La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Orientamento narrativo Associazione PratiKa - Formazione ed Orientamento www.pratika.net.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Orientamento narrativo Associazione PratiKa - Formazione ed Orientamento www.pratika.net."— Transcript della presentazione:

1 Orientamento narrativo Associazione PratiKa - Formazione ed Orientamento

2 Chi siamo noi, chi è ciascuno di noi se non una combinatoria desperienze, dinformazioni, di letture, dimmaginazioni? Ogni vita è una enciclopedia, una biblioteca, un inventario di oggetti, un campionario di stili, dove tutto può essere continuamente rimescolato e riordinato in tutti i modi possibili Italo Calvino, Lezioni americane

3 Il nostro sapere deve per forza assomigliare a qualcosa per acquistare veridicità, e la prima somiglianza che gli si impone è quella della sua unicità soggettiva. Il mio sapere è ciò che io sono, è come io esisto, è come io lo racconto agli altri. Il mio sapere assomiglia a me. E il mio sapere assomiglia anche agli altri in quanto di partecipativo io condivido con loro: emozioni e conoscenze. Il desiderio danonimato che caratterizza così bene il progetto enciclopedico ha per anni influenzato anche il nostro apprendere, le strutture e le istituzioni preposte al sapere e alla sua trasmissione. Era sufficiente descrivere il sapere, era sufficiente imparare le sue descrizioni, non era necessario viverlo Donata Fabbri, Narrare il conoscere

4 Quale contesto? Senso di instabilità ed incertezza; elevata mobilità ; confini incerti; pluralità di soggetti che si situano in una zona di incertezza ; relazioni di lavoro non vincolanti ed intermittenti; processi di trasformazione delle culture e dei valori Superamento dei tradizionali bisogni di standardizzazione; tendenze alla presenza di contraddizione (localismo/globalizzazio ne = glocalismo) ; fluttuazione dei riti di passaggio; duratività delletà giovanile

5 Il lavoro Il lavoro diventa sempre più una scelta, sempre meno un destino Il lavoro non ha un senso definito dallesterno, deve acquistare senso Occorre produrre senso

6 Il soggetto Sempre più sottoposto, almeno in occidente, a pluralità di scelte. Recissione delle possibilità alternative Sempre meno definito dalla propria occupazione e dal proprio status sociale Occorre produrre senso

7 La produzione di senso Occorre intraprendere la difficile strada della COSTRUZIONE DI SIGNIFICATI per COSTRUIRE ANCORAGGI POSSIBILI ALLA REALTA

8 Lorientamento professionale e quello scolastico-formativo perdono progressivamente nettezza di distinzioni, richiamando a collegamenti sempre più frequenti ed intensi con un orientamento esistenziale tout-court

9 Per ciascuno di noi infatti il poter comprendere la complessità dellambiente sociale in cui vive e il poter intervenire attivamente in esso, traducendo la propria capacità di orientamento in azione individuale e sociale, è strettamente collegato alla possibilità di collocare sé stesso allinterno di tale ambiente e quindi di riuscire a definire una propria identità Ariosi V. e al., Lorientamento dalla parte dellinsegnante

10 Metodologia di Qoelet Narrazione sulla propria vita Narrando prende consapevolezza e commenta le acquisizioni fatte Si serve di altre narrazioni, di immagini e metafore Allarga lo sguardo e tenta di trasmettere alcune sue acquisizioni che egli considera come universali in riferimento alla propria vita

11 Lorientamento narrativo… L orientamento narrativo supporta un lavoro sullidentità Lorientamento narrativo non conduce ad una scelta. Implementa le competenze di scelta e rafforza una progettualità non rigida Lorientamento narrativo aiuta la produzione di significati, rafforza le competenze di ermeneutica

12 Una delle forme di discorso più diffuse e più potenti della comunicazione umana è la narrazione J. Bruner, La ricerca del significato

13 Le 4 categorie di Bruner Una narrazione richiede: Di essere disposta secondo un ordine sequenziale Sensibilità verso ciò che è canonico e ciò che non lo è Identificazione di una prospettiva del narratore (che può anche essere implicita ma comunque è sempre presente) Agentività (lazione umana)

