La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teoria dei frame, i facts e i luoghi comuni INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teoria dei frame, i facts e i luoghi comuni INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in."— Transcript della presentazione:

1 Teoria dei frame, i facts e i luoghi comuni INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

2 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari News media I news media trattano la pubblicità, i messaggi, i temi che transitano sui canali mediatici e che sono prodotti e gestiti dalle forze politiche impegnate nella campagna elettorale. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

3 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Media campaign Una media campaign è una campagna condotta dai politici sotto i riflettori e raccontata dai media. Media campaign è sinonimo di potere dei media, un potere di costruzione dei framing, della realtà politica e, in particolare, della campagna elettorale. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

4 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Media politics La media politcs definisce l'influenza reciproca tra sistema dei media e sistema della politica nelle campagne (Aeterton 1984). prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

5 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Logiche di mercato Con l'avanzare della terza fase della comunicazione politica, l'industria dei media si converte sempre di più alle logiche di mercato. L'infotainment diventa vincente anche nel campo degli avvenimenti politici, in quanto le regole del giornalismo sono sconvolte dall'esigenza di fare audience. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

6 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Informazione politica e news management Il comunicatore primario degli avvenimenti politici oggi è il giornalista, non il candidato né altri newsmakers. I news media costituiscono il collegio atipico dei media. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

7 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Tecniche di news management Le pricipali tecniche di news management odiernamente sono: affidare la gestione dei rapporti con i media a portavoce, addetti stampa, spin doctors (di solito giornalisti noti per avere ottime p.r.); tenere un congruo numero di conferenze stampa; organizzare incontri e manifestazioni in tempo utile per la confezione dei giornali, televisivi e a stampa. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

8 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Tecniche di news management assicurare ai news media un adeguato flusso di materiali informativi appositamente preconfezionati; approfittare della concorrenza tra media per fornire al miglior offerente informazioni riservate o anticipazioni; orchestrare eventi e temi sufficientemente di richiamo, che i media non possono non coprire; prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

9 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Tecniche di news management offrire ai corrispondenti della campagna ogni genere di assistenza nei trasferimenti da un collegio elettorale allaltro; sferrare attacchi clamorosi ai concorrenti, così da attirare su se lattenzione dei media. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

10 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I media e la costruzione della realtà politica Uno dei pilastri su cui oggi si regge la centralità dei media nella società e nella policy, è la capacità degli stessi di strutturare il sistema dei significati che illumina e guida l'azione degli individui, ovvero della costruzione sociale della realtà. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

11 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I media e la costruzione della realtà politica Per definire il concetto di realtà, e in particolare quello di realtà politica, possiamo utilizzare tre categorie utili: la realtà oggettiva, ossia gli eventi, le persone, le azioni in quanto tali (come le leggi o le decisioni di un governo); la realtà soggettiva, ossia la stessa realtà nella percezione dagli attori e degli spettatori; la realtà costruita, cioè gli eventi che diventano visibili, percepibili e, quindi, assumono senso soltanto in quanto coperti dai mass media. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

12 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Reificazione mediatica La notizia serve a reificare certe definizioni di persone, eventi e situazioni. La copertura mediale di soggetti politici, di issues e di eventi comporta la loro reificazione mediatica attraverso i meccanismi: del framing; dellagenda building; della visibilità. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

13 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Logica dei media La logica dei media è linsieme dei formati narrativi ed espositivi attraverso i quali gli eventi sono presi in considerazione, trattati e dotati di senso per arrivare ad un tipo di presentazione e comprensione compatibile […] con le esigenze organizzative, le finalità di intrattenimento e le immagini del pubblico. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

14 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Le logiche dellinformazione elettorale Strategie narrative commerciali. Politica come gara sportiva. Personalizzazione. Frammentazione del discorso politico (mancanza di approfondimento > sound bites). Complicità dei politici prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

15 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I generi dellinformazione elettorale I generi della comunicazione politica a mezzo stampa sono: la cronaca; lintervista ai leader; linchiesta o il reportage speciale; la cronaca di colore e/o di satira; linformazione di servizio; leditoriale o il commento. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

16 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I generi dellinformazione elettorale I generi della comunicazione politica televisiva sono: i telegiornali; le interviste; le conferenze stampa; i dibattiti; il talk show. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

17 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I generi dellinformazione elettorale I nuovi media della comunicazione politica sono: portali internet; news group; siti web; forum. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

