La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Gino Dini – Università di Pisa. Insieme di regole per progettare particolari meccanici in modo da ridurre i costi di smontaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Gino Dini – Università di Pisa. Insieme di regole per progettare particolari meccanici in modo da ridurre i costi di smontaggio."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Gino Dini – Università di Pisa

2 Insieme di regole per progettare particolari meccanici in modo da ridurre i costi di smontaggio

3 Riciclaggio Manutenzione Smontaggio Re-manufacturing

4 Progettista Utilizzatore Riciclatore, manutentore Smontaggio regole DFD, Life Cycle units,etc controlli, sostituzioni ecc. costi di smontaggio, profitti

5 Operazioni standard: utensili ed equipaggiamento standard, operazioni non distruttive, esecuzione spesso difficile e anti-economica Operazioni distruttive: di solito più rapide delle operazioni standard necessarie per connessioni non reversibili (giunti saldati, ecc.) o alterazione di particolari (ossidazioni, danneggiamenti, ecc.). Altre operazioni: tutte quelle non comprese nelle due precedenti categorie (manipolazione, ecc.), richiedono di solito equipaggiamenti speciali

6

7 hammer

8

9

10

11

12

13 regole DFA regole specifiche del DFD

14 gripper meccanico gripper magnetico Prevedere una o più superfici idonee allafferraggio gripper ad espansione

15 Minimizzare il numero di elementi di connessione da evitarepreferibile

16 Utilizzare gli stessi elementi di connessione per parti differenti da evitarepreferibile

17 da evitarepreferibile Preferire soluzioni con un minor numero di componenti

18 Evitare direzioni multiple e complesse di smontaggio 1 2 da evitarepreferibile 1

19 regole DFA regole specifiche del DFD

20 Utilizzare materiali facilmente riutilizzabili Sì Acciaio Plastica termoplastica No Plastica termoindurente Elastomero

21 Evitare inserti metallici nei materiali plastici Plastica Inserto

22 Facilitare la separazione di materiali differenti appartenenti ad uno stesso componente CRT Filo al NiCr Vetro tipo 1 (corpo) Vetro tipo 2 (schermo)

23 Rendere facilmente accessibili i punti di drenaggio da evitarepreferibile

24 Utilizzare sistemi di connessione facili da rimuovere o da distruggere

25 Prevedere un facile accesso ai punti di separazione, taglio, ecc da evitarepreferibile

26 Prevedere sistemi capaci di memorizzare la storia subita dal prodotto fino allo smontaggio LCU


Scaricare ppt "Prof. Gino Dini – Università di Pisa. Insieme di regole per progettare particolari meccanici in modo da ridurre i costi di smontaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google