La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una lettura simbolica. Uno dei segni più carichi di significati simbolici nel Tempo di NATALE è lAlbero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una lettura simbolica. Uno dei segni più carichi di significati simbolici nel Tempo di NATALE è lAlbero."— Transcript della presentazione:

1 una lettura simbolica

2 Uno dei segni più carichi di significati simbolici nel Tempo di NATALE è lAlbero.

3 Il periodo natalizio ci invita a riflettere a tornare in noi stessi. La presenza dellAlbero in tanti luoghi è come se richiamasse la nostalgia di un paradiso perduto in cui ritrovarsi, rinnovando il mistero dellorigine…

4 LAlbero di Natale nella sua patria dorigine, regioni germaniche, è indissolubilmente collegato ad un antico canto popolare…rivolto non ad un albero-oggetto, ma a un albero –essere vivente, che col suo verde perenne trasmette fiducia nella continuità della vita stessa. E il Tannenbaum, labete natalizio.

5 Mentre la nostra mano lo addobba, spesso con gesti automatici, il nostro cuore dovrebbe stabilire una relazione con lalbero stesso, non più albero ma simbolo, che ci insegna con il suo vestito, come dice il canto, la speranza e la perseveranza, il coraggio e la forza, in ogni tempo, anche il quello degli inverni più rigidi…

6 Lalbero è stato sempre percepito come una potenza, una forza che vive in verticale, sfidando la legge di gravità. Per la sua tensione intima e misteriosa verso lalto è simile ad una scala che mette in contatto la terra con il cielo, lumano con il divino…

7 Lalbero da sempre ci trasmette in un linguaggio antico linvito a una vita da vivere in verticale, in intima comunione tra la terra e il cielo, dandocene vivente testimonianza. Da sempre è stato simbolo e icona dello scorrere del tempo e contemporaneamente di uno spazio che simultaneamente sconfina nel tempo….

8 Lalbero da sempre in tutte le culture è stato associato alla vita. Lalbero trae dalla terra dove affondano le radici e dallaria che respira, nonché dalla luce che lo illumina, tutto quanto serve alla sua crescita, interagendo costantemente con lambiente circostante. Vive in sé e di per sé e fa della sua vita, vita anche per gli altri. Il suo stile di vita dovrebbe diventare il nostro…

9 Per guardare un albero siamo costretti a guardare verso lalto, dove la sua chioma si apre alla luce e dialoga col vento. E spesso la sua potenza ci riempie di meraviglia. Per cogliere i frutti dobbiamo raggiungere i suoi rami, vale a dire fisicamente e spesso faticosamente elevarci.

10 Lalbero finchè è vivo è sempre eretto e non giace mai, non si sottrae mai al suo destino di verticalità, che dipende dal suo amore per la luce. Attirato dalla luce, dipendente dalla luce, trae vita dalla luce. Lo stesso dovrebbe essere per lessere umano, quando fa della Luce la sua Vita.

11 Come per lalbero anche per lessere umano la crescita è legata al suo spazio-tempo, dove lo spazio è soprattutto quello interiore. E quello che ci portiamo dentro, che detemrina la nostra risposta agli eventi, alle relazioni, alle chiamate della vita.

12 Lostacolo esterno alla nostra crescita ci parla dellostacolo che è interno a noi. E dunque lì dove siamo e non altrove possiamo combattere la prova a cui siamo chiamati per mettere in moto il cambiamento. Adesso e non domani. Non possiamo cercare altrove la risposta, se non labbiamo trovata dentro di noi. Lalbero ci è maestro in questo. Esso vive in totale aderenza a se stesso, il suo qui e ora, il suo presente….

13 Lalbero è una potente e vivente immagine di sintesi. Esso è simultaneamente radice e chioma, ancorato alla terra ed elevato verso il cielo, nutrito dalla doppia circolazione della sua linfa ascendente e discendente….Lalbero ancora una volta ci è maestro e ci insegna a leggere la natura e lesistenza attraverso la cifra della polarità…

14 Nella foglia lalbero vive la sua potenza e la sua caducità, che gli ricorda di essere inserito in e dipendente da un ritmo più vasto, a cui si adegua. Così dovrebbe essere per luomo, che si riconosce parte del cosmo e partecipe delle sue leggi…Le foglie caduche permettono alla pianta di ridurre al minimo le sue funzioni vitali per superare il periodo invernale e i periodi di siccità. Dove la luce, lumidità, il calore sono costanti il ritmo vegetativo non conosce soste….labete natalizio per esempio non rischia di essere sopraffatto dal gelo e dalla neve. Così è per lessere umano quando impara a governarsi nelle varie situazioni della vita, ponendosi al centro e dentro la profondità di se stesso e non alla superficie dellesistenza, dove si è sconvolti se arriva il vento di burrasca o il gelo dellinverno.