18 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I contenuti della copertura informativa Per issues si intendono gli argomenti, i temi, le problematiche intorno alle quali si sviluppa il dibattito politico. Esistono diverse tipologie di issues: issue pure, ovvero eventi spontanei, non posti al centro del dibattito né dai media né dal sistema politico; issue riflesse, ovvero argomenti posti al centro del dibattito da partiti e candidati; issues indotte, ovvero temi posti al centro del dibattito dai media. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

19 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Agenda building Sotto il profilo del significato assunto allinterno del dibattito elettorale, le issues possono essere classificate in: political issue; policy issue; personal issue; campaing issue; prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

20 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Newsmaking è anche altro Il luogo e lo spazio che occupa una notizia influisce in maniera fondamentale nella sua percezione da parte del lettore, relativizza la sua importanza e favorisce il fatto che una determinata informazione possa passare più o meno inosservata, in funzione degli interessi del periodico di turno. Sotto lapparenza di stare informando in maniera dettagliata sopra una gran quantità di fatti di attualità, i media stabiliscono, in realtà, una gerarchizzazione interessata degli stessi, secondo la loro localizzazione ed estensione, che privilegia quindi certe notizie ed emargina e quasi ne occulta altre. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

21 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Newsmaking è anche altro Si possono considerare varie forme utili a risaltare o nascondere una notizia che dipendono dal luogo e dallo spazio che essa occupa: secondo le pagine dove appare; secondo la sua ubicazione nella pagina; secondo la sua estensione; secondo la sezione in cui appare. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

22 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Newsmaking è anche altro I giornali si articolano in sezioni, in base generalmente a due criteri distinti: sezioni di estensione o portata: Opinione, Internazionale, Nazionale, Regionale e, in essa incluso, Locale. Tali sezioni determinano la rilevanza o la portata di una notizia. sezioni specializzate: Società, Cultura, Economia, Sport. Tali sezioni determinano il carattere o linterpretazione della notizia. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

23 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Teoria dei frame e framing « Non pensate a un elefante! » (George Lakoff) prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

24 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Teoria dei frame La teoria del frame elaborata da Erving Goffman è una teoria della microsociologia secondo la quale la realtà non è unitaria, ma costituita da un complesso di livelli (frames) innestati, ognuno dei quali può essere costruito a partire da un altro frame. Alla base di questo complesso strutturato di livelli vi è la realtà fisica. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

25 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Teoria dei frame I frames possono essere generati attraverso due trasformazioni primarie: il framing, trasformazione che consiste nel mettere o togliere cornici ad una realtà per ottenerne un'altra e, quindi, passare da un livello ad un altro; il keying, trasformazione che consiste nelleffettuare una trasposizione, come avviene nelle melodie quando si cambia la chiave o anche nelle figure retoriche, che consente di ottenere una realtà allo stesso livello. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

26 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Teoria dei frame I livelli più bassi in cui si struttura la realtà sociale sono i frameworks, cioè gli insiemi degli oggetti fisici ed il mondo sociale delle altre persone. Tutti gli altri livelli di realtà si ottengono a partire dai frameworks applicando le trasformazioni primarie. Il limite inferiore per la stratificazione della realtà sono i frameworks, mentre non esiste un limite superiore. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

27 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Teoria dei frame I frames, quindi, sono collegati tra loro in modo preciso e non casuale: questo ci consente di avere una vita senza particolari problemi anche quando, a causa del limite delle nostre capacità cognitive, consideriamo parti della realtà (glosse) come se fossero tutta la realtà. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

28 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Framing Negli studi sociologici e psicologici sui mezzi di comunicazione di massa, il termine framing si riferisce ad un processo inevitabile di influenza selettiva sulla percezione dei significati che un individuo attribuisce a parole o frasi. Il framing definisce la "confezione" di un elemento di retorica, che incoraggia certe interpretazioni e ne scoraggia altre. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

29 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Framing I mass media, specifici movimenti politici e/o sociali, oppure determinate organizzazioni possono stabilire dei frames (intesi nel senso specificato) correlati all'uso dei media stessi. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

30 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di frame Sia la costruzione delle notizie sia i modi di presentazione scelti dai soggetti politici nei diversi contesti, utilizzano schemi cognitivi (frame) del discorso. Il framing consiste nell'usare un linguaggio che riflette la propria visione del mondo. Un frame è una cornice che definisce gli schemi percettivi di relazionamento con la realtà. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