14 Queste funzioni, si possono riflettere in altrettante funzioni dellorientamento, rispettivamente: Reperire un ordine ed un significato nel proprio vissuto scolastico, formativo, professionale, oppure organizzare esperienze confuse secondo un senso attribuito a posteriori Discriminazione delleccezionalità e della norma del proprio vissuto e delle proprie scelte Prendere consapevolezza di una progettualità o identificare perlomeno una direzione per quanto parziale e provvisoria Innescare azioni conseguenti alla scelta

15 … la gente rende in forma narrativa la propria esperienza del mondo e del proprio ruolo nel mondo J. Bruner, La ricerca del significato, 1992

16 La nostra identità personale e il nostro concetto del Sé vengono acquisiti tramite luso della struttura narrativa, e la concezione della nostra esistenza come un unico insieme è compiuta per mezzo della comprensione della nostra vita come espressione di ununica storia che si svela e si sviluppa

17 Le storie possibili sono molte e diverse; la ragione, invece, è dominata da una logica unica e stringente J. Bruner, La ricerca del significato Lautobiografia ha una curiosa caratteristica: è un resoconto fatto dal narratore nel qui e ora e riguarda un protagonista che porta il suo stesso nome e che è estinto nel là e allora, e la storia finisce nel presente, quando il protagonista si fonda con il narratore.

18 Il Sé come narratore non si limita a raccontare, bensì giustifica. Il Sé come protagonista è sempre per così dire orientato al futuro. Lo scopo di unautonarrazione non è il suo accordarsi con una qualche realtà nascosta, ma il suo raggiungere una coerenza, verosimiglianza e adeguatezza interna ed esterna D. Polonoff, Self-Deception

19 Il pensiero narrativo, lintersoggettività e le dinamiche simbolico-culturali consentono una lettura dellidentità soggettiva in grado di recuperare dimensioni di tipo processuale caratteristiche dei percorsi di evoluzione e crescita

20 E attraverso il racconto della propria storia e delle proprie ed altrui interpretazioni circa episodi ed eventi che si cerca di dare un senso e un ordine alla realtà e a se stessi

21 Attraverso lapproccio narrativo emergano spaccati e sequenze rilevanti dei processi di ricostruzione di Sé, in cui sono impegnati soggetti a diverso titolo compresi in una dinamica di fronteggiamento di compiti evolutivi che riguardano la possibile ricostruzione di aspetti positivi della propria identità e la sperimentazione di nuovi investimenti e responsabilità

22 I racconti autobiografici possono restituire elementi consistenti per il monitoraggio di tensioni evolutive, sia in termini di bilancio valutativo (eventuali progressi), sia a volte, più limitatamente ma non meno significativamente, registrando anche solo frammenti parziali di un sentimento di benessere psicologico e di adeguatezza di sé che potrebbero essere messi in scacco dalle situazioni esistenziali e sociali dei soggetti.

23 Indicatori del sé di Bruner Azione ( agency ) riguarda la presenza di azioni volontarie e atti di libera scelta Impegno ( commitment ) riferimento in termini di adesione/opposizione a istanze normativo-valoriali Risorse ( resources ) presenza di energie, beni, disponibilità interne/esterne Coerenza ( coherence ) rapporto con i canoni socio-culturali vigenti Aspetti qualitativi ( qualia ) riferimento a stati danimo, dimensioni emotivo-affettive e intrasoggettive

24 Indicatori del sé di Bruner Riflessività ( reflexivity ) aspetti metacognitivi portati sul Sé Riferimento sociale ( social reference ) orientamenti e punti di riferimento valoriale ed interpersonale condivisi Valutazione ( evaluation ) giudizio su risultati acquisiti, esiti, aspettative Localizzazione ( positional ) collocazione spazio-temporale e posizionamento nellordine sociale


Scaricare ppt "Orientamento narrativo Associazione PratiKa - Formazione ed Orientamento www.pratika.net."

Presentazioni simili


Annunci Google