possibilità di richiesta motivata di altra confluenza diversa da quella prevista. AUTONOMIA CURRICULARE: entro i limiti fissati con un minimo del 20% comprensivo della quota regionale ed in coerenza col PECUP. 4 -

5 Il nuovo sistema dei LICEI A partire dal I° biennio nella.s Liceo artistico (tre indirizzi a partire dal 3° anno) Liceo classico Liceo linguistico Liceo musicale e coreutico (2 sezioni dal 1° anno) Liceo scientifico ( 2 opzioni, con e senza il latino ) Liceo delle scienze umane (2 opzioni, con e senza il latino) 5 -

6 Il nuovo sistema dei LICEI Liceo artistico 3 indirizzi a partire dal terzo anno: Arti figurative Architettura Design Ambiente Audiovisivo Multimedia Scenografia Liceo classico rafforzati inglese per tutti i 5 anni e le materie scientifiche Liceo linguistico new entry nellordinamento statale. Viene rafforzato linsegnamento delle lingue con la terza lingua che inizia dal terzo anno 6 -

7 Il nuovo sistema dei LICEI Liceo musicale e coreutico (nuova istituzione) prevede la Sezione musicale con esecuzione ed interpretazione strumentale e laboratorio di musica di insieme e strumenti Sezione coreutica - Studio e pratica delle diverse tecniche della danza Liceo scientifico (col latino) rafforzamento delle materie scientifiche 7 -

8 Il nuovo sistema dei LICEI LICEO SCIENTIFICO opzione scientifico tecnologica senza il latino e con Tecnologia e disegno LICEO DELLE SCIENZE UMANE e sua opzione economico-sociale senza latino ma con scienze sociali e metodologia della ricerca Non sono ammesse altre tipologie e/o denominazioni più o meno fantasiose. 8 -

9 Il nuovo sistema dei LICEI In tutti i Licei è obbligatorio lo studio dellinglese per tutti i cinque anni ed è previsto linsegnamento di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nellarea delle attività o degli insegnamenti obbligatori. Nel Liceo delle scienze umane si prevede lo studio di una seconda lingua straniera 9 -

10 Nuovi Istituti tecnici 2 settori 11 Indirizzi SETTORE ECONOMICO 1.Amministrazione, finanza e marketing 2.Turismo 10 -

11 Nuovi Istituti tecnici Settore tecnologico 1.Meccanica, Meccatronica ed Energia 2.Trasporti e Logistica 3.Elettronica ed Elettrotecnica 4.Informatica e Telecomunicazioni 5.Grafica e Comunicazione 6.Chimica, Materiali e Biotecnologie 7.Sistema Moda 8.Agraria e Agroindustria 9.Costruzioni e Territorio 11 -

12 Nuovi Istituti tecnici Articolazione del percorso di 5 anni in Area di insegnamento generale comune e area di indirizzo specifica Orario settimanale di 32 ore di 60 minuti con monte ore annuale complessivo da 990 a 1056 ore Quote di flessibilità 20% nel I biennio, del 30% nel II biennio del 35% nel 5° anno Rafforzamento di matematica, scienze e tecnologia e inglese Possibile nomina di esperti esterni a contratto per sviluppare competenze specialistiche Possibile insegnamento di 1 materia in lingua inglese (CLIL) Stage, tirocini e alternanza scuola lavoro 12 -

13 RIORDINO ISTITUTI PROFESSIONALI 2 Settori: Industria e Artigianato e Servizi Industria e Artigianato articolato nellindirizzo PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI SERVIZI articolato negli indirizzi Servizi per lagricoltura e lo sviluppo rurale Servizi di manutenzione e assistenza tecnica Servizi socio-sanitari Servizi per lenogastronomia e lospitalità alberghiera Servizi commerciali - 13

14 Passaggio al nuovo Ordinamento Dal 1 Settembre ° biennio sono quindi coinvolti gli alunni che iniziano i vecchi ordinamenti e/o sperimentazioni il prossimo settembre Modalità descritte dagli appositi articoli dei regolamenti ( Licei (art. 13) Tecnici (art.8) Professionali (art. 8) Successivi Decreti definiranno indicazioni nazionali riguardanti gli OSA, articolazioni delle cattedre, indicatori per la valutazione (EQF) Misure di accompagnamento c.12, c.4, c

15 Proposte e piste di lavoro ATTORI: a) Ente Gestore e suo rappresentante legale b) Collegi Docenti c) Dirigenti scolastici (coordinatori) ENTE GESTORE: previsioni sul futuro, impatto economico, utilizzo delle risorse professionali e delle strutture esistenti, investimenti, riordino organizzativo, …. COLLEGI DOCENTI: decisioni in regime di autonomia sul POF, sulla flessibilità oraria e sulla progettazione didattica annuale e sulle decisioni di allineamento attuabili nella.s DIRIGENTI SCOLSTICI: Proposte. Attuazione delle decisioni, organizzazione presentazione del nuovo, formazione docenti,..…. - 15

16 Proposte e piste di lavoro Accurato esame dei documenti testi e tabelle Ricognizione della struttura oraria esistente (ordinamento o sperimentazioni) per singole materie Confluenza dellesistente sul nuovo Confronto vecchio – nuovo Unita didattica di 60 minuti se diversa , obbligo di recupero. Formazione di un gruppo di lavoro in ogni Istituto - 16

17 Proposte e piste di lavoro Riflessione sul PECUP relativo alle confluenze Esame dellutilizzo della quota di flessibilità al fine di progettare una scuola più aderente alle richieste delle famiglie e del territorio. Valutazione dellimpatto economico delle scelte Valutazione dellefficacia didattica ed educativa Preparazione dei percorsi di allineamento dei frequentanti il primo anno dellattuale ordinamento che entreranno nel nuovo al secondo anno - 17

18 ACCORPAMENTO CLASSI DI CONCORSO Dalle attuali 116 Si scenderebbe a 58 La consultazione delle tabelle interessa i singoli casi, si tratta di oltre 90 pagine ! - 18

19 RIFERIMENTI NORMATIVI Legge 28/03/2003 n. 53 DLgs. 17/10/2005 n. 226 DLgs. 16/04/1994 n. 297 Testo unico Legge 6/08/2008 n. 133 art. 64 DL.112/2008 Legge 2 aprile 2007 n.40 Legge 62/2000 parità scolastica DM 83/2008 linee guida Regolamenti scaricabili da


Scaricare ppt "REVISIONE DELLASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI DIOCESI di MILANO - Pastorale scolastica Sportello scuola Milano."

Presentazioni simili


Annunci Google