31 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di frame Nell'analisi del discorso dei media, il concetto di frame viene utilizzato per descrivere e spiegare come i giornalisti riferiscono gli eventi, guidandone la percezione da parte del pubblico. Ciò comporta frequenti trasformazioni e cambiamenti negli schemi percettivi dei loro destinatari. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

32 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di footing Il termine footing identifica le modalità con cui una persona partecipante a un discorso si aggancia alla situazione discorsiva, al terreno su cui (metaforicamente) si appoggia il discorso sottolineando, attraverso la sua continua mutabilità, la precarietà dell'atto discorsivo e l'agilità necessaria al partecipante per restarvi saldamente ancorato. Il footing definisce l'ancoraggio al discorso e una evoluzione dei frame nell'affrontare la produzione e la ricezione di un enunciato. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

33 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di embedding Con il termine embedding si intende l'apertura in un discorso di uno o più frame all'interno di un altro. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

34 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di keying Una key è un frame di secondo livello nel quale si incastra un altro frame. Un procedimento di keying comporta una trasformazione sistematica di elementi già significativi secondo un altro schema interpretativo, indispensabile perchè la trasformazione stessa abbia senso. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

35 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Il concetto di priming Il priming consiste nella capacità dei media di isolare alcuni temi, eventi o dichiarazioni come criterio fondamentale per valutare un politico. Il prevalere di un tema rispetto ad un altro può influire notevolmente il giudizio del pubblico relativo ad un politico, un partito o un governo, in positivo o in negativo a seconda che si tratti di un suo punto forza o di debolezza. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

36 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Esempio di frame, embedding, footing La politica è corrotta. Tutti i politici sono corrotti. Lei onorevole X è un corrotto. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: FRAME EMBEDDING footing

37 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Esempio di frame, embedding, footing prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: INDIVIDUALE COLLETTIVO

38 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Media e framing I media individuano e delimitano gli eventi (definendo i frame), cosicché dalla dimensione dell'accadimento concreto si passa a quella del fatto compiuto. La notizia diventa la chiave di accesso alla realtà. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

39 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Ristrutturazione Il significato di qualsiasi evento dipende dal quadro entro il quale percepiamo levento stesso. Se ristrutturiamo il quadro, cambiamo il significato. E se il significato cambia, cambiano anche le reazioni e i comportamenti della persona. Richard Bandler, John Grinder La ristrutturazione Casa Editrice Astrolabio prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

40 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

41 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica I discorsi dei politici, lo stile di presentazione del messaggio, le caratteristiche personali del parlante, gli accenti (ad esempio populistici), l'uso di certi registri (emotivi, patriottici, ecc.), gli errori, la forza o la debolezza espressiva, sono alcuni degli aspetti che riguardano il fenomeno e lo studio della retorica politica. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

42 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Lefficacia di un ragionamento dipende interamente dal potere delloratore. Largomentazione è il cuore del discorso persuasivo: in essa si adducono le prove a sostegno della propria tesi (confirmatio o probatio) e si confutano quelle dellavversario (confutatio o reprehensio). prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

43 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Secondo la sistemazione aristotelica, su cui si è modellata loratoria giudiziaria romana, le prove possono essere di due tipi: tecniche (in greco éntechnoi, in latino, artificiales), cioè prodotte mediante lapplicazione dellarte retorica; non tecniche (in greco átechnoi, in latino inartificiales), cioè prese dallesterno, indipendenti dallarte retorica. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

44 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica PROVE non tecniche (áthechnoi, inartificiales) tecniche (énthechnoi, artificiales) [1] di fatto[2] per induzione[3] per deduzione (signa)(exempla)(argumenta) entimemi incontrovertibili (necessariamente vere) congetturali (verosimili) indizi prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

45 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Alle prove non tecniche si ascrivono la giurisprudenza sui fatti in questione, dicerie e voci pubbliche (notizie di fonte incerta e opinioni diffuse), confessioni estorte con la tortura, denunce scritte, giuramenti, testimonianze. Le prove tecniche sono di tre specie: - prove di fatto (signa); - esempi (exempla); - prove di ragionamento/argomenti probanti (argumenta). prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