15 Lalbero attraverso il suo spogliamento ciclico insegna ad accettare un importante processo di purificazione e spogliazione che interessa anche lessere umano nelle varie stagioni della vita. La ciclica spoliazione dellalbero ci insegna visivamente che il processo di crescita è fatto di apparenti morti, necessarie per ulteriori rinascite….

16 Lalbero spoglio ci dice che è necessario accettare di lasciare cadere la foglia, per permettere alla nuova gemma di aprirsi. E necessario che le foglie dautunno cadano per concimare le radici; anche le esperienze della vita possono nel distacco concimare le nostre radici per rinforzare il tronco che deve crescere in altezza.

17 Ma lalbero di Natale sempre verde e carico di luci, ci porta il messaggio di una continuità della vita, pur nellapparente morte, come lezione estrema che ci invita a rischiare sempre la speranza per non finire nel relativismo e nella filosofia del nulla.

18 Lalbero è stato anche spesso immaginato come padre del fuoco, perché non solo lo mantiene come legno che arde, ma lo può anche produrre…Furono dunque gli alberi a fare da culla alla nascita dellumanità, con i suoi doni, con il suo legno, con i suoi frutti, con la sua ombra, con il suo valore simbolico…che rimanda sempre oltre…

19 …una frase attribuita a San Martino dice che luomo è fuoco e la sua legge come quella di tutti i fuochi è di dissolvere il suo involucro e unirsi alla fonte da cui si è separato…

20 LAlbero è custode della terra: ci insegna a custodire per restituire tutto ciò che abbiamo ricevuto. Come custode della terra lalbero dà alla terra e a noi tutto se stesso. Ci dona la bellezza dei suoi fiori, la varietà dei suoi frutti, che sono il guscio protettivo del suo seme, nonché il suo corpo di legno per scaldarci e per far luce e da usare in tanti modi utili alla sopravvivenza…

21 LAlbero dona tutto se stesso, comprese le proprietà terapeutiche delle varie parti…compresa lultima culla di legno che accoglie il nostro corpo per restituirlo alla terra o al fuoco. Lalbero nulla trattiene, restituisce tutto ciò che ha un costante rapporto di trasformazione con lambiente. Ci dona la sua ombra, accoglie i nidi tra le sue fronde, diventa riparo nelle tempeste…

22 Lalbero interagisce sempre con lambiente: con la sua presenza o con la sua assenza modifica il clima dellambiente in cui vive. Così è anche per noi che possiamo modificare in senso positivo o negativo il clima del contesto familiare o sociale in cui viviamo.

23 Lalbero sa crescere anche in condizioni estreme, abbarbicato alle rocce, radicato in luoghi impossibili, testimoniando il prodigio quotidiano della vita, che fiorisce anche nelle situazioni più disagiate.

24 Il legno più pregiato, con gli anelli più stretti che rendono i tronchi indistruttibili, proviene da alberi cresciuti nel perpetuo pericolo, in cima alle montagne. Come gli esempi luminosi ci vengono da uomini che si sono confrontati con le sfide del destino per superare se stessi.

25 E avete mai osservato un albero di notte? Sembra una sentinella che vigila in muto colloquio con le stelle, in attesa dellaurora, e contemporaneamente dialoga con ogni fremito di brezza che gli porta messaggi che vengono da lontano. Non sembra dormire. Rimane aperto, in permanente interazione con lambiente, pronto a ripetere il suo rinnovato sì alla luce…

26 Nessun albero esisterebbe, se il suo seme non si fosse fiduciosamente aperto nella terra accettando di morire a se stesso per diventare la pianta nascosta nel progetto del suo codice segreto. E quanto è chiesto di fare a anche noi per diventare lalbero disegnato nel nostro cuore.

27 Superando la paura che è madre di tutti gli egoismi, accettando di perdere la nostra vita per salvarla, rinnovando quotidianamente il nostro sì al divenire della vita stessa che sempre si dona a chi la sa amare, rischiandola, possiamo come lalbero, diventare sentinelle di vita e di luce.

28 Se il segno dellalbero di Natale ci fa riflettere sulla vita, ci fa allargare la mente verso orizzonti lontani, ci comunica un messaggio buono e bello, come il Vangelo di Gesù, allora forse potremo di nuovo amare la terra come madre, riconoscere lorma del sacro in ogni forma vivente. Se guardando il segno, sapessimo diventare come lalbero nel crescere avanzando verso lalto, la terra tornerebbe ad essere il paradiso terrestre delle origini, la patria comune di tutta lumanità, che sogna la pace nella comunione con tutto il creato.

29

30 Pensieri elaborati dal libro: Il canto degli alberi di Anna Maria Finotti, Ed. Ancora, Elaborazione e foto: Monache Benedettine S. Margherita Fabriano arcofloridapps


Scaricare ppt "Una lettura simbolica. Uno dei segni più carichi di significati simbolici nel Tempo di NATALE è lAlbero."

Presentazioni simili


Annunci Google