La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma, marzo 2006 CENTRI SERVIZI AMMINISTRATIVI Incontro con le OO.SS. Nazionali DOL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma, marzo 2006 CENTRI SERVIZI AMMINISTRATIVI Incontro con le OO.SS. Nazionali DOL."— Transcript della presentazione:

1 Roma, marzo 2006 CENTRI SERVIZI AMMINISTRATIVI Incontro con le OO.SS. Nazionali DOL

2 OBIETTIVO DEL PROGETTO SCENARIO ATTUALE IPOTESI DI SCENARIO FUTURO INDICE DOL

3 Finalità del progetto è il miglioramento del presidio delle attività amministrative di territorio della Divisione Operazioni Logistiche attraverso: la creazione di Centri Servizi Amministrativi presso le strutture Aree Logistiche Territoriale; accentramento delle attività di tipo amministrativo dai Centri di Rete Postale presso i CSA OBIETTIVO DEL PROGETTO DOL

4 Le attività di Amministrazione sono attualmente dislocate: Su circa 80 Servizi Amministrativi a localizzazione provinciale (CMP/CPO); Su 11 Servizi Amministrativi a localizzazione regionale o interregionale (A.L.T.). SCENARIO ATTUALE

5 N. STRUTTURE AMMINISTRATIVE PER AREA LOGISTICA TERRITORIALE C.C.. A.L.T. NORD OVEST (10) C.C A.L.T. LOMBARDIA (3) C.C. A.L.T. NORD EST C.C. A.L.T. CENTRO NORD C.C. A.L.T. CENTRO 1 (7) (13) (10) C.C. A.L.T. CENTRO (10) C.C. A.L.T. SUD (5) C.C. A.L.T. SUD 1 (7) C.C. A.L.T. SUD 2 (9) C.C. A.L.T. SARDEGNA (3) Reggio Calabria C.C. A.L.T. CALABRIA(3) SCENARIO ATTUALE DOL

6 OBIETTIVO DEL PROGETTO Benefici derivanti dal concentramento delle attività: Riduzione del rischio e dei costi connessi alla gestione dei conti correnti aziendali (da 337 conti a 83 pari ad una riduzione del 75%); Miglioramento della diffusione delle procedure operative e più efficace controllo della relativa applicazione, derivante dalla riduzione dei punti amministrativi; Presidio più diretto dellattività di controllo e liquidazione dei fornitori attraverso la netta separazione tra la fase di acquisto e quella di pagamento dei fornitori. DOL

7 Centri Contabili C.C.. A.L.T. NORD OVEST Con sede a Torino C.C A.L.T. LOMBARDIA Con sede a Milano C.C. A.L.T. NORD EST C.C. A.L.T. CENTRO NORD C.C. A.L.T. CENTRO 1 Con sede a Venezia Con sede a Bologna Con sede a Firenze C.C. A.L.T. CENTRO Con sede a Roma C.C. A.L.T. SUD Con sede a Napoli C.C. A.L.T. SUD 1 Con sede a Bari C.C. A.L.T. SUD 2 Con sede a Palermo C.C. A.L.T. SARDEGNA Con sede a Cagliari Reggio Calabria C.C. A.L.T. CALABRIACon sede a Reggio C. IPOTESI SCENARIO FUTURO DOL

8 I CSA: IL NUOVO FABBISOGNO RISORSE DOL Driver di riferimento Volumi di attività accentrati a seguito del trasferimento dalle strutture provinciali al CSA anche alla luce dellacquisizione delle attività amministrative connesse alla gestione del recapito provinciale (es. gestione costi motomezzi).

9 I CSA: IL NUOVO FABBISOGNO RISORSE DOL

10 COPERTURA FABBISOGNO HR PER CSA DOL Conferma delle risorse dedicate alle attività amministrative presso le ALT; Accentramento delle risorse dei CMP coincidenti presso la sede delle ALT (es.: Milano Peschiera Borromeo e Milano Roserio sullALT di Milano); Accentramento dellulteriore fabbisogno dai CRP di territorio.


Scaricare ppt "Roma, marzo 2006 CENTRI SERVIZI AMMINISTRATIVI Incontro con le OO.SS. Nazionali DOL."

Presentazioni simili


Annunci Google