46 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Le prove di fatto possono essere necessarie o non necessarie: le prime sono prove incontrovertibili perché necessariamente vere; le prove di fatto non necessarie sono indizi o tracce. Tali circostanze, quando siano suffragate da altre prove sicure, possono trasformare un sospetto in certezza. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

47 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Un'argomentazione consiste di una o più premesse ed una conclusione. Una premessa è un'affermazione (una frase che è o vera o falsa) offerta a supporto della tesi che viene proposta, che ne è anche la conclusione (anchessa una frase che è o vera o falsa). Esistono due tipi di ragionamenti o argomentazione: quello induttivo e quello deduttivo. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

48 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Con lesempio si procede per induzione: si ricorre a un fatto particolare, reale o fittizio (purché verosimile), che può essere generalizzato. Se largomentazione è la parte centrale del discorso persuasivo, le prove di ragionamento (o argomenti probanti) sono il clou delle prove che si adducono argomentando, e sono loggetto per eccellenza dellinventio. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

49 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica In unargomentazione deduttiva le premesse danno (o sembrano dare) completo supporto alla conclusione, mentre in un'argomentazione induttiva tale supporto risulta parziale perché dallosservazione di casi particolari si tenta di risalire ad una conclusione di carattere generale. E ovviamente più efficace e più convincente il ragionamento deduttivo. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

50 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Una buona argomentazione deduttiva (sillogismo) è nota come argomentazione valida ed è tale che se tutte le sue premesse sono vere, allora anche la sua conclusione deve essere vera. Se tutta l'argomentazione è valida e ha premesse realmente vere, allora la sua conclusione deve essere vera e l'argomentazione si dice corretta. Se non è valida o ha una o più premesse false, sarà scorretta. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

51 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Una buona argomentazione induttiva (entinema) è conosciuta come un'argomentazione forte (o "stringente"). Essa è tale che se le sue premesse sono vere, è probabile che le sue conclusioni siano vere. Entrambe, tuttavia, possono prestarsi a due tipi di errore: errori fattuali, che riguardano il più delle volte linformazione su cui si basano le premesse, oppure errori nel ragionamento, cioè sofismi o paralogismi. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

52 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Esempi: Errore fattuale Columbus è la capitale degli Stati Uniti. Argomentazione deduttiva Premessa 1: Se Bill è un gatto, allora Bill è un mammifero. Premessa 2: Bill è un gatto. Conclusione: Bill è un mammifero. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

53 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Errore deduttivo Premessa 1: Se Portland è la capitale del Maine, allora è nel …………………. Maine. Premessa 2: Portland è nel Maine. Conclusione: Portland è la capitale del Maine. (Portland è nel Maine, ma Augusta è la capitale. Portland è la più grande città nel Maine, comunque). prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

54 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Argomentazione induttiva Premessa 1: La maggior parte dei gatti americani sono gatti ………………….domestici. Premessa 2: Bill è un gatto americano. Conclusione: Bill è un gatto domestico. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

55 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari La retorica politica Errore induttivo Premessa 1: Appena arrivato in Ohio, ho visto uno ………………….scoiattolo bianco. Conclusione: Tutti gli scoiattoli dell'Ohio sono bianchi. (Anche se ci sono davvero molti scoiattoli nell'Ohio, quelli bianchi sono molto rari.) prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

56 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta Ricorso alla paura, o tattica dello spavento, ricorso alla forza, ad baculum. Il ricorso alla paura è un errore con il seguente schema: - Y viene presentato (un'affermazione che dovrebbe …..produrre paura). - Quindi l'affermazione X è vera. Questa linea di "ragionamento" è fallace perchè creare paura nelle persone non costituisce una prova per un'affermazione. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

57 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta Esempi di Ricorso alla paura " Devi credere che Dio esista. Dopotutto, se non accetti l'esistenza di Dio, allora ti troverai di fronte agli orrori dell'inferno." "Non dovresti dire queste cose contro il multiculturalismo! Se il presidente sentisse quello che stavi dicendo, non avresti mai la cattedra. Così, dovresti imparare ad accettare che è semplicemente sbagliato parlarne male." prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

58 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Argumentum ad hominem Tradotto dal latino all'italiano, ad hominem" significa "contro l'uomo o "contro la persona. Un ad hominem è una categoria generale di errori in cui una tesi o un'argomentazione viene rifiutata sulla base di qualche fatto irrilevante sull'autore o sulla persona che la presenta.

