La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITARIA: Congelamento lento e vitrificazione Dott. Furlan Valentina 22 marzo 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CRIOCONSERVAZIONE OVOCITARIA: Congelamento lento e vitrificazione Dott. Furlan Valentina 22 marzo 2010."— Transcript della presentazione:

1 CRIOCONSERVAZIONE OVOCITARIA: Congelamento lento e vitrificazione Dott. Furlan Valentina 22 marzo 2010

2 Perché Perché ricorrere al Congelamento Ovocitario? Alternativa (obbligata) al congelamento embrionale LEGGE 40/2004 art 14 p.to 1: è vietata la crioconservazione e la sopressione di embrioni, fermo restando quanto previsto dalla legge 22 maggio 1978, n.194. Ovociti sovranumerari: LEGGE 40/2004 art 14 p.to 2: le tecniche di pruduzione degli embrioni, tenuto conto dellevoluzione tecnico-scentifica e di quanto previsto dallarticolo 7, comma 3, non devono creare un numero di embrioni superiore a quello strettamente necessario ad un unico e contemporaneo impianto, comunque non superiore a 3. Preservare la fertilità in pazienti oncologiche;

3 Valutazione dei parametri di selezione ovocitaria e di numero di ovociti neccessari a garantire un trasferimento. Valutazione clinica delle tecniche: Gravidanze Di impianto Gruppo di pazienti Scopo della ricerca: Dati ISS Congelamento lento 12% grav. Cliniche 31% aborti Dati ISS Fivet /icsi 24% grav. Cliniche 18% aborti

4 Caratteristica morfologica Globulo polare Citoplasma zona di addensamento Citoplasma vacuolato

5 Congelamento lento Valutazione della tecnica: N°ovociti crioconservati145 N°ovociti scongelati145 N°ovociti ritrovati13492 % N°ovociti sopravvisuti9268 %(su ovociti trovati) 63 % (su ovociti crio) N°ovociti degenerati1638 %Nella prima soluzione 2662 %Alla fine dello scong.

6 Congelamento lento Valutazione della tecnica: N°ovociti sopravvisuti63 %(su ovociti crioconservati) Globulo polarecongelamentoSopravvissuti g.p g.p integro59 (41%)48 (81%) g.p rugoso43 (29%)20 (46%) g.p frammentato43 (30%)5 (11%) citoplasmacongelamentosopravvissuti Normale38 (65%)32 (84%) Vacuoli8 (14%)2 (25%) Zone addensamento12 (21 %)3 (25%) No Ice Thanks !

7 Vitrificazione Valutazione della tecnica: N°ovociti crioconservati109 N°ovociti scongelati109 N°ovociti ritrovati10293 % N°ovociti sopravvisuti8785%(su ovociti trovati) 80%(su ovociti crio)

8 Vitrificazione Sistema aperto: contatto diretto con azoto Valutazione della tecnica: N°ovociti sopravvisuti80% (87 su 109)(su ovociti vitrificati) Globulo polarecongelamentopresenza g.p g.p integro65 (59%)61 (93%) g.p rugoso 27 (25%)20 (74%) g.p frammentato 17 (15%) 4 (23%) citoplasmacongelamentosopravvissuti Normale38 (66%)33 (86%) Vacuoli 9 (16%)2 (22%) Zone addensamento10 (17 %)3 (30%)

9 Conclusioni Congelamento lento : Vitrificazione: Minimo 6 ovociti maturi sovrannumerari Con globulo polare integro Con citoplasma normale Minimo 4/5 ovociti maturi sovrannumerari Con globulo polare integro o rugoso Con citoplasma normale 63% sopravvivenza 81% ov. Con g.p.integro 84% ov. Con cit. normale 80% sopravvivenza 93% ov. Con g.p.integro e 74% g.p.rugoso 86% ov. Con cit. normale

10 Congelamento lento risultati da gennaio 2008 a dicembre 2009 Cicli congelamentoCicli a fresco Cicli congelati59 Cicli scongelati39Cicli pick-up110 Ov congelati472Ovociti raccolti1067 Ov.scong246Ovociti maturi842(79%) Ov sopravv152(62%) Ov.inseminati114Ov.inseminati307 Ov.fertilizzati normali93 (81,5%)Ov.fertilizzati283 (92%) Embrioni trasferiti93Embrioni trasferiti278 Embrioni di B.Q57 (61%)Embrioni di B.Q195 (70%)

11 Congelamento lento Dati clinici Cicli congelamentoCicli a fresco Cicli scongelati39 Cicli trasferiti38 Gravidanze 8 (21%) 33% Grav.biochi117% Grav.cliniche7 (18%)28% Aborti2 (28%)22% Grav.evolutive5 (13%)21% Impianto9/93 (9,6%)12% Dati ISS 12% grav. Cliniche 31% aborti

12 Congelamento lento Valutazioni per fattore maschile Valutazione per fattore età Fattore maschileCicli sc% sopr%fert.%grav normozoospermia1068%87%3 ( 30% cl) teratozoospermia1277%86%1(8% cl) Oligozoospermia1456%66%3(21% cl) Azoospermia257%83%0 età < 35>35<38>38 Cicli trasferiti19136 Gravidanze6 (31%)2 (15%)0 Grav.biochi100 Grav.cliniche5 (26%)2 (15%)0 Aborti2 (40%)00 Grav.evolutive3 (16%)2 (15%)0 No congelamento azospermici No congelamento sopra i 38 anni

13 vitrificazione risultati da gennaio a dicembre 2009 Cicli congelamentoCicli a fresco Cicli congelati25 Cicli scongelati10Cicli pick-up110 Ov congelati179Ovociti raccolti1067 Ov.scong54Ovociti maturi842(79%) Ov sopravv43 (79.6%) Ov.inseminati34Ov.inseminati307 Ov.fertilizzati normali28(83%)Ov.fertilizzati283 (92%) Embrioni trasferiti28Embrioni trasferiti278 Embrioni di B.Q17(60%)Embrioni di B.Q195 (70%)

14 vitrificazione Dati clinici Cicli congelamentoCicli a fresco Cicli scongelati10 Cicli trasferiti10 Gravidanze2 (20%)33% Grav.biochi017% Grav.cliniche2 (20%)28% Aborti022% Grav.evolutive2 (20%)21% Impianto3/17 (17,5%)12%

15 Conclusioni Minimo 6 ovociti Con globulo polare integro Con citoplasma normale Congelamento lentoVitrificazione Minimo 4/5 ovociti Con globulo polare integro o rugoso Con citoplasma normale 18% grav.clin 28% aborto No pz azoospermici No pz al di sopra di 38 anni 20% grav.clin 0% aborto Dati ISS 12% grav. Cliniche 31% aborti

16 Congelamento lento o vitrificazione? lento: lenta disidratazione rischio di formazione di cristalli richiesto strumento lento controllo del congelamento bassi livelli di crioprotettore (meno tossicità) buoni risultati standardizzato vitrificazione congelamento veloce alti livelli di crioprotettore (tossicità?) rischi di contaminazione azoto non formazioni di cristalli non richiesto strumento ottimi risultati ma non standardizzati


Scaricare ppt "CRIOCONSERVAZIONE OVOCITARIA: Congelamento lento e vitrificazione Dott. Furlan Valentina 22 marzo 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google