La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

transizione manuale D. V. Salvoldi Parla, non chiacchierare. Pronuncia voci nate dal silenzio dopo aver ascoltato la Parola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "transizione manuale D. V. Salvoldi Parla, non chiacchierare. Pronuncia voci nate dal silenzio dopo aver ascoltato la Parola."— Transcript della presentazione:

1

2 transizione manuale D. V. Salvoldi

3 Parla, non chiacchierare. Pronuncia voci nate dal silenzio dopo aver ascoltato la Parola.

4 Cerca la pace interiore e non quellisolamento che è rottura con le cose, rifiuto di comunicare.

5 Ilsilenzio del cuore, la calma dei sensi la familiarità con la bellezza creano amicizia con il tuo e con laltrui corpo, col corpo delluniverso e di Dio, Cristo, fratello universale.

6 Nel mondo, parole ambigue sono usate per confondere. Nella casa di preghiera il silenzio é recupero del gusto di vivere ricerca del meglio di sé e riscatto della propria bellezza.

7 Cerca la solitudine per scongiurare lisolamento. Crea loasi per far fiorire altri deserti. In silenzio davanti al Santissimo che inonda tascoltatore di armonie divine.

8 Allora la notte non ti farà più paura perché la Parola aggiungerà vita alla vita e darà un senso al sogno di unalba radiosa. Nella quiete scrivi poesie per un mondo di pace.

9 E nutri il desiderio di sconfiggere parole menzoniere con i tuoi poemi, di abbattere muri dodio con canti damore, di morire per far vivere chi sabbruttisce nel rumore.

10 Crea nel caos la nostalgia dellordine cosmico, rendendo radioso il tuo volto, per rispondere con lo sguardo illuminato dallEterno al grido del Poeta: Datemi il Silenzio e lamore del mistero. (Veriaine) Spudorato chi infrange il proprio e laltrui silenzio.

11 Pudico chi si ammanta del mistero per riservare il suo corpo a chi ama. Silenzio: guardiano dellanima (Bossuet)

12 Silenzio, non rifiuto di parlare ma immersione nellEssere. Silenzio, non mancanza di parole ma ricerca dellessenziale. Silenzio, non chiusura delle labbra ma dilatazione dellanima.

13 E parla solo al momento opportuno, sussurrando: Ti voglio bene. Non moltiplicare le parole ma usane una sola: AMORE.

14 Amore per te stesso: solo se ti ami riuscirai ad amare gli altri, dopo aver messo a tacere il più petulante dei rumori: legoismo, che ti rende sordo allaltrui implorazione damore.

15 Amore per la Parola, che ti permette di fare silenzio anche quando parli.

16 Amore per questa umanità che sarà salvata dalla preghiera prima che dalla tua lotta per abbattere ogni ingiustizia.

17 Amore per i poveri dai quali imparerai a vivere, pago del sole, di un pezzo di pane e dalla gioia di un abbraccio.

18 Amore per gli amici e per quanti condividono la tua esperienza, la piccola comunità dei fratelli, eco della parola che si fa corpo in questi angeli mandati ad animare i Silenzi, a formare uno stupendo coro diretto dal più grande dei maestri Cristo

19 Realizzazione grafica Sr. Alba Vernazza fma


Scaricare ppt "transizione manuale D. V. Salvoldi Parla, non chiacchierare. Pronuncia voci nate dal silenzio dopo aver ascoltato la Parola."

Presentazioni simili


Annunci Google