59 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcune fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: L argumentum ad hominem è conforme al seguente schema: - La persona A afferma X. - La persona B attacca la persona A. - Quindi l'affermazione di A è falsa. La ragione per cui un ad hominem (di qualunque tipo) è un errore è che il carattere, le circostanze o le azioni di una persona (nella maggior parte dei casi) non hanno un legame con la verità o la falsità della tesi che viene espressa (o la qualità dell'argomentazione che viene fatta).

60 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Esempio di ad hominem Bill: "Credo che l'aborto sia moralmente sbagliato." Dave: "Ovviamente lo dici, sei un prete." Bill: "Cosa mi dici delle argomentazioni che ho dato per ……….sostenere la mia posizione?" Dave: "Non contano. Come ho detto, sei un prete, quindi devi dire che l'aborto è sbagliato. Inoltre, sei solo un lacchè ………..del Papa, quindi non..posso credere a quello che dici."

61 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Ricorso a credenze Il Ricorso a credenze è un errore che ha questa struttura generale: -..La maggior parte delle persone crede che …un'affermazione, X, sia vera. - Quindi X è vera. Questa linea di "ragionamento" è sbagliata perchè il fatto che molti credono ad un'affermazione, in generale, non serve come prova che l'affermazione sia vera.

62 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Esempi di ricorso a credenze Una volta, la maggior parte delle persone in Europa credevano che la Terra fosse il centro del sistema solare (o almeno la maggior parte di coloro avessero credenze su queste cose). Comunque, si scoprì che questa credenza è falsa. Dio deve esistere. Dopotutto, ho appena visto un sondaggio che dice che l'85% di tutti gli americani credono in Dio. Non c'è niente di male nel bere. Chiedi a chiunque, ti dirà che pensa che bere vada bene.

63 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Ricorso alla novità Il ricorso alla novità è un errore commesso quando viene assunto che qualcosa sia migliore o corretto semplicemente perché è nuovo. Questo tipo di "ragionamento" ha la seguente forma: - X è nuovo. - Quindi X è corretto o migliore. Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché la novità di una cosa non la rende automaticamente corretta o migliore di qualcosa di più vecchio.

64 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Esempio di Ricorso alla novità Una pubblicità inventata. La scarpa luminosa Nike 900 pump-up. È migliore perché è nuova.

65 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Post Hoc Conosciuto anche come post hoc ergo propter hoc, falsa causa, causa opinabile, confondere relazioni coincidentali con cause. Un Post Hoc è un errore con la seguente forma: - A capita prima di B. - Quindi A è la causa di B. Il nome "Post hoc" proviene dalla frase latina "Post hoc, ergo propter hoc". Si interpreta tradizionalmente come "dopo di ciò, quindi a causa di ciò".

66 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Alcuni fallacie ed argumenta prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Esempi di Post hoc Ho fatto piuttosto male questa stagione. Poi la mia ragazza mi ha dato queste stringhe fosforescenti per le mie scarpe e ho vinto le tre gare seguenti. Queste stringhe devono portare fortuna... se continuo a usarle non potrò che vincere! Bill compra un nuovo PowerMac e questo funziona bene per mesi. Lui in seguito compra e installa un nuovo programma. La volta seguente che accende il suo Mac, questo si ferma. Bill conclude che il programma deve essere la causa del problema.

67 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memetica e memi prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

68 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memetica e memi La memetica studia il cambiamento nelle opinioni, negli atteggiamenti o nei comportamenti che si attuano nella comunicazione interpersonale, che puó essere verbale (passaparola), ma anche visiva (suggestione). prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

69 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memetica e memi Il meme è ununità di informazione in una mente la cui esistenza influenza eventi tali che più copie di esse vengono create in altre menti. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

70 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memi e memetica Questo tipo di comunicazione si propaga da una persona ad unaltra, come un virus, un meme. In questo caso si parla di fenomeno di contagio o epidemia sociale. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

71 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memetica e memi Affinché un fenomeno simile accada occorrono però tre elementi fondamentali: i diffusori; un contenuto; un contesto favorevole alla propagazione. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

72 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Memi forti 1. Semplici 2. Inaspettati 3. Concreti 4. Credibili 5. Emozionanti 6. Narrabili e narrati prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

73 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I luoghi comuni Un luogo comune è un'opinione (non necessariamente "vera") o un concetto la cui diffusione, ricorrenza o familiarità ne determinano l'ovvietà o l'immediata riconoscibilità. In letteratura è detto tòpos ed indica il ricorrere di un tema in un autore o in un genere letterario o artistico. Il termine deriva dalla locuzione latina locus communis, la piazza (il forum), dove le persone si incontravano e conversavano. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

74 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I luoghi comuni L'obiettivo di risultare piacevoli non è affatto una prerogativa esclusiva di coloro che desiderano conversare amabilmente. Al contrario, è esattamente l'obiettivo di chi ha interesse a conquistare il consenso, sia dal punto di vista economico che dal punto di vista del potere. Sia nella pubblicità, che nella propaganda politica, è essenziale che il potenziale compratore/elettore riconosca nel messaggio il proprio modo di pensare. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

75 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I luoghi comuni In questo modo, alcuni luoghi comuni possono concretizzarsi in un settore di mercato o in un programma politico o amministrativo - in quest'ultimo caso, con conseguenze spesso piuttosto ampie e serie. Lo sfuttamento di luoghi comuni riguardanti ceti sociali, popolazioni geografiche o razze, può fomentare risentimento, sospetto, ostilità, fino a sfiorare o raggiungere il razzismo. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

76 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I Facts I facts un fenomeno di Internet consistente nella costruzione di notizie inventate, esagerate con intenti umoristici e diffuse attraverso e blog, e riprese dai mass media. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

77 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari I Facts Si tratta di fatti iperbolici e ironici, di fatto il rovesciamento della logica dei rumors, dei pettegolezzi. Una prassi che ben si coniuga col marketing virale, un passaparola la cui diffusione esponenziale è resa possibile dalle modalità di utilizzo della rete. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

78 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Leggende metropolitane La leggenda metropolitana o leggenda urbana è un genere di leggenda contemporanea che consiste in storie insolite e curiose raccontate dalla gente, che acquistano credibilità passando di bocca in bocca. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

79 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Leggende metropolitane Esempio Secondo un sondaggio effettuato negli Stati Uniti, la leggenda metropolitana più diffusa è quella del ragazzo che va in discoteca ed incontra una bellissima donna sconosciuta. Passa con lei una notte di sesso; al mattino seguente non la vede a letto: prova a cercarla in bagno, e sullo specchio nota la scritta "Benvenuto nel mondo dell'AIDS", tracciata col rossetto. In Italia è maggiormente diffusa la versione secondo la quale la notte di sesso viene consumata in auto e il mattino seguente il ragazzo viene trovato svenuto nell'auto e i medici che gli prestano i primi soccorso scoprono che gli è stato espiantato un rene. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

80 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Bufale mediatiche Le bufale sono notizie, storie o fatti di cronaca falsi che i grandi media (giornali, radio, televisione) diffondono come veri attraverso i canali della comunicazione verticale, quella che parte dallalto degli organi dinformazione e scende verso il basso, fino al cittadino. Leventualità di incappare in una bufala è molto temuta anche e soprattutto dai media: quando infatti ciò accade, essi vedono incrinarsi il rapporto di fiducia con il pubblico. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

81 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari Bufale mediatiche Esempio Un povero bambino ha una malformazione congenita con complicazioni e necessita di un trapianto costosissimo: il costo dell'operazione è di $ La lega per la lotta contro le malattie genetiche paghera $0.01 per ogni inviata con oggetto "aiuta nicolas. È necessario inviare questo messaggio in tutto il mondo. Servono 56 milioni di messaggi per finanziare l'operazione. Nicolas ha bisogno di noi per tornare a sorridere!! Salviamo questo bimbo che lotta contro la morte …. prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist:

82 INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bari prof. Eugenio Iorio sitoweb: | | mailinglist: Vuoi parlare con me? Eugenio Iorio tel: | skype: eugenio.iorio Ricevimento Tutti i mercoledì dalle ore alle ore c/o Settore Comunicazione Istituzionale Presidenza Regione Puglia, Lungomare Nazario Sauro n. 33, Bari.


Scaricare ppt "Teoria dei frame, i facts e i luoghi comuni INSEGNAMENTO DI COMUNICAZIONE POLITICA anno accademico 2007/2008 LE PAROLE DEL CONSENSO Corso di laurea in."

Presentazioni simili


Annunci Google